Contests e Premi

Concorsi e premi della scena folk, world e cantautorale in Italia...


I FINALISTI DEL 
PREMIO ANDREA PARODI 2020
DIECI DIVERSI MONDI ESPRESSIVI IN FINALE NELL’UNICO CONTEST EUROPEO DI WORLD MUSIC: ALESSIO ARENA, ARS NOVA NAPOLI, ELEONORA BORDONARO, ELENA D`ASCENZO, KALASCIMA, ABRAMO LAYE SENÈ & GAALGUI WORLD MUSIC BAND, MARIA MAZZOTTA, DANILO RUGGERO, STEFANIA SECCI ROSA E BRUNO CHAVEIRO, STILL LIFE

Abbraccia tutti i colori della world music il gruppo dei finalisti del Premio Andrea Parodi 2020, l’unico contest europeo dedicato appunto alla “musica del mondo”. La Fondazione Andrea Parodi, organizzatrice dell’evento, ha comunicato i nomi dei dieci artisti che saranno in gara nella 13a edizione del concorso. Sono: Alessio Arena (Campania/Catalogna) con il brano “Los niños que vuelan”, in spagnolo e napoletano;Ars Nova Napoli (Campania) con “Canzone della vela“, in napoletano; Eleonora Bordonaro (Sicilia) con “I Dijevu di Vurchean”, in gallo italico, siciliano e brasiliano; Elena D`Ascenzo (Abruzzo) con “Nennella”, in fontanaro; Kalascima (Salento) con “Ballamundi”, in salentino e inglese; Abramo Laye Senè & Gaalgui World Music Band (Senegal/Sicilia) con “Diamono”, in griot e spagnolo; Maria Mazzotta (Salento) con “Nu me lassare”, in salentino; Danilo Ruggero (Sicilia) con “Li malivuci”, in siciliano pantesco; Stefania Secci Rosa e Bruno Chaveiro (Sardegna) con “Macca”, in sardo; Still Life (Catalogna) con “Tempo”, in portoghese.La manifestazione, che è aperta ad artisti di ogni nazione, è nata per omaggiare un grande artista come Andrea Parodi, passato dal pop d'autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e di rielaborazione delle radici, grazie al quale è diventato un riferimento internazionale della world music, collaborando anche con artisti come Al Di Meola e Noa. Fra l’altro i finalisti del contest dovranno eseguire anche un suo brano, scelto insieme all’organizzazione. Le finali del Premio, che si avvale della direzione artistica di Elena Ledda, si terranno dall’8 al 10 ottobre a Cagliari, quando i finalisti si esibiranno davanti a una Giuria tecnica (formata da addetti ai lavori, autori, musicisti, poeti, scrittori e cantautori) e a una Giuria critica (giornalisti). Entrambe le giurie, come negli scorsi anni, saranno composte da autorevoli esponenti del settore ed assegneranno due diversi riconoscimenti.Come sempre, ad alternarsi con i concorrenti, saliranno sul palco artisti italiani e internazionali di grande rilievo, che saranno annunciati prossimamente. Partner della manifestazione sono, oltre ai festival succitati: Jazzino, Premio Bianca d'Aponte, Premio Loano per la Musica Tradizionale Italiana, Mare e Miniere, Mo'l'estate Spirit Festival, Fondazione Barùmini, Labimus (Laboratorio Interdisciplinare sulla musica dell’Università degli studi di Cagliari, Dipartimento di lettere, lingue e beni culturali), Consorzio Cagliari Centro Storico, Boxofficesardegna, Peugeot Mario Seruis Automobili.
Media partner sono Rai Radio Tutta Italiana, Rai Sardegna, Tiscali, Radio Popolare, Unica Radio, Sardegna Uno, Televisione Ejatv, Sardegnaeventi24.it, Il giornale della musica. Blogfoolk, Folk Bulletin, Mundofonías (Spagna), Petr Dorůžka (Rep. Ceca), Concertzender Nederland (Olanda).
Il Premio Andrea Parodi è realizzato dall'omonima Fondazione grazie a: Regione autonoma della Sardegna (Fondatore), Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e Assessorato del turismo, artigianato e commercio; Fondazione di Sardegna; Comune di Cagliari (patrocinio e contributo); NUOVOIMAIE; SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori; Federazione degli Autori.
Per maggiori informazioni: fondazione.andreaparodi@gmail.com
_________________________________________________________________________________


ECCO LE FINALISTE DEL 
PREMIO D’APONTE 2020
UNA VETRINA SULLA NUOVA CANZONE D'AUTRICE
AD AVERSA IL 23 E 24 OTTOBRE IN LIZZA: BAMBI, SIMONA BOO, EBBANESIS, LA MANTE, LA ZERO, LUCREZIA, MIGLIO, ELENA ROMANO, SARA ROMANO, VERONICA, CHIARA WHITE, SELEZIONATE DA 75 NOMI DI RILIEVO DEL MONDO MUSICALE ITALIANO

Sono undici le cantautrici che si contenderanno la vittoria al 16o “Premio Bianca d'Aponte”, il concorso riservato alla canzone d’autrice diventato ormai un punto fermo nel panorama italiano della musica di qualità. Quantomai composito quest’anno il novero delle concorrenti dal punto di vista stilistico, con proposte che spaziano dalle più innovative a quelle più classiche. Le finaliste sono: BamBi da Napoli; Simona Boo da Termoli (Campobasso); Ebbanesis da Napoli; La Mante da Piovene Rocchette (Vicenza); La Zero da Piano di Sorrento (Napoli); Lucrezia da Bologna; Miglio da Brescia; Elena Romano da Firenze; Sara Romano da Monreale (Palermo); Veronica da Aversa (Caserta); Chiara White da Firenze. Le finali sono previste al teatro Cimarosa di Aversa il 23 e 24 ottobre, con la direzione artistica di Ferruccio Spinetti. Due saranno i premi principali. Uno è il premio assoluto, il Premio Bianca d’Aponte (che prevede una borsa di studio di 1.000 euro), l’altro è il premio della critica, intitolato a Fausto Mesolella, storico direttore artistico della manifestazione (la cui borsa di studio sarà di 800 euro). Riconoscimenti della giuria andranno anche alla migliore interpretazione, al miglior testo ed alla migliore musica. Sono poi previsti vari altri premi assegnati da singoli membri della giuria o da enti e associazioni vicini al d’Aponte. Nelle due serate di Aversa saliranno sul palco anche importanti ospiti. Tra quelli già confermati, due band di culto della scena musicale italiana, gli ‘A 67 e i Têtes de Bois, mentre il fondamentale ruolo di madrina sarà ricoperto da una artista di grande popolarità come Arisa, che presiederà la giuria e canterà (e inciderà) un brano di Bianca d’Aponte, la cantautrice a cui la manifestazione è dedicata. Le dieci finaliste sono state come sempre selezionate in un mese e mezzo di lavoro del Comitato di Garanzia del Premio, formato da ben 75 addetti ai lavori. Si tratta di produttori, discografici, manager, cantanti. autori, musicisti, giornalisti tra i più importanti nel mondo musicale italiano Ecco l’elenco: Giuseppe Anastasi (cantautore), Roberta Balzotti (Tgr RAI), Giuseppe Barbera (musicista e compositore), Fabrizio Basso (SkyTg24), Tony Bungaro (cantautore), Lino Cannavacciuolo (musicista e compositore), Rossana Casale (cantautrice), Valentina Casalena Parodi (Premio Andrea Parodi), Giulia Cavaliere (Corriere della sera), Marco Cavalieri (Romasuona.it), Mimì Ciaramella (musicista e compositore), Angiola Codacci Pisanelli (L’Espresso), Enrica Corsi (Premio Bindi), Valerio Corzani (Rai Radio 3), Stefano Crippa (Il Manifesto), Giorgiana Cristalli (Ansa), Paola Cuniberti (manager), Alfredo D’Agnese (D La Repubblica delle donne), Enrico de Angelis (giornalista e storico della canzone), Mauro De Cillis (Rai Isoradio), Max De Tomassi (Rai Radio 1), Sergio Delle Cese (booking Antenna Music Factory), Giuliano Delli Paoli (Ondarock.it), Luca Del Muratore (Locusta booking), Cristina Donà (cantautrice), Salvatore Esposito (Blogfoolk), Piero Fabrizi (musicista e produttore), Gigi Fasanella (Maciste dischi), Isabella Fava (Donna Moderna), Cinzia Fiorato (Tg1), Angelo Franchi (discografico), Enrico Gabrielli (compositore e arrangiatore), Angela Garofalo (Cronache di Caserta e Napoli), Massimo Germini (musicista e compositore), Mauro Ermanno Giovanardi (cantautore), Gianluca Giusti (musicista e manager), Nicola Iuppariello (DiscoDays), Kaballà (cantautore), Saverio Lanza (musicista e produttore), Elena Ledda (cantautrice), Petra Magoni (cantautrice), Elisabetta Malantrucco (RadioRai), Nino Marchesano (La Repubblica Napoli), Cinzia Marongiu (Tiscali), Carlo Marrale (cantautore), Bruno Marro (cantautore), Alberto Menenti (autore), Andrea Mirò (cantautrice), Michele Monina (critico musicale), Mariella Nava (cantautrice), Martina Neri (Leavemusic), Francesco Paracchini (lisolachenoncera.it), Paolo Pasi (Tg3), Duccio Pasqua (RaiRadio1), Diego Paura (Il Roma), Fausto Pellegrini (Rainews24), Timisoara Pinto (RaiRadio1), Alessia Pistolini (giornalista), Massimo Poggini (Spettakolo.it), Antonio Ranalli (Musicalnews), Alfredo Rapetti Mogol (paroliere), Gianfranco Reverberi (musicista e compositore), Paolo Romani (responsabile promozione), Ivan Rufo (Festival Botteghe d’Autore), Giordano Sangiorgi (patron del MEI), Brunella Selo (cantautrice), Marcella Sullo (Gr Rai), Paolo Talanca (critico musicale), Tiziana Tosca Donati (cantautrice), Roberto Trinci (Sony Publishing), Ilaria Urbani (Repubblica Napoli), Fausta Vetere (cantautrice), John Vignola (RaiRadio1), Franco Zanetti (direttore rockol.it), Matteo Zanobini (Picicca management), Dario Zigiotto (operatore culturale).

Per ulteriori informazioni: 336 694666 – 335 5383937; info@biancadaponte.it - info@premiobiancadaponte.it
_____________________________________________________________________________________

Aperte le iscrizioni al Premio Alberto Cesa 2021




Il premio Alberto Cesa cresce ancora consolidando la propria formula. Non una semplice competizione fra artisti, ma un premio pensato per valorizzare tutta quella musica che, al di là dell’essere classificata come folk, folk-rock, etnico, etno-jazz, world, new acoustic, minimalista, chitarristico e  canzone d’autore sappia dare voce a una o più radici culturali di qualsiasi parte del mondo. Al vincitore verrà assegnato un importante premio da parte del Nuovo Imaie, per la realizzazione di una tournée. Il concorso è aperto ad artisti e gruppi italiani e si compone di diverse fasi: invio dei materiali; eliminatorie territoriali e selezione dei finalisiti; esibizione a Folkest 2021 per la finale del Premio.

Partecipazione al concorso gratuita
Iscrizioni online dal 15 marzo al 31 ottobre 2020.

Info e regolamento su www.folkest.com
Per tutti i dettagli leggi il bando 
________________________________________________________________________________

AL VIA IL PREMIO PIGRO, IN OMAGGIO A IVAN GRAZIANI
DISPONIBILE IL NUOVO BANDO DI CONCORSO

È uno dei più longevi contest italiani per cantautori. Si tratta del “Premio Pigro”, nato nel 1998 e dedicato a un grande rocker come Ivan Graziani. Il Premio è rivolto a nuovi talenti italiani ed è organizzato dall’Associazione Culturale Pigro che ha come presidente Anna Maria Bischi Graziani, moglie di Ivan. Il bando per l’edizione 2020/2021 è da poco disponibile a questo link.  L’ iscrizione dovrà avvenire entro il 6 ottobre 2020, inviando la documentazione richiesta nel bando all’indirizzo e-mail premiopigroivangraziani@gmail.com . Per partecipare occorre inviare un proprio brano (anche se già pubblicato) e una cover di Ivan Graziani, anche se non influente ai fini della selezione.
Il concorso si articolerà in tre fasi: selezioni, semifinali e finale. L'iscrizione è gratuita. Agli artisti selezionati per le semifinali sarà richiesto un contributo di 20 euro (40 euro per i gruppi).
Per maggiori informazioni:
premiopigroivangraziani@gmail.com
___________________________________________________________________________________

Contest #LaMusicaNonSiFerma 

C’ è tempo fino al 21 agosto per iscriversi a questo grande Contest #LaMusicaNonSiFerma. Il vincitore avrà l’opportunità di condividere il palcoscenico con il grande MOGOL.


Presentiamo la giuria:
MARCO CARONNA - Regista Teatrale e Video, speaker radiofonico, musicista, attore, direttore Artistico del Teatro Nuovo di Salsomaggiore, direttore artistico della lega Pallavolo Serie A.
STEFANO IANNE - Compositore, polistrumentista e musicoterapeuta.  
PIERO SIDOTI - Cantautore, attore. Vincitore “Targa Tenco 2010 miglior opera prima” con l’album Genteninattesa.

___________________________________________________________________________________


SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL PREMIO 
MUSICA CONTRO LE MAFIE
E’ ON LINE IL BANDO PER LA 11^ EDIZIONE
"Live from Everywhere" #ilmondoècasanostra
 
Da oggi 2 settembre è possibile ISCRIVERSI GRATIS

Organizzato, diretto e sviluppato dal’’Ass. Musica contro le mafie, sotto l'egida di Libera con il patrocinio del MIBACT ritorna per l'undicesimo anno consecutivo il concorso nazionale “Premio Musica contro le mafie” che sostiene e valorizza la musica socialmente impegnata. L’undicesima edizione del premio Musica contro le mafie è anche la prima di una nuova epoca. Che piaccia o meno, questi primi mesi del 2020 hanno cambiato profondamente segmenti della nostra società. Ma niente paura !! Se c’è una cosa di cui siamo sicuri è che la Musica, la voglia di creare, suonare e trasmettere emozioni troverà sempre una strada. La Passione! Come facciamo ad esserne sicuri ? Perché in qualche modo ci siamo già passati. Ricordate quando le prime reti Televisive musicali hanno cambiato per sempre il mondo della musica?  Musica contro le mafie lancia oggi la prima edizione in streaming, in equilibrio tra reale e virtuale, affermando che “il mondo è casa nostra” che possiamo trasmettere la musica da ogni luogo e soprattutto che tutto questo non ci fa paura.  "Live from Everywhere" un messaggio positivo, senza confini e che punta alla costruzione di nuovo immaginario della diffusione di buone idee e buone prassi attraverso l’arte e la musica.  La "Musica contro le mafie" non si ferma ma cambia volto e forma perché quello che stiamo vivendo possa essere cambiamento reale e non adattamento momentaneo.  Numerosissime le novità di questa edizione straordinaria e tante le conferme.  Dal 2 settembre 2020 è possibile ISCRIVERSI GRATIS, in pochissime semplici mosse, dal sito https://www.musicacontrolemafie.it/11edizione al Premio Musica contro le mafie. La partecipazione è gratuita e ha come obiettivo un’accurata selezione di realtà artistiche che abbiano fatto della musica e dell’impegno civile cifra stilistica della loro carriera artistica, lunga o breve che sia. Il concorso contribuisce, grazie al supporto di importanti partner allo sviluppo ed al sostegno del percorso artistico dei vincitori ed offre premi utili all’accrescimento professionale #Mvsm11 gode delle partnership di Casa Sanremo, Uno maggio Taranto, Club Tenco, Primo Maggio Roma, Officine Buone, KeepOn Live, Michele Affidato, Smart, Avviso Pubblico, Legambiente, Unione degli Studenti, Poliziamoderna, FeeLLove. E con il Supporto di: AFI, ACEP, UNEMIA, OmniaEnergia, Edizioni Emmekappa. I vincitori saranno premiati a Casa Sanremo nei giorni del Festival della Canzone Italiana arrivato alla sua 71^ Edizione.  Al vincitore assoluto di questa edizione: 2 Concerti Retribuiti in Europa: Lille (Francia) - Bruxelles (Belgio) grazie alla partnership con Smart. Esibizione sul palco dell'Uno Maggio Libero e Pensante di Taranto 2021. Esibizione presso "Casa Sanremo” 2021. Esibizione sul palco della giornata nazionale della legalità di Palermo 2021 con brano ri-arrangiato ed eseguito dall’orchestra della Polizia di Stato grazie a PoliziaModerna. Tour all’interno dei Festival del Circuito Keepon Experience. Tanti gli altri Premi Speciali che verranno assegnati dalla giuria: la possibilità di partecipare direttamente alle fasi finali live del contest 1MNEXT, iniziativa ufficiale che da diritto ad un slot per il palco del Concerto del Primo Maggio di Roma 2021. Inoltre la Menzione Speciale del Club Tenco darà all’artista la possibilità di esibirsi a Casa Sanremo ed in una delle manifestazioni da loro organizzate. Il Premio Officine Buone darà la possibilità di fare un tour acustico in una serie di Strutture Ospedaliere ed essere ospiti della Finale Nazionale di Special Stage 2021. Inoltre verrà assegnata una borsa di produzione o studio grazie ad ACEP e Unemia.  Altra novità assoluta di questa edizione il premio “Once Upon a Star” con la collaborazione di TIMMUSIC, che da quest’anno sarà dedicato ai grandi artisti del passato e riservato ai 10 finalisti. In occasione del 40° annniversario della sua morte Musica contro le mafie ha deciso di celebrare uno dei più grandi artisti del secolo scorso: John Lennon. Musicista, attivista, voce sempre fuori dal coro e sognatore di un mondo più giusto, assassinato di fronte l’ingresso del Dakota Building l’8 dicembre del 1980. I 10 finalisti saranno chiamati, oltre ad eseguire il loro brano, a interpretare una cover del repertorio di John Lennon che sarà assegnata dall’organizzazione e dovrà essere eseguita dal vivo. Sarà TIMMUSIC a scegliere il vincitore !  Dal 2 settembre al 31 ottobre 2020 ci si potrà iscrivere on line. Dopo una prima fase affidata ad una commissione artistica interna, nel mese di novembre, tre differenti giurie (social, studentesca e tecnica) stabiliranno i dieci finalisti che accederanno alle fasi finali nazionali nel mese di dicembre. 

Associazione Musica contro le mafie on line
email: premio10@musicacontrolemafie.it
____________________________________________________________________________________



Concorso Internazionale “Musica Sacra” 2020
XV edizione
I premiati saranno i protagonisti del progetto europeo "Let’s Sing Oratorio Music!" che farà conoscere a bambini e ragazzi l’oratorio "La Creazione" di Haydn

A conclusione di una kermesse iniziata il primo settembre si è svolta la Finale in forma di Concerto di Gala del Concorso Internazionale di Musica Sacra 2020 nella suggestiva Basilica dei SS. Apostoli di Roma, che ha selezionato i solisti per il progetto europeo co-finanziato dal programma "Europa Creativa" dell’Unione Europea, dal titolo "Let’s Sing Oratorio Music": un’iniziativa ideata da Daniela de Marco, direttore artistico dell’Accademia Musicale Europea e dedicata alle migliori voci del settore. La finale, svoltasi seguendo le normative sul distanziamento sociale, ha ospitato alcuni illustri rappresentanti istituzionali, che hanno voluto sottolineare con la loro presenza la valenza internazionale dell’evento. Erano infatti presenti in prima fila l’Assessore alla Cultura della Regione Moravia Slesia della Repubblica Ceca signora Karin Vesela, Ambasciatore della Repubblica Ceca presso la Santa Sede Václav Kolaja, l'Ambasciatore della Lettonia presso il Quirinale Sig.ra Solvita Aboltina, il Ministro Consigliere dell’Ambasciata di Slovenia Santa Sede sig.ra Elizabeta Kirn Kavčič, il Primo Segretario dell'Ambasciata croata preso la Santa Sede Igor Surdich, il Terzo Segretario Affari Culturali della Repubblica di Germania in Italia Petra Hergl e Mihaila Raluca, dell'Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Romania. Tra gli ospiti italiani il presidente europeo del Centro Europeo Turismo e Spettacolo Giuseppe Lepore, l’attrice Anna Marcello, l’imprenditore Giuseppe Russo, Carlotta Duma, stilista delle star americane a Hollywood, Claudio Lavanga, corrispondente di NBC NEWS e EURONEWS, il tenore Fabio Andreotti e la soprano Diana Trivellato. Tra i quindici finalisti selezionati, hanno vinto sei cantanti lirici per il doppio cast dei tre ruoli da protagonista negli spettacoli basati su "La Creazione" di Haydn. Ad essere premiati sono stati infatti la soprano statunitense Leigh Michelow, la soprano inglese Sophie Gallagher, il tenore polacco Tomasz Tracz ed il tenore libanese Joseph Dahdah, i bassi-baritoni Leonard Geiger e Johannes Schwarz.
La serata è stata impreziosita da Vincenzo Bocciarelli, novello mattatore della manifestazione che ha condotto la manifestazione ed intrattenuto il pubblico con letture di Dante, Guido Cavalcanti e Giacomo Leopardi tratte dalla sua recente esperienza del "Bocciarelli Home Theatre", esperimento sociologico culturale da cui ha tratto il libro “Sulle ali dell’arte!. La Giuria del Concorso era composta dal Soprano Chiara Taigi, dai direttori d’orchestra Leonardo Quadrini, Fabrizio Da Ros e Nikos Efthimiadis e da Elsa Galasio della InArt Management. Collegati in remoto a causa dell’impossibilità di arrivare a Roma, il Sovrintendente del Teatro di Opava Ilja Racek, il regista Luděk Golat ed il Direttore della Filarmonica di Bacau Pavel Ionescu Ambrosie. La trasmissione della Finale sarà trasmessa integralmente da Telepace in mondovisione il 20 settembre ed in sintesi da Radio Vaticana. La direttrice artistica Daniela de Marco ha sottolineato come i vincitori si metteranno al servizio delle nuove generazioni per far conoscere e diffondere la cultura dell’Oratorio e per farlo hanno sfidato i timori e le difficoltà di arrivare a Roma in questa difficile epoca.
 
Info su classifiche e punteggi presto online sul sito