Festival Canzone D'Autore

I principali festival dedicati alla canzone d'autore e al rock

MESSAPIA SUMMER FESTIVAL
25 e 27 agosto
Muro Leccese (Le), Piazza del Popolo – 
Evento gratuito

Domenica 25 agosto
CRIFIU 
in concerto – Mondo Dentro Tour
in apertura lo Spettacolo di MONDORADIO con Dj Elvix & Gianty

Martedì 27 agosto
SUD SOUND SYSTEM & BAG A RIDDIM BAND 
in concerto – Sciamu a Ballare Tour in apertura ROBERTO LEZZI Dj Set

Torna il Messapia Summer Festival: la III edizione di un grande evento di musica che quest’anno raddoppia e ospita sul main stage di Piazza del Popolo a Muro Leccese una due giorni musicale ricca e unica. Dopo il successo dei precedenti anni l’amministrazione comunale di Muro Leccese in collaborazione con Dilinò organizza la Terza edizione di “Messapia Summer Festival” con due giorni di musica e spettacoli: il 25 agosto saranno protagonisti i CRIFIU che presenteranno il loro nuovo album MONDO DENTRO con ospiti Sud Sound System, Valerio Jovine, Canzoniere Grecanico Salentino e Carlo Lucarelli. Un disco che sta portando la band salentina in concerto in tutta Italia con un tour ricco e un nuovo spettacolo live con una scaletta potente ed emozionante che ospita, oltre ai nuovi brani dell’ultimo album, le storiche hit come Al di là delle nuvole e Rock & Raï.  In apertura al concerto dei CRIFIU lo spettacolo e l’animazione di MONDORADIO con Dj Elvix e Gianty per accendere la serata e continuarla fino a notte fonda. Il 27 agosto arriva sul palco del “Messapia Summer Festival” la storia del raggae nazionale made in Salento: i SUD SOUND SYSTEM & BAG A RIDDIM BAND con il loro Sciamu a Ballare Tour, freschi protagonisti del Jova Beach Party dove hanno infiammato i 50.000 presenti e duettato con il padrone di casa Jovanotti. Il loro sarà un concerto unico e imperdibile fatto dei tanti nuovi singoli e delle canzoni che ormai fanno parte della cultura e della musica nazionale, da Sciamu a Ballare a Le radici ca tieni. Warm Up della serata affidato a ROBERTO LEZZI Dj Set. Un grande evento di musica live per due notti di spettacoli, cultura e divertimento che richiameranno migliaia di fans. L’appuntamento è Domenica 25 e martedì 27 agosto in Piazza del Popolo a Muro Leccese (Le) – Ingresso Libero. All’interno della piazza bar, stand gastronomici, food & beverage, mercatini. Media Partner dell’evento Mondo Radio Tutti Frutti.

Start ore 21.30
Ingresso Libero
_________________________________________________________________________________

ANCHE ROY PACI AL 
FESTIVAL ‘PEM! PAROLE E MUSICA IN MONFERRATO’
SI AGGIUNGE A ZEN CIRCUS, MARINA REI, ENSI, GIUSEPPE CEDERNA, GIOVANNI TRUPPI, CARLOT-TA, FRANCESCA INCUDINE, MAURIZIO CROSETTI
DA FINE AGOSTO A INIZIO OTTOBRE A SAN SALVATORE, VALENZA E LU CUCCARO LA 14a EDIZIONE DELLA RASSEGNA PIEMONTESE DI INCONTRI, MUSICA E RACCONTI FRA LE COLLINE PATRIMONIO UNESCO, CON LA DIREZIONE ARTISTICA DI ENRICO DEREGIBUS

Ci sarà anche Roy Paci, insieme a Zen Circus, Marina Rei, Ensi e molti altri, nella 14a edizione di “PeM! Parole e Musica in Monferrato”, la rassegna piemontese di incontri e musica tra San Salvatore Monferrato, Valenza e Lu Cuccaro Monferrato, in programma da fine agosto a inizio ottobre tra le colline del Monferrato, sito Unesco, a un’ora da Torino, Milano e Genova. Una serie di appuntamenti di qualità, a ingresso gratuito, in luoghi di grande fascino in provincia di Alessandria. Cuore della rassegna saranno una serie di incontri con artisti di primo piano della musica italiana, che si racconteranno accompagnati da una manciata di canzoni al Parco della Torre di San Salvatore Monferrato. Si tratta di The Zen Circus, portabandiera del miglior rock italiano e reduci quest’anno dal successo a Sanremo (in programma il 25 agosto); Giovanni Truppi, personaggio geniale e unico della nuova scena cantautorale e indie ( il 3 settembre); Marina Rei, una vera musicista oltre che un punto fermo della canzone del nostro Paese (il 10 settembre); Roy Paci, trombettista e musicista di levatura internazionale, artefice di vari brani di successo (il 17 settembre); Ensi, rapper di grande notorietà, considerato il più grande freestyler italiano (il 20 settembre). Gli artisti saranno intervistati dal direttore artistico di PeM, Enrico Deregibus. Ma quest’anno sarà fitto anche il calendario degli appuntamenti che mescolano la musica con altro. Il 26 agosto a Villa Genova a San Salvatore ci sarà una serata dedicata a Fausto Coppi con il giornalista di Repubblica Maurizio Crosetti, il critico letterario Giovanni Tesio e le canzoni degli anni Cinquanta e sul ciclismo, mentre il 30 agosto toccherà a una camminata letteraria (con partenza alle 19.30 da Salcido di San Salvatore e un percorso che si snoderà fra San Salvatore e Lu Cuccaro) con l’attore Giuseppe Cederna intitolata “Di passi e di respiri”. Valenza ospiterà invece due momenti della rassegna il 22 settembre e il 3 ottobre. Il primo (alle 18.30 all’Agriturismo Cascina Nuova, Strada per Pavia), intitolato “Outside to inside”, sarà una conversazione sull'arte con Maria Luisa Caffarelli e Antonio De Luca e con gli interventi musicali di Carlot-ta, pianista e cantautrice di forte personalità e talento. Il secondo, “La Sicilia di Camilleri”, vedrà protagonista la musica della cantautrice Francesca Incudine (vincitrice della Targa Tenco 2018 nella sezione dialetto) e il ricordo e le letture dello scrittore recentemente scomparso. La serata sarà al Centro comunale di Cultura. In un ulteriore appuntamento, in data da definire a fine settembre, la Fondazione Capellino, che presto inizierà a San Salvatore i lavori di recupero urbanistico e agricolo-paesaggistico della sua futura sede a Villa Fortuna, inviterà il pubblico in questo meraviglioso scenario presentando progetti di agricoltura sostenibile, con le musiche e i racconti di ospiti che il fondatore, Pier Giovanni Capellino, accoglierà sotto gli alberi secolari della villa. “PeM !” è diventata ormai un punto di riferimento a livello nazionale, come dimostrano i tanti artisti che vi hanno partecipato, nomi come Nada, Luca Barbarossa, Ghemon, Ex-Otago, Frankie Hi Nrg Mc, Irene Grandi, Diodato, Giorgio Conte, Vittorio De Scalzi, Massimo Bubola, Francesco Baccini e, in ambiti non musicali, Guido Catalano, Ernesto Ferrero, Rosetta Loy, Gianluigi Beccaria, Natalino Balasso, Guido Davico Bonino, Anita Caprioli. A coadiuvare nella direzione artistica Enrico Deregibus è Riccardo Massola, ideatore della manifestazione nel 2007.

CALENDARIO
San Salvatore Monferrato
25 agosto: The Zen Circus
26 agosto: Serata Fausto Coppi con Maurizio Crosetti
30 agosto: Giuseppe Cederna, camminata letteraria
3 settembre: Giovanni Truppi
10 settembre: Marina Rei
17 settembre: Roy Paci
20 settembre: Ensi
data da definire a fine settembre: serata Fondazione Capellino
Valenza
22 settembre: “Outside to inside” con Carlot-ta
3 ottobre: “La Sicilia di Camilleri” con Francesca Incudine

PeM! è organizzato dai Comuni di San Salvatore Monferrato, Valenza, Lu Cuccaro Monferrato. Grazie a: Fondazione CRT, Fondazione CRA, Piemonte dal vivo, Almo Nature e Fondazione Capellino e a: Il Forno di Mauro, Pizzeria Modugno, G&B Fixing Innovation, Enrico Beccaria & Figli, Ferraris Gioielli, KimonoCasa. Media Partner: RadioGold, MEI, Traks. Con il patrocinio di: Provincia di Alessandria, Regione Piemonte, Agenzia Turistica Alexala, Associazione Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato sito Unesco

Tutti gli aggiornamenti sulla pagina Facebook
_______________________________________________________________________________

HAPPENNINO, un Festival per riportare l'Appennino al centro
Dal 6 all'8 settembre, in provincia di Pesaro Urbino, Paolini, Brizzi, Airbnb e altri grandi nomi raccontano l'entroterra

Nell'entroterra marchigiano, precisamente in provincia di Pesaro-Urbino, è nato un Festival che punta a raccontare i luoghi, i paesaggi, la cultura e l'armonia del vivere in mezzo all'Appennino, quel luogo troppo spesso dimenticato e quasi mai valorizzato che però “tiene insieme” l'Italia, facendogli da spina dorsale. Qui, sotto le montagne dell'Alpe della Luna, è giunto alla seconda edizione Happennino – Festival dell'Entroterra che unisce il verbo inglese to happen con quell'Appennino che fa da confine ma anche da rampa di lancio a questi territori: chi ha detto insomma che non sia possibile far succedere qualcosa anche in Appennino? Per il secondo anno consecutivo, nei Comuni di Peglio, Borgo Pace, Mercatello sul Metauro e Sant'Angelo in Vado, via ad un evento diffuso che ha lo scopo di promuovere tutto il territorio con grandi ospiti pronti a portare le loro testimonianze e la loro arte e a contaminarle con le esperienze e la cultura locale di chi da sempre vive in simbiosi con le colline e le montagne appenniniche. Tra abbazie millenarie, piccoli borghi che resistono orgogliosamente allo spopolamento, castelli che hanno lasciato un grande segno nella Storia ed altri tesori nascosti tutti da scoprire, il 6 settembre prende il via la seconda edizione del festival Happennino. Già lo scorso anno Franco Arminio, Nada, Maria Antonietta e Matteo Giardini avevano lasciato una traccia importante sulla prima edizione, ma questo 2019 prevede un programma decisamente ricco. Venerdì 6 Settembre sarà Marco Paolini a tenere a battesimo Happennino con lo spettacolo “Filo Filò” che avrà come scenografia naturale la piazza di Mercatello sul Metauro, uno dei borghi più belli d'Italia. Sabato 7 Settembre a Sant'Angelo in Vado si riuniscono gli Stati Generali d'Appennino in un evento che vedrà la presenza di grandi ospiti chiamati ad intervenire sulle possibilità di sviluppo dell'entroterra: Airbnb, Fondazione Cariplo, Uncem, FederTrek, l'Università di Urbino, il Festival della Lentezza e Angelo Cruciani di Yezael. Domenica 8 Settembre sarà il momento di immergersi nel paesaggio di Appennino accompagnati da una guida d'eccezione, lo scrittore Enrico Brizzi, un po' narratore e un po' viandante, che ci guiderà tra i sentieri che furono di briganti e contrabbandieri per un inedito Trekking con l'autore. Gran finale al tramonto, alla Torre del Girone di Peglio, un luogo magico che regala una visione a 360 gradi su tutta l'Alpe della Luna e l'Appennino pesarese, con il concerto di Wrongonyou e La Rappresentante di Lista.  Un evento, Happennino – Festival dell'Entroterra, che nasce per valorizzare il territorio, dimostrando che entroterra non significa solo spopolamento e mancanza di servizi ma anche turismo lento, esperienziale e sostenibile, armonia con la natura, paesaggi bellissimi e una socialità e una cultura tutte da riscoprire. Questo festival, lontano dalle rotte dei grandi eventi e dalle manifestazioni oceaniche, vuol dimostrare che anche quassù, in cima ai nostri monti, è possibile proporre eventi culturali di rilievo e “far accadere” qualcosa di bello.  To happen, appunto.

Contatti: happennino@gmail.com
_______________________________________________________________________________

ATTRAVERSO FESTIVAL


26 paesi, 3 province, 1 solo grande Festival sotto le stelle dell'UNESCO
Dal 22 agosto Langhe, Roero, Monferrato e Appennino Piemontese incontrano personalità e artisti del calibro di SIMONE CRISTICCHI, EZIO BOSSO, LUCIANA LITTIZZETTO, MICHELE SERRA, VITTORIO SGARBI, VLADIMIR LUXURIA, FEDERICO BUFFA, GIUSEPPE CEDERNA, PAOLO CREPET, GIANNI MINOLI, MARCO PAOLINI, FRANCESCO PICCOLO, NADA e tanti altri

UN VIAGGIO NEL PIEMONTE MERIDIONALE TRA LE TERRE INSERITE NELLA UNESCO WORLD HERITAGE E L’AREA DEL BASSO PIEMONTE
 
Numerosissimi gli appuntamenti che si susseguiranno dal 22 agosto fino all’8 settembre: un vero e proprio percorso turistico-spettacolare nei territori regionali inseriti nella World Heritage List dell'Unesco nel 2014 e quelli limitrofi dell’area del Basso Piemonte e dell’Appennino Piemontese. In Piemonte, nelle terre di mezzo delle Langhe, Roero, Monferrato e Appennino Piemontese inizia un cammino che passa attraverso ventisei comuni e tre province nella cornice di un solo grande festival che si conferma anfitrione di un’esperienza unica tra paesaggio e spettacolo. Saranno protagoniste le ricchezze paesaggistiche e la cultura storica e sociale dei territori che ospitano la rassegna dove ogni appuntamento è stato pensato in armonia con il contesto che lo ospita. Eventi, persone, arte in luoghi con una storia e un carattere proprio: dal Parco Naturale Capanne di Marcarolo a Bosio (Al) alla Residenza Reale Unesco dell’Agenzia di Pollenzo a Bra (Cn) che faranno da scenario al concerto di Simone Cristicchi passando per l’Auditorium Horszowski di Monforte (con Michele Serra e Federico Buffa), il Parco del Castello di San Cristoforo (Al) che vedrà gli appuntamenti con Federico Buffa, Vittorio Sgarbi e Alessandro Barbero (che sarà anche al Castello di Grinzane Cavour), il giardino del Castello di Calamandrana (con Marco Paolini), la storica Tenuta La Centuriona di Gavi (con Marco Paolini). E acnora, un intero Paese, Novello, che diventa palcoscenico, con Enrica Tesio, Mauro MAO Gurlino, Vladimir Luxuria e il concerto di Nada. Oscar Farinetti, Piergiorgio Odifreddi, Valerio Massimo Manfredi e Ezio Bosso al Teatro Sociale di Alba (Cn); Paolo Crepet, Luciana Littizzetto, Giovanni Minoli a Nizza Monferrato (At), Giuseppe Cederna al Belvedere di La Morra (Cn) e a Morbello (Al), Massimo Cotto e la canzone parigina e genovese all'Enoteca di Canelli (At) e all'Ex Abbazia di San Remigio a Parodi Ligure (Al). Attraverso Festival è un progetto dell’Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour e Produzioni Fuorivia con la collaborazione dell’Ente Parco Aree Protette Appennino Piemontese. Con il sostegno di Regione Piemonte, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Fondazione CrAsti, Fondazione Cassa di Risparmio Alessandria e il coordinamento di Fondazione Piemonte dal Vivo. Con la collaborazione e il sostegno dei comuni di Acqui Terme, Alba, Bosio, Bra/Pollenzo, Calamandrana, Canelli, Carrega Ligure, Cartosio, Casaleggio Boiro, Gavazzana/Cassano Spinola, Gavi, Grinzane Cavour, La Morra, Mombaruzzo, Monforte d’Alba, Monticello d’Alba, Morbello, Nizza Monferrato, Novello, Ovada, Parodi Ligure, San Cristoforo, Serralunga d’Alba, Terruggia, Volpedo, Voltaggio e anche con il sostegno di Banca d’Alba ed Egea. Un ringraziamento speciale va inoltre ai numerosi soggetti che già operano sul territorio e che sono partner fondamentali di questo Festival: ATL Langhe Monferrato Roero, ATL Alessandria, le vivacissime Pro Loco, i produttori e le associazioni culturali del territorio.

scopri tutti gli appuntamenti su: www.attraversofestival.it

INFO: info@attraversofestival.it - 335.6437346 
_______________________________________________________________________________

17a edizione
Festival Dallo Sciamano allo Showman
Dal 3 agosto al 16 novembre
Valle Camonica – Barcellona – Svizzera 
17 anni di canzoni d’autore


AL VIA DOMANI CON DAVIDE VAN DE SFROOS
Tra i prossimi appuntamenti PIJI, RONDELLI, LAQUIDARA, VOLTARELLI e MOLTI ALTRI
Quattro mesi di concerti, showcase, interviste, incontri nelle scuole, incursioni “shomannate” e un pensiero a De André 

Il festival Dallo Sciamano allo Showman, da quest’anno semplicemente “Lo Shomano”, nel 2019 si appresta a festeggiare il suo diciassettesimo compleanno all’insegna della canzone d’autore. Lo fa senza scaramanzia, ma con la consueta voglia di bellezza e di leggerezza che lo accompagnano da sempre, e con la promessa di preparare per il proprio pubblico incontri umani e musicali che anche questa volta lasceranno il segno. Ecco quindi che in un cartellone di 14 appuntamenti (incluso il concerto del giovane cantautore Alessio Arena, che ha già avuto luogo lo scorso 16 marzo a Barcellona in occasione dello Shomano International, anteprima spagnola del festival), dal 3 agosto al 16 novembre, lo Shomano proporrà grandi nomi dello spettacolo e giovani autori emergenti del panorama nazionale e locale, concerti e presentazioni di libri, un matinée dedicato alle scuole e un evento culturale che avrà luogo in Svizzera. Nel quarantennale dall’inserimento delle incisioni rupestri della Valle Camonica tra i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO lo Shomano, che nel corso degli anni ha ideato fumetti, cartoon e magliette ad esse dedicati, in questa 17^ edizione ha voluto realizzare un festival che ripercorra tracce importanti: dai ritorni artistici che hanno permesso di costruire un progetto trapuntato di segni, alla targa alla memoria a Fabrizio De André (cantautore che ha decisamente e indelebilmente lasciato il suo segno). Con una novità legata a un’iniziativa del 2018: la nascita degli Shomannati, un gruppo eterogeneo di autori, cantautori, cantanti e folli sognatori che ha deciso di dar vita a un progetto che parli, con musica e parole, dei segni della Valle Camonica, e che vedremo impegnati in alcune serate del festival insieme agli artisti in cartellone. Tra di loro: Laura Lalla Domeneghini, Carlo Kamal Bonomelli, Mirela Isaincu, Simon, Marzia Morandini, Paola Bressanelli, Paola Cominelli e Bibi Bertelli. Anche nel 2019, confermate le collaborazioni con i prestigiosi compagni di viaggio di sempre: il Club Tenco di Sanremo e il Festival catalano Cose di Amilcare.
IL PROGRAMMA– L’edizione 17, si accennava, sarà caratterizzata da alcuni felici ritorni: quello di Davide Van De Sfroos, per iniziare, che sabato 3 agosto aprirà il Festival a Edolo con una data del suo fortunato VanTour 2019 (unico spettacolo a pagamento, biglietti in vendita a 10 € - per informazioni: Comune di Edolo 0364-773029). Verrà poi il momento del cantautore romano Piji, in concerto l’8 agosto a Paspardo, con Canzoni e stelle: Gaber, Django e la Swing Politik e di Bobo Rondelli che il 10 agosto a Pisogne – ospitato nella programmazione della 22^ Mostra Mercato del paese lacustre – presenterà il libro Cos’ hai da guardare (opera autobiografica in cui il cantautore livornese fa i conti, soprattutto con sé stesso) e non mancherà di regalare al pubblico alcuni dei suoi brani più amati. A Borno, in collaborazione come di consueto con il Circolo Culturale La Gazza, lo Shomano porterà un aperitivo letterario in musica e parole con Daniela Bonanni autrice (con Gipo Anfosso) del libro La mia prima volta con Fabrizio De André. 515 storie e con l’accompagnamento musicale del chitarrista Matteo Callegari. Nel 2019 ricorrono 20 anni dalla scomparsa del cantautore genovese, ma nonostante ciò Faber è ancora vivo, amato e presente nell’immaginario collettivo e continua a unire vite e generazioni. Il 18 agosto al musil - Museo dell’Energia Idroelettrica di Cedegolo la cantautrice Patrizia Laquidara insieme alla sua band porterà in Valle Camonica un concerto di presentazione del suo ultimo album – C’è qui qualcosa che ti riguarda – tra canzoni e letture. A Breno un quartetto di tutto riguardo – composto da David Riondino, Alessio Lega,Sergio Staino e dal fisarmonicista Guido Baldoni – nella serata di sabato 14 settembre porterà l’incontro musicale Cantare scrivendo: due generazioni di cantautori a confronto, sulla scrittura delle loro canzoni e delle canzoni che li hanno ispirati. Qualche giorno dopo – il 20 settembre, al Teatro San Filippo di Darfo Boario Terme – l’eclettico Peppe Voltarelli ci porterà in Viaggio nei porti del mondo, un intenso concerto con le più belle canzoni di Leo Ferré, Jacques Brel, Joaquin Sabina, Sergio Endrigo, Charles Aznavour e Domenico Modugno, cantori dei porti di tutto il mondo. Il 21 settembre lo Shomano tornerà a Pisogne, questa volta allo Spazio STORiE, per la presentazione del libro della critica teatrale del Giornale di Brescia Paola Carmignani La passione teatrale, una fiamma inestinguibile e l’indagine sul mistero dell’attore che dura da tutta una vita. La 17^ edizione del festival si concluderà nel mese di novembre: con un matinée riservato agli studenti del ciclo A scuola con lo Shomano al Teatro Giardino di Breno nel corso del quale Daniela Bonanni (già incontrata a Borno nel mese di agosto) e Gipo Anfosso, (entrambi docenti e autori di La mia prima volta con Fabrizio De André. 515 storie), Enzo Gentile (giornalista, conduttore radiofonico, consulente artistico e autore del libro Amico Faber) e Fausto Pellegrini (scrittore, vice caporedattore cultura e spettacolo di RaiNews24 e all’occorrenza musicista) racconteranno ai più giovani quello che forse è stato l’autore italiano più grande e rivoluzionario di sempre. Nel corso di questo incontro verrà consegnata la targa alla memoria SHOMANO 2019 Fabrizio De André a un rappresentante della Famiglia De André. L’ultimissima tappa del cartellone avrà luogo in Svizzera – a Winterthur e Horgen, il 15 e 16 novembre – e vedrà protagoniste, per una volta, le colonne portanti dello Shomano e del Centro Culturale Teatro Camuno: la scrittrice e autrice di canzoni Nini Giacomelli, che racconterà di territori, umanità sociale e solidale, musica e poesia e dell’“arte dell’incontro” e l’attrice Bibi Bertelli che l’accompagnerà con una selezione di letture. Tutti gli appuntamenti della 17a edizione del festival – ad eccezione del concerto di Davide Van De Sfroos – sono a ingresso gratuito. Alla conduzione delle serate Bibi Bertelli e Antonio Silva, mentre la direzione artistica è affidata all'autrice Nini Giacomelli. Le targhe che saranno consegnate sono realizzate dall'artigiano orafo Mauro Felter.

Per informazioni: 
Centro Culturale Teatro Camuno – teatrocamuno@libero.it| + 39 329 2447516