Festival Canzone D'Autore

I principali festival dedicati alla canzone d'autore e al rock

SEI FESTIVAL
XV EDIZIONE
DALL’11 LUGLIO AL 27 AGOSTO
MUSICA, LETTERATURA, CINEMA NEL CUORE DEL SALENTO

VINICIO CAPOSSELA, VENERUS, ARIETE, FRANCESCO BIANCONI, CRISTINA DONÀ, CRISTIANO GODANO, PAOLO BENVEGNÙ, BOMBINO E ADRIANO VITERBINI, ROBERTO ANGELINI, COLOMBRE, GIANLUCA DE RUBERTIS, VIPRA sono solo alcuni degli ospiti della quindicesima edizione del SEI Festival. Con il claim #wecanbeheroes, dall'11 luglio al 27 agosto tra il Castello Volante di Corigliano d’Otranto e il centro storico di Melpignano, il festival salentino ideato, prodotto e promosso da Coolclub, con la direzione artistica di Cesare Liaci, proporrà un fitto programma di concerti, presentazioni, incontri, residenze artistiche e altri momenti di confronto.
Al Castello Volante di Corigliano d'Otranto il festival ospiterà Cristiano Godano (11 luglio), Gianluca De Rubertis (16 luglio), C’mon Tigre (29 luglio), i concerti finali della residenza artistica FeelM con Underspreche, JD Twitch, Populous, Valentina Magaletti, Donato Epiro, Marco Erroi, Stefano Luigi Mangia, Max Nocco, Rachele Andrioli, Kakofonico (30/31 luglio), Roberto Angelini (5 agosto), Paolo Benvegnù (6 agosto), Manu Funk e Nervi (8 agosto), Bombino e Adriano Viterbini (12 agosto), Inude e Post Nebbia (13 agosto), Oscar Giammarinaro (17 agosto), Sofia Brunetta e Tuma (20 agosto), Tutti Fenomeni e La Malasorte (21 agosto),  Yorker e L’Edera (22 agosto), Colombre e Vipera (26 agosto), Cristina Donà (27 agosto). In Piazza San Giorgio a Melpignano approderanno invece Venerus, astro nascente del cantautorato italiano (23 luglio), Vinicio Capossela, con una tappa della sua Bestiale Comedìa (3 agosto), il cantautore Francesco Bianconi, leader dei Baustelle (14 agosto), la cantautrice Ariete e il giovane artista “(un)cool” Vipra (15 agosto). 
Il festival ospiterà anche un programma di presentazioni di libri (tra gli ospiti Graziano Gala, Doriana Tozzi, Giulia Cavaliere, Francesco Bianconi, Cristò, Mattia Zecca), laboratori per bambini con Fermenti Lattici, in collaborazione con Storie cucite a mano, progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, attività per ragazzi e ragazze a cura di SwapMuseum, una sezione dedicata al cinema musicale in collaborazione con Seeyousound festival di Torino, la piantumazione di alberi in collaborazione con EcoFesta Puglia e il comune di Melpignano, e (dal 19 al 25 luglio) la residenza artistica “Club 27 - Il mio mito” a cura dell’attore e regista Ippolito Chiarello.
Purtroppo, per la situazione ancora incerta a causa del Covid19, sarà rinviato di un altro anno l'atteso live dei Pixies, promosso dal SEI Festival in collaborazione con Dna Concerti e Locus Festival. La band statunitense, una delle più importanti della storia del rock, si esibirà a Lecce il 16 agosto 2022. I possessori dei biglietti (acquistati per le precedenti date annunciate nel 2020 e nel 2021) potranno chiedere il rimborso (fino al 18 giugno - esclusi diritti di prevendita) attraverso i rispettivi canale di vendita (Dice, Ticketone o Vivaticket) o mantenere il proprio ticket e godersi il concerto tra un anno.
Il festival è realizzato con il sostegno del Fus – Fondo Unico per lo spettacolo del Ministero della Cultura, della Regione Puglia, il patrocinio dei Comuni di Corigliano d'Otranto e Melpignano, inserito, per alcuni live, nella Programmazione Puglia Sounds Live e Circuito dei luoghi 2020/2021 della Regione Puglia (FSC 2014/2020 Patto per la Puglia - Investiamo nel vostro futuro) e il supporto di Red Bull e Vini Garofano e di altri partner pubblici e privati. Mediapartner: Alpaca Music, Le Rane, The Soundcheck, Cromosomi, IndieClub, Puglia Music, Radio WAU, RKO. Prevendite attraverso il circuito Dice.tv - bit.ly/SEIFestival
Dal 2006 SEI (Sud Est Indipendente) Festival ha portato nel Salento le sonorità più interessanti della musica italiana e internazionale, offrendo al pubblico una panoramica ampia e variegata della musica dal punk al cantautorato, dal rock allo ska, dal folk ai ritmi in levare. Nelle diverse location salentine, che nelle prime tredici edizioni hanno ospitato il festival (Gallipoli, Otranto, Castello di Corigliano d’Otranto, Castro, Masseria Torcito a Cannole, Torre Regina Giovanna ad Apani, la marina di San Cataldo, Piazza Libertini, Anfiteatro Romano e Parco di Belloluogo a Lecce e molti altri), si sono alternati artisti internazionali come Kings of Convenience, Lee Ranaldo, Jon Spencer Blues Explosion, Cat Power, Suzanne Vega, Peter Hook & The Light, Skatalites, Joan as Police Woman, Finn Andrews, Patrick Watson, J.P. Bimeni & The Black Belts, Giant Sand, Hollie Cook, Gogol Bordello, Mad Professor, Bombino, Russell Leetch (Editors), gli italiani Baustelle, Calcutta, Franco126, Mannarino, Avion Travel, Negrita, Lo Stato Sociale, Truppi, Napoli Segreta, Dente, Calibro 35, Brunori Sas, Giardini di Mirò, Be Forest, Diaframma, Any Other, Lorenzo Kruger, Bud Spencer Blues Explosion, Coma_Cose, Galeffi, Eugenio In Via di Gioia, Andrea Poggio, Siberia, Canova, Colombre, Giorgio Poi, Bugo, Daniele Silvestri, Cosmo, Verdena, Tre Allegri Ragazzi Morti, Vallanzaska, Teatro degli Orrori, One Dimensional Man, La Municipàl e molte altre realtà dalla Puglia, dall'Italia e dal resto del mondo.

Info
3331803375 - www.seifestival.it
#seifestival #wecanbeheroes
_________________________________________________________________________________

Inizia domani 4 agosto, con lo spettacolo “Bestiale Comedia” di Vinicio Capossela, l’edizione 2021 di CARSICA | FESTIVAL DEI SUONI TRA LE ROCCE
fino al 6 settembre nei comuni di Marna di Ginosa, Laterza, Castellaneta, Mottole e Grottaglie.

Torna nella Terra delle Gravine a partire dal 4 agosto e fino al 6 settembre 2021, CARSICA - Festival dei suoni tra le rocce. Dopo l’interruzione del 2020 a causa dell’evento pandemico, la programmazione della IV edizione a cura di Bass Culture, prevede l’intersezione di eventi musicali con artisti singoli e gruppi polistrumentali e pop della scena contemporanea italiana, spalmati nella zona dell’arco jonico della provincia di Taranto, da Marina di Ginosa a Grottaglie, attraversando Laterza, Castellaneta e Mottola. I cinque comuni coinvolti, definiti in modo peculiare dal paesaggio carsico, ospiteranno sette serate musicali, nelle piazze e nei luoghi principali delle città, con l’obiettivo di riportare simbolicamente al centro dell’interesse comune, il valore dello spettacolo dal vivo, di favorire l’incontro del pubblico con diverse tipologie di generi musicali e di costruire un dialogo tra la musica e il territorio. Inaugura il Festival il 4 agosto a Laterza il cantautore Vinicio Capossela in Bestiale Comedìa, un concerto che celebra i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Seguirà la cantante Annalisa (11 dischi di platino e 12 dischi d’oro) l’8 agosto in Piazza Croce Rossa a Marina di Ginosa, con il tour del nuovo album Nuda10 Open Air e il 14 agosto a Mottola, il duo voce e contrabbasso Musica Nuda, composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, si esibirà in Piazza XX Settembre. Il secondo appuntamento a Laterza, nel piazzale antistante la Chiesa di San Lorenzo Martire, il 27 agosto, ospiterà il pianoforte di Remo Anzovino e il 28 agosto a Grottaglie, Cristina Donà, cantante e autrice rock, sarà in tour in Piazza San Francesco anticipando l’uscita del nuovo album deSidera. Unico evento a Castellaneta con Simona Molinari, il 04 settembre presso l’anfiteatro comunale, serata dedicata al jazz e allo swing che anticiperà l’evento conclusivo del 6 settembre a Grottaglie con Margherita Vicario, giovane attrice e cantautrice, con un felice accostamento tra cinema e musica in una performance artistica di grande rilievo.

Calendario eventi
4 agosto – VINICIO CAPOSSELA – Sagrato Chiesa Mater Domini – LATERZA (TA) ore 21:00 – Biglietto € 23,00 (disponibili su TicketOne.it)
Con Bestiale Comedìa, il cantautore celebra i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, orientando l’attenzione della sua ricerca musicale enciclopedica verso la natura e indagando in esperienze di ritualità, nelle radici mitiche della cultura destinate a decifrare la complessità dell’animo umano.

8 agostoANNALISA – Piazza Croce Rossa – MARINA DI GINOSA (TA)
ore 21:00 – Biglietto € 17,25 (disponibili su TicketOne.it)
Una delle cantanti più apprezzate e amate dal pubblico giovane, vanta collaborazioni con artisti internazionali. Presenta le canzoni di Nuda10, la nuova versione di Nuda, certificato ORO con 57 milioni di stream. La sua voce pulita tende ad avvicinarsi alle sonorità dance pop, urban ed elettropop.

14 agostoMUSICA NUDA – Piazza XX Settembre – MOTTOLA (TA)
Ore 21:00 – Biglietto € 5,75 (disponibili su TicketOne.it)
Il duo voce e contrabbasso composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, con riconoscimenti prestigiosi in tutto il mondo, presenta Verso Sud, un viaggio nel sud musicale dell’Italia e del mondo con originalità di repertorio e d’interpretazione.

27 agosto REMO ANZOVINO – Piazza Plebiscito – LATERZA (TA)
Ore 21:00 – Ingresso gratuito (prenotazione su eventbrite)
Pianista e compositore, si esibisce in un concerto che è un’esperienza emozionale irripetibile, capace di rendersi collettiva nell’ascolto e nella condivisione. E’ uno dei massimi esponenti della musica strumentale, celebrato con il Nastro d’Argento 2019.

28 agostoCRISTINA DONÀ – Piazza San Francesco – GROTTAGLIE (TA)
Ore 21:00 – Biglietto € 11,50 (disponibili su TicketOne.it)
Cantautrice apprezzata nel panorama musicale italiano, anticipa l’uscita del nuovo album “deSidera” alternando versioni minimali a echi di “elettronica preistorica”, con arrangiamenti curati da Saverio Lanza, produttore e co-autore dei suoi ultimi album.

