Stages

Corsi, Stage e tutto ciò che riguarda la formazione musicale in ambito folk e world

I CAMMINI DELLA LIRA
Laboratorio residenziale sulla musica turco-ottomana 
Dal 11 al 13 giugno 2022
Camini (RC)


Dall'11 al 13 giugno 2022 si svolgerà a Camini (RC) un laboratorio residenziale  sulla musica turco-ottomana tenuto dalla musicista Nagme Yarkin e dal liutaio Murat Yerden. Si tratta di una preziosa occasione per scoprire il mondo del maqam, attraverso le lezioni di due artisti di primo piano del panorama musicale turco contemporaneo. Il maqam turco è una delle espressioni della musica modale, una cultura musicale che unisce una larga fascia di tradizioni locali che vanno dal Maghreb alla Cina occidentale. Nell’ottica di riscoprire una civiltà musicale che appartiene alla nostra regione in quanto centro del Mediterraneo, il Comune di Camini, che ha fatto dell’apertura alle culture “altre” il proprio punto di forza in collaborazione con la Società della Lira, che si occupa di studiare e diffondere la cultura musicale legata a questo strumento-simbolo della regione Calabria, sarà lieto di accogliere coloro che vorranno accostarsi a questo mondo musicale così diverso eppure così vicino.


Il corso è aperto a cantanti e strumentisti di qualsiasi livello. Per reperire ulteriori informazioni visitate il sito www.liracalabrese.it e https://sites.google.com/view/icamminidellalira
_____________________________________________________________________________________

XVI ACCADEMIA INTERNAZIONALE ITALIANA DI MANDOLINO E CHITARRA
DAL 14 AL 21 AGOSTO 2022 A GENOVA


Ritorna anche per l'estate 2022 l'immancabile appuntamento con l'Accademia Internazionale Italiana di Mandolino e Chitarra che quest'anno raggiunge la sua sedicesima edizione. L'appuntamento annuale di divulgazione e approfondimento dell'arte degli strumenti a pizzico, come da sempre ci ha abituati, anche quest'anno vedrà la presenza di un team di insegnanti concertisti d'eccellenza guidati dal mandolinista di fama internazionale Carlo Aonzo. La XVI edizione estiva dell'Accademia si svolgerà a Genova, città con un passato glorioso per la storia di questi strumenti; è importante ricordare che Il primo concorso nazionale per strumenti a pizzico si svolse proprio qui nel 1892 e che pochi anni dopo, almeno 12 diverse orchestre a plettro coesistevano in questa città che si conferma quindi quale cornice ideale per questo evento culturale. L'affascinante location del Collegio Emiliani situata nel bellissimo borgo di Nervi, affacciata a strapiombo sul Mare Ligure, ospiterà per la quarta volta dal 2018 tutte le attività di questo campus estivo di perfezionamento musicale, mettendo a disposizione le aule, lo splendido chiostro, la terrazza, il teatro, la cappella, nonché le camere ed il servizio di ristorazione, creando un ambiente raccolto e funzionale, ottimale per un'entusiasmante e coinvolgente esperienza di musica d'insieme e di pratica orchestrale. Ideatore e anima dell'iniziativa è il noto mandolinista savonese Maestro Carlo Aonzo, fondatore e direttore artistico dell'associazione Accademia Internazionale Italiana di Mandolino; docente e divulgatore del mandolino classico italiano, strumento a corde entrato di diritto nell'immaginario collettivo a rappresentare l'italianità nel mondo; Aonzo ha collaborato con numerose istituzioni musicali italiane e straniere e con musicisti di grande rilievo e nella sua lunga carriera ha vinto premi prestigiosi e ricevuto esclusivi riconoscimenti. Per questa XVI Edizione dell'Accademia, che accoglie partecipanti di tutte le età e livello tecnico, provenienti da Australia, Stati Uniti, Turchia, Polonia, Francia, Svizzera, Regno Unito, Irlanda e l'intera penisola italiana, il direttore Aonzo verrà affiancato da considerevoli docenti concertisti quali la star statunitense di musica folk tradizionale John Kirk, l'inimitabile interprete del mandolino napoletano Michele De Martino, il Maestro italo-francese di esperienza internazionale Fabio Gallucci, l'esperto didatta di chitarra flamenca Roberto Margaritella e il Maestro Cristiano Alasia solista classico e profondo conoscitore della tradizione tanguera.

Tutte le informazioni per l'iscrizione si trovano sul sito www.accademiamandolino.com dove verrà anche pubblicato il calendario degli eventi aperti al pubblico.

_____________________________________________________________________________________

ANDREA DE SIENA
CORSO DI PIZZICA E TARANTELLE 
A ROMA
SCUOLA DI PIZZICA DI SAN VITO 


Ripartono i corsi di pizzica e tarantelle della Scuola di Pizzica di San Vito a Roma con Andrea De Siena. 
Ricomincia la danza, nonostante i disagi dovuti alla pandemia. Andrea sarà presente con 3 sedi nella capitale (Roma Uno, Renato Greco Dance Studio e The Living). I corsi sono rivolti a tutti coloro i quali vogliono iniziare o proseguire un percorso nel mondo delle danze di tradizione del Meridione. In particolare il focus sarà posto sulla pizzica (Salento), sulla tammurriata della zona dell'agro nocerino (Campania) e su alcune tarantelle calabresi. L'obiettivo sarà quello di evidenziare le differenze tra le danze delle varie aree, mantenendo allo stesso tempo uno sguardo d'insieme che permetterà di tenere unito un filo coreutico a cui daremo il nome di Tarantella. Una parte importante sarà dedicata al ballo e alla pratica degli elementi che vengono fuori nel corso della lezione. Il metodo utilizzato prevede una sorta di stratificazione che fa sì che le varie fasi della lezione non siano staccate ed indipendenti, ma conseguenti.
Il corso sarà diviso per livelli e avrà cadenza settimanale:
Il corso Base - un percorso adatto a tutti quelli che intendono affacciarsi per la prima volta al mondo della danza tradizionale: musiche, passi e caratteristiche del ballo saranno elementi introdotti gradualmente rispettando il livello medio del gruppo, cercando di addentrarsi nella cultura del sud Italia. Obiettivo del corso sarà quello di rendere autonomi gli allievi nei confronti della danza tradizionale, fornendo gli strumenti necessari per un ballo comodo e consapevole.
Il corso Intermedio/avanzato - le specificità delle danze studiate andranno di pari passo allo studio della tecnica ed all’ascolto delle differenze musicali. Variazioni sui passi, studio della tecnica individuale, ricerca dell’approccio al ballo di coppia saranno i temi da affrontare con sempre maggiore profondità per coloro i quali hanno iniziato da poco un percorso nella danza tradizionale.

SEDI E ORARI

Ogni martedì presso Roma Uno (largo Ascianghi 4), Trastevere
20:00/21:00 corso base - 21:00/22:00 corso intermedio/avanzato

Ogni mercoledì presso Renato Greco Dance Studio (via Ruggero Leoncavallo 16), zona Salaria/Nomentana
19:00/20:00 corso base - 20:00/21:00 corso intermedio/avanzato

Ogni giovedì presso The Living (via del Mandrione 103), Pigneto
19:20/20:20 corso base - 20:20/21:20 corso intermedio/avanzato

CONTATTI
scuoladipizzicadisanvito@worldmusicacademy.it
Whatsapp: +393487932055
_____________________________________________________________________________________

_____________________________________________________________________________________

SCUOLA DI MUSICA POPOLARE DI FORLIMPOPOLI
CORSI INSEGNANTI 2021 2022
Da Ottobre 2021 a giugno 2022 corsi individuali, collettivi e stage


ARPA CELTICA Aiko Taddei
BANDONEóN Giampiero Medri
BODHRáN IRLANDESE, CUCCHIAI Fiorenzo Mengozzi
BOMBARDA BRETONE Walter Rizzo
CHITARRA, TRES, UKULELE Filippo Lucchi
CHITARRA BATTENTE E I RITMI DEL SUD Giancarlo Siano (novità 2021)
CLARINETTO Stefano Fariselli (novità 2021)
CORNAMUSE FRANCESI ED A IMPIANTO CELTICO Walter Rizzo
DIDJERIDOO Filippo Fiorini
DULCIMER CANTATO Marie Rascoussier (Novità 2021)
FISARMONICA Bardh Jakova
FLAUTO DOLCE E OCARINA Emanuela Di Cretico
GHIRONDA Walter Rizzo
IMPROVVISAZIONE JAZZISTICA E ARMONIA JAZZ Stefano Fariselli (novità 2021)
NEY, KAVAL, GAJDA, TAPAN Fabio Resta
ORGANETTO DIATONICO Giampiero Medri/Andrea Branchetti
PERCUSSIONI AFRO E LATINOAMERICANE: DARBOUKA, CONGAS, BONGOS, DJAMBÈ, TIMBALES, BATÁ, BATTERIA LATINA, HAND PAN Paolo Marini
PLETTRI: MANDOLINO, MANDOLA, BANJO TENORE, BOUZOUKI Fabio Briganti
SASSOFONO Stefano Fariselli (novità 2021)
SEGA MUSICALE iampiero Medri
SITAR, RAGA DEL NORD INDIA Marco Nervegna
TABLA INDIANA Andrea Cantarelli
TAMBURELLI ITALIANI Gian Luca Babini
TOMBAK, TAMBURI A CORNICE, DARBOUKA Gian Luca Babini
UILLEANN PIPES Corso di base per cornamuse irlandesi a mantice Matteo Rimini
VIOLINO Gioele Sindona
VIOLINO POPOLARE Fabio Briganti
ZAMPOGNA A CHIAVE ITALIANA Marco Tadolini
 
Corsi di Musica d’insieme (per strumentisti e principianti)
FOLKLORE CUBANO E RITMI DELLA SANTERIA (AVANZATO) Paolo Marini
LABORATORIO DI MUSICA PER CONCHIGLIE Antonio Coatti
LABORATORIO MUSICHE DEI BALCANI Bardh Jakova
MUSICHE DI AREA CELTICA Davide Castiglia
ORCHESTRONA DELLA SMP Davide Castiglia
 
Corsi Collettivi
ANTIGINNASTICA PER MUSICISTI Marie Rascoussier
A PIÙ VOCI Sperimentazioni polifoniche sul canto politico e popolare PAOLA SABBATANI
LA CANZONE RINASCIMENTALE Jule Bauer
Dedicato all’interpretazione del repertorio vocale rinascimentale e del primo barocco
QUATTRO PASSI NEL FOLK Stile di coppia e di gruppo nelle danze popolari Antonella Giorgini / Nadir Pepoli
TEORIA MUSICALE E SOLFEGGIO Gioele Sindona, Giampiero Medri, Andrea Branchetti
VIDEOSCRITTURA ED EDITORIA MUSICALE Filippo Lucchi
VOCI DI TERRA Laboratorio teorico pratico sui canti di tradizione orale Gabriella Aiello
 
Corsi pluriennali
EUROPEAN NYCKELHARPA TRAINING (www.nyckelharpa.eu) (Per viola d’amore a chiavi) Marco Ambrosini, Didier François, Annette Osann, Ditte Andersson, Jule Bauer
 
Workshop
ARTE DEL PALCO, LABORATORIO DI PRESENZA SCENICA Fabio Ambrosini
GETTING THE GROOVE Tra Francia e Irlanda, si balla con l’arpa (brani, tecniche, accompagnamenti Antonella Pierucci, Adriano Sangineto
L’ORCHESTRA VOCALE (Circle song, improvvisazione d'”assieme) e Tecnica Vocale Luisa Cottifogli
 
Iscrizioni sempre aperte, rivolgetevi alla segreteria
Tel.: +39 3891005150 + 39 0543 444621
Scuola di Musica Popolare APS, Piazza Fratti, 2 47034 Forlimpopoli (FC)
per partecipare ai corsi è indispensabile l’adesione all’associazione
 
Info e iscrizioni
3891005150 email: marcobartolini65@gmail.com
_____________________________________________________________________________________

La Città della Canzone 2022
Torna La Città della Canzone, workshop di scrittura collaborativa per giovani cantautori con Francesco Pellegrini e Dente
Dal 10 al 14 maggio a Cremona
Cremona. Torna “La Città della Canzone” il workshop di scrittura collaborativa per giovani cantautori aperto a studenti, musicisti ed appassionati. Un’opportunità per chi fa musica e ha voglia di confrontarsi con alcune delle firme più importanti della scena cantautorale italiana. Quest’anno a tenere le fila Dente e Francesco Pellegrini. Ecco come partecipare. 


Nella cornice della città lombarda di Cremona, dal 10 al 14 maggio, torna La Città della Canzone, workshop gratuito e dedicato a giovani cantautori arrivato alla sua settima edizione. Un laboratorio innovativo che mette al centro musica, parole e il processo creativo che fa nascere una canzone. Il tutto in una location unica e prestigiosa: la sede del Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell'Università di Pavia, uno dei più importanti dipartimenti di studi musicologici in Italia e in Europa.
Negli anni il workshop ha attirato decine di giovani cantautori provenienti da tutta Italia, che hanno avuto l’occasione di confrontarsi faccia a faccia con musicisti, arrangiatori, parolieri. Partendo dalla domanda “nasce prima il testo o la musica?”, le guide hanno accompagnato il percorso di scrittura di una canzone, attraverso il confronto tra pari e il lavoro di gruppo. Quest’anno a prendere le redini saranno Francesco Pellegrini - polistrumentista, insegnante e produttore appassionato, autore di lungo corso nell’ambiente della canzone italiana, con alle spalle un percorso che l’ha visto sui palchi e in studio insieme a Motta, Nada, Andrea Appino e gli Zen Circus - e Dente, una voce che dal 2006 anima con il suo carattere e la sua sensibilità unica la produzione della canzone d’autore. 
La settimana di workshop si conclude con un concerto finale – quest’anno il 14 maggio nella cornice meravigliosa del cortile del Circolo ARCI Arcipelago di Cremona –, tre provini registrati che rimangono nel nostro archivio e, soprattutto, nella testa e nei cuori di tutti quelli che hanno preso parte a questo esperimento collettivo.
Come partecipare? 
Per partecipare è necessario iscriversi al bando di selezione, compilando il form di iscrizione con curriculum artistico e lettera motivazionale. I requisiti: età compresa tra i 18 e i 35 anni. La scadenza è il 19 aprile. Partecipazione gratuita.
Ricordiamo gli amici che hanno avuto il ruolo di guide e relatori nei nostri laboratori, in ordine cronologico dal 2013, Lello Voce e Frank Nemola, Chiara Morucci e Mariapia De Vito, Alessandro Fiori, Vittorio De Scalzi, Marco Guazzone e Bianco, Pino Marino e Fabrizio Fratepietro, Iosonouncane e Bruno Germano, Carlo Amato e i Têtes de Bois, Giancane e Bernardo Mattioni. A loro si sono aggiunti Giorgio Canali, Le Luci della Centrale Elettrica, Huw Warren, Colapesce, ad arricchire i concerti conclusivi delle diverse edizioni. Tra i cantautori che hanno partecipato al workshop nelle sei edizioni precedenti Fabrizio Fusaro, Cheriach Re, Francesco Sbraccia, Pietro Raimondi (montag/Giallorenzo), Protto, Vea, Glomarì, Chiara Effe, Cristiana Verardo e molti altri.
Il workshop e il concerto sono  organizzati dall’Associazione Culturale “La Città della Canzone”, in collaborazione con il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell'Università di Pavia (nell’ambito delle attività del gruppo di ricerca DALM - Dialogic Approaches to Living Musics), con il sostegno di Fondazione Stauffer.
_____________________________________________________________________________________

SIENA JAZZ
ACCADEMIA NAZIONALE DEL JAZZ
ANNO ACCADEMICO 2021-2022

 Corsi “SJU - Siena Jazz University”
Partono i Corsi per l’anno Accademico 2021-2022 dell’Università del Jazz di Siena
 
Con l'inizio dei corsi Corsi Triennali per il conseguimento del Diploma accademico di 1° livello prendono il via, oggi Mercoledì 3 Novembre, i Corsi per l’anno Accademico 2021-2022 dell’Università del Jazz di Siena. La prossima settimana, Mercoledì 10 Novembre, sempre presso la storica sede situata nella Fortezza Medicea di Siena, sarà la volta dei Corsi Biennali specialistici per il conseguimento del Diploma accademico di 2° livello. I corsi quest'anno saranno totalmente in presenza, rispettando tutte le normative vigenti in materia di sicurezza sanitaria, attraverso un protocollo anti-covid molto solido e articolato, al fine di garantire la sicurezza per gli studenti, i docenti e il personale, e permettere a tutti di potersi dedicare con la massima concentrazione e la dovuta serenità alla musica. I corsi di alta formazione musicale organizzati dall’Università del Jazz di Siena sono autorizzati dal Ministero e rilasciano titoli aventi valore legale, riconosciuti in Italia e nell’Unione Europea, ed equiparati ai Diplomi di Laurea Universitari, costituendo proposta formativa unica nel suo genere perché Siena Jazz oltre ad essere la prima istituzione musicale non statale in Italia a essere autorizzata dal Ministero a rilasciare Diplomi una accademici di 1°Livello, è l’unica realtà europea specializzata soltanto nell’alta formazione artistica della musica Jazz. Il Direttore Artistico e Didattico di Siena Jazz, Franco Caroni saluta così l'inizio dell'anno Accademico 2021-2022: "Siena Jazz inaugura il nuovo anno accademico grazie alla spinta propulsiva e all'entusiasmo di studenti e docenti che insieme al personale hanno condotto all'avvio delle lezioni e alla ripresa delle relazioni artistiche e degli scambi internazionali che inizieranno già da novembre e dicembre con il gemellaggio con i conservatori di Lisbona, Barcellona e Amsterdam. Altri incontri si effettueranno sempre prima della fine dell'anno con i licei musicali di Siena, Firenze, Arezzo e Pisa. Con questo è iniziato anche il rinnovamento delle attività, frutto di un impegno condiviso tra la nuova governace e il Comune di Siena. Si parte alla grande, il futuro ci attende, e la Città attende i nostri studenti e la loro presenza." Dalla fine degli anni '70, dalle aule di Siena Jazz sono passati oltre ventimila musicisti che oggi sono diventati concertisti internazionali, docenti di conservatorio e di scuole private di musica, direttori o dirigenti di scuole di musica italiane e internazionali, critici musicali, giornalisti, organizzatori. I corsi Biennali e Triennali di Siena Jazz riguardano i seguenti strumenti: pianoforte jazz, chitarra jazz, contrabbasso jazz, basso elettrico, tromba jazz, trombone jazz, clarinetto jazz, sassofono jazz, batteria e percussioni jazz, canto jazz.

Al via SJU Stage
Anno Accademico 2021/2022
Primo appuntamento: gli studenti di Siena Jazz incontrano Philip Dizack

Riprendono le masterclass internazionali, le residenze musicali e le attività performative di Siena Jazz. Saranno cinque gli appuntamenti concertistici targati Siena Jazz University che vedranno musicisti di fama internazionale esibirsi sul palco dell’Auditorium di Unistrasi (Via dei Pispini, 1 a Siena) con gli allievi dell’Accademia senese. Le performance presenteranno al pubblico i risultati didattici, a corollario delle masterclass che i docenti stranieri terranno nelle aule di Siena Jazz. I workshop, organizzati in forma di laboratorio di ricerca musicale, rappresentano momenti di confronto e alto perfezionamento artistico, e interesseranno gli iscritti ai corsi accademici di primo livello di Siena Jazz. Come tutte le attività didattiche di Siena Jazz, anche queste residenze musicali si svolgeranno a porte chiuse, in spazi sanificati e gestiti secondo le normative vigenti in materia di distanziamento e sicurezza anti-covid, secondo i protocolli adottati dall’Accademia senese, che non intende abbassare la guardia su questi aspetti. Franco Caroni, direttore artistico di Siena Jazz, presentando il programma del SJU Stage dichiara: “Nonostante il perdurare della crisi, sanitaria, economica, ma anche culturale degli ultimi tempi, la realizzazione delle residenze musicali dell’Accademia senese, riporta l’attenzione sui temi dell’incontro e del confronto come elementi imprescindibili della creazione artistica. I primo appuntamento con il grande trombettista americano Philip Dizack inaugura cinque masterclass con una proposta formativa di altissimo livello, coinvolgendo ancora una volta artisti internazionali, tra i più interessanti e significativi della scena jazz contemporanea.” Il calendario delle masterclass prevede la realizzazione dei seguenti appuntamenti:

da domenica 27 a martedì 29 marzo masterclass condotta dal trombettista americano Philip Dizack

da domenica 3 a martedì 5 aprile sarà la volta del workshop condotto dal pianista Yonathan Avishai

da domenica 8 a martedì 10 maggio conduce la masterclass il contrabbassista Demian Cabaud

da domenica 29 a martedì 31 maggio gli studenti incontreranno il cantante David Linx

da domenica 12 a martedì 14 giugno sarà la volta del SJU stage condotto dal trombettista Ralph Alessi

A conclusione del primo appuntamento in programma, e grazie alla collaborazione tra Siena Jazz e Unistrasi, il trombettista statunitense Philip Dizack si esibirà martedì 29 marzo alle ore 21.30 presso l’Auditorium in Via Pispini n.1, con gli allievi di Siena Jazz. Ingresso su prenotazione riservato a studenti, docenti e personale degli atenei senesi (rivolgersi agli uffici di Siena Jazz).

Biografia Philip Dizack
Classe ’85, il musicista statunitense Philip Dizack, originario di Milwaukee, si è cimentato con lo studio della tromba dall’età di 10 anni, e diplomato presso la Manhattan School of Music nel 2003. Cresciuto musicalmente sotto la sapiente guida di Justin Di Cioccio, Dizack ha ottenuto importanti riconoscimenti internazionali sin da prima di divenire un professionista, qualificandosi 3° al prestigioso contest Trumpet Guild Jazz Competition (2004), aggiudicandosi il National Trumpet Competition (2005) e sempre nello stesso anno anche il rinomato Carmine Caruso International Jazz Solo Competition. Considerato oggi uno dei massimi esponenti del suo strumento sul panorama jazz internazionale, Dizack oltre alle collaborazioni con i più importanti musicisti della scena newyorchese, recentemente ha firmato per la nota etichetta spagnola Fresh Sound Records.

SIENA JAZZ
SEMINARI INTERNAZIONALI ESTIVI
52ª edizione
Siena, 24 luglio/7 agosto 2022
 
Sono aperte le iscrizioni alla 52ª edizione dei Seminari Internazionali Estivi di Siena Jazz che si terranno a Siena dal 24 Luglio al 7 Agosto 2022. Edizione esplosiva con la presenza di alcuni dei più grandi musicisti dell’attuale scena jazzistica mondiale. Grande ritorno dei pianisti Gerald Clayton e Kevin Hays, così come quello del batterista americano Henry Cole. Una nuova entrata arricchirà ulteriormente il corpo docente dei Seminari internazionali, si tratta dell’arrivo del batterista afroamericano Gerald Cleaver. Come da tradizione quindi, anche per questa edizione il nucleo dei docenti che parteciperà ai Seminari di Siena Jazz racchiude il meglio delle eccellenze formative della scena jazz nazionale e internazionale, ed è per questo che i Seminari sono considerati dal MIC una delle dieci esperienze musicali di altissima formazione, l’unica nel panorama della musica Jazz nazionale. Ecco il prestigioso elenco dei docenti di questa edizione: Theo Bleckmann, Michael Mayo, Sara Serpa, Diana Torto, Avishai Cohen, Fulvio Sigurtà, Jason Palmer, Giovanni Falzone, Miguel Zenon, Maurizio Giammarco, Ben Wendel, Achille Succi, Roberto Cecchetto, Nir Felder, Lage Lund, Gilad Hekselman, Stefano Battaglia, Gerald Clayton, Kevin Hays, Harmen Fraanje, Paolino Dalla Porta, Matt Penman, Matt Brewer, Furio Di Castri, Roberto Gatto, Gerald Cleaver, Ettore Fioravanti, Henry Cole, Francesco Martinelli, Enrico Rava. Come sempre la 52ª edizione dei Seminari Internazionali estivi di Siena Jazz sarà all’insegna del fare musica, del condividere esperienze, verterà sul confronto tra i linguaggi musicali personali e le culture di paesi diversi, ma soprattutto come da anni succede, studenti di tutti e cinque i continenti si incontreranno ai Seminari di Siena scoprendo le loro affinità, si conosceranno e suonando insieme, condivideranno la passione e l’amore per questa musica.
Le iscrizioni saranno possibili fino all’esaurimento dei posti disponibili. 12 studenti di canto; 12 studenti per tromba/trombone; 12 studenti per pianoforte; 12 studenti per chitarra; 12 studenti per batteria; 12 studenti per contrabbasso e basso elettrico; 12 studenti per sax tenore, sax alto e soprano; 6 studenti di altri strumenti da inserire in classi compatibili. Ai seminari saranno ammessi i diplomati in musica jazz dei conservatori, così come di istituti musicali non statali italiani o studenti degli istituti musicali esteri equiparati. Saranno accettati anche i diplomati in musica classica dei conservatori o di istituti musicali italiani o esteri equiparati, con attività jazz concertistiche e di studio documentate, i musicisti non diplomati, ma già attivi da almeno quattro anni in ambito jazz, con attività concertistiche e di studio documentate.


