Festival Canzone D'Autore

I principali festival dedicati alla canzone d'autore e al rock

PIERO CIAMPI IERI, OGGI E DOMANI

Lo scorso 19 gennaio 2020 abbiamo ricordato i 40 anni dalla scomparsa di Piero Ciampi con un’edizione speciale del nostro premio. Il ricordo di quella giornata è ancora ben vivo in tutti coloro che vi hanno preso parte, prima nelle strade di Livorno e poi al Teatro Goldoni. Una giornata che è bello ricordare anche in considerazione di quanto è accaduto dopo in tutto il mondo.
Inutile dire che, ad un anno di distanza, sarà impossibile celebrare Piero nello stesso modo. Tuttavia proveremo a farlo ugualmente.
Martedì 19 gennaio 2021, a partire dalle ore 21, sulla pagina Facebook del Premio Ciampi verrà ripercorsa la storia della manifestazione dai suoi inizi, nel 1995 sino ad oggi attraverso le testimonianze di chi l’ha vista nascere e crescere. Riproporremo registrazioni video tratte dalle edizioni più recenti (con protagonisti quali Roberto Vecchioni, Cristiano De André, Teresa De Sio) e ricorderemo altri personaggi che ci hanno onorato con la loro presenza: Fabrizio De André, Franco Battiato, Ligabue, Vinicio Capossela, Jack Bruce, Peter Hammill, solo per citarne alcuni. Nell'occasione, oltre al vincitore del premio L'Altrarte assegnato al disegnatore e performer Giuliano Nannipieri , saranno presentati i vincitori dell'edizione 2020 del premio di poesia Valigie Rosse ovvero Corrado Benigni e Dmitrij Strocev, una delle voci attuali più rilevanti della letteratura bielorussa in lingua russa.
A seguire (ore 23) l’intera puntata del programma “Music Club” di Rai Radio 1, condotto da John Vignola, sarà dedicata a Piero Ciampi. Interverranno il Maestro Gian Franco Reverberi, “guida spirituale” del Premio, che di Ciampi fu amico, oltreché autore delle musiche di molte sue canzoni; Mauro Ermanno Giovanardi, con i La Crus tra i primi, negli anni ’90, a recuperare dall’oblio le canzoni di Piero; il pianista Andrea Pellegrini, eccellente interprete di un Ciampi in chiave jazz e Jennà Romano dei Letti Sfatti, anch’egli da molto tempo impegnato a dare al canzoniere ciampiano il rilievo che merita e che per l'occasione presenterà, in anteprima nazionale, la cover di "Tento tanto" di Piero Ciampi realizzata insieme a Roberto Del Gaudio dei Virtuosi di San Martino. Per il Premio saranno presenti Paolo Pasi, giornalista, musicista e da alcuni anni presentatore delle serate della manifestazione e Antonio Vivaldi, presidente della Giuria. Nostra intenzione è tratteggiare, attraverso testimonianze e ascolti, la figura di un artista aspro e geniale, fra i protagonisti assoluti della canzone d’autore italiana. Parimenti, cercheremo di raccontare come, nel corso di 26 anni, il Premio Ciampi ha provato a farlo a conoscere alle nuove generazioni di musicisti e ascoltatori.
Questo è ciò che abbiamo scelto di fare. data la situazione. Cercheremo di veicolarlo, come sempre, con tutto l’amore e la passione possibili fiduciosi di poterci rivedere davvero quanto prima con Piero a guardarci sorridente.
_____________________________________________________________________________________


RINVIATO IL PREMIO BIANCA D’APONTE 2020

L’Associazione Bianca d’Aponte è costretta a comunicare, con grande dispiacere, il rinvio della 16a edizione del Premio Bianca d’Aponte, che era in programma il 23 e 24 ottobre al Teatro Metropolitan di Aversa. La decisione nasce dall’impossibilità, a causa dell’aggravarsi della situazione sanitaria, di garantire le condizioni organizzative ottimali per la riuscita dell’evento pur nel totale rispetto dei protocolli sicurezza Covid. Una scelta non facile, che è stata più volte presa in considerazione nelle scorse settimane ma che oggi appare inevitabile. La manifestazione verrà riprogrammata non appena le condizioni lo consentiranno. Gaetano d’Aponte, presidente dell’Associazione, dopo essersi consultato, per l’ennesima volta con chi attivamente lo affianca nella realizzazione del Premio, nel comunicare la decisione del rinvio ha detto: “fermarsi in vista del traguardo è davvero triste. Era tutto pronto per l’accogliere i tanti partecipanti e per lo svolgimento delle due serate. Ma l’evoluzione della pandemia e la priorità di salvaguardare la salute delle cantautrici finaliste e degli ospiti che sarebbero arrivati da ogni parte d’Italia avvalendosi dei più svariati mezzi di trasporto pubblico, ci ha indotti ad assumere una decisione che abbiamo cercato in tutti i modi di scongiurare. Sarebbe, peraltro, stata un’edizione snaturata per chi conosce il Premio e sa che a prevalere sono i rapporti umani, la goliardia e la gioia di condividere momenti e spazi. Ma l’edizione resta e, appena le condizioni lo consentiranno, ci ritroveremo”. Ferruccio Spinetti, direttore artistico, ha ricordato a sua volta che: “il Premio Bianca d’Aponte è principalmente una festa della musica, prima che un concorso per cantautrici. La festa, quindi, è solo rimandata. Ringrazio tutti gli ospiti che mi hanno dato già la loro disponibilità a tornare ad Aversa, così come le finaliste. Ed un grazie a Gaetano e a Gennaro Gatto, che lo affianca nell’organizzazione, per la loro passione e dedizione verso questo meraviglioso Premio. Ci vediamo appena saremo usciti da questo delicatissimo momento”. Il sindaco della Città di Aversa, Alfonso Golia, ha dichiarato: ”condivido la scelta di posticipare il Premio. Una scelta difficile, presa sicuramente con sofferenza, ma credo che abbia prevalso il grande senso di responsabilità. Riconosco il grande sforzo dell’associazione e degli organizzatori con i quali avevamo condiviso ogni dettaglio per rispettare i protocolli di sicurezza. Il Premio è un evento per la città e sono certo che si recupererà al più presto”.
Il Premio Bianca d’Aponte è l’unico concorso in Italia riservato a cantautrici. Quest’anno le finaliste sono BamBi da Napoli, Simona Boo da Termoli (Campobasso), Ebbanesis da Napoli, Lamante da Piovene Rocchette (Vicenza), La Zero da Piano di Sorrento (Napoli), Lucrezia da Bologna, Miglio da Brescia, Elena Romano da Firenze, Sara Romano da Monreale (Palermo), Veronica da Aversa (Caserta), Chiara White da Firenze.

Per maggiori info: 335 7665665 – 335 5383937, oppure alla mail info@biancadaponte.it 
___________________________________________________________________________________

PARMA CITTÀ DELLA MUSICA
POSTICIPATA AL 2021 LA SECONDA EDIZIONE DEL FESTIVAL
ECCO I NUOVI APPUNTAMENTI CONFERMATI:

KRAFTWERK 3-D
6 APRILE 2021
con una speciale anteprima al Teatro Regio
(recupero del 23 maggio 2020)

STING 
20 LUGLIO 2021
“My Song Tour” al Parco della Cittadella di Parma
(recupero del 23 luglio 2020)

A causa del perdurare dello stato di emergenza e alla luce delle ultime disposizioni governative, la seconda edizione del festival PARMA CITTÀDELLA MUSICA è stata rinviata al 2021. Sono disponibili le nuove date dei primi eventi confermati. L’appuntamento con i KRAFTWERK, che saranno i protagonisti di una speciale anteprima al Teatro Regio di Parma, inizialmente previsto per il 23 maggio, è stato posticipato al 6 aprile 2021. I pionieri della musica elettronica si esibiranno con il loro incredibile show multimediale, che fonde insieme musica e arte performativa, per una tappa speciale del tour “Kraftwerk 3-D”. A luglio 2021, invece, si entrerà nel vivo del festival con il concerto di una delle più grandi star della musica internazionale: STING. L’artista britannico sarà per la prima volta nella città emiliana il 20 luglio 2021 (posticipo della data del 23 luglio 2020) nella storica cornice del Parco della Cittadella. I biglietti precedentemente acquistati restano validi per le nuove date. Per maggiori informazioni: 0521.993628 – info@puzzlepuzzle.it.
Il Festival PARMA CITTÀDELLA MUSICA è organizzato da Puzzle Concerti ed Intersuoni, in collaborazione con la Fondazione Teatro Regio di Parma, coorganizzato con il Comune di Parma.