Notizie

Le principali novità dall'Italia e dal mondo della musica trad e world...

Censimento Internazionale dei Liutai e Archettai 2023
dbStrings 3.0

dbStrings indice il Censimento Internazionale 2023 dei Liutai e Archettai che costruiscono, riparano, restaurano strumenti o archi per violino, viola, violoncello, contrabbasso. La partecipazione è gratuita. Con i dati raccolti si amplierà l'elenco dei liutai e archettai professionisti e realizzerà un albo apposito per i liutai e archettai amatoriali. Verranno realizzate nuove schede base nei rispettivi albi e si completerà così la mappa interattiva dei Liutai e Archettai in attività. Inoltre verranno realizzati dei nuovi metodi che permetteranno agli utenti di fare delle ricerche più specifiche.  I dati devono essere relativi a singoli artigiani e non a laboratori, negozi o aziende. La raccolta dei dati viene suddivisa in 7 passaggi: - dati personali (nome, cognome, professionista/amatoriale etc.) - dati del laboratorio (indirizzo) - contatti (sito web, email, telefono, cell etc.) - servizi disponibili (costruzione, riparazione/restauro, vendita etc.) - adesione ad associazioni di categoria - biografia - credenziali di accesso.
Nel caso in cui l'utente che partecipa al censimento fosse già presente nell'albo dei liutai e archettai di dbStrings, i dati verranno usati per completare o aggiornare quelli già presenti. Una volta terminato l’inserimento dei dati, questi verranno verificati, pubblicati e resi pubblici. All'esito i partecipanti riceveranno un email con le credenziali che consentiranno di accedere al profilo e poterlo così aggiornare o completare in totale autonomia.
_____________________________________________________________________________________

CI PENSERA’ IL TEMPO
feat. Musica Nuda e Alessandro Gwis
LA FOCUS TRACK DI DIECI, IL NUOVO ALBUM DI GIACOMO LARICCIA
Sui digital store e in radio dal 20 gennaio 2023
“Un meccanismo fragile e prezioso che conserva soltanto i piaceri”
 