PROGRAMMA DEI CONCERTI DELLA 52ª EDIZIONE DEI
SEMINARI INTERNAZIONALI ESTIVI DI SIENA JAZZ
Siena Jazz è lieta di annunciare i primi appuntamenti musicali che faranno parte del cartellone dei concerti che affiancheranno la 52aedizione dei Seminari Internazionali, che anche quest’anno, come di consueto, porteranno a Siena alcune delle eccellenze della scena jazz nazionale e internazionale, insieme a studenti provenienti da tutto il Mondo. Le formazioni sono originali, formate grazie alla disponibilità dei docenti ad esibirsi in gruppi inediti formati per l’occasione e pertanto impossibili ad ascoltarsi in qualsiasi altro festival internazionale.

24-luglio, Siena, Piazza Provenzano, ore 21,30
Concerto di apertura In memoria di Charles Mingus 
SIENA JAZZ UNIVERSITY - ORCHESTRA
Direttore: Roberto Spadoni
Solista ospite: Miguel Zenon, sassofono
In memoria di Charles Mingus

25-luglio, Siena, Piazza Provenzano, ore 21,30
"Siena Jazz Masters"
1ªparte: 
Maurizio Giammarco, sassofono; Kevin Hayes, pianoforte; Matt Penman, contrabbasso; Ettore Fioravanti, batteria
2ª parte:
Jason Palmer, tromba; Michael Mayo, pianoforte; Lage Lund, chitarra; Matt Penman, contrabbasso;
Ettore Fioravanti, batteria

26-luglio, Siena, Cortile del Rettorato, Università degli studi di Siena ore 21,30
"Siena Jazz Masters"
1ªparte:
Fulvio Sigurtà, tromba; Gerald Clayton, pianoforte; Furio Di Castri, contrabbasso; Gerald Claeaver, batteria
2ªparte:
Miguel Zenon, sassofono; Sara Serpa, voce; Roberto Cecchetto, chitarra; Furio Di Castri, contrabbasso; Gerald Cleaver, batteria

1° agosto, Siena, Piazza Provenzano, ore 21,30
CHIGIANA MEETS SIENA JAZZ “Another Silent Way”
con:
Fulvio Sigurtà, tromba; Stefano Battaglia, pianoforte; Antonio Caggiano, percussioni; Giuseppe Ettorre, contrabbasso
Allievi di Siena Jazz University
Allievi di Chigiana Summer Academy
Musiche di Miles Davis, Kenny Wheeler, Charles Mingus
Evento realizzato in coproduzione con Siena Jazz - Accademia Nazionale del Jazz 

2 agosto, Siena, Piazza Provenzano, ore 21,30
"Siena Jazz Masters"
1ªparte:
Avishai Cohen, tromba; Nir Felder, chitarra; Paolino Dalla Porta, contrabbasso; Roberto Gatto , batteria
2ªparte:
Achille Succi, sassofono; Theo Bleckman, voce; Stefano Battaglia, pianoforte; Paolino Dalla Porta, contrabbasso; Roberto Gatto, batteria

3 agosto, Siena, Piazza Provenzano, ore 21,30
"Siena Jazz Masters"
1ªparte:
Giovanni Falzone, tromba; Gilad Heckselman, chitarra; Matt Brewer, contrabbasso; Henry Cole, batteria
2ªparte:
Ben Wendel, sassofono; Diana Torto, voce; Harmen Fraanje, pianoforte; Matt Brewer, contrabbasso;
Henry Cole, batteria

Tutti i concerti sono a ingresso gratuito con l’esclusione del concerto del primo agosto: “Chigiana meets Siena Jazz”, gestito dall’Accademia Chigiana. 

Siena Jazz Accademia Nazionale del Jazz
Fortezza Medicea, 10 53100 – Siena

Per tutte le informazioni sui corsi e le attività: www.sienajazz.it
_____________________________________________________________________________________

Marco Di Battista esplora le traiettorie della musica di Lennie Tristano al Maderna Jazz Festival di Cesena
Nel seminario, Marco Di Battista illustra la personalità, lo stile musicale e le intuizioni di Lennie Tristano a partire da "C-Minor Complex", uno dei brani più significativi della sua produzione

Nell'ambito del Maderna Jazz Festival 2022, il Conservatorio Maderna di Cesena presenta "C-Minor Complex Workshop", seminario del pianista jazz e docente Marco Di Battista dedicato alla musica e alle concezioni stilistiche di Lennie Tristano. Il seminario si svolgerà sabato 21 maggio 2022, dalle 14.30 alle 18 presso la Sala Dallapiccola del Conservatorio Maderna. Il seminario si rivolge naturalmente a tutti i musicisti - non solamente ai pianisti - in quanto approfondisce, oltre agli aspetti storici, anche i temi generali della composizione e dell'improvvisazione nel jazz. L'ingresso è libero. Per partecipare, occorre inviare una mail di richiesta a eventi@conservatoriomaderna.it indicando nominativo e numero telefonico.
La figura del grande pianista jazz Lennie Tristano viene esplorata e spiegata da Marco Di Battista, a sua volta pianista jazz, autore di saggi e docente. La masterclass indaga sul modo di concepire e di affrontare la musica da parte del pianista statunitense di origine italiana, con elementi che vengono scandagliati in maniera profonda da Di Battista per andare a comprendere l'utilizzo da parte di Lennie Tristano di diversi dispositivi armonici e di  molteplici tecniche d'improvvisazione. In tal senso, il brano di riferimento al centro dell'analisi è "C-Minor Complex", brano che rappresenta una delle vette nella concezione del jazz e nello stile pianistico di Lennie Tristano. Personalità complessa, capacità cristallina sullo strumento, vita estremamente difficile, Lennie Tristano combina nella propria vicenda personale e nella sua visione estetica una quantità di fattori diversi. Riferimenti accademici e libertà espressiva danno vita ad un dialogo dialettico con i canoni del jazz: il pianista ha studiato e lavorato continuamente sul proprio approccio allo strumento per portare il suono del pianoforte ad aderire in modo totale con le proprie idee e con la sua sensibilità, decisamente fuori dall'ordinario.
Marco Di Battista, pianista jazz, ha registrato a suo nome numerosi album e ha partecipato come sideman in quelli di molti altri colleghi. Ha condiviso il palco con i più celebri jazzisti italiani ed internazionali. Nel 2012 ha dato alle stampe il libro "C-Minor Complex", un saggio analitico sull'opera di Lennie Tristano. Tra il 2014 e il 2018, ha pubblicato i tre volumi "Improvvisazione Jazz Consapevole", testi che offrono numerosi strumenti per entrare nel mondo dell'improvvisazione jazz. Ha fondato nel 2000 e dirige tuttora il webmagazine Jazz Convention. Ha insegnato "Piano Jazz", "Tecniche d'improvvisazione" e "Analisi delle Forme Jazz" in diversi conservatori italiani, ha tenuto seminari internazionali sulla musica jazz. Oggi è titolare di cattedra presso il Conservatorio Casella di L'Aquila.

Riferimenti web
_____________________________________________________________________________________

DIGRESSIONE MUSIC
presenta

Corso di Formazione alla Cultura musicale
Per un approccio più consapevole all’evoluzione artistico-culturale dell’Occidente

Il ciclo di lezioni del corso prenderà in esame l’arco temporale entro cui nasce e si sviluppa la cultura musicale occidentale. Partendo dall’esperienza della cultura classica greco-romana si giungerà alle soglie del XX secolo nel tentativo di delineare lo sviluppo e la codificazione del linguaggio musicale, che, integrato perfettamente con le altre espressioni artistiche, ha caratterizzato e configurato l’esperienza artistica dell’Occidente. Le lezioni saranno svolte con modalità differenti: lezioni frontali dialogate; ascolti guidati; esecuzioni musicali dal vivo; uscite sul territorio e viaggi nei luoghi della musica, che consentano di riappropriarsi degli spazi e delle opere d’arte (musicali in modo particolare) presenti in città e non solo. Il calendario prevede due incontri mensili a cadenza quindicinale, di norma il venerdì dalle ore 20 alle ore 21.30, a partire dal mese di gennaio 2022 fino al mese di maggio 2022. Gli incontri si terranno presso la sede di Digressione in Via Santa Colomba 6 a Molfetta per un numero massimo di 25 persone. Il corso sarà tenuto dal M° Gaetano Magarelli docente di Clavicembalo e Tastiere storiche presso il Conservatorio di Musica “U. Giordano” di Foggia.

Tematiche oggetto del corso
l’Antichità: la musica presso i greci e i romani;
il Medioevo: il canto Gregoriano come incontro di culture; la nascita della scrittura musicale; la polifonia tra Medioevo e Rinascimento;
i Tempi moderni: l’evoluzione della grafia musicale: risvolti teorici e pratici; la nascita del melodramma; l’affermazione della Scuola Musicale Napoletana; evoluzione del linguaggio melodrammatico tra Seicento, Settecento e Ottocento; la nascita di nuove forme e generi musicali ed evoluzione delle forme tradizionali; l’evoluzione degli strumenti musicali con analisi organologica di alcuni strumenti e con particolare riguardo agli strumenti da tasto.

Primo ciclo di lezioni: gennaio-maggio 2022
Il primo ciclo di lezioni, che prevede dieci incontri nell’arco di tempo che va da gennaio a maggio 2022, si propone di prendere in esame le seguenti tematiche:
gli strumenti di informazione musicale;
la musica dei primi popoli storici (egiziani, assiri, babilonesi, ebrei);
la musica greca, etrusca e romana;
il canto cristiano liturgico nel medioevo;
la monodia profana nel medioevo;
la polifonia nei secoli IX-XIII;
elementi di notazione e teoria musicale medievale;
il Trecento e il Quattrocento tra Italia e Francia;
il Cinquecento: musica vocale profana e sacra.

CALENDARIO 2022
Gennaio  Venerdì 7  Venerdì 21 ore 20/21.30
Febbraio Venerdì 11 Venerdì 25 ore 20/21.30
Marzo Martedì 8 Martedì 22 ore 20/21.30
Aprile Martedì 5 Venerdì 29 ore 20/21.30
Maggio Venerdì 13 Venerdì 27 ore 20/21.30

La partecipazione al Corso prevede una quota d'iscrizione di € 30
La quota per ogni mese è di € 15
Info e contatti: 3474250444 - info@digressionemusic.it
Le adesioni saranno accettate in ordine di arrivo
___________________________________________________________________________________

In partenza il corso webinar di supervisione musicale per cinema e tv diretto da Marco Testoni

Giovedì 19 Maggio parte il corso webinar di Music Supervisor diretto da Marco Testoni per Cineartemusica, la scuola online delle Arti Cinemusicali e Multimediali. Per informazioni generali sulla didattica e le modalità del corso sono previsti due Open Day con un incontro in streaming con il docente venerdì 6 e 16 Maggio dalle ore 18:00 (per prenotazioni contattare la mail della segreteria segreteria@cineartemusica.it). Il Corso studia le tecniche e le modalita operative della supervisione musicale nel multiforme contesto delle produzioni cinematografiche, televisive e audiovisive. Il Music Supervisor è una figura professionale sempre più indispensabile nella produzione musicale per cinema eserie tv con un ruolo di riferimento nelle varie fasi della realizzazione di una colonna sonora: dalla selezione di una playlist musicale per una scena allo screening musicale della sceneggiatura, dalla definizione dei punti musica all’interazione con le altre figure del cast (regista, compositore, produttore, montatore, fonico), dalla ricerca del mood di un commento musicale al licensing per i diritti sincronizzazione di una canzone o di un un brano di repertorio. Il programma didattico si compone di 3 moduli: una parte propedeutica dove si esamina il linguaggio della musica per cinema e serie tv, una seconda parte più tecnica dove si seguono le tre fasi tipiche della realizzazione e della creazione di una colonna sonora (pre produzione, produzione e post produzione) e infine una terza parte dove si studiano gli elementi base del licensing musicale e del diritto d’autore. In conclusione del corso gli allievi, al fine di mettere in pratica le competenze acquisite, realizzeranno una colonna sonora con canzoni e brani di repertorio su una sequenza filmica preesistente.

Informazioni generali, prenotazioni e contatti:
___________________________________________________________________________________

Masterclass e corsi estivi di Assisi Suono Sacro 2022

Torna l’oramai tradizionale appuntamento con Masterclass di Assisi Suono Sacro, che per questa Decima edizione porta il nome di UNO: aperte quindi le Iscrizioni 2022 per l’Accademia che si svolgerà quest’anno dal 25 luglio al 7 agosto 2022, come sempre, nel magico centro di Assisi. Rimane centrale la vocazione alla ricerca del valore universale della musica e del suo intrinseco rapporto con la profondità di una dimensione spirituale del fare arte. E rimangono confermati molti dei docenti che stanno scrivendo la fortuna di questa Accademia estiva suddivisi in tre sezioni fra corsi e momenti di approfondimento: corsi che preparano gli allievi all’arte della creazione e della composizione musicale, corsi classici di interpretazione musicale ed un ciclo di seminari che spazia dall’improvvisazione alle nuove frontiere della musica. Per il corso di composizione e pratica compositiva il docente sarà, anche quest’anno, Stefano Taglietti. Il corso si terrà dal 1 al 7 agosto e prevede l’esecuzione in concerto dei brani composti durante il corso e una registrazione discografica. Per il Seminario Cantante/Cantautore torna Cork Maul. Il corso si terrà dal 25 al 31 luglio e dall’1 al 7 agosto. Per quanto riguarda invece i corsi di interpretazione: il corso di flauto è a cura del Maestro Andrea Ceccomori il quale terrà anche Get Inspired, il Corso di improvvisazione per tutti i musicisti che vogliano ampliare la propria musicalità ed aprirsi  ad una esperienza a 360 gradi sulla musica, acquisendo una consapevolezza del suonare e saper gestire la comunicazione delle emozioni in musica. Il corso di arpa sarà tenuto anche quest’anno da Maria Chiara Fiorucci  che si occuperà, come ogni anno, anche del coordinamento delle classi; Il corso di clarinetto è affidato a Fabio Battistelli; quello di Santur tenuto da Alireza Mortazevi; il corso di marimba e vibrafono è tenuto dal Maestro Fabrizio D'antonio; del corso di Canto Gregoriano si occupa il Maestro Ezio Monti; del corso corso di Musica da Camera si occuperà il duo formato dalla violinista Chiara Franceschini e dall’arpista Maria Chiara Fiorucci; il corso di violino sarà tenuto anche quest’anno da Chiara Franceschini; due i corsi di pianoforte: quello con Michele Fabrizi e quello con Rosaria Dina Rizzo. Due importantissime sezioni si aprono in questa Accademia 2022: Il Corso di Orchestra (25 - 31 luglio) tenuto dai professori Paolo Franceschini (archi), Fabio Battistelli ( fiati) e Fabrizio D’Antonio ( percussioni)  e diretta da Terukatsu Komatsu con l’Orchestra d’archi Suonosfera, è rivolto a tutti coloro, italiani e stranieri, che vogliano fare esperienza d’orchestra: strumentisti, solisti, direttori. E la sezione dedicata all’Accademia di Belcanto (1-7 agosto), docenti: Natalia Mogilevskaja (stile vocale e pronuncia della lingua italiana), Irina Rindzuner (soprano, tecnica vocale, repertorio), Edward Randall (tecnica vocale, repertorio), Paolo Lardizzone (tenore, tecnica vocale, repertorio), Lena Gershuni (vocal coach).

Maggiori informazioni sui corsi e su tutti i docenti sono disponibili sul sito assisisuonosacro.eu.