Numero 510 del 15 luglio 2021

In apertura il focus su due nuove produzioni di Javier Girotto: il disco solista “Escenas” e “Santuario”, realizzato in duo con il fisarmonicista pugliese Vince Abbracciante. Abbiamo intervistato il compositore e fiatista argentino per ripercorrere il suo percorso e parlare in particolare del nuovo album solista. Per la rubrica Memoria ospitiamo il ricordo di alcuni giganti della musica che ci hanno lasciato recentemente. Il compositore Luigi Cinque ricorda Jivan Gasparyan, Jon Hassel e Frederic Rzeski, mentre Flavio Poltronieri ricorda Angélique Ionatos. Proseguiamo con la recensione di “Fragments des Cérémonies Soufies. L’invitation à l’extase” di Kudsi Erguner & Lâmekân Ensemble, curata da Giovanni De Zorzi. Ancora, ci occupiamo del doppio album antologico “Treacle & Bread” dell’organettista inglese Rod Stradling e di “No Fixed Abode”, debutto dei nord-irlandesi Trú. Dal Salento arriva l’interessante “Cantu de lunedì”, disco di esordio di Anna Sabato. Offriamo, poi, un viaggio in Calabria attraverso il volume “Calabria Sound System” (con allegati due CD e un DVD di registrazioni sul campo) di Antonello Lamanna e il disco “Intrecci Sonori. Tracce di un ecosistema acustico in Calabria”, curato da Valentino Santagati. Segue la recensione dell’album eponimo di Gabriele Muscolino. Infine, a chiudere #Foolkmagazine510 è Pedro Rodrigues sul palco del Kriol Jazz Festival a Capo Verde nel 2019 nello scatto di Valerio Corzani.
 
Editor's Note
As an opener, we focus on Javier Girotto’s latest recordings, his solo album “Escenas” and "Santuario", released with the Apulian accordionist Vince Abbracciante. We speaks to the composer and Argentinean composer and wind instrument player to recall his career and hear particularly about his new solo album. For the Memory column we commemorates giant artists who have recently passed away. So the composer Luigi Cinque writes about Jivan Gasparyan, Jon Hassel and Frederic Rzeski, whilst Flavio Poltronieri remembers Angélique Ionatos. We continue with a Giovanni De Zorzi’s review of Kudsi Erguner & Lâmekân Ensemble’s “Fragments des Cérémonies Soufies”. We then deal with “Treacle & Bread”, a double anthology recalling the career of the English melodeon player Rod Stradling, and “No Fixed Abode”, the stunning debut of the Northern from the Irish band Trú. From Salento hails Anna Sabato with her debut release “Cantu de lunedì”. Then we offer a trip to Calabria through Antonello Lamanna’s “Calabria Sound System”, a book including two CDS and a DVD, and the album “Intrecci Sonori. Tracce di un ecosistema acustico in Calabria”, edited by Valentino Santagati. It follows Gabriele Muscolino’s eponymous record. Finally, to close #Foolkmagazine510 is Pedro Rodrigues at the Kriol Jazz Festival in Cape Verde in 2019 featured in Valerio Corzani’s pic.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di Blogfoolk

COVER STORY
MEMORIA
WORLD MUSIC
VIAGGIO IN ITALIA
LETTURE
STORIE DI CANTAUTORI
CORZANI AIRLINES

L'immagine di copertina è un'opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)

Nessun commento