Concerti World e Trad

I concerti della scena world, e trad ...

GIOVEDÌ 8 APRILE PER LA GIORNATA MONDIALE DEI ROM, SINTI, CAMINANTI, ASTRÀGALI TEATRO E CLAUDIO CAVALLO GIAGNOTTI, LEADER DEI MASCARIMIRÌ, PROPONGONO LO SPETTACOLO/CONCERTO
 "RÒMA – SUONI, PAROLE, TAMBURI DELLA CULTURA ROM”.

Giovedì 8 aprile alle 19, in diretta su Facebook e YouTube (@AstragaliTeatro), per la Giornata mondiale dei Rom, sinti, caminanti, il progetto "Genius Loci - performing arts between heritage and future" ospita “Ròma – suoni, parole, tamburi della cultura rom”, spettacolo-concerto sui canti e sulle narrazioni della cultura Rom a cura di Astràgali Teatro e Claudio Cavallo Giagnotti, leader dei Mascarimirì, con la partecipazione di Mauro Tre e Veko Alimovic. Un viaggio in cui si incontrano parole, suoni e visioni per dire della bellezza e della forza di una tradizione e di una lingua sconosciute, spesso violentate da pregiudizi e ostilità. Storie e canti romanì si dipanano con la segreta speranza di sconfiggere il pregiudizio e favorire la conoscenza di una cultura straordinaria e ricchissima. In Ròma le musiche dei Mascarimirì si intrecciano al tessuto di parole curato da Fabio Tolledi e alle video-proiezioni di immagini inedite, frutto di una ricerca condotta tra le famiglie Rom del Salento. Lo spettacolo è infatti il frutto della collaborazione tra Astràgali Teatro, compagnia teatrale pugliese impegnata da anni in un lavoro di ricognizione e ricerca delle culture mediterranee e del vicino oriente, e Mascarimirì, storico gruppo musicale salentino guidato da Claudio ‘Cavallo’ Giagnotti, musicista di origini Rom che ha fatto della ‘tradinnovazione’ la cifra più propria e innovativa della sua ricerca musicale. Alle origini di Ròma vi è il lavoro di scavo condotto da Cavallo sulle origini e sulla storia della sua famiglia, divenuto ben presto un percorso di riscoperta delle radici sociali, economiche, culturali e artistiche delle famiglie Rom salentine. Riscoperta delle radici e, al contempo, del rapporto con il territorio intorno fatto di intrecci, ibridazioni, accettazione e rifiuto. Una vicenda straordinaria, le cui tracce vivissime arrivano intatte fino a noi. «Dal 2008 fino ad oggi abbiamo raccolto immagini, video, emozioni, racconti di persone straordinarie che hanno fatto la storia senza essere menzionati nella Storia», sottolinea il musicista. «Sono rimasti nell’ombra senza rivelarsi perché le loro origini sono Rom. Abbiamo raccolto queste persone, le loro storie, la loro energia all’interno di uno Stato immaginario che abbiamo chiamato Gitanistan, dove sono caduti i luoghi comuni, dove la verità ha rotto le bolle di sapone che avevamo davanti agli occhi. Da lì è cambiata la nostra percezione della realtà», prosegue. «Negli anni abbiamo aperto i confini dello Stato immaginario di Gitanistan con un progetto ideato insieme a Pierluigi De Donno e prodotto da Arra Produzioni Mediterranee che dal 2015 è diventato anche un festival di cultura Rom/Salentina dove cibo, musica e soprattutto riflessioni si incontrato per continuare un percosso nato naturalmente».
Ideato e promosso dalla compagnia salentina Astràgali Teatro, sostenuto dal programma "Creative Europe" dell'Unione Europea, il progetto Genius Loci - che idealmente porta avanti il precedente "Legends on circular ruins" - coinvolge anche il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull'Uomo dell'Università del Salento, l'International Theatre Institute – UNESCO e altri partner europei da Romania (Teatro di Stato di Costanza), Spagna (Fondazione di Danza ‘Alicia Alonso’ dell’Università ‘Re Juan Carlos’ di Madrid) e Grecia (Comune e Teatro di Zante).

Info 
0832306194 – 3892105991
teatro@astragali.org - arra.produzioni@gmail.com
___________________________________________________________________________________

VINCANTO
ME VOGLIO FA' 'NA CASA MIEZZ'O MARE...
9, 10 e 11 Aprile 2021
Teatro Nuovo, Pisa - Evento Online

Ritorna la musica popolare al Teatro Nuovo di Pisa per la rassegna #TeatroDigitale! E ritorna con  i Vincanto, esperienza ormai storica del folk toscano e nazionale, che scelgono di celebrare il loro diciottesimo anno di attività concertistica e di ricerca con un live-streaming alle 21.30 di Venerdì 9 Aprile e con le differite di Sabato 10 Aprile e Domenica 11. Partecipare è semplice: è sufficiente cliccare sul link dello spettacolo cui si vuole assistere e si viene accolti in un foyer virtuale dove poter acquistare il biglietto!  Ad acquisto perfezionato, si riceve l'accesso allo spettacolo, senza la necessità di nessun software aggiuntivo. I Vincanto sono nati nel 2003 ad opera di Ilaria Savini, Alessandro Cei e Simone Faraoni, con l'obiettivo di ricercare, riscoprire e riproporre la canzone popolare italiana.  Raggiunta la maggiore età, con alle spalle centinaia di concerti in Italia e all’estero, un paio di cd e di DVD auto-prodotti, decine e decine di laboratori tenuti a persone di ogni età, molte collaborazioni con altri musicisti e attori, vogliono festeggiare con tutti coloro che a vario titolo hanno incontrato in questi anni la loro affascinante vicenda artistica. In tempo di pandemia non si può viaggiare, ma nessuno può impedirci di farlo attraverso la musica: “Me voglio fa’‘na casa a mmiezz’o mare” è uno spettacolo che naviga di porto in porto nel Mediterraneo, incontrando lingue e culture, raccogliendole, facendole proprie senza snaturarle e restituendole in tutta la loro evocativa bellezza.

Questi i link per l’acquisto dei biglietti: