Contests e Premi

Concorsi e premi della scena folk, world e cantautorale in Italia...

PREMIO NAZIONALE FOLK & WORLD 2019


Ritorna il Contest dedicato al Folk & alla World Music. Organizzato da Li Ucci Festival, Scuola di Musica Popolare, Mei-Meeting Etichette Indipendenti in collaborazione con La Musica nelle Aie. Patrocinato da IT-Folk. Media Partner: BlogFoolk.La scadenza per per partecipare al Premio Folk & World è fissata per il 10 Giugno 2019.

PREMIO NAZIONALE FOLK NUOVE GENERAZIONI (sono candidabili Artisti Singoli o Gruppi Musicali la cui età media non superi i 35 anni)

NOVITA’ 2019: PREMIO SPECIALE MEI-Festa della Musica (sono candidabili Artisti Singoli o Gruppi Musicali la cui età media non superi i 30 anni)

ALTRI PREMI E SEGNALAZIONI EXTRA (Sono candidabili Artisti Singoli o Gruppi Musicali di tutte le età)

info: segreteria@liuccifestival.it
Contatto: 377.6954833
_________________________________________________________________________________


CONTINUA L’ONDA ROSA IN CANZONE: ECCO LE FINALISTE DEL
PREMIO BIANCA D'APONTE 2019
DIECI CANTAUTRICI DA TUTTA ITALIA: ELEONORA BETTI, CHIARA BRUNO, CHIARABLUE, REBECCA FORNELLI, JOLE, MARTINA JOZWIAK, LAMINE, LA TARMA, GIULIA VENTISETTE, CRISTIANA VERARDO
LE FINALI IL 25 E 26 OTTOBRE AD AVERSA, MADRINA TOSCA

Sono dieci, provenienti da tutta Italia, le finaliste del “Premio Bianca d'Aponte” 2019, il contest italiano riservato a cantautrici in programma al Teatro Cimarosa di Aversa il 25 e il 26 ottobre. Le artiste selezionate quest’anno sono: Eleonora Betti da Arezzo con "Quaranta volte", Chiara Bruno da Palermo con "Ammazziamo questi padri", Chiarablue da Rimini con "DueAgostoMillenovecentottanta", Rebecca Fornelli da Bari con "Quello che ci manca", Jole da Manfredonia (Foggia) con "La turista e il gondoliere nelle sfere di vetro con neve", Martina Jozwiak da Ancona con "Scrivimi", Lamine da Trapani con "Penna bic", La Tarma da Reggio Emilia con "Usignolo meccanico", Giulia Ventisette da Firenze con "La bellezza", Cristiana Verardo da Lecce con "Non potevo saperlo". Saranno loro il cuore della 15a edizione, una nuova tappa del percorso di valorizzazione della creatività femminile in canzone in cui il Premio d’Aponte è stato apripista, una spinta rosa che ha visto recentemente molti momenti significativi con protagoniste spesso artiste legate al premio di Aversa. Da uno Speciale Tg1 di Cinzia Fiorato al Premio del Mei a Cristina Donà e Ginevra di Marco, dal Festivalino di Anatomia femminile di Michele Monina al Lilith Festival di Genova, dall’Onda Rosa Indipendente del Mei al primo maggio all’Angelo Mai di Roma con “May così tante”, sino all’evento di "Femminile plurale. Stati generali del cantautorato femminile" all’Officina Pasolini di Roma, guidata fra l’altro da Tosca, madrina del d’Aponte 2019. Due saranno i premi principali del contest. Uno è il premio assoluto, il Premio Bianca d’Aponte; l’altro è il premio della critica, dedicato a Fausto Mesolella, storico direttore artistico della manifestazione, a cui è succeduto Ferruccio Spinetti. Anche quest'anno poi il contest darà diritto a un tour di otto concerti realizzato grazie al NuovoImaie (progetto realizzato con i fondi dell’art.7 L. 93/92) e riservato alla vincitrice o, in mancanza dei requisiti richiesti dal NuovoImaie, a una delle altre finaliste. Con le concorrenti si alterneranno sul palco nomi affermati della musica italiana di qualità, che saranno comunicati prossimamente. Ferruccio Spinetti, direttore artistico, con i presentatori Carlotta Scarlatto e Ottavio Nieddu nell'edizione 2018. Le dieci cantautrici in gara sono state selezionate in un mese di lavoro dal nutrito e variegato Comitato di Garanzia del Premio, formato da 75 giornalisti, addetti ai lavori, produttori, autori e musicisti tra i più importanti nel mondo musicale italiano. Ne hanno fatto parte: Giuseppe Anastasi (cantautore), Roberta Balzotti (Tgr RAI), Giuseppe Barbera (musicista e compositore), Fabrizio Basso (SkyTg24), Tony Bungaro (cantautore), Lino Cannavacciuolo (musicista), Rossana Casale (cantautrice), Valentina Casalena Parodi (Premio Andrea Parodi), Marco Cavalieri (Romasuona.it), Mimì Ciaramella (musicista e compositore), Angiola Codacci Pisanelli (L’Espresso), Enrica Corsi (Premio Bindi), Giorgiana Cristalli (Ansa), Paola Cuniberti (manager), Alfredo D’Agnese (D La Repubblica delle donne), Enrico de Angelis (giornalista e storico della canzone), Mauro De Cillis (Rai Isoradio), Sergio Delle Cese (booking Antenna Music Factory), Giuliano Delli Paoli (Ondarock.it), Luca Del Muratore (Locusta booking), Ginevra di Marco (cantautrice), Cristina Donà (cantautrice), Cecilia Donadio (Tgr Campania), Salvatore Esposito (Blogfoolk), Isabella Fava (Donna Moderna), Cinzia Fiorato (Tg1), Angelo Franchi (discografico), Enrico Gabrielli (compositore e arrangiatore), Marco Gallorini (Woodworm management), Angela Garofalo (Cronache di Caserta e Napoli), Massimo Germini (musicista e compositore), Mauro Ermanno Giovanardi (cantautore), Nicola Iuppariello (DiscoDays), Kaballà (cantautore), Saverio Lanza (musicista e produttore), Elena Ledda (cantautrice), Petra Magoni (cantautrice), Elisabetta Malantrucco (RadioRai), Nino Marchesano (La Repubblica Napoli), Carlo Marrale (cantautore), Bruno Marro (cantautore), Alberto Menenti (autore), Andrea Mirò (cantautrice), Michele Monina (critico musicale), Mariella Nava (cantautrice), Martina Neri (Leavemusic), Michele Neri (Vinile), Luca Nottola (Arealive booking), Francesco Paracchini (lisolachenoncera.it), Paolo Pasi (Tg3), Duccio Pasqua (RaiRadio1), Diego Paura (Il Roma), Fausto Pellegrini (Rainews24), Timisoara Pinto (RaiRadio1), Alessia Pistolini (giornalista), Francesco Raiola (Fanpage), Antonio Ranalli (Musicalnews), Alfredo Rapetti Mogol (paroliere), Gianfranco Reverberi (musicista e compositore), Paolo Romani (responsabile promozione), Ivan Rufo (Festival Botteghe d’Autore), Giordano Sangiorgi (patron del MEI), Brunella Selo (cantautrice), Corrado Sfogli (musicista e compositore), Riccardo Sinigallia (cantautore e produttore), Marcella Sullo (Gr1 Rai), Paolo Talanca (critico musicale), Tiziana Tosca Donati (cantautrice), Roberto Trinci (Sony Publishing), Fausta Vetere (cantautrice), John Vignola (RaiRadio1), Franco Zanetti (direttore rockol.it), Matteo Zanobini (Picicca management), Dario Zigiotto (operatore culturale), Maria Cristina Zoppa (RadioRai).

Per ulteriori informazioni: 336 694666 – 335 5383937 - info@biancadaponte.it - www.biancadaponte.it
_________________________________________________________________________________

AI GRACE N KAOS IL PREMIO AMNESTY EMERGENTI DI 
VOCI PER LA LIBERTÀ - UNA CANZONE PER AMNESTY
GRAN FINALE CON ROY PACI DELLA QUATTRO GIORNI DI MUSICA E DIRITTI UMANI A ROSOLINA MARE (ROVIGO)

Sono stati i Grace N Kaos con la canzone “Nero” (sul tema dello sfruttamento del lavoro agricolo e del caporalato) a vincere il Premio Amnesty International Italia nella sezione Emergenti domenica sera a Rosolina Mare (Rovigo). Il contest si è svolto nell’ambito del festival “Voci per la libertà – Una Canzone per Amnesty”, evento in collaborazione con Amnesty International Italia che ospita ogni anno vari artisti, tra emergenti e affermati, che si sono contraddistinti per la loro sensibilità verso i diritti umani. L’edizione di quest’anno, la 22a, si è svolta fra il 18 e il 21 luglio. Significativa la campagna supportata quest’anno: “Sui diritti umani non si torna indietro”. I Grace N Kaos, primi rodigini ad aggiudicarsi il premio assoluto dopo 22 anni, hanno anche vinto il premio del pubblico ed avranno inoltre la possibilità di effettuare un tour di otto concerti promosso dal NuovoImaie. Il Premio della critica è andato invece al fiorentino Giulio Wilson, mentre la targa “Il migliore per noi” di Viva la radio! Network se lo sono accaparrati i cagliaritani The Roomors. Molti sono stati comunque i consensi anche per gli altri due finalisti, Chiara Patronella e Chiara Effe. Domenica c’era grande attesa anche per l’ospite d’onore Roy Paci, vincitore del Premio Amnesty International Italia nella sezione Big per la canzone “Salvagente” (realizzata con Willie Peyote). L’artista siciliano si è esibito in serata con il rapper Picciotto; i due, che erano accompagnati dal producer Gheesa, hanno portato in scena un mash up di sonorità che ha attraversato i rispettivi stili musicali e contenuti, così come avevano nel mese di maggio a Palermo nella manifestazione-concerto May-Day, organizzata per finanziare le missioni della ong Mediterranea Saving Humas. Con Paci c’è stato anche un incontro pomeridiano alle 18.30 al Centro congressi, nel quale ha fra l’altro dichiarato: “Non penso di essere io il protagonista di questo premio, vorrei che il protagonista fosse l’umanità delle persone. Questo premio è come la pacca di una amica, Amnesty, che ti dice ‘continua cosi, ci sono io a fianco a te’ per quello che ho fatto schierandomi in prima persona. Sono emozionatissimo, mi viene da piangere, come un bambino. Senza vergognarmene.” Quattro giorni di musica, arte, impegno civile, emozioni e divertimento: è questo il consolidato format del festival che ha visto sul palco grandi ritorni, come i Pupi di Surfaro (vincitori della scorsa edizione), le Mujeres Creando, Kumi Watanabe, Michele Mud, Bo.Ro.Fra e altri ospiti importanti come Gio Evan, La Municipàl e Valerio Piccolo, alla loro prima esperienza a “Voci”. Senza dimenticare gli altri semifinalisti, Giovi & Massimo Francescon Band, Enzo Beccia e Bif, e i presentatori delle serate, Savino Zaba (Radio1 Rai) e Carmen Formenton (Voci per la Libertà). A decidere prima i finalisti e poi il vincitore è stata una giuria di grande prestigio composta da giornalisti, addetti ai lavori e esponenti di Voci per la libertà e Amnesty International. Tra semifinali e finale è stata formata da: Claudio Agostoni (Radio popolare), Giò Alajmo (spettakolo.it), Eugenio Arcidiacono (Famiglia Cristiana), Marco Cavalieri (Radio Elettrica), Francesca Cesarotti (Amnesty International Italia), Nicola Dalla Pasqua (Amnesty International Veneto), Enrico de Angelis (storico della canzone), Katia Del Savio (Indiana Music Mag), Enrico Deregibus (giornalista e operatore), Aldo Foschini (Musica nelle Aie), Michele Lionello (direttore artistico Voci per la Libertà), Ivan Malfatto (Gazzettino), Gianluca Mura (Radio41), Elisa Orlandotti (Funny Vegan), Angelo Pangrazio (Tgr Veneto), Valerio Piccolo (musicista), Riccardo Pozzato (musicista), Silva Rotelli (ideatrice di Inalienabile), Emanuele Scatarzi (Viva la Radio! Network). Voci per la libertà non è solo musica: durante le giornate del festival è stato possibile visitare due mostre, una era “In arte Dudu” (la Dichiarazione universale dei diritti umani illustrata da giovani artisti) e l’altra quella di Andrea Artosi (Artax) "Parliamone in piazza", su numeri e persone di origine straniera abitanti a Rovigo. E due installazioni: “Love difference”, l’arte urbana per la socializzazione, e "Inalienabile", opera immersiva di Silvia Rotelli su musica e diritti umani. Partner della manifestazione quest’anno è stato il progetto Hatemeter, che ha lo scopo di accrescere le conoscenze sull'hate speech (ovvero l’incitamento all’odio e alla discriminazione) anti-islamico online e di sostenere le ONG nella lotta all'islamofobia a livello europeo. La piattaforma Hatemeter è sperimentata e validata in Italia da Amnesty. Il festival avrà una coda con due eventi sotto il nome di “Voci per la Libertà in tour”. Sabato 27 luglio alle 19 a Porto Tolle (RO), sulla spiaggia di Barricata Bagno Olimpo, un concerto dei Marmaja, sabato 3 agosto sempre alle 19.00 a Porto Tolle ma sulla spiaggia di Boccasette Bagno Scano Palo, concerto dei Do’storieski.
Un’iniziativa di: Associazione Voci per la Libertà, Amnesty International, Comune di Rosolina con il contributo di: CGIL Rovigo, CISL Padova e Rovigo, UIL Padova e Rovigo, progetto Hatemeter. 
Partner tecnici: Pro loco Rosolina, ARS audio & light, Idee Grafiche, Forpress, Mei - Meeting degli Indipendenti, Musica nelle Aie, OPS Group, Rete dei Festival, Studioartax, Musplan, Adver Italia. 
Media partner: FunnyVegan, ViaVaiNet, REMweb. 
Radio partner: Radio 41, Viva La Radio! Network, Radio 41, Radio Popolare, Atom Radio, IwebRadio, Oradio.it, Radio Atlanta, Radio Bellissima, Radio Bla Bla network, Radio Città Benevento, Radio Eco sud, Radio Elettrica, Radio Garda, Radio L'Olgiata , Radio Michelle, Radio Pico, Radio Ragusa, Radio Sanremo, Radio Sardinia, Radio Sette Asiago, Radio stereo 5, Rt Radio Terapia, Studio Emme Network, Radio Michelle, Studio Tre Radio, Studio Uno Abruzzo, UnicaRadio, Webradio 63.
Maggiori informazioni sul festival si possono trovare sul sito: www.vociperlaliberta.it
_________________________________________________________________________________

GENOVA PER VOI
Genova per Voi, talent per autori di canzoni, è prodotto da ATID con il sostegno di SIAE e in collaborazione con Universal Music Publishing Ricordi.
Sono aperte le iscrizioni

ATID, con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, presenta la settima edizione di Genova per Voi, talent per autori di canzoni. Il premio sarà un contratto editoriale con Universal Music Publishing Ricordi. La Direzione Artistica è di Gian Piero Alloisio, la Direzione Organizzativa è di Franco Zanetti. “Fra le molte peculiarità di Genova per Voi delle quali andiamo, crediamo giustamente, orgogliosi” – dichiarano Alloisio e Zanetti – “c’è quella di mettere direttamente in contatto il vincitore con il mondo della professione che desidera intraprendere, offrendogli l’opportunità di fare pratica all’interno di un’azienda importante. La collaborazione con un’azienda leader nel proprio settore come Universal Music Publishing, e l'affermazione evidente di vincitori e finalisti, certifica che Genova per Voi è una realtà importante e consolidata del mondo dell’industria dello spettacolo che contribuisce a creare il successo della musica italiana”. L’iscrizione è gratuita, così come lo sarà – vitto e alloggio compresi – la partecipazione dei finalisti ai seminari di perfezionamento. Tutti i finalisti, indipendentemente dall’età, beneficeranno dell’iscrizione gratuita per un anno a SIAE.
Le precedenti edizioni hanno scoperto grandi talenti come Federica Abbate che, oltre a firmare ben sette brani dell'ultimo album di Eros Ramazzotti, è autrice di tantissime “hit” come “Roma-Bangkok” (Baby K feat Giusy Ferreri), “Nessun grado di separazione” (Francesca Michielin), "Il diario degli errori" (Michele Bravi), "Amore e Capoeira" e la recentissima "Jambo" (Giusy Ferreri). Non da meno è Emanuele Dabbono che ha scritto, con e per Tiziano Ferro, hit come “Incanto”, “Il Conforto”, “Valore Assoluto” e “Lento/Veloce”. Come Federica Abbate, anche Emanuele Dabbono ha collaborato alle successive edizioni di Genova per Voi, e sarà uno dei tutor che seguiranno i finalisti durante i laboratori che avranno luogo nella splendida cittadina ligure di Varazze. Fra gli altri tutor delle scorse edizioni: Franco Fasano, Claudio Guidetti, Carlo Marrale, Oscar Prudente, Diego Mancino, Massimo Morini, Vittorio De Scalzi, Mario Cianchi, Alessandro Raina, Valeria Vaglio, Zibba. Tra i finalisti delle scorse edizioni, una menzione particolare per Willie Peyote, rapper e cantautore torinese, vincitore della seconda edizione di Genova per Voi e ormai considerato una delle figure di spicco della scena rap/cantautorale italiana (è recente la sua partecipazione a "Faber nostrum"). Sempre in ambito rap-hip hop, vanno citati anche Claver Gold, vincitore della prima edizione, e Dutch Nazari (che ha partecipato al Concertone del Primo Maggio 2019). Infine vanno segnalati anche Maria Luisa De Prisco, che ha firmato "Il peso del coraggio" (brano che Fiorella Mannoia ha presentato al Festival di Sanremo del 2019) e Simone Cremonini, vincitore della sesta edizione che ha scritto brani per Francesco Renga, Benji e Fede, Michele Merlo. Durante i laboratori a Varazze, i test di Universal Music saranno seguiti dall'A&R Klaus Bonoldi e da Dario Dardust Faini, uno dei maggiori punti di riferimento autorali della scena musicale italiana.

Le iscrizioni a “Genova per Voi” si chiudono l'11 luglio 2019.
La scheda di iscrizione e il regolamento sono sul sito www.genovapervoi.net
Contatti stampa: ATID Simonetta Cerrini 380.4522189 infoatid@gmail.com