Contests e Premi

Concorsi e premi della scena folk, world e cantautorale in Italia...

A CRISTIANA VERARDO IL PREMIO BIANCA D’APONTE, 
IL CONTEST ITALIANO PER CANTAUTRICI
IL 25 E 26 OTTOBRE AL TEATRO CIMAROSA DI AVERSA UNA DUE GIORNI CON TOSCA, ENZO GRAGNANIELLO, GINEVRA DI MARCO & CRISTINA DONÀ E MOLTI ALTRI OSPITI A LAMINE IL PREMIO DELLA CRITICA ‘FAUSTO MESOLELLA’

È stata Cristiana Verardo da Lecce a vincere la 15a edizione del Premio Bianca d’Aponte, l’appuntamento annuale con la canzone d’autrice. A Lamine (da Trapani) sono andati invece il premio della critica “Fausto Mesolella” e il premio per la migliore interpretazione. Nel contest per cantautrici, tenutosi il 25 e 26 ottobre al Teatro Cimarosa di Aversa, il riconoscimento per il miglior testo se l’è aggiudicato Chiara Bruno da Palermo, quello per la miglior composizione La Tarma da Reggio Emilia. Alla vincitrice assoluta andrà una borsa di studio di 1000 euro offerta dalla cooperativa Doc Servizi. Cristiana Verardo avrà diritto anche a un tour di otto concerti realizzato grazie al NuovoImaie (progetto realizzato con i fondi dell’art.7 L. 93/92). Per il Premio Fausto Mesolella la borsa di studio è invece di 800 euro. Molti i premi da parte di enti e associazioni esterni all’organizzazione. A ChiaraBlue da Rieti va quello dell’etichetta Suoni dall’Italia di Mariella Nava, con la proposta di una possibile collaborazione artistica, e quello del Virus Studio, chiamato “Premio ’Na stella”, per incidere in studio un brano con la produzione artistica di Ferruccio Spinetti. A Rebecca Fornelli da Bari vanno quello di XO la factory (consistente in produzione, registrazione e promozione di un singolo) e quello dell’Associazione Virginia Vita, con una borsa di studio di 500 euro. A Cristiana Verardo anche quello di Soundinside Basement Records, con la realizzazione di un video live in studio. Erano in lizza anche Eleonora Betti da Arezzo, Jole da Manfredonia (Foggia), Martina Jozwiak da Ancona e Giulia Ventisette da Firenze. Nel festival diretto da Ferruccio Spinetti, a salire sul palco nella serata finale ci sono stati, oltre alle finaliste del contest, importanti nomi del panorama musicale italiano, come Enzo Gragnaniello e la madrina di questa edizione, Tosca, che ha interpretato “Anima scalza” di Bianca d'Aponte insieme ad alcuni brani del suo nuovissimo album “Morabeza”. Ed inoltre: il collettivo AdoRiza, Elena Ledda, Carlo Marrale, Mariella Nava, Mauro Palmas e i Suonno d’Ajere. A questi ultimi è stato consegnato il Premio Bianca d’Aponte international. Venerdì invece era toccato a Ginevra Di Marco & Cristina Donà, Giuseppe Anastasi, Gabriele Avogadro, Tony Canto, Kaballà e Pilar. Ad aprire entrambe le serate è stata la vincitrice dello scorso anno, Francesca Incudine. La conduzione era affidata a Ottavio Nieddu e Carlotta Scarlatto. I momenti più significativi della manifestazione saranno inseriti in due speciali televisivi trasmessi nelle prossime settimane sull’emittente Sardegna1 (anche in streaming), curati da Ottavio Nieddu, con la realizzazione televisiva e la regia di Nino Gravino. Hanno fatto parte della giuria per il premio assoluto: Giuseppe Anastasi (cantautore), Giuseppe Barbera (musicista e compositore), Rossana Casale (cantautrice), Mimì Ciaramella (musicista e compositore), Sergio Delle Cese (booking Antenna Music Factory), Piero Fabrizi (produttore), Kaballà (cantautore), Elena Ledda (cantautrice), Carlo Marrale (cantautore), Alberto Menenti (paroliere), Alfredo Rapetti Mogol (paroliere), Mariella Nava (cantautrice), Alberto Quartana (Leave Music), Paolo Romani (discografico), Brunella Selo (cantautrice), Tosca (cantautrice), Roberto Trinci (Sony edizioni). Per il Premio “Fausto Mesolella” erano in giuria: Roberta Balzotti (RAI), Angiola Codacci Pisanelli (L’Espresso), Valerio Corzani (Rai Radio3), Enrico de Angelis (critico musicale), Mauro De Cillis (Rai Isoradio), Giuliano Delli Paoli (Ondarock), Max De Tomassi (Rai Radio1), Angela Garofalo (Cronache di Caserta e Napoli), Nicola Iuppariello (DiscoDays), Elisabetta Malantrucco (Rai Radio Techete’), Michele Monina (critico musicale), Francesco Paracchini (L’isola che non c’era), Paolo Pasi (Tg3), Duccio Pasqua (Rai Radio1), Fausto Pellegrini (Rainews24), Stefano Piccirillo (Radio Kiss Kiss), Timisoara Pinto (Rai Radio1), Alessia Pistolini (critico musicale), Massimo Poggini (spettakolo.it), Ivan Rufo (Festival Botteghe d’Autore), Paolo Talanca (Fatto quotidiano), John Vignola (Rai Radio1). Il Premio Bianca d’Aponte è promosso dall’Associazione Musicale Onlus Bianca d’Aponte, con partner privilegiato il Comune di Aversa e con il patrocinio della Giunta Regionale Campania. Partner sono: Emergency, M.A.U., NuovoImaie, Doclive, Suoni dall'Italia, Premio Andrea Parodi, L'Isola che non c'era, Blogfoolk, Virus Studio, Soundinside Basement Records, XO la factory. Media Partner è Rai Radio Live. Sponsor Tecnico: Backline Rent

Per maggiori informazioni: www.premiobiancadaponte.it
________________________________________________________________________________


Aperto il bando per la Quarta edizione di 
Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore
Torna a 'Na cosetta il Concorso di scrittura su commissione di "Non è mica".
Sette tracce poetiche originali, sette serate per 10 cantautori con ospiti di rilievo del panorama musicale italiano. Tra i "poeti" già confermati Andrew Faber, Moffo Schimmenti e Alberto Menenti.
Iscrizioni aperte fino all'11 ottobre.

Giovedì 5 dicembre appuntamento a ‘Na Cosetta con la 4ª edizione di “Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore”, il concorso di scrittura di canzoni su commissione. Dopo il successo della terza edizione, “Non è mica” conferma per il terzo anno consecutivo la propria “casa”: le 7 serate del Concorso saranno infatti ospitate da ‘Na Cosetta, bistrot e live club tra i più importanti di Roma. Ideato nel 2016 dal cantautore Carlo Valente e dall’interprete Eleonora Tosto, “Non è mica”, giocando nel nome con un celebre verso di Francesco De Gregori (ndr. “La leva calcistica della classe '68”), vuole riportare la parola al centro della canzone. Attraverso gli “spunti” di sette autorevoli rappresentanti della poesia e della narrativa italiana contemporanea, il Concorso cerca di recuperare l’aspetto più artigianale della scrittura, privilegiando la parola come elemento narrativo ed emotivo. Dopo i grandi nomi della scorsa stagione (Federico Zampaglione, Silvano Agosti, Andrew Faber, Alessio Bonomo, Pino Marino, Franco Arminio e Burbank), uno dei primi “poeti” confermati nella rosa dei 7 di questa quarta edizione è ancora Andrew Faber, ormai affezionato alla formula del Concorso. E ancora, tra gli autori confermati, regaleranno le proprie tracce Alberto Menenti e Moffo Schimmenti. I sette autori proporranno a turno, ogni mese, una “traccia”: un componimento frutto della propria poetica dal quale i 10 cantautori in gara dovranno prendere spunto per scrivere un brano originale da eseguire sul palco di ‘Na Cosetta. A valutare i cantautori sarà una Giuria di qualità diversa per ogni serata e composta da critici, giornalisti e addetti ai lavori. Le sezioni su cui la giuria esprimerà il voto saranno testo, attinenza alla traccia, composizione musicale e interpretazione. La finale è prevista per domenica 14 giugno 2020. Ecco i premi: il primo classificato avrà la possibilità di partecipare all'iniziativa "La vetrina del disco" del Premio Bindi 2020 e potrà inoltre usufruire di un buono sconto dal liutaio Davide Serracini. Il secondo classificato sarà ospite al MEI – Meeting degli Indipendenti 2020; il terzo premio prevede l’apertura di un concerto durante la stagione 2020/2021 di ‘Na cosetta. Altri due riconoscimenti andranno al vincitore del Premio del pubblico – un concerto a 'Na cosetta – e alla Miglior canzone – una sessione di registrazione al Cubo Rosso Recording³.  «Non è mica è un percorso artistico che punta a creare una rete più amicale che competitiva tra gli artisti, favorendo un genere che rappresenta ormai una tradizione della musica italiana, ma che è sovrastato da meccanismi produttivi puramente mercantili», spiega il critico musicale Daniele Sidonio, per il terzo anno consecutivo tra gli organizzatori. Un percorso dalle cui costole sono nati diversi progetti collaterali, come l’etichetta discografica Non è mica Dischi, che il 22 marzo 2019 ha pubblicato il primo disco del cantautore calabrese RUVIO, concorrente della seconda edizione del Concorso, e la rassegna “Non è mica la ribalta - cantautori a teatro”, ospitata fino ad aprile 2019 dal Teatro Mongiovino di Roma (zona Garbatella). «Il nostro è un Concorso insolito» - racconta Carlo Valente - «che ha come obiettivo riportare al centro delle canzoni le parole che "contano", quelle che dovrebbero fare la differenza quando si parla di Cantautori. Parliamo la lingua più bella del mondo ed è la nostra arma migliore per trasmettere emozioni autentiche, filtrate attraverso la musica». Le iscrizioni sono aperte fino alle ore 23.59 di venerdì 11 ottobre. Organizzazione Carlo Valente, Eleonora Tosto, Nico Maraja, Daniele Sidonio, Luca Iacovelli (Noteum)

________________________________________________________________________________

PREMIO PIERANGELO BERTOLI 2019
DOPO IL GRANDISSIMO SUCCESSO DELLA 7^ EDIZIONE  SONO GIÀ APERTE LE ISCRIZIONI PER IL 2020
SALE A 4MILA EURO IL PREMIO PER IL VINCITORE

Dopo il grandissimo successo riscontrato nella finale del PREMIO PIERANGELO BERTOLI 2019, che si è tenuta venerdì 18 ottobre al Teatro Storchi di Modena, il Premio, indetto dalla Associazione Culturale Montecristo, con la Direzione Artistica di Alberto Bertoli e Riccardo Benini e la collaborazione di BPER BANCA, presenta il bando di concorso per l’edizione del prossimo anno. Sono già aperte, infatti, le iscrizioni al Premio Pierangelo Bertoli 2020, per la sezione Nuovi Cantautori. La quota d’iscrizione al Premio è di € 35,00. Sono ammessi al PREMIO PIERANGELO BERTOLI – sezione NUOVI CANTAUTORI coloro che scrivono i testi delle proprie opere (o che siano almeno coautori della parte testuale), che presentino un brano inedito in lingua italiana o in dialetto (mai uscito sul mercato discografico). Si precisa che non esistono limiti di età anagrafica per l’iscrizione al Premio. Il termine di iscrizione è stabilito entro e non oltre il 20 aprile 2020. La domanda dovrà essere spedita o tramite posta elettronica all’indirizzo premiobertoli@bertolifansclub.org o per posta ordinaria all’indirizzo: ASSOCIAZIONE CULTURALE MONTECRISTO – via Rainusso 130 – 41124 Modena. In quest’ultimo caso farà fede il timbro postale. La Direzione Artistica non risponde del materiale non pervenuto per disguidi postali o simili.  La quota di iscrizione di € 35,00 dovrà essere versata, al momento dell’iscrizione, tramite bonifico bancario ai seguenti estremi: IBAN: IT 55 W 02008 67015 000102836497 intestato a ASSOCIAZIONE CULTURALE MONTECRISTO. Alla domanda di iscrizione, dovrà essere allegata la seguente documentazione: Scheda di iscrizione compilata in tutte le sue parti; Brano inedito che si intende presentare in formato mp3 in caso di domanda via mail, o su supporto CD in caso di posta ordinaria. File o fotocopia del testo. Indicazione di n° 3 canzoni di Pierangelo Bertoli, che il candidato sente di potere interpretare perché appartenenti alle sue corde artistiche. Brevi note di presentazione dell’Artista. Ricevuta del bonifico bancario effettuato (anche fotocopia) o numero di CRO o di riferimento del suddetto. Il Premio per il Vincitore della sezione Nuovi Cantautori consisterà in un riconoscimento in denaro pari a €. 4.000,00 (contro i 3mila dello scorso anno), oltre alla partecipazione in qualità di ospite a manifestazioni di prestigio collaterali che si svolgeranno in Italia nel 2021, e a programmi televisivi. La 7^ edizione si è conclusa con un successo clamoroso, omaggiando Luciano Ligabue, PFM, Raphael Gualazzi ed Enrico Nigiotti. Il Premio Nuovi Cantautori, invece, è andato a FRANCESCO LETTIERI, che ha presentato il suo inedito “Ho un sacco di voglie” e la cover di Pierangelo Bertoli “Dalla Finestra”. Il Teatro Storchi, che ha registrato il tutto esaurito già diversi giorni precedenti la serata, ha assistito a uno spettacolo emozionante e indimenticabile. Il Premio Pierangelo Bertoli, con la Direzione Artistica di Alberto Bertoli e Riccardo Benini, è indetto dall’Associazione Culturale Montecristo, con il Patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Comune di Modena e Comune di Sassuolo, e la collaborazione di BPER Banca, Siae - Società Italiana Degli Autori Ed Editori, Arci Nazionale Circuito Musicale, Arci Real, Arci Modena, Cantine Riunite Civ, TIMMUSIC, Radio Bruno e TRCˋ ER24 che trasmetterà uno speciale televisivo il 1 Novembre alle ore 21 (canale 518 satellitare).

_________________________________________________________________________________

Premio Nuovo IMAIE: in palio 15.000 euro per una band o un solista emergente all’interno del concorso MArteLive

Anche quest’anno, in collaborazione con il Nuovo IMAIE, 15.000 euro in palio per l’organizzazione di un tour di almeno otto date in Italia e all’estero. Un premio riservato ai partecipanti del concorso multiartistico MArteLive: l’iscrizione per la sezione musica è gratuita e scade il 31 ottobre. Dopo il grande successo della scorsa edizione, con la vittoria della band Subba and the Roots, si rinnova la collaborazione tra MArteLive e Nuovo IMAIE, che da sempre hanno come principio fondamentale la tutela e la valorizzazione degli artisti emergenti. Il Premio Nuovo IMAIE mette in palio 15.000 euro per la realizzazione di un tour di almeno otto date in Italia e all’estero. Per partecipare bisogna essere iscritti al concorso MArteLive, che seleziona centinaia di artisti in 16 categorie diverse. L’iscrizione alla categoria musica è gratuita e, come tutte le altre, scade il 31 ottobre 2019. Sono ammessi band o solisti emergenti, che abbiano almeno un album pubblicato dopo il 1 gennaio 2019 e il cui repertorio sia composto almeno all’80% da inediti. I partecipanti dovranno iscriversi al concorso MArteLive e venire selezionati per la finale nazionale che si terrà a dicembre all’interno della Biennale MArteLive 2019. Solo al termine di questo evento il Nuovo IMAIE annuncerà il vincitore del premio, che avrà la possibilità di realizzare il tour dei propri sogni grazie alla cura nei minimi dettagli di un esperto booking manager. Iscriversi al concorso MArteLive nella sezione musica è facile e gratuito e permette di vincere numerosi altri premi. L’invio del materiale è consentito fino alle ore 24 del 31 ottobre 2019. Tutte le informazioni sul sito del concorso www.concorso.martelive.it. Un’occasione da non perdere per chiunque voglia trasformare la passione per la musica in una vera e propria professione, grazie alla cura e all’esperienza di una realtà ventennale come MArteLive.

Informazioni:
iscrizioni@martelive.it