È Ci penserà il tempo, feat. Musica Nuda e Alessandro Gwis la focus track di DIECI, il nuovo album del cantautore romano, di stanza a Bruxelles, Giacomo Lariccia, in uscita il 21 gennaio per Avventura in musica/Salty Records.  “Ho notato che, con il passare del tempo, la mia memoria seleziona e conserva solo i ricordi migliori sfumando il dolore delle esperienze negative – dice Giacomo Lariccia. È sicuramente un meccanismo di autoprotezione, che tuttavia permette di rileggere la vita con maggior distacco dalle ferite e maggior benevolenza verso sé stessi.” Ci penserà il tempo, nella versione del disco DIECI, è stato impreziosito dalla voce di Petra Magoni, le corde di Ferruccio Spinetti, i tasti di Alessandro Gwis. Petra Magoni ha registrato la sua parte nei primi mesi del 2022, direttamente a Bruxelles, nello studio di registrazione di Marco Locurcio. Petra è una cantante eccezionale e fino a qui non aggiungo niente di nuovo a ciò che già si conosce di lei. Ha un carattere molto forte, artisticamente parlando, ma riesce a mettersi al servizio della musica che interpreta e, cosa che mi ha molto colpito è una persona che crea legami umani importanti con chi sceglie di collaborare. Il nostro incontro non è stato solo uno splendido momento artistico ma anche una piacevole sorpresa umana. È conosciuta nel mondo per il suo duo con Ferruccio Spinetti, Musica Nuda, voce e contrabasso. Una formazione davvero particolare che le permette di mettere in primo piano le sue caratteristiche vocali fuori dal comune. Ferruccio Spinetti, contrabbassista dalle mille collaborazioni artistiche nonché membro della Piccola Orchestra Avion Travel, ha registrato la sua parte in Italia nel suo studio di fiducia.
Ci penserà il tempo anticipa DIECI, il nuovo album di Giacomo Lariccia, in uscita su CD il 21 gennaio, in contemporanea al concerto di presentazione del disco, in programma all'Espace Lumen di Bruxelles con la stessa Petra Magoni come ospite d'eccezione. Per me – racconta Giacomo Lariccia - 10 rappresenta il momento giusto per fermarmi, celebrare la musica fatta fino ad oggi e accogliere a bordo vecchi compagni di strada e nuovi amici. DIECI sono gli anni della mia musica. DIECI è il titolo del mio nuovo album: 18 canzoni e una traccia fantasma. DIECI è una festa lunga 4 mesi per condividere con voi lo stupore e la bellezza che la musica trasmette. DIECI è l'Italia che passa per Bruxelles. DIECI è lo spazio per ripartire di nuovo. Fermarsi e osservare. La pausa e la contemplazione, come ogni movimento dell’anima, posso apparire ad un primo approccio fondamentalmente inutili. Il mio carattere mi ha sempre portato ad evitare le soste: ho sempre sentito dentro di me una spinta a continuare a testa bassa, nonostante tutto. Con il passare degli anni, invece, mi sono reso conto che fermarsi è importante, spesso salutare e a volte necessario. DIECI è la pausa di cui sentivo il bisogno. Una pausa libera, scelta, determinata da una necessità dell’anima che segue quasi tre anni di interruzione forzata per la pandemia che ha sconvolto il mondo. Accogliere ospiti e amici nella mia vita musicale, fare spazio, mettendomi da parte anche a costo di perdere il controllo, mescolare accenti, provenienze e sensibilità diverse è sorprendente. Nella musica, come nella vita, il controllo è un’illusione: la vita e la musica sono molto più potenti di tutti i nostri sforzi e lo stupore dell’arte proviene spesso da quello che non ti aspetti. Celebrare è un verbo con il quale ho poca familiarità, forse perché trovo più facilità nel pianificare un percorso futuro che nel compiacermi di ciò che è passato. Alzare la testa dalla vita di tutti i giorni e, senza falsa modestia, mettere in risalto di quanto di buono si è fatto non è mera autogratificazione ma significa dare il giusto valore al proprio impegno. DIECI è per me tutto questo e molto altro. Respirare, osservare la musica creata fino ad oggi, compiacersi per gli ostacoli superati, festeggiare insieme a vecchi compagni di strada e nuovi amici, celebrare la bellezza che si è riusciti a creare, curare le tracce delle cadute sulle ginocchia, rimettersi in piedi, guardare l’orizzonte. 16 artisti hanno accettato di partecipare a questo progetto e interpretare la mia musica mescolando accenti e sensibilità. Le registrazioni di questo disco sono state fatte in giro per il mondo da Los Angeles a Bruxelles, da Toronto a Roma. In queste e in altre città un filo immaginario ha tessuto il telo della mia musica unendo l’Europa con il continente africano e nord-americano. Tra questi ci sono: Petra Mangoni e Ferruccio Spinetti (Musica Nuda), Giulio Carmassi (USA), Peppe Voltarelli, Marco Calliari (Canada), Erica Boschero, Finaz e Ramòn della Bandabardò, Borrkia, Tommaso Novi, Honoré Kauadio percussionista senegalese (World music – Senegal), Francesco Fry Moneti (violinista Modena City Ramblers), Ange Nawasadio cantante congolese (World music – Congo), Silvye Nawasadio, cantante congolese (World music – Congo) e Alessandro Gwis, pianista. "Dieci" è inserito nel progetto Migrazioni Sonore, il progetto di internazionalizzazione della musica e della cultura italiana che l’Associazione di promozione sociale Salty Music APS porta avanti, dal 2015, nei paesi francofoni europei ed extra europei, e ha ottenuto il sostegno dell'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles e del Comites (Comitato degli Italiani all'estero) Belgio.
_____________________________________________________________________________________

Musica Nuda compie 20 anni
Guardami
Il nuovo singolo in uscita martedì 10 gennaio a marzo il nuovo album e tour
  
Esce martedì 10 gennaio “Guardami”, il nuovo singolo del duo Musica Nuda, composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, in occasione del ventennale della loro unione artistica. Il brano, composto da Spinetti e Frankie hi-nrg mc, con i testi di Luigi Salerno, anticipa l’uscita di un nuovo album che vedrà la luce a marzo per l’etichetta 6T3, insieme a un tour in programmazione che toccherà tutte le principali città italiane. Il 10 gennaio del 2003, al Tam Club di Grottazzolina, in provincia di Fermo, si esibirono per la prima volta Petra e Ferruccio. Vent’anni dopo, lo stesso giorno, salgono sul palco del Teatro delle Api di Porto Sant’Elpidio per festeggiare la loro lunga amicizia e un sodalizio artistico che li ha resi celebri in Italia e all’estero.
_____________________________________________________________________________________

MENTRE QUALCUNO NASCE A BELGRADO’, IL BRANO CHE ANTICIPA IL NUOVO ALBUM DI INEDITI DI CARLO VALENTE 
In uscita lunedì 16 gennaio 2023

Mentre qualcuno nasce a Belgrado è la nuova canzone di Carlo Valente, nei digital store e in rotazione radiofonica da lunedì 16 gennaio 2023. Il brano anticipa il nuovo album di inediti del cantautore reatino, Metri quadrati, in uscita il 6 marzo in CD e vinile per l’etichetta Totosound. «Prendersi cura dei pensieri è come prendersi cura delle cose – racconta Carlo Valente della canzone. Immaginare i luoghi più sperduti e gli avvenimenti che in qualsiasi momento sarebbero potuti accadere nel mondo salva dal vuoto, ti lascia aggrappare a un qualcosa, ti insegna a pensare. La quarantena ci ha restituito una appartenenza collettiva, smarrita da tempo. Il soffrire insieme ha livellato i piani di un universo in cui continuano a vincere le diseguaglianze. Ha lasciato riemergere l'urgenza, la forza delle idee, la velocità. Nel ritornello, il nodo principale: due immagini contrapposte. L'acquisto del pane, da una parte, che da gesto passivo diventa il frammento più liberatorio della giornata, un bambino che (non) nasce a Belgrado, dall'altra. Questa canzone non salverà nessuno. Ha salvato me».  Una canzone potente con chitarre, tastiere, basso e batteria in gran spolvero per l’apertura del nuovo album del cantautore reatino, nella cinquina delle Targhe Tenco opera prima con il disco d’esordio Tra l’altro, e tra i vincitori delle Targhe Tenco album a progetto con Voci per la libertà, Una canzone per Amnesty (2018) e Adoriza, Viaggio in Italia. Cantando le nostre radici (2019).
____________________________________________________________________________________

‘ELEONORA’ IL NUOVO BRANO CHE ANTICIPA L’ALBUM DI INEDITI DI DANIELE DE GREGORI
In uscita venerdì 13 gennaio

Eleonora è il nuovo brano di Daniele De Gregori, cantautore che si è conquistato un posto di tutto rispetto nella nuova generazione della canzone d’autore italiana, con la vittoria di premi prestigiosi e una scrittura efficace ed originale. Nella storia personale di Daniele De Gregori questo brano ha un valore affettivo imparagonabile a qualunque altro, e anche per questo è stato scelto per anticipare e rappresentare il nuovo album di inediti, in uscita ad aprile, “Cura”.  Scritta per un’occasione speciale, “Eleonora”, sui digital store e in rotazione radiofonica da venerdì 13 gennaio 2023, è una canzone completamente nuda.  Chiara e forte come i sintomi dell’amore quando ci si abbandona all’altro, diretta come quegli sguardi che sanno tutto del futuro eppure si stupiscono ogni giorno. Sa di tanti anni passati a non nascondersi più, di risate, pizze mangiate sul letto e smorfie imparate a memoria.  Una canzone talmente personale da rimanere nel cassetto alcuni anni per poi tornare alla luce grazie a una persona che ora non può più ascoltarla e che l’ha resa quindi per sempre preziosa.  Scoprirsi è la chiave, riconoscersi è la cura.
_____________________________________________________________________________________

SUD SOUND SYSTEM:
esce oggi il nuovo singolo “Frise Toste”
(One Love Records)
 
Fuori oggi, lunedì 19 dicembre, il nuovo atteso singolo dei SUD SOUND SYSTEM, intitolato FRISE TOSTE. Lo storico gruppo del panorama reggae italiano, che ha fatto dell’uso del dialetto salentino una caratteristica fondamentale delle sue produzioni, ci regala un brano che affonda le radici nella tradizione per diventare un inno universale, dedicato all’intraprendenza e alla perseveranza. FRISE TOSTE, infatti, trae ispirazione dalla cultura salentina: partendo dal dialetto e utilizzando la metafora del celebre piatto, i giamaicani d’Italia incitano a non fermarsi di fronte alle grandi sfide, proprio come le friselle che sembrano apparentemente troppo dure da mangiare, ma in realtà sono squisite. “Quello che non ti uccide ti rende più forte e spesso bisogna lottare per riuscire a realizzare i propri sogni, ma sono proprio i risultati ottenuti più duramente che danno soddisfazioni le più grandi." La base musicale strizza l’occhio alle sonorità che infiammavano i party jamaicani e non alla fine degli anni ’80. La struttura è semplice e potente, frutto dell’alchimia tra basso, batteria, tastiera, le chitarre di Papa Leu e i fiati, affinati nel Sud Sound System Studio. Le mani di Duccio B, del One Love sound e Delta, giovane produttore romano, hanno dato forma ai mix con le voci e i mastering finali, realizzati presso il Sottoscala Recording Studio di Roma.
_____________________________________________________________________________________

‘QUANNO TU RIRE’
LA NUOVA CANZONE DI FRANCESCO FORNI 
Esce venerdì 16 dicembre ‘Quanno tu rire’, ultimo capitolo della parentesi in dialetto napoletano del percorso cantautoriale di Francesco Forni.

«In UNA SCENEGGIATA (album di Forni uscito a marzo 2022 per l’etichetta SoundFly, ndr) ho voluto mantenere una componente reverenziale nei confronti della musica napoletana e dei suoi illustri protagonisti, rendendo omaggio alle sonorità, agli strumenti, alle armonie, alle strutture – racconta Forni. Questo viaggio intenso nella canzone napoletana mi ha arricchito in più modi, ma in particolare nel canto e nella scrittura. QUANNO TU RIRE è una canzone che ferma il momento in cui si riconoscono i segni dell’amore, nelle espressioni, negli sguardi e nella grazia della persona amata. Se è vero che non posso ricondurre arrangiamenti e sonorità ad una specifica cultura, riconosco che il lirismo e la delicatezza del canto e delle parole di questa canzone sono elementi che fanno parte del bagaglio di cui ho fatto tesoro affrontando UNA SCENEGGIATA».
_____________________________________________________________________________________

Puglia Sounds Plus 23
166 progetti musicali finanziati da Puglia Sounds Plus 2023: 24  nuove produzioni discografiche,
13 nuove produzioni multimediali, 35 tour in Italia per un totale di 162 concerti, 36 tour all’estero per un totale di 184 concerti, 58 operatori pugliesi alle fiere musicali internazionali.


Il 2023 inizia nel segno della musica. Sono 166 i progetti che diffondono la cultura musicale pugliese ammessi al finanziamento dei bandi Puglia Sounds Record 2023, Puglia Sounds Producer 2023, Puglia Sounds Tour Italia 2023, Puglia Sounds Export 2023, Puglia Sounds Export 2023: fiere e convention 2022 che rientrano in Puglia Sounds Plus, la linea di intervento per sostenere e rilanciare il comparto musicale lanciata nel 2020 da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato dal Teatro Pubblico Pugliese. 166 progetti musicali -  da realizzare nel periodo compreso tra il 10 gennaio e il 30 giugno 2023 -  tra nuove produzioni discografiche, produzioni multimediali, tour e concerti in Puglia, Italia e all’estero selezionati tra le 416 istanze ricevute (319 le istanze ricevute nel 2022). Un risultato che continua a confermare l’efficacia dell’azione ideata in piena emergenza sanitaria per accompagnare il rilancio dell’attività di artisti, operatori, etichette discografiche, produttori, agenzie di booking, organizzatori di concerti e festival. Gli avvisi – realizzati nell’ambito del piano straordinario denominato Custodiamo la Cultura con il quale la Regione Puglia sta sostenendo, da inizio pandemia, le filiere del Turismo e della Cultura – sono infatti finalizzati al sostegno del settore con interventi specifici sulla produzione artistica, discografica, la circuitazione in Puglia, Italia e l’attività all’estero.
“Il 2023 si apre con un investimento di circa 600 mila euro sulla musica pugliese. Puglia Sounds Plus è una delle colonne portanti della strategia culturale regionale – il commento del presidente Michele Emiliano – attraverso i bandi, che registrano una crescente partecipazione, sosteniamo il comparto della musica incidendo in maniera concreta nel lavoro di artisti e operatori. La musica è un settore strategico che stiamo rafforzando attraverso le azioni di Puglia Sounds, progetto riconosciuto e apprezzato a livello nazionale”.
“Con questi 166 progetti musicali riprendiamo le azioni rivolte allo sviluppo del sistema musicale pugliese – dichiara Grazia Di Bari, consigliera regionale delegata alle politiche culturali – Come di consueto con questi bandi da una parte rendiamo più solide le attività dei soggetti senior più consolidati e dall’altra accompagniamo lo sviluppo dei soggetti young con l’obiettivo di valorizzare un settore, quello musicale, che è fondamentale anche per la riconoscibilità internazionale della Puglia”.
"Qualità e quantità sono anno dopo anno i comuni denominatori di Puglia Sounds Plus  – il commento di Cesare Veronico, coordinatore artistico di Puglia Sounds/Medimex – continuiamo a registrare una straordinaria adesione ed investire su progetti di ottima qualità. Con questo investimento di quasi 600 mila euro, che si riferisce ai primi sei mesi del 2023, continuiamo ad accompagnare il settore in tutte le fasi, dalla produzione alla promozione internazionale. Infine vorrei sottolineare che sempre più frequentemente alcuni degli album sostenuti da Puglia Sounds scalano le classifiche ed ottengono riconoscimenti nazionali e internazionali. Puglia Sounds contribuisce così alla costante crescita e valorizzazione dei musicisti ed operatori pugliesi del settore”.
“Proseguiamo anche nel 2023 nel processo di rafforzamento e sviluppo del sistema culturale pugliese con investimenti per 596 mila euro a sostegno delle produzioni artistiche, discografiche e programmazione di musica pugliese sul territorio regionale, nazionale e internazionale – il commento di Claudia Sergio, Dirigente responsabile progetti regionali Teatro Pubblico Pugliese – A tanto ammonta l’investimento per la realizzazione dei 166 progetti selezionati da commissioni di esperti che consentiranno di valorizzare e promuovere ulteriormente  la creatività e la produzione musicale regionale attraverso la crescita e lo sviluppo degli operatori e degli artisti del settore della musica. La qualità dei progetti conferma la validità ed efficacia  della strategia che Regione Puglia e TPP-Consorzio regionale per le Arti e la Cultura hanno perseguito e continuano ad attuare e che ha portato la Puglia ad essere riconosciuta come best practice a livello nazionale ed internazionale. Il mio ringraziamento va a tutto lo staff di Puglia Sounds, instancabile, e alle commissioni di esperti che hanno svolto insieme e in tempi brevissimi un lavoro straordinario”.
Nel dettaglio Puglia Sounds Record 2023, l’avviso pubblico che favorisce la creazione di nuove produzioni discografiche, ammette a finanziamento, per un totale di euro 180 mila,  24 nuove produzioni discografiche (14 senior e 10 young)  di Pippo D’Ambrosio, Marchio Bossa, Michele Fazio international Trio, Marco Bardoscia, Kekko Fornarelli, Nicola Conte, Freud’s Fraud, Antonio di Lorenzo, Roberto Ottaviano Pinturas, Sara Rotunno e Syntomatics. Moka Family, Roy Paci, Laioung, Salento All Stars, Giulia Clemente in arte Leea Clem, Macro, Trevor, Vienna, Aldo di Caterino, Meschino, Larocca, Lauryyn, Rosanna De Pace e infine Wepro.
Puglia Sounds Producers 2023, l’innovativo bando che favorisce la realizzazione di  produzioni e coproduzioni musicali originali multimediali e multidisciplinari  in streaming, ammette a finanziamento, per un totale di euro 80 mila, 13 progetti (8 senior e 5 young) di Sarita, Mundial, Alessia Tondo, Canzoniere Grecanico Salentino, Al Verde, Niccolò Fino, Ade, Khaossia, Kalàscima, AYSO Orchestra, Fideles, Indian Wells e Corrado Nuccini e Nother e Matilde Davoli e Makai/4VISION e infine Nakbyte.
Puglia Sounds Tour Italia 2023, il bando che incentiva la circuitazione in Italia di progetti musicali che diffondano la cultura musicale pugliese e che da quest’anno prevede una quota parte di date da svolgere in Puglia,  ammette a finanziamento, per un totale di euro 120 mila,  35 progetti di tour (13 senior e 22 young) per 163 concerti di Mezzotono, Gio Evan, Crifiu, Duo Filippo Balducci pianoforte Nicola Fiorino Violoncello, Kekko Fornarelli, Serena Spedicato, Justin Adams & Mauro Durante, Duo Vito Paternoster cello Pierluigi Camicia pianoforte, Serena Autieri e Orchestra della Magna Grecia, Monavrìl & Furano Sax Quartet, Diego Catalano, YaràkÄ, Canzoniere Grecanico Salentino, Alessia Tondo, Alessandro Campobasso, Pasquale Calò Quartet, Carolina Bubbico, Claudio Prima & Seme, Cristiana Verardo, Meschino, Radicanto, La Cantiga de la Serena, la Malasorte, Vera di Lecce, Matilde Sabato e i Windmills, Fabrizio Piepoli, Rossana De Pace, Lumenea, Louize & The Rickety Family, Gaetano Partipilo, Armstrong & The Moonwalkers, Giovanni Chirico, Dalila Spagnolo, WISM e infine Ensemble "Umberto Giordano". Puglia Sounds Export 2023, il bando che dal 2010 ha sostenuto oltre 1800 concerti all’estero, ammette a finanziamento, per un totale di euro 150 mila, 36 tour all’estero (19 senior e 17 young) per 184 concerti di Orchestra Magna Grecia, Michele Fazio, Duo Battista Liso, Maria Mazzotta, Dario Skèpisi Duo, Mezzotono, Kekko Fornarelli, Mundial, Canzoniere Grecanico Salentino, Mauro Durante & Justin Adams, Serena Spedicato, YaràkÄ, Cantastorie Project, Diego Catalano, Ludovica Rana Duo, Khaossia, Les Contes d’Alfonsina, Nidi D’Arac, Rione Junno, Elettro Mascarimirì, Pasquale Stafano Trio, Filippo Lattanzi, Antonio Maggio, Fabrizio Piepoli, La Cantiga de la Serena, Bandadriatica, Gabriele Poso, Gianna Fratta, Alessandro Campobasso, Sud Sound System, Pasquale Calò, Rekkiabilly, Vera Di Lecce, Louize & The Rickety Family, Fideles e infine Gaia Gentile.
Infine Puglia Sounds Export 2022: fiere e convention ammette a finanziamento, per un investimento di 66 mila euro,  58 operatori per la partecipazione a Eurosonic Noorderslag (Olanda), Babel Med  (Francia),  Primavera Pro (Spagna), Jazzahead! (Germania) e altre fiere musicali internazionali.
Puglia Sounds è il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale finanziato a valere sul POC PUGLIA 2007/2013 – Azione sviluppo di attività culturali e dello spettacolo” INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO