Contests e Premi

Concorsi e premi della scena folk, world e cantautorale in Italia...



TARGHE TENCO 2020
IL MAGGIOR RICONOSCIMENTO DELLA CANZONE D’AUTORE ITALIANA 
 
I VINCITORI
 
MIGLIOR ALBUM IN ASSOLUTO 
BRUNORI SAS - Cip!
 
OPERA PRIMA 
PAOLO JANNACCI - Canterò
 
CANZONE SINGOLA 
TOSCA - Ho amato tutto (scritta da Pietro Cantarelli)
 
INTERPRETE DI CANZONI 
TOSCA - Morabeza
 
ALBUM IN DIALETTO 
NUOVA COMPAGNIA DI CANTO POPOLARE - Napoli 1534. Tra moresche e villanelle
 
ALBUM COLLETTIVO A PROGETTO 
ex aequo
Note di viaggio - Capitolo 1: venite avanti...
Io credevo. Le canzoni di Gianni Siviero
 
Teatro Ariston - Sanremo
RASSEGNA DELLA CANZONE D'AUTORE (PREMIO TENCO) 
Novembre 2020 
 
Brunori Sas, Tosca, Paolo Jannacci, Nuova Compagnia di Canto Popolare e i progetti Note di Viaggio - Capitolo 1: venite avanti in ex aequo con Io credevo. Le canzoni di Gianni Siviero sono i vincitori delle Targhe Tenco 2020, il riconoscimento assegnato dal 1984 ai migliori dischi italiani di canzone d’autore usciti nel corso dell’anno trascorso. Gli artisti e i progetti discografici sono stati votati dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti e critici musicali. 
Il cantautore BRUNORI SAS con l’album Cip! (Island Records, Universal Music Italia) si aggiudica la Targa Tenco per il Miglior Album in assoluto con 56 voti. Gli altri finalisti, in ordine di preferenze ottenute, erano:  Paolo Benvegnù /Dell'odio dell'innocenza (48 voti); Diodato / Che vita meravigliosa (45 voti); Perturbazione /(dis)amore (24 voti); Luca Madonia / La Piramide (21 voti). 
“Ho amato tutto” cantata da TOSCA e scritta da Pietro Cantarelli (Leave Music/Officina teatrale distr. Sony Music Italy) ha ottenuto il maggior numero di voti (52) aggiudicandosi la Targa per la Miglior Canzone, che, ricordiamo, va agli autori dei brani e non agli interpreti. A contendersi il primo posto: Diodato / Che vita meravigliosa (51 voti); Rancore / Eden (40 voti); Giacomo Lariccia / Limiti (25 voti); Beppe Gambetta / Dove Tia O Vento (24 voti). 
TOSCA con Morabeza (Leave Music/Officina Teatrale distr. Sony Music Italy) è risultata la più apprezzata per la categoria Interpreti di canzoni non proprie (93 voti). Tra i finalisti: The Niro / The Complete Jeff Buckley & Gary Lucas Songbook (57 voti); Peppe Fonte / Le canzoni di Piero Ciampi e Pino Pavone (19 voti); Beppe Dettori / (In)canto rituale - Omaggio a Maria Carta (12 voti); Maria Mazzotta / Amore Amaro (12 voti). 
Per la sezione Opera Prima la vittoria è andata a PAOLO JANNACCI con Canterò (Ala Bianca Group) con 68 preferenze. Facevano parte delle nomination: Buva  / Quarantena (32 voti); Liana Marino / Partenze (28 voti); Lelio Morra  / Esagerato (27 voti); Réclame / Voci di corridoio (26 voti).
Per la targa Miglior album in dialetto, l’opera più apprezzata è stata quella della NUOVA COMPAGNIA DI CANTO POPOLARE (con 61 voti), Napoli 1534. Tra moresche e villanelle (Squilibri editore). Gli altri candidati erano: Alfio Antico / Trema la terra (41 voti); Daniele Sepe / Le nuove avventure di Capitan Capitone (36 voti); Eleonora Bordonaro / Moviti Ferma (31 voti); Sara Marini / Torrendeadomo (18 voti).
Per la Targa Tenco Album collettivo a progetto hanno ottenuto ex aequo maggiori consensi (51 voti): Note di viaggio - Capitolo 1: Venite avanti… (BMG Rights Management, distr. Universal Music Italia) e Io credevo. Le canzoni di Gianni Siviero (Squilibri editore). Gli altri progetti finalisti erano: 20 x 22 (Voci per la libertà) (29 voti); Calendario Civile (21 voti); Animantiga (19 voti). 

Tutte le informazioni sulle Targhe Tenco si possono trovare all’indirizzo: www.clubtenco.it. Nel rispetto rigoroso dello stato di emergenza sanitaria e delle disposizioni governative per il contenimento del Covid-19, ma guardando con speranza al futuro, le Targhe verranno consegnate nell’edizione 2020 della Rassegna della Canzone d’autore (Premio Tenco), in programma al Teatro Ariston di Sanremo a novembre. 

www.clubtenco.it - https://www.facebook.com/clubtenco - https://twitter.com/ClubTenco
 https://www.instagram.com/clubtenco/
________________________________________________________________________________

Ethnos Gener/Azioni
Una chiamata alle arti per musicisti, attori, danzatori, registi, grafici e creativi
Under 35


In un periodo di grande incertezza per la musica dal vivo, l’arte e gli spettacoli, il Festival Ethnos e La Bazzarra, in collaborazione con il Comune di San Giorgio a Cremano e il sostegno di Città Metropolitana di Napoli, presentano il concorso Ethnos Gener/Azioni, dedicato agli artisti under 35. Gener/Azioni offre l’opportunità di esibirsi su un palco prestigioso e riconosciuto come quello della XXV edizione del festival Ethnos, a giovani artisti, gruppi e compagnie che legano la propria creatività e i loro progetti a tematiche improntate o sul dialogo tra le culture, sulla sperimentazione e sulla contaminazione, oppure su lavori artistici che rileggono in chiave contemporanea ed originale il mondo delle tradizioni popolari. Il contest offre la possibilità di vincere anche un premio di 500 euro per promuovere la propria attività artistica. A differenza della passata edizione, quest’anno il contest ha ampliato il suo raggio d’azione presentando ben 5 categorie: oltre alla musica il concorso si estende, infatti, anche al teatro, al cinema, alla danza e all’ arte visiva. Per partecipare basterà andare online sul sito www.festivalethnos.it e compilare l'apposito form d'iscrizione entro e non oltre il 10 giugno 2020 per la categoria musica, entro e non oltre il 30 giugno 2020 per le altre categorie. Le domande inviate dopo questa data non saranno accettate. Sono ammessi a Ethnos Gener/Azioni artisti in solo o in gruppo, per la musica, singoli artisti o compagnie per il teatro e la danza, progetti filmici di cortometraggi e docufilm anche di più registi e autori per il cinema, progetti grafici in forma individuale o di raggruppamento per l’arte visiva. Per tutte le sezioni sono ammessi collettivi formati da un massimo di 5 persone, residenti in Italia e di età non superiore ai 35 anni (persone che non abbiano compiuto 36 anni alla data di scadenza del bando a cui intendono partecipare). In caso di collettivi almeno l'80% dei componenti dovrà avere un'età non superiore ai 35 anni. Un'apposita commissione formata dal direttore artistico del festival, Gigi Di Luca, da giornalisti ed esperti di settore, visionerà il materiale pervenuto e selezionerà fino ad un massimo di 4 proposte per la sezione di musica, 3 proposte per le sezioni di teatro, danza e cinema, 5 proposte per la sezione di arte visiva. I Finalisti prenderanno parte alla fase live del concorso che si terrà a San Giorgio Cremano e ad un workshop incentrato sul mondo della creatività giovanile e del mercato delle arti in Italia. Il vincitore di ciascuna categoria riceverà un premio di 500 euro, oltre ad esibirsi dal vivo alla XXV edizione del festival campano. Ethnos è una manifestazione artistico-culturale ideata per promuovere la conoscenza delle “culture e arti del mondo” e la valorizzazione dei beni materiali e immateriali delle città vesuviane, esaltandone le peculiarità attraverso la programmazione di spettacoli e performance che incrociano culture popolari, ricerca, nuove produzioni. Nato nel 1995 con l’intento di recuperare le tradizioni popolari dell’area vesuviana, nel corso degli anni il festival ha allargato il suo raggio di azione, diventando uno dei maggiori festival di world music italiani. La kermesse ha, inoltre, sviluppato progetti collaterali come Ethnos per le Scuole, il Premio Ethnos, e azioni artistiche multidisciplinari affermando la sua natura di grande evento.

Info&Contatti
E-mail: generazioni@festivalethnos.it
________________________________________________________________________________

Aperte le iscrizioni al Premio Alberto Cesa 2021




Il premio Alberto Cesa cresce ancora consolidando la propria formula. Non una semplice competizione fra artisti, ma un premio pensato per valorizzare tutta quella musica che, al di là dell’essere classificata come folk, folk-rock, etnico, etno-jazz, world, new acoustic, minimalista, chitarristico e  canzone d’autore sappia dare voce a una o più radici culturali di qualsiasi parte del mondo. Al vincitore verrà assegnato un importante premio da parte del Nuovo Imaie, per la realizzazione di una tournée. Il concorso è aperto ad artisti e gruppi italiani e si compone di diverse fasi: invio dei materiali; eliminatorie territoriali e selezione dei finalisiti; esibizione a Folkest 2021 per la finale del Premio.

Partecipazione al concorso gratuita
Iscrizioni online dal 15 marzo al 31 ottobre 2020.

Info e regolamento su www.folkest.com
Per tutti i dettagli leggi il bando 
________________________________________________________________________________

AL VIA IL PREMIO PIGRO, IN OMAGGIO A IVAN GRAZIANI
DISPONIBILE IL NUOVO BANDO DI CONCORSO

È uno dei più longevi contest italiani per cantautori. Si tratta del “Premio Pigro”, nato nel 1998 e dedicato a un grande rocker come Ivan Graziani. Il Premio è rivolto a nuovi talenti italiani ed è organizzato dall’Associazione Culturale Pigro che ha come presidente Anna Maria Bischi Graziani, moglie di Ivan. Il bando per l’edizione 2020/2021 è da poco disponibile a questo link.  L’ iscrizione dovrà avvenire entro il 6 ottobre 2020, inviando la documentazione richiesta nel bando all’indirizzo e-mail premiopigroivangraziani@gmail.com . Per partecipare occorre inviare un proprio brano (anche se già pubblicato) e una cover di Ivan Graziani, anche se non influente ai fini della selezione.
Il concorso si articolerà in tre fasi: selezioni, semifinali e finale. L'iscrizione è gratuita. Agli artisti selezionati per le semifinali sarà richiesto un contributo di 20 euro (40 euro per i gruppi).
Per maggiori informazioni:
premiopigroivangraziani@gmail.com
________________________________________________________________________________

Premio Zonta 2020
Lilith Festival e Zonta International Club Genova II
presentano

Zonta Premia la Canzone d’Autrice 2020
Scadenza inscrizioni 30 giugno 2020

Si sono aperte le iscrizioni al Premio Zonta 2020, la quarta edizione del contest organizzato da Zonta Club Genova e da Lilith Associazione Culturale. Zonta Premia la Canzone d’Autrice, questo il nome del contest, nasce  per sostenere la presenza femminile nel panorama della canzone d’autore italiana.  Il bando ha scadenza il 30 giugno 2020 per l'invio dell'iscrizione e dei materiali. L’iscrizione è gratuita ed in palio vi è la produzione artistica ed esecutiva di un singolo e di un videoclip del brano vincitore, che verrà presentato dal vivo e premiato durante una delle serate autunnali legate al Lilith Festival 2020, stante la necessità di verificare le condizioni e restrizioni dettate dall’emergenza COVID. Ci sarà tempo per iscriversi fino al 30 giugno 2020. Il nome della vincitrice verrà comunicato entro il 30 luglio 2020.  La giuria di qualità decreterà il nome della vincitrice entro il 30 luglio 2020. Il premio, come ogni anno, consisterà nella produzione del brano vincitore e nella realizzazione di un videoclip dello stesso. Le vincitrici delle passate edizioni sono state Martina Vinci (2017), Chiara White (2018) e Lavinia Mancusi (2019). Per partecipare è necessario scaricare e compilare il regolamento e la scheda di iscrizione ed inviarla via mail all’indirizzo premiozonta@gmail.com 
_________________________________________________________________________________

PREMIO LUNEZIA NUOVE PROPOSTE 2020
Il vincitore vola a New York e per i finalisti rotazione radiofonica su RAI Isoradio.  
Iscrizioni aperte sino al 20 Luglio
 
Nell'anno più difficile per tutti gli eventi musicali, il Premio Lunezia onora il traguardo dei 25 anni con rinnovate opportunità per le Nuove Proposte. A causa dei noti fatti, date e luoghi della rassegna sono in dibattito e verranno resi noti prossimamente. Anche il termine ultimo per potersi iscrivere al Lunezia Nuove Proposte è stato posticipato a Lunedì 20 Luglio. La sezione, diretta da Loredana D'Anghera, non ha conosciuto lockdown, confermando la partecipazione della RAI con Isoradio e offrendo al vincitore di essere ospite alla prossima edizione del "Festival della Canzone Italiana di New York", che si svolgerà l'11 Ottobre al Master Theatre di Brooklyn, così come annunciato sui social da Beppe Stanco. L'attività di promozione dei finalisti e del vincitore vedrà anche altre opportunità sulle quali sta lavorando la direzione artistica. L'ultima serata sarà condotta da Savino Zaba (Rai). Le sezioni del Premio Lunezia Nuove Proposte 2020 sono: cantautori/interpreti, band, autori di testi, musicare i poeti (quest'ultima dedicata a Dante). Per nessuna di queste sezioni sono imposti limiti di età, per iscriversi è sufficiente fare capo al sito www.lunezia.it.

Per info telefonare dalle 17 alle 20 ai numeri: 347 3065739 - 328 5669549 - 347 2782390.
________________________________________________________________________________

“IO SONO L’ALTRO” DI NICCOLÒ FABI VINCE IL PREMIO AMNESTY NELLA SEZIONE BIG
LA PREMIAZIONE DURANTE IL FESTIVAL “VOCI PER LA LIBERTÀ - UNA CANZONE PER AMNESTY” IN PROGRAMMA DAL 31 LUGLIO AL 2 AGOSTO A ROSOLINA MARE (ROVIGO)

“Io sono l’altro” di Niccolò Fabi è la canzone vincitrice per il 2020 del Premio Amnesty International Italia nella sezione big, sezione creata nel 2003 da Amnesty International Italia e dall’associazione culturale Voci per la Libertà per premiare il migliore brano sui diritti umani pubblicato nel corso dell’anno precedente da un personaggio di spicco della musica italiana. La canzone è all’interno del disco “Tradizione e tradimento”, pubblicato a ottobre 2019 e anticipato proprio da “Io sono l’altro”. La premiazione avverrà il 2 agosto durante la serata finale della 23a edizione di “Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty”, che si terrà dal 31 luglio al 2 agosto a Rosolina Mare (Rovigo) con vari ospiti musicali, che saranno annunciati prossimamente, e con le semifinali e finali della sezione emergenti del Premio Amnesty. Il bando di concorso di questa sezione si è chiuso da pochi giorni. Ora l’organizzazione ha iniziato le selezioni per individuare gli otto brani che si contenderanno il premio a Rosolina Mare. Riguardo alla canzone vincitrice, Niccolò Fabi ha spiegato che “l’altro che mi interessa non è necessariamente il diverso, nella accezione più iconografica e scontata della diversità etnica sociale o religiosa. Ho provato a parlare semplicemente dell’altro e della sua importanza. Di ogni altro che è il potenziale responsabile della nostra salvezza come della nostra infelicità, così come reciprocamente noi lo siamo della sua. Sono particolarmente orgoglioso che Amnesty International e Voci per la libertà abbiano riconosciuto come riuscito il mio tentativo, premiando questa canzone”. Emanuele Russo, presidente di Amnesty International Italia, ha affermato: “In un momento drammatico come quello che stiamo vivendo non potevamo non premiare 'Io sono l'altro' di Niccolò Fabi, una riflessione sull’importanza dell’empatia, sull’altro, sul ‘diverso’. "Io sono l'altro" è un testo profondo che esalta la musica per merito della sua intensità, che racconta di un tempo in cui si tende a preferire egoismo e chiusura rispetto alla comprensione e alla conoscenza dell’altro. Racchiude in sé tutte le campagne che Amnesty International porta avanti da quasi 60 anni. Senza comprensione, empatia e rispetto reciproco non si potrà mai mettere fine alla catena di violazioni dei diritti umani a cui assistiamo, ogni giorno. 'Io sono l'altro', frutto della vena poetica e dell'impegno civile di Niccolò Fabi, sarà un prezioso alleato nelle nostre campagne in difesa dei diritti umani.” In lizza per il Premio c’erano anche Brunori Sas con “Al di là dell'amore”, Levante con “Andrà tutto bene”, Fiorella Mannoia con “Il peso del coraggio”, Motta con “Dov'è l'Italia”, Willie Peyote con “Mostro”, Daniele Silvestri con “Qualcosa cambia”, Tre allegri ragazzi morti con Pierpaolo Capovilla con “Lavorare per il male”, Margherita Vicario con “Mandela” e The Zen Circus con “L'amore è una dittatura”. Il premio viene assegnato da una nutrita giuria composta da giornalisti, conduttori radiofonici e televisivi, intellettuali, addetti ai lavori, referenti di Amnesty International e di Voci per la Libertà. Ne hanno fatto parte quest’anno: Claudio Agostoni (Radio Popolare), Giò Alajmo (Spettakolo.it), Diego Alligatore (Smemoranda), Giuseppe Antonelli (linguista), Eugenio Arcidiacono (Famiglia Cristiana), Massimo Arcangeli (linguista), Valeria Benatti (Rtl 102.5), Marta Cagnola (Radio24), Angela Calvini (Avvenire), Marco Cavalieri (Radio Elettrica), Francesca Cheyenne (Rtl 102.5), Angiola Codacci Pisanelli (l’Espresso), Massimiliano Colletti (Radio Città del Capo), Valerio Corzani (Rai Radio 3), Silvia D'Onghia (Il Fatto Quotidiano), Enrico de Angelis (storico della canzone), Danilo De Blasio (Festival dei diritti umani), Katia Del Savio (Indiana Music Mag), Enrico Deregibus (operatore culturale), Maria Antonia Fama (Radio Articolo 1), Federico Guglielmi (AudioReview), Ambrosia Jole Silvia Imbornone (Rockerilla), Andrea Laffranchi (Corriere Della Sera), Michele Lionello (Voci per la Libertà), Luigi Manconi (sociologo), Stefano Miliani (Globalist), Giommaria Monti (Rai3), Riccardo Noury (Amnesty International Italia), Simona Orlando (il Venerdì di Repubblica), Elisa Orlandotti (FunnyVegan), Angelo Pangrazio (Tgr Veneto), Fausto Pellegrini (Rai News 24), Timisoara Pinto (Rai Radio 1), Gianluca Polverari (Radio Città Aperta), Gianni Rufini (Amnesty International Italia), Valeria Rusconi (la Repubblica), Emanuele Russo (Amnesty International Italia), Giordano Sangiorgi (Mei), Renzo Stefanel (Classic Rock Italia), Marcella Sullo (Gr Rai), Monica Triglia (allonsanfan.it), Giorgio Testi (regista), Giulia Caterina Trucano (Grazia), John Vignola (Rai Radio 1), Savino Zaba (Rai Radio 1).
“Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty” si inserisce nella più amplia programmazione di “Arte per la Libertà – La barca dei diritti” il festival della creatività per i diritti umani nato dall’unione di Voci per la Libertà e Deltarte, un’anima più musicale e una più legata all’arte contemporanea. Un’iniziativa di: Associazione Voci per la Libertà, Amnesty International Itralia, Comune di Rosolina. Con il contributo di: CGIL Rovigo, CISL Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando “Eventi culturali”. Partner tecnici: Pro loco Rosolina, ARS audio & light, Idee Grafiche, Press4All, Mei - Meeting degli Indipendenti, OPS Group, Rete dei Festival, Studioartax, Musplan. Media partner: FunnyVegan, ViaVaiNet, Collettiva, Noise Symphony, Indieffusione. Radio partner: Radio Popolare, Radio 41, Viva La Radio! Network, Atom Radio, IwebRadio, Oradio.it, Radio Atlanta, Radio Bellissima, Radio Bla Bla network, Radio Città Benevento, Radio Eco Sud, Radio Elettrica, Radio Garda, Radio L'Olgiata , Radio Michelle, Radio Pico, Radio Ragusa, Radio Sanremo, Radio Sardinia, Radio Sette Asiago, Radio stereo 5, Rt Radio Terapia, Studio Emme Network, Studio Tre Radio, Studio Uno Abruzzo, UnicaRadio, Webradio 63.
Per informazioni e aggiornamenti: www.vociperlaliberta.it
________________________________________________________________________________



Concorso Internazionale “Musica Sacra” 2020
XV edizione
Il Concorso Internazionale Musica Sacra 2020 conferma l'edizione 2020.
Iscrizione all'Eliminatoria solo tramite l'invio di un video entro 15 luglio.

Si avrà tempo fino al 15 luglio 2020 per iscriversi e partecipare al Concorso Internazionale “Musica Sacra” 2020: la XV edizione del più grande concorso al mondo dedicato a questo repertorio è stata posticipata a settembre a causa dell'emergenza COVID-19, ma si conferma come una delle migliori vetrine per i cantanti lirici che vogliano misurare il proprio talento con questa rassegna unica al mondo nata nel 2001. L'eliminatoria sarà solo online e non più (come precedentemente previsto originariamente) con l'opzione di svolgimento dal vivo. "In questo momento estremamente difficile per tutto il settore musicale, la conferma dello svolgimento del Concorso Internazionale Musica Sacra vuole essere un segnale di speranza ed una concreta opportunità professionale per tutti coloro che vorranno partecipare" dice il Direttore Artistico Daniela de Marco. "L'eliminatoria online vuole essere uno strumento che possa allegerire le difficoltà di spostamento che in tutto il mondo ha tenuto a casa forzatamente miliardi di persone. Il Concorso Internazionale Musica Sacra è parte di un progetto europeo molto più ampio che prevede spettacoli in Nazioni dove i teatri stanno per riaprire o hanno già riaperto, come in Repubblica Ceca, e questo ci fa auspicare un ritorno alla normalità in tempi brevi anche a Roma". I partecipanti all'eliminatoria dovranno mandare un video concernente un'aria di musica sacra a propria scelta registrata per l'occasione o presa da un'esibizione già realizzata in precedenza. I video saranno valutati dalla Giuria internazionale del Concorso formata da eminenti di personalità del settore. Coloro che passeranno il turno e i vincitori di altri Concorsi Lirici che si iscriveranno al Concorso saranno ammessi alle semifinali, in programma il 2 e 3 settembre a Roma, nella Chiesa di Santa Maria dei Miracoli a Piazza del Popolo e trasmesse in streaming sul canale MariaTV. La finale, una serata conclusiva in forma di Concerto di Gala, avrà invece luogo il 4 settembre, alla presenza dei giurati, presso la Basilica SS. Apostoli. L'evento sarà trasmesso su TelePace e in sintesi su Radio Vaticana. Il Concorso Internazionale “Musica Sacra” è parte integrante del progetto “Let’s Sing Oratorio Music!” vincitore del Bando Europa Creativa e cofinanziata dal Programma Europa Creativa della Commissione Europea, dedicato a diffondere il genere musicale dell’Oratorio tra i ragazzi europei offrendo loro non solo un’esperienza formativa attraverso la collaborazione con cantanti e orchestre professionali, ma anche un'esperienza teatrale indimenticabile nel cantare un oratorio di fronte al pubblico. In tale ambito, il Concorso Internazionale selezionerà Soprani, Tenori, Baritoni e Bassi “under 36” per trovare i protagonisti di spettacoli basati sull’Oratorio “La Creazione” di Haydn che si terranno in Repubblica Ceca, Grecia, Italia e Romania nel 2021. I partner del progetto europeo "Let’ Sing Oratorio Music!" - il Teatro Slesiano di Opava (CZ), la Filarmonica Mihai Jora di Bacau (RO), la Federazione Panellenica dei Cori Scolastici e dei Direttori di Coro (GR) e l’Accademia Musicale Europea (IT), organizzatrice del Concorso - offriranno borse di studio per un totale di € 7.500,00 workshop gratuiti e rimborsi viaggi e alloggio per tutte le attività del progetto.

NB: Le date relative a semifinali e finali e/o le procedure di svolgimento possono subire variazioni solo in funzione di decreti normativi di emergenza per il Coronavirus.

Infoline: concorsomusicasacra@gmail.com

Tutte le informazioni su: https://www.concorsomusicasacra.com/