04 settembreSIMONA MOLINARI – Anfiteatro comunale – CASTELLANETA (TA) Ore 21:00 – Biglietto € 11,50 (disponibili su TicketOne.it)
Cantautrice pop-jazz, sin dagli esordi porta i suoi spettacoli nei teatri e nei jazz club più importanti del mondo. Una voce rara, capace di impreziosire ogni brano, nella ricchezza dei testi, lascia emergere l’armonica composizione tra musica e parole. Presenta un nuovo percorso musicale partendo da una versione rinnovata di Egocentrica, il brano che l’ha portata al successo.
_____________________________________________________________________________________

SABATO 14 E DOMENICA 15 AGOSTO A BAGNOLO DEL SALENTO (LE) LA PRIMA EDIZIONE DELL' EOS FESTIVAL 
OSPITA GANG, CRIFIU, MINO DE SANTIS E FRANZA

Gang, Crifiu, Mino De Santis e Franza sono gli ospiti della prima edizione di Eos Festival che si terrà sabato 14 e domenica 15 agosto alle 21:30 in Piazza San Giorgio a Bagnolo del Salento. Ideata e organizzata da Dilinò, in collaborazione con il comune di Bagnolo del Salento e con l’associazione Gli Amici di Bagnolo, la manifestazione rientra nella Programmazione Puglia Sounds Live 2020/2021 della Regione Puglia (FSC 2014/2020 – Patto per la Puglia - Investiamo nel vostro futuro). L'area concerti ospiterà stand gastronomici food & beverage. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione consigliata nel rispetto delle attuali normative normative anticovid19. Media Partner Ciccio Riccio. Official Partner Menhir Salento.
Si parte sabato 14 agosto con il concerto dei Crifiu, una delle migliori band che la Puglia sta esportando in tutta Italia e oltre i suoi confini, che presenteranno uno spettacolo inedito attingendo alle proprie hit, da Rock & raï ad Al di là delle nuvole, da Un’estate così a Mondo Dentro, fino al nuovo singolo di fresca pubblicazione “Otranto”, in un concerto nuovo e dal forte impatto live ed emotivo. La serata sarà aperta dal live set di Franza che presenterà il suo nuovo lavoro, Love Chain Ep. Profondamente influenzato dalle ritmiche della deep house e della world music, il dj, compositore, produttore salentino propone soluzioni armoniche e melodiche della musica jazz e sperimentazioni sonore contemporanee.
Domenica 15 agosto sul palco un pezzo, in esclusiva in Puglia per EOS Festival, della storia del rock d’autore italiano: i Gang dei fratelli Severini. La band marchigiana dai primi anni ’80 ha scritto pagine importanti della musica e della cultura nostrane, partendo dalla folgorazione dei Clash (erano appunto definiti i Clash italiani) sino a tracciare l’alveo su cui muoveranno centinaia di progetti italiani. In apertura spazio al cantautore salentino Mino De Santis. Testimone di usi e tradizioni del meridione e del Salento, di storie di vita tra il triste e il comico, senza perdere mai l’ironia e la musicalità tipica dei cantautori italiani. In scaletta, oltre ai suoi brani divenuti ormai "classici", anche le canzoni di “Sassidacqua”, ultimo progetto discografico pubblicato dall'etichetta Il Cantiere con la produzione esecutiva dell'Associazione Civilia, nel quale duetta con Giuliano Sangiorgi, il leader dei Negramaro, nel brano “Caddhripulina” e vanta la presenza delle cantanti Cristina Verardo e Marta De Giuseppe.
Eos Festival nasce con l’idea di inaugurare una nuova stagione di concerti e attività live nel Salento, soprattutto, dopo il periodo di chiusura di ogni forma di spettacolo e di pausa forzata a causa della pandemia da coronavirus per gli artisti e i lavoratori dello spettacolo. Eos è l’alba, l’aurora, il nuovo giorno che giunge ad illuminare l’orizzonte dopo la notte. Per i Greci è la divinità dalle rosee dita. Il Salento, la Puglia, terre del Mediterraneo dove la civiltà greca ha fiorito cultura e identità diventano, oggi, terre di rinascita. Dopo mesi di silenzio, si riaccendono gli impianti audio e le luci, ritornano gli strumenti sui loro luoghi più naturali, i palchi e riparte la musica. La gente ritorna nelle piazze a riassaporare il gusto e i profumi dell’estate mediterranea. Una nuova aurora, una nuova stagione, il canto che ritorna a splendere. Una nuova primavera. È questo Eos Festival: due giornate che vedranno protagonista la musica live, nel rispetto della normativa vigente, con uno sguardo al futuro della musica dal vivo e ad un orizzonte dove Eos torna a splendere con le sue dita di rosa. Un nuovo tempo dove pubblico e artisti tornano a incontrarsi. 

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione consigliata nel rispetto delle attuali normative normative anticovid19
Info: centro@dilino.com - 3202474305
All’interno dell’area concerti possibilità di cena con stand gastronomici food & beverage.

Media Partner Ciccio Riccio
Official Partner Menhir Salento
_____________________________________________________________________________________

LOCUS FESTIVAL 2021
“OPEN-EYED MUSIC” - XVII EDIZIONE
24 luglio (preview)
Dal 30 luglio al 18 agosto
29 agosto (finale)
 Locorotondo (BA) / Fasano (BR)

Guarda il trailer del Festival: https://youtu.be/l5ITz8X6lWU
I biglietti sono disponibili in prevendita tramite l’app DICE.fm e sul circuito Ticketone.

Dopo l’indimenticabile anteprima sold out del concerto di Venerus fra i meravigliosi vigneti della Tenuta Bocca di Lupo a Minervino Murge, il 17° Locus Festival si prepara a entrare nel vivo. Dal 30 luglio al 18 agosto - con uno speciale finale il 29 agosto a Bari - la rassegna capace in pochi anni di rendere Locorotondo una delle mete più gettonate tra gli appassionati di musica di tutto il mondo, animerà il borgo affacciato sulla Valle d’Itria e altre incantevoli location di uno fra i territori più belli della Puglia con oltre 30 eventi molti dei quali già sold out. Il classico segno circolare del festival, ispirato dalla pianta del borgo antico di Locorotondo, nel 2021 diventa un’iride che simboleggia il tema di questa edizione, open-eyed music: musica a occhi aperti, alla ricerca di incontri e scambi, nel solco della stratificazione delle culture e dei linguaggi artistici, dell’accoglienza, della diversità e della sostenibilità ambientale, con una prospettiva aperta, multicodice e multigenere. Uno spaccato culturale ampio e all’avanguardia che raggiunge un perfetto equilibrio tra popolarità e ricercatezza fra musica live, fotografia, illustrazione, teatro, cinema, incontri e arte contemporanea. Si parte venerdì 30 luglio con la straordinario collettivo afrojazz C’mon Tigre alla Masseria Ferragnano, alle porte della storica casa del festival: Locorotondo. In apertura un incontro unico con il fumettista e autore televisivo MAKKOX. L’ingresso è gratuito, ma tramite biglietto con l’app Dice.fm Sabato 31 luglio Guido Harari, tra i più celebri fotografi italiani di musica, torna al Locus festival dopo lo straordinario successo della mostra “Sonica” nel 2020 e inaugura alle 18 in Piazza Aldo Moro a Locorotondo “MUSE” progetto speciale, in prima esclusiva per il Locus, che metterà in mostra per le strade del centro storico di Locorotondo fino al 31 agosto, più di 40 celebri ritratti di icone femminili della musica internazionale e italiana: da Patti Smith a Nina Simone, da Joni Mitchell a Laurie Anderson, Fatoumata Diawara e Tina Turner, passando per Gianna Nannini, Patty Pravo e Mia Martini, solo per citarne alcune. La mostra è organizzata in collaborazione con l’Associazione “Il Tre Ruote Ebbro”. A seguire Niccolò Fabi mantiene la sua promessa con il pubblico del Locus festival e recupera il concerto con la band del 2020 già sold out, alla Masseria Ferragnano: 2 ore ininterrotte di musica per un viaggio in cui farsi trasportare liberamente. Nella stessa serata si esibirà anche una delle voci più originali della scena musicale italiana e del rock di matrice mediterranea: Cristina Donà. Domenica 1° agosto in programma alla Masseria un progetto speciale in prima assoluta al Locus, già sold out: si celebra il quarantennale di un disco perfetto: “La Voce Del Padrone” del Maestro Franco Battiato. Il musicista e cantautore Fabio Cinti, insieme a 16 elementi dell'Orchestra della Magna Grecia, rivisiterà in un’emozionante chiave sinfonica le 7 canzoni che compongono l'album e altri classici dell’artista siciliano. A rendere ancora più unica la serata, il concerto di Frida Bollani Magoni, giovane pianista figlia d’arte, da sempre immersa nel mondo dei suoni e della musica. Sono all’insegna della multidisciplinarietà le installazioni interattive di GIARDINO ARCAICO, un progetto nato dalla collaborazione tra il Locus festival e Futuro Arcaico - Osservatorio Artistico Digitale. Dal 10 al 15 agosto il suggestivo giardino monumentale di Masseria Ferragnano del 1811 sarà trasformato in un giardino sonoro grazie alla creazione di interventi site specific dove il pubblico del Locus festival è invitato a dialogare con l’unicità del luogo, diventando parte integrante dell’opera con le proprie azioni e i propri movimenti. L’aspetto installativo è curato da Jime Ghirlandi e l'aspetto sonoro da Marco Malasomma e Kuthi Jin. Ad arricchire inoltre la programmazione del festival gli incontri e talk gratuiti LOCUS FOCUS e la rassegna di cinema LOCUS MOVIE che permetteranno al pubblico del festival di assistere ai talk con gli artisti e altri ospiti prima dei live, e vedere un film la notte dopo i concerti. Il tutto in un'area appositamente attrezzata con sedute di paglia. Locus Focus e Locus movie sono stati curati in collaborazione con lo scrittore e critico musicale Nicola Gaeta e con Sergio Sozzo, direttore della rivista Sentieri Selvaggi. Il Locus Festival prosegue dal 7 agosto al 29 agosto con una line-up eterogenea e di altissima qualità, nella quale nuovi nomi del jazz e della musica nera internazionale come la super band Kokoroko convivono accanto a talenti come la statunitense Keiyaa e a giganti della musica italiana come James Senese Napoli Centrale, Samuele Bersani. Il live dei Sons of Kemet previsto il 12 agosto purtroppo è stato annullato per motivi legati al contenimento della pandemia in Inghilterra. Rimangono confermati gli altri concerti previsti per quella data. Reduci dall’exploit sanremese, tornano in Valle d’Itria anche Colapesce e Dimartino con uno show potente e sorprendente in cui suoneranno live sia i brani che compongono “I Mortali” che alcuni classici del loro repertorio solista. Dal palco dell’Ariston passano a quello del Locus per tre concerti sold out anche Willie Peyote, Coma_Cose e il vincitore dell’edizione 2020 Diodato. La XVII edizione del Locus vede consolidarsi la direzione verso una line-up perfettamente gender-balanced, frutto dell’adesione al Keychange movement, per un'industria musicale più aperta alle donne e a tutti gli artisti e professionisti che subiscono discriminazioni di genere, razza e cultura. La diva definitiva M¥SS KETA guida in line-up una ricca legione di artiste che danno lustro all’intera rassegna, da Emma Nolde ad Ariete passando per, Greta Zuccoli, Ginevra Nervi, Any Other, Kety Fusco e Whitemary. Ampio spazio anche alla sperimentazione e alle forme più ricercate del suono, con l’atteso ritorno di Iosonouncane, le sonorità le sonorità graffiti pop di Frah Quintale, la nuova svolta ambient del producer pugliese Populous, le sperimentazioni tra jazz ed elettronica di Franco D’Andrea & DJ Rocca, o quelle tra jazz e musica nera del progetto Cosmic Renaissance di Gianluca Petrella, la psichedelia televisiva dei Post Nebbia, le esibizioni avanguardiste di Studio Murena, il sax tropicale di Laura Agnusdei e il nuovo progetto Il Quadro di Troisi che vede insieme Donato Dozzy ed Eva Geist. Spazio anche al teatro con The Black’s Tales Tour, opera originale di Licia Lanera che racconta incubi notturni e storie di insonnia, per parlare di alcune donne, delle loro ossessioni, delle loro manie, delle loro paure. Domenica 29 agosto l’evento di chiusura del Locus avrà come inedito palcoscenico il piazzale della Basilica di San Nicola a Bari, che ospiterà il live di uno dei giovani cantautori italiani più apprezzati all’estero: Andrea Laszlo De Simone con l’Immensità Orchestra. A rendere ancor più speciale quest’edizione del Locus Festival sono le tre principali location: la storica Masseria Ferragnano, incredibile dimora di campagna alle porte del borgo di Locorotondo che quest’anno per la prima volta aprirà anche le porte del suo Giardino Storico; il Parco Archeologico di Egnazia, un luogo che affonda le radici nella storia messapica e romana, a due passi dal mare lungo la costa dei trulli; Piazza Ciaia, cuore pulsante nel centro della città di Fasano. Gli Occhi saranno aperti anche sulla sicurezza sanitaria: si rinnovano e si aggiornano le misure già adottate con successo lo scorso anno, spettacoli con pubblico seduto e posti numerati, lasciando un posto vuoto per il distanziamento tra singoli o gruppi di congiunti (max 4 persone), obbligo all’uso della mascherina, dispenser diffusi per l’igiene delle mani, misurazione della temperatura all’ingresso, tracciamento dei partecipanti e utilizzo di piattaforme per la prevendita online. Anche per gli eventi gratuiti, occorrerà procurarsi un biglietto di prenotazione tramite l’app DICE.fm. Per accedere agli eventi, dal 7 agosto in poi sarà necessario esibire il GREEN PASS unitamente ad un documento d’identità. Per la XVII edizione Locus festival aderisce a Jazz Takes The Green, la rete dei festival ecosostenibili promossa da ijazz, avvalorando la sua lunga tradizione di interventi per la riduzione dell’impatto ambientale del festival (raccolta differenziata, materiali per food&drink riutilizzabili e/o biodegradabili, riduzione dei supporti cartacei etc etc). Altri festival partner del 2021 sono il Seeyousound di Torino, che il 14 e 15 agosto curerà una selezione di cortometraggi, ed il RoBOt che collabora alla line-up del 10 agosto.

La storia del Locus
Sin dalle sue prime edizioni, devote alle sonorità jazz e alle nuove frontiere della black music, il Locus Festival di Locorotondo (BA) si è subito imposto come un festival dal respiro internazionale in cui mettono radici i suoni che definiscono gli orizzonti musicali del futuro. Al Locus si sono esibiti grandi artisti come David Byrne, Franco Battiato, Ben Harper, Kings of Convenience, Lauryn Hill, George Clinton; proprio a Locorotondo un gigante del jazz e padrino del rap come Gil Scott-Heron tenne uno dei suoi ultimi concerti italiani; qui sono arrivati in rampa di lancio alcuni dei producer che hanno delineato l’elettronica dei nostri tempi, da Floating Points a Bonobo passando per Nils Frahm. Il Locus è un festival che crea legami, come potrebbe raccontare il plurivincitore di Grammy Awards Robert Glasper - che a Locorotondo si è esibito addirittura in tre edizioni diverse - e come testimonia ogni anno chi anche dall’estero raggiunge la Puglia alla ricerca di un’oasi felice di musica e benessere. È proprio quello col territorio pugliese il legame più forte costruito dal Locus Festival, in una storia d’amore che dura sin dal 2005. Caratterizzato dalle cummerse - i tetti spioventi che sovrastano molte abitazioni del centro storico - Locorotondo è la casa del Locus: un meraviglioso gioiello di forma circolare che domina la Valle d’Itria, territorio che lambisce i confini delle province di Bari, Brindisi e Taranto, dove all’ombra dei trulli le diverse anime della Puglia si incontrano in un mix armonioso fatto di mare, campagna, borghi deliziosi e cucina mediterranea. Se oggi la Valle d’Itria è un brand riconosciuto e apprezzato, il merito appartiene anche alle virtuose intuizioni di un festival come il Locus, che della sua terra ha saputo prendere gli ingredienti migliori per creare una formula vincente e aperta al mondo. Il Locus festival è da sempre ideato e prodotto da Bass Culture srl, in collaborazione con il Comune di Locorotondo. Altri comuni partner dell’edizione 2021 sono Comune di Bari, Comune di Fasano, insieme al Museo Archeologico di Egnazia. La Regione Puglia supporta il festival con il programma “CUSTODIAMO LA CULTURA IN PUGLIA 2021 - Misure di sviluppo per lo spettacolo e le attività culturali” e con la Programmazione Puglia Sounds Live 2020/2021. Official Partner è l’azienda vinicola Tormaresca, del gruppo Antinori. Main Sponsor sin dalle prime edizione la Banca di Credito Cooperativo di Locorotondo, affiancata quest’anno dal supporto di Scena unita – fondo per i lavoratori della musica e dello spettacolo. Main partner: la concessionaria Wolkaswagen Zentrum Bari, oltre a Glo con il progetto “&More Stage” by glo™. Per il food & beverage ufficiali, oltre ai già citati vini Tormaresca, ci sono Acqua Orsini, Nastro Azzurro, i latticini Murgella, gli affettati Santoro, ed i pregiati panini gourmet di Pescaria. Il Vettore ufficiale Ferrovie del Sud Est (gruppo Ferrovie dello Stato) offre bus dedicati per alcuni eventi. Le scuole IISS Basile Carmia di Locorotondo e IISS Ferraris De Marco Valzani sono coinvolte con progetti di alternanza scuola-lavoro.

Calendario

Sabato 24 LUGLIO (Locus Preview)
Tenuta Bocca di Lupo, Minervino Murge | tickets
Ore 21:00 - Live: VENERUS

Venerdì 30 LUGLIO
Masseria Ferragnano, Locorotondo | FREE tickets
Ore 21:00  - Live: C’MON TIGRE / MAKKOX

Sabato 31 LUGLIO
Piazza Aldo Moro, Locorotondo | ingresso libero
Ore 18:00 – Incontro con GUIDO HARARI e inaugurazione della Mostra “MUSE”.
Masseria Ferragnano, Locorotondo | tickets
Ore 21:00  - Live: NICCOLÒ FABI / CRISTINA DONÀ

Domenica 1 AGOSTO
Masseria Ferragnano, Locorotondo | FREE tickets
Ore 21:00  - Live: "LA VOCE DEL PADRONE" con ORCHESTRA DELLA MAGNA GRECIA e FABIO CINTI / FRIDA BOLLANI MAGONI

Sabato 7 AGOSTO
Parco Archeologico Egnazia, Fasano | tickets
Ore 21:00  - Live: COLAPESCE DIMARTINO / ANY OTHER

Domenica 8 AGOSTO
Parco Archeologico Egnazia, Fasano | tickets
Ore 21:00  - Live: DIODATO / GRETA ZUCCOLI

Martedì 10 AGOSTO
Masseria Ferragnano, Locorotondo | tickets
Ore 18:30 – Talk: Le pioniere dell’elettronica, una questione di genere. Incontro con Eva Geist e Claudia Attimonelli
Ore 21:00  - Live: KOKOROKO / GIANLUCA PETRELLA "COSMIC RENAISSANCE" / IL QUADRO DI TROISI 
Ore 24:00 – Film: Disco Ruin, 40 anni di club culture italiana (Lisa Bossi e Francesca Zerbetto, 2020)

Mercoledì 11 AGOSTO
Masseria Ferragnano, Locorotondo | tickets
Ore 18:30 – Talk: Incontro con KeiyaA. A cura di Nicola Gaeta e Roberta Cutolo.
Ore 21:00 - Live: COMA_COSE / KEIYAA / STUDIO MURENA
Ore 24:00 – Film: Amazing grace (Alan Elliot e Sidney Pollack, 2018)

Giovedì 12 AGOSTO
Masseria Ferragnano, Locorotondo | tickets
Ore 21:00 - Live: JAMES SENESE NAPOLI CENTRALE / LAURA AGNUSDEI
Ore 24:00 – Film: James (Andrea Della Monica, 2020)

Venerdì 13 AGOSTO
Masseria Ferragnano, Locorotondo | tickets
Ore 18:30 – Talk: Incontro con Franco D’Andrea, Flavio Caprera e Nicola Gaeta.
Ore 21:00 - Live: IOSONOUNCANE / GINEVRA NERVI / FRANCO D'ANDREA & DJ ROCCA
Ore 24:00 – Film: omaggio a Franco Battiato

Sabato 14 AGOSTO
Masseria Ferragnano, Locorotondo | tickets
Ore 21:00  - Live: FRAH QUINTALE / ARIETE / POST NEBBIA
Ore 24:00 – Film: Shortcut – A Seeyousound Experience

Domenica 15 AGOSTO
Masseria Ferragnano, Locorotondo | tickets
Ore 18:30 – Talk: Incontro con Carlo Griseri (Seeyousound festival), Sergio Sozzo (Sentieri Selvaggi),  Nicola Gaeta (Musica Jazz)
Ore 21:00  - Live: M¥SS KETA / LICIA LANERA / POPULOUS / KETY FUSCO
Ore 24:00 – Film: Shortcut – A Seeyousound Experience

Martedì 17 AGOSTO
Piazza Ciaia, Fasano | tickets
Ore 21:00  - Live: WILLIE PEYOTE / WHITEMARY

Mercoledì 18 AGOSTO
Piazza Ciaia, Fasano | tickets
Ore 21:00  - Live: SAMUELE BERSANI / EMMA NOLDE

Domenica 29 AGOSTO – gran finale
Piazza San Nicola, Bari | tickets
Ore 22:00  - Live: ANDREA LASZLO DE SIMONE con L’IMMENSITÀ ORCHESTRA

Info
Infotel. / Whatsapp +39 393 9639865

Biglietti disponibili tramite l’app DICE.fm e sul circuito Ticketone.it
_____________________________________________________________________________________

Francavilla al Mare (CH) dal 4 all’8 agosto 2021
 “BLUBAR SUMMER FESTIVAL” 19a edizione
La grande musica italiana e internazionale torna dal vivo
nei nuovi spazi della Marina di Francavilla al Mare.
 

Direzione Artistica: Maurizio Malabruzzi
 
Samuele Bersani, Joe Bastianich, Osanna, Dolcenera, Tullio De Piscopo, Stef Burns, Gang sono i grandi nomi della musica italiana e internazionale che si esibiranno dal 4 all’8 agosto al Blubar Summer Festival di Francavilla al Mare. Il festival, che festeggia la sua diciannovesima edizione,  partito come una rassegna dei gruppi degli anni sessanta è diventato punto di riferimento per il pubblico di tutta la riviera Adriatica e uno degli eventi musicali più importanti anche a livello nazionale grazie ai tanti artisti scelti, anno dopo anno, dal direttore artistico Maurizio Malabruzzi: da Ron a Massimo Ranieri, da Edoardo Bennato a I Nomadi, dalla Nuova Compagnia di Canto Popolare a Eugenio Finardi, a Francesco De Gregori, Renzo Arbore e L’Orchestra Italiana, fino a Willie Nile, Elliott Murphy… L’evento si terrà per la prima volta nella nuova Marina, come sottolinea il Sindaco Antonio Luciani” “Siamo lieti di ospitare il Blubar Festival, appuntamento ormai fisso ed imperdibile nell’estate francavillese di questi anni di rinascita, in una cornice del tutto nuova, quella del Marina di Francavilla. Chiudo dieci anni da Sindaco con una costante che mi ha sempre accompagnato: quella del Blubar Festival con i suoi grandi nomi ed il suo apparato organizzativo lungimirante ed attento. Questo circolo virtuoso non può che proseguire per il futuro, ed auguro al Blubar Festival e a Francavilla altre fortunate edizioni di musica e di allegria”. Il festival aprirà il 4 agosto con Talk Rock, una serata a ingresso gratuito, in cui si ripercorreranno gli anni 70 e 80 in compagnia di Francesco Schianchi e il suo ““Libro Lambro. I festival giovanili, sogni e utopie di ieri per oggi” (scritto insieme a Franz Di Cioccio della PFM) e a Stefano Disegni e la sua ultima creazione Fabrizio Ialongo. Il detective col dittongo. Noir e rock 'n' roll nei ruggenti anni '80! Per giovani ignari e gente che c'era!.  Sul palco, insieme ai due scrittori, il direttore artistico del Blubar, Maurizio Malabruzzi. Francesco Schianchi farà rivivere la forza dirompente degli anni 70 e riaffiorare i ricordi e le emozioni degli eventi musicali che hanno segnato un’epoca, come quello del Parco Lambro, da molti definito la “Woodstock” italiana. Attraverso le parole e le immagini del suo libro ripercorrerà quegli anni così speciali, anche di lotta politica e sociale. Stefano Disegni, lo scatenato autore di storie ROCK-NOIR ambientate nei ruggenti anni 80, ci condurrà nel mondo del suo personaggio “il detective col dittongo”, o Bogart de noantri, alle prese con casi tosti ambientati nel mondo musicale di quegli anni. Coinvolte star come Michael Jackson misteriosamente interprete di canti tirolesi, Billy Idol intriso di acqua santa, Jimi Hendrix che riappare a San Giuseppe Vesuviano… Nella seconda parte della serata il concerto dei Gang, la storica band capitanata da Marino e Sandro Severini, una sorta di carovana di musici “folk combat rock” ribelli che imperversa per i territori del nostro Paese da 35 anni.  In scaletta, oltre ai brani del vastissimo repertorio, quelli dell’ultimo disco Ritorno al fuoco, definito dagli stessi autori “più che un Viaggio, un’altra Odissea. Un Cammino verso il Fuoco…” L’ingresso è GRATUITO, previa prenotazione su Billetto.it. II 5 agosto un doppio appuntamento: il primo con gli Osanna guidati da Lino Vairetti che festeggeranno i cinquant’anni di attività musicale insieme a un ospite speciale, lo storico leader de il Balletto di Bronzo Gianni Leone, seguito dal concerto della band dell’eclettico batterista, cantautore e percussionista Tullio De Piscopo. La serata si concluderà con tutti i musicisti di entrambe le formazioni sul palco del Blubar, per un imperdibile, unico e inedito omaggio a Pino Daniele. Venerdì 6 agosto ancora due concerti: un primo set per piano e voce di Dolcenera, una delle cantanti più rappresentative della scena contemporanea cantautoriale al femminile, seguito da quello di Joe Bastianich e il suo speciale mix di sonorità country-rock-folk americane. Il giudice di Italia’s Got Talent, presenterà i brani del suo disco Aka Joe e One City Man, l’instant song, un inno d’amore dedicato alla sua New York, pubblicata a marzo 2021. Il 7 agosto è la volta di We can be Heroes, con Andy Bluvertigo, l’attore Christian Iansante (doppiatore di Johnny Depp, Christian Bale, Bradley Cooper) e i Terzacorsia che ci racconteranno la storia, le influenze e le connessioni dalla psichedelica al prog attraverso la musica dei Pink Floyd, Radiohead e David Bowie. Dopo di loro la miscela esplosiva della Stef Burns League, band del chitarrista americano Stef Burns (da anni solista della band di Vasco Rossi), che torna sui palchi live con un nuovo singolo in anteprima, Bringing It On, che dà anche il nome al tour. Con Burns, la bassista Paola Zadra e il batterista olandese Juan van Emmerloot. L’8 agosto, aprirà la serata finale, una produzione esclusiva del Blubar Summer Festival: il Quartetto MeraViglia. Per la prima volta insieme sul palco suoneranno Giovanna Famulari (violoncello, loop, voce), Fabrizio Stella (chitarre, loop, voce), Nour Eddin Fatty (liuto, percussioni, flauti, voce) e Massimo Mucci (cornamusa elettronica). Come spiega Maurizio Malabruzzi: “L’idea mi è venuta in mente durante i lunghi giorni della pandemia: se non si può viaggiare e andare lontano, si può però far viaggiare gli ascoltatori con la musica. Così ho pensato a quattro meravigliosi musicisti: a Fabrizio che ci porterà verso Cuba, a Nour Eddin nel suo Marocco, a Giovanna che rileggerà le sue origini mitteleuropee e a Massimo con la sua cornamusa elettronica verso l’Irlanda e la Scozia… Insomma far interagire quattro stili differenti alla ricerca di un viaggio unico nel mondo.”
L’edizione numero 19 si concluderà con Samuele Bersani e il suo “tour estemporaneo” che attraversa l'Italia e porta la musica - di uno degli artisti più amati di sempre - in un crocevia di suoni, tra le note e le storie dei suoi album precedenti e un piccolo assaggio, in una versione completamente nuova, di alcune 'sale' di Cinema Samuele, il suo ultimo apprezzatissimo disco. Bersani insieme ai suoi musicisti ridisegnerà nuove traiettorie dei suoi brani: un live inedito, ricco di quelle canzoni fissate nella storia della musica, e un artista che non ha bisogno di artefatti effetti speciali, perché in concerto è esattamente come lo si immagina attraverso i suoi dischi, poetico e diretto, ma capace di colpirti con poche note. Per partecipare a tutti gli eventi è possibile sottoscrivere anche un abbonamento al costo di 38 euro acquistabile presso la biglietteria del Palazzo Sirena oppure online su www.ciaotickets.com/blubarfestival. Per tutte le informazioni e prevendita Auditorium Sirena aperto dal venerdì alla domenica 18,30/22,30 – telefono 3284920292 info@blubar.org. L’ingresso alla serata del 4 agosto è gratuito, ma è necessario prenotarsi sul sito billetto.it Gli spettacoli si terranno, nel più rigoroso rispetto delle norme anti Covid, con inizio alle 21,30. Negli spazi antistanti l’arena del concerto, come ogni anno, ci sarà lo Spazio food e la Fiera del vinile.

Informazioni e prevendita:
Auditorium Sirena venerdi, sabato e domenica ore 18.30/22.30
tel: 351 9390043- 328 4969263
_____________________________________________________________________________________


LUCE MUSIC FESTIVAL APPRODI MUSICALI
III EDIZIONE

Colonne portanti della musica italiana, nuove stelle nel firmamento pop nazionale e fughe sbalorditive nei suoni più contemporanei. Per un viaggio mozzafiato nel Tacco d’Italia, in equilibrio fra mare e terra, tra cornici consolidate e sorprendenti prime volte. Dal 16 luglio al 3 settembre, in alcuni dei luoghi che definiscono al meglio l’identità della Puglia, torna Luce Music Festival - Approdi Musicali, rassegna artistica giunta alla sua terza edizione ideata e organizzata da Fanfara srl, Urem srl e Cooperativa Ulixes in collaborazione con Regione Puglia, i Comuni di Bitonto, Fasano, Gravina in Puglia, Melpignano, Lecce, Molfetta e il Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Nato nel 2018 come festival itinerante in prossimità dei porti pugliesi, Luce Music Festival ridefinisce il concetto di approdo donandogli mutevoli significati e sfumature: perché in una terra levantina e vocata al mare come la Puglia, anche terra e pietra sanno rappresentare un porto sicuro. Dopo l’edizione del 2020 realizzata giocoforza in casa nella città dove è stato ideato - Bitonto, in provincia di Bari - questa estate Luce Music Festival ritrova la sua dimensione itinerante originaria e attraversa la Puglia da nord a sud, per un viaggio musicale e geografico senza nessun confine. Dalle pietre a secco dell’Alta Murgia alle banchine dei porti del mare Adriatico, dalle porte della Valle d’Itria fino al cuore barocco del Salento: Bitonto, Molfetta, lo Jazzo Pantano di Gravina in Puglia, Fasano, Lecce e Melpignano sono le sei location che ospiteranno i concerti del festival che accompagnerà la stagione più calda e attesa in terra pugliese. Il festival si apre nella ormai consueta cornice di Masseria Lama Balice a Bitonto (BA), in quella lingua di terra dove anticamente scorreva il fiume Tiflis. Dal 16 al 20 luglio sul palco di Luce Music Festival si esibiranno i vincitori "morali" di Sanremo Colapesce Dimartino; il cantautore romano Fulminacci per l'unica data pugliese del suo tour; Ghemon, anche lui reduce dalla positiva esperienza alla kermesse sanremese; le glorie locali della Rimbamband e infine l'incredibile ritorno a Luce Music Festival di un gigante della musica italiana: Francesco De Gregori. Il 23 luglio ci si sposta a Piazza Ciaia, nel cuore di Fasano, una delle porte della Valle d'Itria. In quest'estate di "Notti Magiche" sarà proprio Gianna Nannini a celebrare la sua carriera ultradecennale all'insegna del rock e della libertà senza compromessi. Ad agosto Luce Music Festival si dividerà fra Alta Murgia e Salento, in un sorprendente connubio fra due delle zone che più mostrano la varietà territoriale della Puglia. Lunedì 9 agosto, per un appuntamento irripetibile e già sold-out, il pianoforte di Ludovico Einaudi riecheggerà fra le pietre a secco dello Jazzo Pantano, splendida testimonianza architettonica dell'antica cultura della transumanza all'interno del Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Una location unica che non a caso il compositore piemontese ha scelto di ricomprendere nel suo tour pensato proprio per portare la musica nei contesti paesaggistici più belli dello Stivale. Il 16 agosto, a Melpignano, centro nevralgico della Grecìa salentina, arriva la regina più irriverente della musica italiana: M¥SS KETA, accompagnata dalla sua DPCM Band. Dal 20 al 22 agosto l'approdo urbano di Luce Music Festival sarà Lecce. Oltre alle date salentine Ghemon e Colapesce Dimartino, nella capitale del barocco per antonomasia si esibirà una delle nuove star della canzone pop italiana mista al rap: Carl Brave. Con le ultime notti estive e l'inizio di settembre, la rassegna itinerante pugliese terminerà il proprio viaggio lì dove tutto ebbe inizio nel 2018: la Banchina San Domenico di Molfetta (BA). Fresco di successo con il suo programma su RaiTre "Via dei matti numero 0", Stefano Bollani porta a Luce Music Festival il suo nuovo show fra musica jazz e improvvisazione, come sempre con un tocco di ironia. A Molfetta si esibiranno anche gli Psicologi, giovanissimo duo rap nato sull'asse Roma-Milano e scovato da quella Bomba Dischi che ha portato al successo Calcutta. Infine, a far calare il sipario sul festival e sull'estate pugliese ci penserà una delle penne più raffinate della scuola cantautorale romana: Niccolò Fabi. Una line-up eclettica che ormai è caratteristica distintiva di Luce Music Festival, una rassegna che nelle scorse edizioni ha saputo spaziare con audacia ospitando il genio senza freni di Vinicio Capossela e l’inconfondibile voce di Mario Bondi ma anche mostri sacri come Antonello Venditti, icone del rap come Salmo e anime raffinate del pop italiano come Dente e Francesca Michielin, passando per un campione internazionale dell’elettronica come Paul Kalkbrenner o anche per chi proprio in Puglia è nato (Gio Evan) o cresciuto (Ermal Meta). Oltre alla musica, nella mission di Luce Music Festival c’è la scoperta e la valorizzazione del territorio pugliese. Accanto ai concerti, il festival organizza una serie di escursioni e visite in alcune delle aree naturalistiche più belle della Puglia, a partire dalle visite guidate gratuite a Bitonto, organizzate dalla cooperativa Ulixes e curate dalla compagnia teatrale Fatti d’arte, per scoprirne il centro storico e arrivare passeggiando a Masseria Lama Balice prima dei concerti in cartellone, ma anche la camminata con le guide naturalistiche del Parco Nazionale dell’Alta Murgia per raggiungere esclusivamente a piedi lo Jazzo Pantano prima del concerto sold-out di Ludovico Einaudi a Gravina in Puglia. Il festival guarda ai giovani talenti e punta tutto sul futuro della musica: per questo ha organizzato il Luce Contest, una competizione gratuita con la quale sarà selezionata una band/artista che aprirà uno dei concerti della rassegna. Il contest è gratuito ed è aperto a tutti gli artisti under 25 (per le band vale la media dell’età di tutti i componenti); sono ammessi brani musicali inediti, nessun genere musicale è escluso. Luce Music Festival dedica attenzione anche alla formazione dei più giovani, con corsi gratuiti online rivolti agli under-25 e che quest’anno riguarderanno “ufficio stampa e media relation per eventi culturali” con Annamaria Ferretti di I Like Puglia e Marilù Ursi e “produzione video per eventi” con Dario Amato e Mirko Barile. Tutti gli eventi sono organizzati nel rispetto delle attuali normative in materia di contenimento della pandemia da Covid-19, con posti a sedere distanziati e tutte le misure di sicurezza e prevenzione necessarie (igienizzanti, misurazione febbre, tracciamento pubblico).

Info
Le visite guidate gratuite Bacco in Lama con i guidattori sono in programma prima dei concerti del Luce Music Festival nelle seguenti date: 16-17-18-19-20 luglio e riservate 20 partecipanti al giorno.
Le prenotazioni sono riservate a chi ha acquistato i biglietti per i concerti del Luce Music Festival. È possibile prenotarsi alla mail info@cooperativaulixes.it o al numero 080 374 3487 indicando i dettagli del ticket del concerto in programma. Le visite guidate partiranno da porta baresana alle 18:30, il tour terminerà alle 20:30 a Masseria Lama Balice. Ai partecipanti sarà dato come cadeaux una confezione di taralli del forno San Giovanni.

Calendario

Venerdì 16 luglio
Masseria Lama Balice, Bitonto (BA) 
COLAPESCE DIMARTINO

Sabato 17 luglio
Masseria Lama Balice, Bitonto (BA) 
GHEMON

Domenica 18 luglio
Masseria Lama Balice, Bitonto (BA) 
FULMINACCI (unica data in Puglia)

Lunedì 19 luglio
Masseria Lama Balice, Bitonto (BA) 
RIMBAMBAND

Martedì 20 luglio
Masseria Lama Balice, Bitonto (BA) 
FRANCESCO DE GREGORI

Venerdì 23 luglio
Piazza Ciaia, Fasano (BR) 
GIANNA NANNINI

Lunedì 9 agosto
Jazzo Pantano, Parco Nazionale dell’Alta Murgia - Gravina in Puglia (BA) 
LUDOVICO EINAUDI (sold-out)

Lunedì 16 agosto
Melpignano (LE) 
M¥SS KETA

Venerdì 20 agosto
Piazza Libertini - Lecce 
CARL BRAVE

Sabato 21 agosto
Piazza Libertini - Lecce 
GHEMON

Domenica 22 agosto
Piazza Libertini - Lecce 
COLAPESCE DIMARTINO

Mercoledì 1 settembre
Banchina San Domenico - Molfetta (BA) 
STEFANO BOLLANI

Giovedì 2 settembre
Banchina San Domenico - Molfetta (BA) 
PSICOLOGI

Venerdì 3 settembre
Banchina San Domenico - Molfetta (BA) 
NICCOLÒ FABI

Prevendite: www.ticketone.it
Sito ufficiale: www.lucemusicfestival.it

Instagram: Luce Music Festival
#LuceMusicFestival
#piilculturapuglia
#weareinpuglia
_____________________________________________________________________________________
AL VIA GIOVEDI LA SECONDA EDIZIONE DEL 
FESTIVAL 20eVENTI DI PIOMBINO
SUL PALCO EUGENIO FINARDI E IL CANTAUTORE AMERICANO THOM CHACON
ACCOMPAGNATO DAL LEGGENDARIO BASSISTA DI BOB DYLAN
È IL PRIMO AMERICANO IN TOUR IN ITALIA DOPO IL COVID
IN ARRIVO STEFANO BOLLANI, GHEMON, BACCINI, JOE BASTIANICH, ALBERTO FORTIS…
26 SPETTACOLI DI GRANDE MUSICA E TEATRO
 
20eVenti torna con la seconda edizione
“Solo la musica è all’altezza del mare”
 
20Eventi, il festival estivo organizzato dal Comune di Piombino, torna al Porticciolo di Marina del Piazzale d’Alaggio: grandi artisti, musica, teatro, commedia e opera lirica, questi gli ingredienti per la seconda edizione.  Un immenso cortile circondato dal mare, un tempo destinato alla rimessa delle barche in secca. Alle spalle la città vecchia, con i suoi vicoli, i ristoranti del corso e la casa di Elisa Bonaparte a dominare il promontorio. Lo si raggiunge a piedi attraversando il centro storico, raccolto e intrecciato da intime stradine, passando dal Torrione, ovvero l’antica porta d’ingresso alla città, dalla quale si può sbirciare il mare come se fosse da una serratura. Si attraversa Piazza Bovio, la più grande piazza d’Europa completamente affacciata sul mare e, poco più sotto ecco Piazzale d’Alaggio, una gigante terrazza sulla scogliera, con vista sull’arcipelago toscano che l’Elba sembra potersi toccare. In fondo c’è il palco che guarda verso est, alla luna su, e al porticciolo della Marina sotto.  Piombino, città di mare conosciuta per l'industria pesante e come imbarco per l'Elba e la Sardegna, nasconde una storia millenarie tra i vicoli del suo centro storico e tra le onde del suo mare cristallino con oltre 12 km di costa rocciosa e sabbiosa incontaminata. Il paradiso per ogni tipo di turista che cerca la storia ma anche la natura e gli sport all'aria aperta dal trekking al kite surf.  “L’anno scorso – commenta il vicesindaco Giuliano Parodi – abbiamo creato un festival che, nonostante le restrizioni dovute al Covid-19, ha riscosso successo in termini di partecipazione del pubblico e di risonanza mediatica. 20Eventi non è solo un’occasione di offrire cultura di livello nella nostra città: ci consente di attrarre turisti con ricadute positive per i lavoratori dello spettacolo, le attività commerciali e turistico/ricettive, e di creare un’offerta che racconti il nostro territorio ben oltre i suoi confini visto che, lo scorso anno, più del 50% delle presenze proveniva da ogni parte della Toscana e non solo”.  26 gli appuntamenti che formeranno il calendario del Festival. Si inizia giovedì 8 luglio con Eugenio Finardiinsieme a Thom Chacon, Paolo Ercoli e Tony Garnier, lo storico contrabbassista di Bob Dylan dal 1989, col quale ha suonato dal vivo più di 3000 volte! Eugenio Finardi proporrà i classici del suo repertorio, in un concerto libero da schemi e aperto all'incontro coi grandi musicisti americani che divideranno con lui il palco di Marina. Thom Chacon è una più grandi promesse del folk americano. La rivista Buscadero gli ha dedicato per ben due volte la copertina e la critica lo ha paragonato a Bruce Springsteen, Dylan e John Prine. Presenterà il nuovo disco Marigolds and Ghosts che racconta contraddizioni, illusioni e drammaticità del grande sogno americano. La madre di Chacon è libanese. Il padre, messicano, è cugino del leggendario pugile Bobby Chacon, quattro volte campione del mondo. Il nonno è stato sceriffo a Silver City nel New Mexico ai tempi di Billy The Kid. Proprio le influenze e le storie della sua famiglia sono state le prime fonti d’ispirazione per le sue canzoni ma il colpo di fulmine arrivò quando Thom vide suonare per la prima volta Kris Kristofferson, da solo, chitarra e voce. Thom all’epoca viveva in California e decise di spostarsi in Colorado per ritrovare valori e ritmi di vita più autentici. Quando non è in tour si dedica alla pesca e accompagna i turisti a cavallo, come un cowboy d’altri tempi. Luglio proseguirà con il Festival estivo – International Music Contest, che il 24 luglio, per la sua XVIII° edizione, cambia formula e si trasforma in un galà dedicato agli artisti emergenti. Lunedì 26 luglio 20eVenti si trasferisce a Riotorto: il Parco sportivo I. “Cassioli” ospiterà una tappa del tour del rocker di Leicester James Maddock accompagnato dal celebre personaggio televisivo Joe Bastianich in veste di musicista e da Brian Mitchell, fisarmonicista e pianista che ha suonato con Bob Dylan, Levon Helm, BB King, Dolly Parton e Jackson Browne.  Martedì 27 luglio giornata dedicata alla celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri: dopo un'anticipazione dello spettacolo a Populonia (lunedì 26 luglio), la compagnia Naufraghi Inversi porterà a Piombino “ItinerDante”, un tour di 700 chilometri attraverso sette regioni alla scoperta della Divina Commedia. Chiude il mese di luglio il primo festival nel festival: da mercoledì 28 a sabato 31 luglio è il momento di “Contamina”. La prima serata si terrà al Rivellino con “Ulisse o i colori della mente” che vedrà protagonisti i detenuti della Casa di reclusione dell'isola di Gorgona, giovedì 29, sempre al Rivellino, lo spettacolo “Sbranarsi” dell'associazione culturale Lotus, mentre venerdì 30 luglio “Contamina” si sposta sul palco di piazzale d'Alaggio con il concerto del gruppo AYOM. Per la sua ultima serata, sabato 31 luglio, “Contamina” torna al Rivellino con “Happy hour” di Cristian Ceresoli con Silvia Gallerano, già osannata interprete de “La Merda”, e Stefano Cenci.  Agosto inizierà all'insegna della comicità: AltraScena, sotto la direzione artistica di Francesco Montanari e Alessandro Bardani, porta a Piombino uno scoppiettante spettacolo di Stand up comedy con Luca Ravenna, Daniele Tinti e Stefano Rapone. Mercoledì 4 agosto sarà la volta di Gaia, da X-Factor a vincitrice di Amici,  reduce dalla partecipazione al 71esimo Festival di Sanremo, con il concerto “Finalmente in tour”. AltraScena prosegue il suo viaggio sul palco con tre serate dedicate al teatro: attore, comico, imitatore e conduttore televisivo, Max Giusti sarà a Piombino con “Va tutto bene” (giovedì 5 agosto). Si proseguirà con lo spettacolo teatrale “Patrizio VS Oliva” (venerdì 6 agosto) in cui Patrizio Oliva, uno dei più grandi pugili della boxe italiana, vestirà i panni dell’attore in un racconto autobiografico. Sarà Giorgio Colangeli interprete de “L'uomo, la bestia e la virtù” di Pirandello a chiudere gli appuntamenti con Altrascena Festival il 7 agosto. Si torna alla musica con Comics City e il concerto dei Banana Split e delle Stelle di Hokuto, per la prima volta insieme sullo stesso palco. Martedì 10 agosto Michele Crestacci, rinomato attore livornese, porta a Piombino il suo monologo dal titolo “Mascagni”: un attore e un fisarmonicista raccontano con uno stile comico e drammatico la storia personale e artistica di Pietro Mascagni. Giovedì 12 agosto appuntamento con il jazz di Stefano Scalzi e la Libera Orchestra mentre sabato 14 agosto sarà la volta dei Killer Queen, la tribute band ufficiale dei Queen. Giovedì 19 agosto arriva a Piombino il cantautore Ghemon che, dopo la partecipazione al Festival di Sanremo, con il singolo “Momento perfetto” presenta il suo ultimo album “E vissero feriti e contenti” in cui rap, soul, funk, rnb e musica italiana si incontrano. Si cambia genere sabato 21 agosto: la Compagnia d'opera italiana a Firenze metterà in scena “Il Barbiere di Siviglia”, la celebre opera in due atti di Rossini diretta dal maestro Franz Moser.  Domenica 22 agosto sarà la volta del concerto “Omaggio a John Lennon” con la partecipazione di Francesco Baccini, Filippo Graziani (figlio del cantautore Ivan Graziani), Joe Bastianich e la Smallable Ensemble di Alex Kid Gariazzo e Benz degli Africa Unite. Per l’occasione gli artisti si esibiranno con le mitiche chitarre della collezione Wandrè, tra cui la Scarabeo, ispirata a John Lennon e ora in possesso di suo figlio Sean. Martedì 24 agosto, appuntamento imperdibile con Stefano Bollani e lo spettacolo “Piano solo”, non un tradizionale concerto al pianoforte ma un omaggio all’arte dell’improvvisazione. Una serata senza scaletta e senza programma che Bollani porta quest’estate nelle principali città italiane ed europee. Dal pianoforte alla chitarra con un evento imperdibile per chi ama il Rock e la musica italiana: giovedì 26 agosto si esibiranno in due set distinti, e poi assieme per il finale del concerto, Maurizio Solieri, celebre chitarrista di Vasco, e Davide Luca Civaschi, in arte “Cesareo”, chitarrista del gruppo Elio e le storie tese.  Come ormai consuetudine, Il Tenco Ascolta chiuderà il festival venerdì 27 agosto con il focus sui migliori cantautori italiani e ospite d’eccezione Alberto Fortis.
 
_____________________________________________________________________________________


NADA, FRANCESCO BIANCONI, DAVIDE VAN DE SFROOS E UNA SERATA SU EZIO BOSSO: ECCO I PRIMI APPUNTAMENTI DI 
‘PEM! PAROLE E MUSICA IN MONFERRATO’ 2021
DAL 22 AGOSTO LA 16A EDIZIONE DELLA RASSEGNA PIEMONTESE DI INCONTRI, RACCONTI E CANZONI A SAN SALVATORE, LU-CUCCARO, BALZOLA, MIRABELLO E VALENZA, NEL MONFERRATO, SITO UNESCO
DIREZIONE ARTISTICA DI ENRICO DEREGIBUS

Sono Nada, Francesco Bianconi e Davide Van De Sfroos i primi ospiti dell’edizione 2021 di “PeM Festival! Parole e Musica in Monferrato”, la rassegna piemontese di incontri, racconti e canzoni che dal 22 agosto alla fine di settembre toccherà i comuni di San Salvatore, Lu-Cuccaro, Balzola, Valenza e Mirabello. Il programma ospiterà anche una serata dedicata a Ezio Bosso e vari altri appuntamenti in via di definizione con nomi importanti della musica e della società italiana, tutti a ingresso gratuito. Un festival unico, il cui fulcro è costituito da incontri/intervista - non veri e propri concerti - con cantanti e musicisti che si raccontano inframezzando alle parole qualche canzone eseguita in modo intimo e informale. Appuntamenti in luoghi di grande fascino, tra le colline e il Po, nel Monferrato, una territorio da qualche anno diventato patrimonio Unesco, a un’ora da Torino, Milano e Genova. I primi ospiti annunciati confermano la vocazione della manifestazione a toccare mondi musicali e culturali diversi. Ad aprire il festival il 22 agosto a San Salvatore, comune capofila di PeM!, ci sarà Francesco Bianconi, leader dei Baustelle e autore in prima persona dell’album “Forever” e del romanzo “Atlante delle case maledette” (Rizzoli Lizard), oltre a molte canzoni di successo per il suo gruppo e per altri artisti. Bianconi sarà intervistato dal giornalista Enrico Deregibus, direttore artistico di “PeM!”, così come gli altri ospiti. Il 3 settembre toccherà a Nada, nome simbolo della musica italiana, da quella sanremese a quella legata alla scena indie rock, protagonista di una ficton su Rai1 nei mesi scorsi. La cantautrice toscana, già ospite del festival qualche anno fa, è in programma a Balzola, un comune che da quest’anno si unisce alla rassegna e che ospiterà anche una serata dedicata a Ezio Bosso. Il grande compositore e direttore d'orchestra, che aveva fra l’altro radici balzolesi, sarà ricordato con la sua musica e con il nipote Tommaso, curatore della sua eredità artistica, e Alessia Capelletti, curatrice del libro “Ezio Bosso. Faccio musica” (Piemme). L’appuntamento è per il 23 settembre. A Valenza l’8 settembre sarà invece protagonista Davide Van De Sfroos, grande cantore di storie e personaggi di provincia che diventano simbolici dell’umanità. Il musicista e scrittore lombardo presenterà fra l’altro il nuovo album “Maader folk”, in uscita nei giorni successivi. Non potrà poi mancare in “PeM!” la tradizionale passeggiata letteraria, che toccherà il territorio di San Salvatore. Gli altri appuntamenti del festival, in tutto una decina, saranno annunciati prossimamente, così come le sedi di ogni singola serata. “PeM ! Parole e Musica in Monferrato” si avvale della direzione artistica di Enrico Deregibus con la collaborazione di Riccardo Massola, ideatore della manifestazione nel 2007, e il coordinamento organizzativo di Corrado Tagliabue e Enrico Beccaria. Il festival è diventato ormai un punto di riferimento nel panorama musicale italiano, come dimostra l’attenzione della stampa nazionale e gli artisti che vi hanno partecipato, nomi come Enrico Ruggeri, Diodato, Irene Grandi, Zen Circus, Tosca, Motta, Ghemon, Roy Paci, Ex-Otago, Frankie hi-nrg mc, Luca Barbarossa, Giovanni Truppi, Marina Rei, Ensi, Giorgio Conte, Vittorio De Scalzi, Francesco Baccini, Ricky Gianco, Massimo Bubola, Pino Marino, Zibba, Carlot-ta, Francesca Incudine e molti altri e, in ambiti non musicali, Guido Catalano, Ernesto Ferrero, Rosetta Loy, Gianluigi Beccaria, Natalino Balasso, Guido Davico Bonino, Anita Caprioli, Giuseppe Cederna, Franco Arminio, Fabio Troiano.

PROGRAMMA PROVVISORIO

22 agosto: Francesco Bianconi (San Salvatore Monferrato)
3 settembre: Nada (Balzola)
8 settembre: Davide Van De Sfroos (Valenza)
23 settembre : Serata su Ezio Bosso (Balzola)

Tutti gli aggiornamenti su: www.facebook.com/PAROLEeMUSICAinMONFERRATO
PeM! è organizzato dai Comuni di San Salvatore Monferrato, Valenza, Lu-Cuccaro Monferrato, Balzola e Mirabello Monferrato e da Country Sport Village Mirabello.
Grazie a Fondazione CRT e Fondazione CRA
Media Partner: RadioGold, Traks
Con il patrocinio di Provincia di Alessandria e Regione Piemonte
_____________________________________________________________________________________


RICCI WEEKENDER 2021
“PEACEFUL SURVIVAL” - III EDIZIONE
Dal 9 al 12 settembre  
CATANIA - MERCATI GENERALI | VILLA BELLINI
GIARRE (CT)– RADICEPURA 
CASTIGLIONE DI SICILIA (CT)

Peaceful Survival. Riscoprire la forza della comunità, la meraviglia della natura, la leggerezza della festa e la bellezza della musica. Con questo spirito di rinascita e di “sopravvivenza pacifica” torna dal 9 al 12 settembre Ricci Weekender, il festival internazionale, unico nel suo genere, che unisce musica di altissima qualità e l’amore per la cucina, i prodotti e il vino naturale, in un territorio di straordinaria bellezza, tra l’Etna e il mare. Fra il borgo di Castiglione di Sicilia, il giardino botanico di Radicepura a Giarre, e la città di Catania, Ricci Weekender è il fine settimana in Sicilia per antonomasia. La rassegna itinerante capace in pochi anni di rendere Catania una delle mete più gettonate tra gli appassionati di musica e di buona cucina di tutto il mondo, nasce dalla collaborazione tra il circolo Mercati Generali, la radio britannica con base a Londra, Worldwide FM fondata dal dj e producer Gilles Peterson, ed il cuoco Ed Wilson del ristorante Brawn. Anche in questa terza edizione Ricci Weekender presenta una line-up di altissima qualità che ha l’ambizione di connettere jazz, club culture e musica indipendente con il meglio della cucina contemporanea proposta da alcuni dei suoi più rappresentativi protagonisti: Ed Wilson del ristorante Brawn di Londra, Corrado Assenza del Caffè Sicilia di Noto, e Sandro Di Bella del Cave Ox a Solicchiata. Il festival si apre con un grande concerto, il ritorno di James Senese e Napoli Centrale, la storica band di Pino Daniela, un omaggio alla grande tradizione del jazz-Funk napoletano, e ospita nuovi nomi del pop internazionale come La Niña, e nuovi talenti del jazz contemporaneo come Emma-Jean Thackray e Ashley Henry, tra i migliori protagonisti della nuova scena Jazz britannica.  La terza edizione è anche occasione per ritorni, tra questi certamente Gilles Peterson, che cura anche la selezione musicale del festival e Floating Points, reduce da uno dei migliori album dell’ultimo decennio, Promises: una grande collaborazione tra il musicista elettronico di Manchester, Sam Shepherd, e uno dei piú grandi della storia del Jazz, Pharoah Sanders, insiema alla London Symphony Orchestra.  E tanto altro: l’afrofuturismo di Khalab, tra techno, jazz e musica africana, la dj messicana Coco Maria, e i Cratere Centrale che mescolano jazz e funk a sonorità house e hip hop. Tra gli italiani anche One Man Computer Club(progetto di live coding del catanese Alberto Costa), la nuova band catanese Galathea e il giovane Ze in the Cloud. A rendere ancor più speciale quest’edizione di Ricci Weekender sono le principali location: la storico borgo di Castiglione di Sicilia, tra i borghi più belli d’Italia, ubicato tra la valle dell’Alcantara e il Parco dell’Etna; Radicepura(Giarre), il parco botanico esteso per oltre di 5 ettari con all'interno più di 3.000 specie di piante, che quest’anno ospita il Garden Festival, una biennale dedicata al giardino mediterraneo con i grandi nomi del paesaggismo internazionale, installazioni e opere d’arte. La Villa Bellini, per i catanesi  semplicemente“la villa”. E infine gli ormai storici Mercati Generali di Catania, realtà dedicata da anni alle produzioni musicali e culturali, conosciuta ed apprezzata nel panorama artistico italiano ed estero. 

PROGRAMMA

Giovedì 9 Settembre 
Ricci Weekender si apre a Villa Bellini con il live show di un gigante della musica italiana: James Senese e Napoli Centrale. Il sassofonista partenopeo, classe 1945, che ha da poco pubblicato il suo ventunesimo disco “James is Back”, da oltre cinquant’anni è un’icona artistica, e con i suoi 76 anni è ancora un punto di riferimento per le nuove generazioni musicali che vogliono urgenza espressiva e zero compromessi. Lo show sarà aperto dalla band catanese Cratere Centrale.

Venerdì 10 Settembre
Si inizia il weekend con la cena di Ed Wilson ai Mercati Generali, incorniciata dallo show di One Man Computer Club e a seguire il live di Galathea e Ashley Henry. In chiusura, le selezioni di Gilles Peterson e il set di Floating Points. 

Sabato 11 Settembre
Ci si sposta nel borgo di Castiglione di Sicilia, alle pendici dell’Etna, per il light dinner presso l’Enoteca Regionale Siciliana di Castiglione di Sicilia con la cucina di Sandro Di Bella per poi proseguire con i live di Emma-Jean Thackray, Khalab e Ze in the Cloud.

Domenica 12 Settembre
Il buongiorno arriva con il Sunday Brunch a Castiglione. L’ultimo show, come ogni anno, si terrà tra i meravigliosi giardini di Radicepura con il live acustico de La Niña anticipato dalla merenda con Corrado Assenza dal Caffè Sicilia di Noto.

CONTATTI 
Info Email info@ricciweekender.com - Infotel. / Whatsapp +39 334 9197 095
_____________________________________________________________________________________

Cristina Donà, Eugenio Finardi, Andrea Chimenti, Arlo Bigazzi, Miro Sassolini e uno sguardo al mondo dell'editoria. A Campobasso ritorna la rassegna dedicata alle migliori espressioni della musica italiana tutta dedicata al tempo e al sogno
Sonika Poietika: dal 25 al 29 agosto la IV Edizione!

REGIONE MOLISE e FONDAZIONE MOLISE CULTURA
sono lieti di presentare:

SONIKA POIETIKA 
IV EDIZIONE

Dal 25 al 29 agosto 2021
Palazzo GIL, Teatro Savoia, Campobasso

"Sonika sarà un varco che apriremo elaborando un luogo virtuale, un punto nella nostra mente, conservando l’idea del sogno che rifiuta una moderna “meccanizzazione delle anime” alla quale l’emergenza pandemica vorrebbe farci adeguare nel prossimo futuro." Così Maurizio Oriunno, consulente musicale di Poietika Art Festival presenta la IV Edizione di Sonika Poietika. Il varco, il sogno, la salvezza attraverso la bellezza: dal 25 al 29 agosto a Campobasso le migliori espressioni della musica italiana d’autore. L'Edizione 2021 di Sonika Poietika si dipana in cinque giorni e apre le sue porte il 25 agosto con uno dei capostipiti del rock italiano, Andrea Chimenti presenta Notturno una perfomance in cui, accompagnato da Cristiano Roversi, propone canzoni dai suoi esordi ad oggi. Un concerto intimo, dai colori della notte con qualche anticipazione del nuovo album previsto per ottobre 2021. Si prosegue il 26 agosto con Majakovskij! a cura di Arlo Bigazzi e Chiara Cappelli in cui la narrazione – a volte intima e leggera, altre volte tesa e struggente - ci conduce verso un uomo disposto a sfidare se stesso e il mondo che lo circonda: un “lampo scintillante che batte da qualche parte” e che illumina il pallore dei nostri giorni, dove è sempre più faticoso trovare l’entusiasmo per il futuro e l’utopia.  Il 27 agosto si prosegue nel solco della poesia e grazie al potente canto di Miro Sassolini, la raffinata recitazione di Monica Matticoli, la ritmica vigorosa e gli intensi equilibri armonici di Carmine Torchia si darà corpo e sonorità al tema dell’acqua e dell’amore in Dino Campana. Seguiranno due giorni di tempo espanso e elettrico all'insegna dell'improvvisazione, anticipazioni, estasi. Il 28 agosto Eugenio Finardi porta in scena "Estasi Enarmonica" insieme a Raffaele Casarano (sassofoni) e Mirko Signorile (piano). Una suite che incorpora i brani in un “Flow”, un flusso ininterrotto che, attraversando vari stati emozionali, accompagna l’ascoltatore ad uno stato quasi trascendentale. Un’esperienza che va al di là della normale sequenza di canzoni legandole e fondendole nell’improvvisazione e nel mistero dell’Enarmonia, cioè la magica capacità delle note di essere una cosa in una tonalità e un’altra quando questa cambia. A chiudere la IV Edizione di Sonika Poietika il 29 agosto sarà Cristina Donà, la musicista torna con un tour che anticipa l’uscita del nuovo disco “deSidera”, portando con sé la ricchezza dei suoi ventiquattro anni di carriera. Il nuovo album, che arriva a sette anni di distanza dall’ultimo, è frutto di un lavoro meditato e accorto, un disco identitario che si spinge in profondità e scuote. Lo spettacolo proporrà alcuni estratti da quest’ultimo, presentati in anteprima, e brani di repertorio in una rinnovata veste. Con lei sul palco Saverio Lanza, produttore e co-autore dei suoi ultimi album. Non mancherà lo sguardo alla scena editoriale musicale con Francesco Andrea Brunale "Rock a '90" edito da Bertoni Editore è un vero e proprio omaggio alla scena alternativa musicale degli anni novanta. “Sette Giorni” il romanzo di Charles Papa, dove il tempo è il vero protagonista, scandito da una playlist musicale scelta dall’autore che accompagna il lettore durante tutto il racconto.  Per chiudere "A tempo perso suonavo ogni giorno" una biografia in prosa del batterista e paroliere napoletano Franco Del Prete nata lungo un anno e mezzo di frequentazione a tempo pieno, un incontro creativo avvenuto tra il giovane scrittore Mario Schiavone e l’artista napoletano, storico fondatore della famosa band napoletana “The Showmen”; dei “Napoli Centrale” e dei “Sud Express”.

Mercoledì 25 agosto 2021
Libro
Presentazione di "Rock a '90"
Francesco Andrea Brunale
ore 19.00
Auditorium Palazzo Gil, Campobasso
Concerto
Andrea Chimenti
"Notturno" ore 21
Terrazza Palazzo Gil, Campobasso
5,00 Euro

Giovedì 26 agosto 2021
Libro
Charles Papa "Sette giorni"
ore 19.00
Auditorium Palazzo Gil, Campobasso
Concerto
Arlo Bigazzi/Chiara Cappelli
Majakowskij!
ore 21.00
Terrazza Palazzo Gil, Campobasso
5,00 Euro

Venerdì 27 agosto 2021
Libro
Mario Schiavone
"A tempo perso suonavo ogni giorno Franco Del Prete"
Auditorium Palazzo Gil, Campobasso
ore 19.00
Concerto
Miro Sassolini canta Dino Campana
ore 21.00
Terrazza Palazzo Gil, Campobasso
5,00 Euro

Sabato 28 agosto 2021
Concerto
Eugenio Finardi
Teatro Savoia, Campobasso
ore 21.00
Platea 15,00 Euro - Galleria 10,00 Euro

Domenica 29 agosto 2021
Concerto
Cristina Donà
Teatro Savoia
Platea 15,00 Euro - Galleria 10,00 Euro

Info:
____________________________________________________________________________________

FRATTEMPI/2: Passeggeri del Tempo
Direzione artistica del festival di Edoardo De Angelis
Pubblicato il bando per le residenze teatrali per giovani attrici e attori under 35, in collaborazione con il Centro Studi Pier Paolo Pasolini. La residenza si terrà a Casarsa della Delizia (PN) e si articolerà in 3 giornate (1, 2 e 3 ottobre 2021). C’è tempo fino al 31 agosto per candidarsi.

Tutto pronto per la seconda edizione di Frattempi. Prenderà il via il 6 agosto e proseguirà fino al 15 ottobre con un appuntamento di elevato spessore che vedrà insieme Dacia Maraini e il direttore artistico del festival Edoardo De Angelis. 
Il festival organizzato e promosso dall’Associazione Culturale CulturArti di Udine e dal Comune di Prato Carnico, in partnership con il Centro Studi Pier Paolo Pasolini, l’Associazione Culturale Folkgiornale, la Fondazione Museo carnico delle arti popolari "Michele Gortani", l’Associazione Turistica Pro Val Pesarina, la Condotta Slow Food Carnia e Tarvisiano "Gianni Cosetti", la Comunità degli italiani di Parenzo, l’Associazione Culturale "Foes", ed è finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e dalla Fondazione Friuli.
Frattempi/2 intende promuovere l'incontro tra il mondo produttivo e la creatività e mira a valorizzare le eccellenze del territorio regionale che producono Presidi Slow Food. I Presidi sostengono le piccole produzioni locali che rischiano di scomparire, valorizzano territori, recuperano mestieri e tecniche di lavorazione tradizionali, salvano dall’estinzione razze autoctone e antiche varietà di ortaggi e frutta, preservando la biodiversità. L'impegno del Festival è quello di far conoscere queste realtà. A tal scopo sono stati scelti i seguenti presidi: Antiche mele dell'Alto Friuli, Varhackara di Timau, Rosa di Gorizia, Cuc di mont, Aglio di Resia, Pitina.
Sede principale degli eventi sarà la Val Pesarina, la “Valle del Tempo”. Oltre a Prato Carnico, verranno coinvolti diversi altri comuni della Regione Friuli Venezia Giulia. Alcuni eventi saranno realizzati all'interno delle realtà produttive e delle botteghe, e verranno preceduti da una visita guidata che permetterà al pubblico di immergersi nella cultura del fare, scoprendo la storia e lo sviluppo nel tempo di alcune realtà produttive d'eccellenza del territorio.
Passeggeri del tempo - Una diversa angolazione del pensiero sul tempo sarà il tema artistico di questa seconda edizione del Festival: il tempo necessario o sufficiente “a qualcosa”, il tempo che ci vuole! Come il tempo di una vita, di un amore, di un addio, di un abbraccio, di una canzone, di un’idea, o il tempo di cambiarla, il tempo di un viaggio, di una guarigione, che sia fisica o spirituale … ma anche il tempo che ci vuole per la maturazione di un frutto, di un vino, o quello per la stagionatura di un salume, di un formaggio. O anche il tempo per costruire uno strumento musicale, un orologio. Ogni giorno, tutti noi, siamo passeggeri del tempo: lo governiamo o ne siamo governati? È la mia mano che accarezza il tempo o è il tempo che accarezza la mia mano? Scrive Edoardo De Angelis, uno dei nomi più noti della canzone d'autore italiana, al quale è nuovamente affidata la Direzione artistica del Festival.
_____________________________________________________________________________________

Medimex, International Festival & Music Conference
Dal 15 al 19 settembre il Medimex torna a Taranto con un’edizione ibrida che propone showcase, incontri d’autore, mostre, attività professionali, scuole di musica, film e presentazioni.  Tra gli ospiti Laurie Anderson, Ligabue, Negramaro, Joe Talbot (Idles), Malika Ayane, Alan Mc Gee, Kevin Cummins, Mahmood, Max Casacci, Coma_Cose, Willie Peyote, Gaia, Gemello, Aiello, Motta, Speranza.
 
È in programma da mercoledì 15 a domenica 19 settembre a Taranto il Medimex 2021, International Festival & Music Conference promosso da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato dal Teatro Pubblico Pugliese, con un fitto programma di showcase, incontri d’autore, mostre, attività professionali, scuole di musica, film e presentazioni. Un’edizione ibrida, con appuntamenti in presenza e in streaming, che ha come tema centrale il cambiamento e conferma il Medimex  appuntamento di riferimento per il mercato musicale italiano e il grande pubblico di appassionati.
“Il Medimex a Taranto, anche in questa edizione ibrida senza veri e propri concerti ma con incontri ed eventi di grandissimo profilo, è il simbolo della nostra determinazione nel rilanciare questa grande città italiana, questa grande città della Puglia sotto l’aspetto della sua capacità di produrre eventi culturali e formazione delle persone, di uscire dalla complessa crisi industriale che la affligge, non in modo difensivo, ma attaccando, senza mollare mai e con volontà incrollabile – il commento del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano -  La mia testardaggine nello spostare questo evento a Taranto si inserisce in una visione complessiva del futuro di Taranto: la facoltà di medicina, i nuovi cantieri navali che daranno da lavorare a tantissime persone, il nuovo ospedale, l’infinta serie di investimenti per la mobilità dolce in città, i Giochi del Mediterraneo sono tutte tessere dello stesso mosaico. Questi eventi insieme sono quelli che finalmente chiuderanno la bocca a chi dice che non ci sono alternative alla realtà quotidiana per Taranto. Non è così, le alternative ci sono, le abbiamo costruite, ne stiamo costruendo di nuove, e nei prossimi anni ne vedremo delle belle”.
“Credo che questo festival rappresenti la perfetta sintesi dell’impegno sostenuto dalla Regione Puglia in materia di sviluppo del sistema musicale territoriale e nazionale. - ha commentato l’Assessore alla Cultura e Turismo della Regione Puglia, Massimo Bray - Tengo a sottolineare quanto il progetto Puglia Sounds, la cui attuazione fa capo al Teatro Pubblico Pugliese, non abbia eguali fra le amministrazioni italiane per innovatività e sperimentazione messa in campo in favore di artisti, operatori di settore e appassionati di musica. Sono convinto inoltre che Puglia Sounds, oltre a condurre con successo l’organizzazione del Medimex risulti essere il miglior strumento per la promozione della cultura musicale pugliese oltre i suoi confini, senza dimenticare la capacità di valorizzare i nostri giovani talenti. Agli organizzatori del Medimex 2021 vanno riconosciuti dei meriti speciali. In primis la loro caparbia nel concretizzare un evento così strutturato e complesso, nonostante i tempi non siano ancora del tutto favorevoli alla promozione di iniziative rivolte al grande pubblico; la loro attenzione, sempre più spiccata, nel favorire il networking e la formazione dei professionisti di settore; e, infine, la sensibilità nel formulare per la prima volta una manifestazione ibrida a cavallo fra un evento dal vivo e un programma di streaming digitale. Una modalità che oggi risulta necessaria, ma che un domani potrebbe diventare uno standard”.
“Abbiamo costruito un programma molto ricco che offre numerosi appuntamenti per il grande pubblico e occasioni di formazione e sviluppo per operatori e artisti – il commento di Cesare Veronico, coordinatore artistico Medimex/Puglia Sounds – Questa edizione è dedicata al cambiamento con un calendario in cui, come di consueto,  offriamo appuntamenti a 360 gradi e mettiamo assieme i pilastri della musica mondiale e le voci più attuali della scena pugliese, italiana ed internazionale. Rimandiamo. Alla luce del protrarsi dell’emergenza sanitaria abbiamo deciso di rimandare a giugno 2022 i concerti del main stage, che il luogo che ospita i grandi nomi della musica internazionale e i talenti pugliesi”.
«Taranto città che cambia ospita il Medimex in una formula ibrida che non riduce ma allarga le potenzialità della manifestazione. In questi mesi ognuno di noi ha potuto sperimentare quanto lo streaming possa rappresentare un moltiplicatore di occasioni sia da un punto professionale che sul piano della fruizione artistica, se penso a quanti seminari ai quali non avrei avuto la possibilità di partecipare in presenza, sono invece potuta intervenire in collegamento, e a quanti spettacoli ho potuto assistere a distanza attraverso l’uso delle nuove tecnologie» il commento di Maddalena Tulanti, componente CDA Teatro Pubblico Pugliese.
«Dopo il Sail Gp e le tante manifestazioni di spettacolo quest’estate, il Medimex è la ciliegina sulla torta di una stagione che sta celebrando Taranto città dei festival, ma anche città proiettata verso l’organizzazione della Biennale di architettura del Mediterraneo, progetto sul quale stiamo lavorando con grande sintonia con l’assessore Massimo Bray – ha dichiarato il Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci -Il Medimex ritorna a Taranto grazie all’impegno di una grande squadra che ha lavorato per essere più prossima al settore della musica pugliese, fortemente penalizzato dalla pandemia, e a diverse zone della città, con l’obiettivo di favorire una più larga ricaduta economica». 
«In questi ultimi quattro anni il Medimex ha accompagnato la crescita di Taranto, rappresentando un importante segnale di riposizionamento turistico culturale della città, che quest’anno viene sostenuto con le risorse di Pugliapromozione – il commento di Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia - Al tempo stesso la manifestazione si svolge nell’alveo delle politiche della Regione Puglia avviate durante la pandemia, quindi con l’obiettivo di sostenere il comparto regionale duramente colpito dal Covid e riorganizzare la ripartenza in vista dell’autunno».
"Da Archita e Aristosseno, dai riti dionisiaci e culti orfici, fino a Paisiello e Costa, la musica è parte del DNA di Taranto e del territorio. E lo è in particolar modo del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, il MArTA, che non solo partecipa dagli esordi del Medimex a questo grande progetto di rigenerazione socio-culturale e economica attraverso la musica, ma ospita all’interno delle sue collezioni numerosi strumenti antichi e importanti reperti vascolari legati alla musica per iconografia e funzione – il commento di Eva Degl'Innocenti,  Direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, MArTA,  - Per la prima volta, però, l’edizione 2021 del Medimex entrerà nelle sale del percorso permanente del MArTA. Creando un dialogo rispettoso tra l’antico e il contemporaneo, le foto di Kevin Cummins parleranno dei Joy Division, ma anche di tutto quel movimento musicale che si sviluppò nella cittadina di Manchester fino a decretarne la sua rinascita. E’ il segno di come la cultura può contribuire in modo determinante al processo di rinnovamento socio-culturale dei territori, come la scuola pitagorica tarantina di Archita d’altronde molto prima di noi".
Rilevante il programma di incontri d’Autore, tra gli appuntamenti più seguiti del Medimex, che anche in questa edizione ospita - tra Teatro Fusco, MarTa, Università degli Studi di Taranto e streaming - alcuni dei protagonisti della scena musicale italiana ed internazionale: il duo  Psicologi (15 settembre), il fotografo Kevin Cummins, Speranza (16 settembre), il produttore, chitarrista e fondatore dei Subsonica Max Casacci, il cantautore Aiello e Ligabue (17 settembre), il rapper Gemello e ancora Willie Peyote e Fast Animals & Slow Kids, il duo Coma_Cose, Malika Ayane (18 settembre) e infine Gaia e Negramaro (19 settembre).
Come di consueto il Medimex è una importante vetrina per la musica pugliese. Dal 16 al 18 settembre sono in programma allo Spazio Porto, e in streaming, tre giorni dedicati alla musica pugliese con gli showcase di una selezione, in aggiornamento, di vincitori dell’avviso pubblico Puglia Sounds Record. Il 16 settembre spazio alla scena indie pop con Carolina Bubbico, Erica Mou, Gaia Gentile, Underworld Vampires, Muriki, Marmo, Stain, Ninfea e Chromophobia. Il 17 settembre in programma showcase dedicati alla musica world con Radicanto, Tarantula Garganica, Mascarimirì, Terraross, Mimmo Epifani & Josè Barros. Infine il 18 settembre in scena la musica jazz con Roberto Ottaviano, Gaetano Partipilo & Boom Collective, Michele Fazio, Guido Di Leone e Francesca Leone feat Trio Corrente, Armstrong and the Moonwalkers, Kekko Fornarelli, Soul Hunters. Gli showcase sono rivolti a numerosi osservatori musicali italiani ed internazionali, promoter, manager, rappresentati di etichette discografiche, responsabili agenzie di comunicazione e ufficio stampa. Inoltre le tre serate saranno al centro delle trasmissioni di Radio Medimex, web radio in onda sui canali social della manifestazione. 
Anche questa edizione ospiterà mostre e video installazioni originali e in esclusiva nazionale dedicate ai pilastri della musica mondiale. Il Museo MarTa ospita, dal 16 settembre al 23 gennaio 2022, la mostra Joy Division: an ideal for living di Kevin Cummins, oltre 50 fotografie ai sali d’argento per ripercorre la straordinaria avventura dei Joy Division e la storia musicale e culturale della città di Manchester con scatti che ritraggono New Order, Smiths, Stone Roses, Happy Mondays fino ad arrivare agli Oasis. Ma anche immagini di paesaggio urbano per raccontare quella che è la storia della rinascita, partita dal basso, di una interna comunità. Al Castello Aragonese, dal 15 settembre al 3 ottobre,  invece protagonista la stagione dei concerti internazionali degli ’80 in Puglia con la mostra originale Pictures of you, che raccoglie foto di Marcello Nitti, Franzi Baroni, Arturo Rossi e Roberto Pastore scattate ad alcuni dei protagonisti della scena new wave come New Order, Peter Murphy dei Bauhaus, Jim Kerr dei Simple Minds, Nina Hagen, Paul Weller degli The Style Council e molti altri (inaugurazione con un incontro con gli autori delle foto e Gianluigi Trevisi moderato da Francesco Costantini). E gli storici concerti che in quegli anni si svolsero a Taranto in quel periodo sono al centro anche del video mapping dell’artista Hermes Mangialardo, a cura di Contempo, sulla facciata del Castello Aragonese di Taranto. Infine nell’ex chiesetta Università degli Studi per la durata del Medimex è in programma Musica di Carta: 60 anni di giornali musicali, la mostra di riviste musicali italiane ed internazionali, collezionate da Ernesto Assante che il 18 settembre al Teatro Fusco con Gino Castaldo tiene una Lezione di Rock su Franco Battiato, che raccoglie numeri leggendari di New Musical Express, Mersey Beat, Berkeley Barb, Rolling Stone, Melody Maker, The Oracle, Record Mirror, Musica Rock e Altro, Il Musichiere, Frigidaire, Muzak, Il Mucchio Selvaggio, Laboratorio Musica, Fare Musica, Rockerilla, Rockstar, Rumore, Tutti Frutti e molte altre.
E ancora in programma tre imperdibili film musicali presentati dai protagonisti. Al Teatro Fusco, e in streaming, mercoledì 15 settembre alle ore 20.30 il documentario Sisters with Transistors (2020, Lisa Rovner, 90’) presentato in diretta streaming da Laurie Anderson. Giovedì 16 settembre alle ore 20.30 Don’t Go Gentle: A film about Idles (2020, Mark Archer, 75’) presentato in diretta streaming da Joe Talbot, frontman degli Idles e venerdì 17 settembre alle ore 21.00 anteprima nazionale del biopic Creation Stories (2021, Nick Moran, 105’) presentato in diretta streaming dal leggendario produttore discografico Alan McGee, che sarà protagonista anche di un workshop sul management.
Importante, qualificata e internazionale la sezione professionale che si sviluppa tra talk, workshop, key note e presentazioni con i protagonisti del music business  tra i quali Amazon Europe, TikTok Italia, SIAE, Arts Infopoint UK, iMusician e numerosi artisti come Mahmood, Random, Alfa, Mokadelic, Garbo e Niccolò Agliardi. Quest’anno le attività si svolgeranno in presenza e online sulla piattaforma WYTH™ (iscrizioni a partire dal 23 agosto su medimex.it) che progetta e produce prodotti innovativi per far convergere in modalità ibrida esperienze fisiche e digitali.  Molto ricco il calendario  dei Talk che  tra venerdì 17 e sabato 18 settembre propone Sicurezza sul lavoro in tempo di pandemia, in collaborazione con Distretto Puglia Creativa, AFO6 e INAIL,  con Massimo Bray ( Assessore alla Cultura, Tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo e Impresa turistica Regione Puglia), Pier Luigi Lopalco (Assessore Sanità Regione Puglia), Giuseppe Gigante (INAIL Puglia), Lorenzo Cipriani (INAIL), Gianni Raimondi (AFO6), Federico Rasetti (Keep, on Live), Vincenzo Bellini (Distretto Puglia Creativa); Digitalizzazione e innovazione: TikTok, l’evoluzione del mezzo e la sua trasformazione con Giulia Lizzoli (TikTok Italia) e Alfa modera Ernesto Assante; Diritti d’autore: blockchain e Siae. Il futuro del diritto d’autore, rivoluzione del digitale con Matteo Fedeli (SIAE), Mario Cianchi (Sugarmusic) modera Giampiero Di Carlo; Il mercato della musica e lo streaming con Jillian Gerngross (Amazon Europe). Modera Ernesto Assante; Evoluzione della stampa musicale dagli anni 80 ad oggi con Riccardo Bertoncelli (giornalista), Giampiero Vigorito (giornalista), Giampiero Di Carlo (Rockol), modera Gino Castaldo; La New Wave in Italia con Oderso Rubini (Italian Records), Ciro Pagano (Gaznevada), Fabio Luzietti (Sky Arte), Garbo (cantautore), Enzo Mansueto (autore), Stefano Senardi (produttore discografico), Random. Modera Carlo Massarini; L'esperienza di un manager di artisti mainstream con Brian Message (ATC) in diretta streaming, modera Ernesto Assante; Musica e Cinema con Mokadelic,  modera Gino Castaldo e Musica e Fumetto con Mahmood (in streaming) e Lucio Staiano (Shockdom). Modera Ernesto Assante. Cinque i workshop in programma: venerdì 17 settembre  Come monetizzare la tua musica online, in collaborazione con iMusician, con Annamaria Dirella (iMusician) e Alice Bertolio (iMusician Italy) e Brexit: what’s the deal for musicians?, in collaborazione con Art Infopoint UK, con Zelie Flach and Katie James (Arts Infopoint UK) e Marie Fol mentre sabato 18 settembre in calendario Voglio andare a suonare in Cina, cosa devo fare? con Alessandro Pavanello (Kanjian Music) e Scrittura testi con Niccolò Agliardi (Autore, cantautore, conduttore radio-TV, scrittore). Due le presentazioni in programma venerdì 17 Presentazione di Wyth, in collaborazione con Wyth, con Samuele Franzini e Giuseppe Marmina (Wyth) e Non chiamateli concerti in streaming – La Nuova Era della musica Phygital, in collaborazione con A-Live, con Alex Braga (A-Live) e due i key note, in lingua inglese, in programma sabato 18 settembre How AI is shaping the future of the music business con Bas Grasmeyer (Music x) e What's Next con Mark Mulligan (MIDiA). E ancora in programma Sync Lab@Medimex (iscrizioni a partire dal 1 aqosto sul sito web medimex.it) a cura di Node che prevede il 16 settembre il workshop Raccontare i Brand attraverso la musica con Chiara Luzzana (Sound of City) e il 16 e 18 settembre il workshop Narrativa nella musica per videogiochi a cura di AIV - Accademia Italiana Videogiochi con Andrea Federici (AIV - Accademia Italiana Videogiochi),  il 17 settembre Musica, Disabilità e tecnologia in partnership con Future Music Forum con  Rich Legate (Attitude is everything), Rachel Wolffsohn (Charity OHMI), Louis Gilbert (Drake Music) + guest e poi le listening sessione con Ciara Elwis (Air Edel), Silvia Siano (Gruppo editoriale Bixio - Cinevox Record) , Milena Fessman (Cine Song).
Tornano le scuole di musica con Puglia Sounds Musicarium e Medimex Music Factory, in collaborazione con Sugar Music, che anche quest’anno sono rivolti ad artisti ed operatori musicali e offrono formazione secondo vari livelli di competenza e argomenti. Puglia Sounds Musicarium, dal 16 al 18 settembre in presenza all’Università degli Studi di Taranto e in streaming sulla piattaforma With, per la versione base propone lezioni sulla discografia con Marco Valente e Emiliano Colasanti, sulla fotografia con Fabrizio Pastore, Cosimo Calabrese e Maurizio Greco, sulla produzione con Populous, sulla promozione con Giovanni Bordieri & Gian Marco Bachetti, Carla Armogida (Spotify Italia) e con Giulia Lizzoli e Alfa  un approfondimento su TikTok e infine sulla contrattualistica con Nico Regina.  La versione advanced, rivolta a professionisti, propone lezioni sull’ingegneria del suono con Marc Urselli e John Ryan, fotografia con Gianni Canitano, comunicazione e promozione con Cristiano Maggi e Jessica Gaibotti e un appuntamento sulla content strategy nell’era della musica liquida con Helio Di Nardo.  Medimex Music Factory, realizzato in collaborazione con Sugar Music, che offre la possibilità a musicisti di lavorare fianco a fianco con i tutor Stabber (Stefano Tartaglini), Federico Secondomè, Piero Romitelli, Silvia Tofani, Alessandra Flora, Valeria Palmitessa, Vincenzo Colella, Gianni Pollex e Leo Pari e lezioni con Motta, Speranza e Willie peyote (iscrizioni a partire dal 26 luglio sul medimex.it).
Infine è in programma Medimex Book Stories 2021 The sound of crashing waves, una serie di incontri al Caffè Letterario di Taranto per raccontare, attraverso i libri,  il fenomeno new wave che ha segnato in maniera prorompente un determinato periodo storico. Il 15 settembre New wave. La scena post-punk inglese 1978-1982 di  Pierfrancesco Pacoda, il 16 settembre Shock antistatico. Il post-punk italiano 1979-1985 di Stefano Gilardino, il 17 settembre BOLOGNA 1980, Il concerto dei Clash in Piazza Maggiore nell’anno che cambiò l’Italia di Ferruccio Quercetti e Oderso Rubini e il 18 settembre  Segnali di vita - La biografia de La Voce del Padrone di Fabio Zuffanti.
Tutti gli appuntamenti di Medimex 2021 si svolgeranno nel rispetto delle norme anti COVID, dettagli e modalità di partecipazione sul sito web medimex.it. Le iscrizioni al Medimex Music Factory iscrizioni aperte dal 26 luglio, Sync iscrizioni aperte dal 1 mentre sarà possibile iscriversi alle attività professionali e Puglia Sounds Musicarium a partire dal 23 agosto.
Medimex è un progetto  Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese,  realizzato nell’ambito del protocollo d’intesa 2021 con Puglia Promozione, operazione finanziata a valere su PO FESR PUGLIA 2014/2020 — POC PUGLIA 2014/2020 Azione 6.8 “Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche”