Concerti World e Trad

I concerti della scena world, e trad ...

_____________________________________________________________________________________

PONDEROSA MUSIC & ART 
PRESENTA
 
IL TOUR ITALIANO DEI 
CALEXICO
 
26 APRILE 2022
ROMA - AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI)
 
27 APRILE 2022
MILANO - ALCATRAZ
 
Elogiati da NPR per il loro “indie rock tentacolare e cross-culturale”, i Calexico hanno trascorso gran parte degli ultimi trent’anni esplorando polverosi confini musicali del Sud-Ovest dell’America e creando canzoni singolari, cinematografiche, misteriose e grandiose tanto quanto i paesaggi desertici che le hanno ispirate. Fondata a Tucson (Arizona), dal chitarrista/cantante Joey Burns e dal batterista John Convertino, la band è emersa per la prima volta ad un ampio pubblico a metà degli anni ’90, con una serie di registrazioni avvincenti ed evocative che offuscavano la linea tra le loro radici rock e le influenze Latine. Ma è stato l’album “Feat of Wire” del 2003 che ha davvero segnato la svolta commerciale e della critica per il duo, garantendo loro la prima apparizione nella classifica di Billboard e ha raccolto recensioni entusiaste ovunque, dal “The Guardian” a “Pitchfork”, che ha definito il disco “davvero un capolavoro”.  Negli anni i Calexico hanno rilasciato altri sette dischi che hanno avuto lo stesso riscontro in termini di critica e ciò ha permesso loro di partecipare a festival come Coachella, Bonnaroo, Glastonbury e Roskilde, e a performare in concerti con artisti del calibro di Wilco, Pavement, Arcade Fire, Andrew Bird e molti altri.Il “Washington Post” ha esaltato il live della band definendolo “quasi impeccabile”, mentre il “Chicago Tribune” ha apprezzato la “vibrante energia e la convincente convinzione del duo nelle loro performance”, e WNYC si è meravigliato dell’abilità del gruppo di “ruggire come Sonic Youth” e “sussurrare come Elliott Smith sul palco”. Nel corso della loro carriera l’abilità camaleontica dei Calexico di trasformare il suono li ha resi collaboratori molto ricercati sia in studio che in tour. Oltre ad aver rilasciato un paio di dischi insieme al loro frequente compagno di tour Iron & Wine (l’ultimo dei quali “Years to burn” ha consentito loro di guadagnare due nomination ai Grammy) la band ha lavorato con chiunque, da Willie Nelson e Jim James a Nancy Sinatra e Neko Case, ha prodotto e suonato nell’album primo in classifica di Amos Lee “Mission Bell” e composto svariate colonne sonore di film. Il disco del 2018 dei Calexico “The Thread That Keeps Us” ha segnato la posizione in classifica  più alta raggiunta della band e ha ottenuto ottime recensioni sia negli Stati Uniti che all’estero, con “The Indipendent” che assegna al disco cinque stelle e NPR che afferma che la musica dei Calexico “scolpisce un paesaggio tutto suo”. A dicembre 2020 è uscito “Seasonal Shift”, il loro undicesimo album in studio. I biglietti per i concerti saranno disponibili sui principali circuiti di prevendita da venerdì 8 ottobre.
_____________________________________________________________________________________

APERITIVO MUSICALE AL CENTRUM SETE SÓIS SETE LUAS
CON IL PITTORE MAKO DEUZA

Sabato 16 Ottobre al Centrum Sete Sóis Sete Luas di Pontedera apre al pubblico la mostra Kontrast del pittore e street artist corso Mako Deuza. La mostra, raffigurante volti femminili in primo piano realizzati in maniera realistica, si è ispirata ai grandi pittori del rinascimento come William Bouguereau, Leonardo da Vinci e Caravaggio, ma ha un registro totalmente contemporaneo per quanto riguarda la tecnica, i temi trattati, la prospettiva e i colori. L'inaugurazione, in presenza dell'artista Mako Deuza, inizierà alle 19 con l'aperitivo 7 sóis e il concerto del duo formato dalle musiciste Valentina Ferraiuolo e Caterina Pantrandolfo che, attraverso il progetto musicale “Canti d'argento e d'oro”, ci accompagneranno in un concerto spettacolo che trae forza e ispirazione dalle origini delle due artiste e si nutre dei loro percorsi artistici più che ventennali. La terra di Gaeta, quella di Valentina Ferraiuolo, sospesa tra il mare e le colline ricche di uliveti e la Lucania di Caterina Pontrandolfo. Due terre, due anime, due donne per cantare il grano e l’ulivo, l’oro e l’argento del Mediterraneo che rivive nei gesti, nelle voci, nei suoni.
L'ingresso alla mostra è libero, è possibile partecipare all'apertivo previa prenotazione al numero 388 758 3081 o alla mail info@7sois.org

IL CANTO DEI TENORES DE NEONELI, PATRIMONIO MONDIALE DELL'UMANITÀ DELL'UNESCO, ARRIVA A PECCIOLI IN OCCASIONE DEL CONTEST SETE SÓIS SETE LUAS PER I GIOVANI MUSICISTI DELLA VALDERA
Sabato 23 Ottobre alle ore 21.15 si disputerà, sul palco del Cinema Passerotti di Peccioli, la finalissima del Contest musicale Sete Sóis Sete Luas rivolto ai giovani musicisti della Valdera, atto conclusivo del progetto “Valdera Mediterranea” promosso in Valdera dal Festival Sete Sóis Sete Luas con il contributo della Fondazione Peccioli Per. I Cinque giovani finalisti, Emiliano Accardi, Matteo Poidomani, Ines Testi, Giulia Zocco e Sharon Zucchelli si sfideranno all'ultima nota per aggiudicarsi l'opportunità di partecipare ad una residenza musicale in Portogallo a dicembre 2021 con artisti provenienti da altri paesi della rete Sete Sóis Sete Luas, sotto la direzione del prestigioso musicista portoghese Luis Peixoto. Per l'occasione saliranno sul palco il celebre quartetto di tenori sardi Tenores di Neoneli custodi dell'antica tradizione musicale del canto a Tenore, dichiarato Patrimonio Mondiale Immateriale dell'Umanità dall'Unesco e la cantante e musicista pontederese Paola Bivona, già vincitrice del Contest Sete Sóis Sete Luas 2018, accompagnata da Matteo Quiriconi. Special guest il maestro sardo dell'organetto diatonico , Orlando Mascia.
_____________________________________________________________________________________

PONDEROSA MUSIC AND ART 
PRESENTA

AUTUNNO BOREALE
UN COLORATO RITORNO ALLA MUSICA

Dal 7 settembre al 18 novembre, quattro appuntamenti con artisti internazionali d’eccezione sotto l’aurora boreale del Volvo Studio Milano per vivere i colori danzanti della Scandinavia. ÓLÖF ARNALDS, KIMMO POHJONEN, BUGGE WESSELTOFT e BOBO STENSON al Volvo Studio Milano, per raccontarci come la musica si deve legare indissolubilmente al progredire della cultura umana e a un costante rispetto per la terra che ci ospita. Ogni undici anni circa il sole compie il suo ciclo completo di attività magnetica con tempeste e macchie solari. L'energia scaturita da questi eventi turbolenti si propaga nello spazio alla velocità della luce e raggiunge in poco più di otto minuti i poli del nostro pianeta. Da qui nasce uno spettacolo di luci e suoni in grado di ammaliare e ipnotizzare: l'Aurora Boreale. Dopo la tempesta che abbiamo vissuto in questi ultimi due anni, arrivano i colori e i suoni dell’aurora boreale scandinava ad accompagnarci in un nuovo desiderato inizio.  Un omaggio alla cultura dei paesi scandinavi, quello di Volvo, un avvolgente flusso di tradizioni, leggende e colori nel mezzo dell’autunno milanese, un percorso da vivere sotto le luci del Volvo Studio Milano. Qui avviene la magia, grazie a musiche che possono aiutarci a volgere lo sguardo più lontano, verso quei luoghi dove uomo e natura si incontrano e si completano, luoghi dove la sostenibilità non è un obbligo ma un atto di cura per sé e per gli altri, dove l’energia viene assorbita e trasformata.


CALENDARIO

ÓLÖF ARNALDS | Martedì 7 settembre ore 21.00
La cantautrice Ólöf Arnalds, tenerissima poetessa dei fiordi, è la più giovane cantante della lunga tradizione islandese che, dopo un passato da turnista nei Mùm, ha dato il via alla sua carriera. Un folk altolocato il suo, inno alla limpidezza di filastrocche che sanno di magia, di quelle affabulazioni che toccano l’immaginazione sopra ogni logica. 

KIMMO POHJONEN | Giovedì 7 ottobre ore 21.00
Kimmo Pohjonen è un’icona della musica finlandese. Ha rivoluzionato il modo di suonare la fisarmonica. Le sue composizioni comprendono suoni audaci e mozzafiato, mentre negli eventi dal vivo combina giochi di luci e musica surround. Si è esibito in ogni parte del mondo e ha composto musiche per film, danza e teatro. 

BUGGE WESSELTOFT | Giovedì 4 novembre ore 21.00
Il norvegese Jens Christian Bugge Wesseltoft, che ha fatto del connubio jazz-elettronica la sua bandiera ed il suo cavallo di battaglia, raggiungendo gli apici della fama nella cultura nu-future jazz, ha collaborato, tra gli altri, con Terje Rypdal, Jon Eberson, Billy Cobham, Sidsel Endresen e Nils Petter Molvær.

BOBO STENSON | Giovedì 18 novembre ore 21.00
Bobo Stenson è considerato uno dei più grandi pianisti jazz viventi oggi. Dagli anni Settanta, il pianista svedese ha iniziato a espandere gli orizzonti estetici del linguaggio del piano jazz attraverso una sintesi tra la tradizione della musica afroamericana e quella del Nord Europa. La sua carriera vanta numerose collaborazioni come quelle con Sonny Rollins e Don Cherry. 

VOLVO STUDIO MILANO
Il Volvo Studio Milano è ormai un punto di riferimento della città moderna di Milano ed è un concept globale di Volvo Car Group che ha trovato a Milano la prima applicazione. Inaugurato nel corso del 2017, è concepito come un ambiente tipicamente scandinavo nel quale si sviluppano proposte che contaminano ambiti diversi, con un'attenzione particolare ai temi di Musica e Arte. Le iniziative raccontano il viaggio di Volvo verso un futuro sostenibile all’insegna di design, tecnologia, soluzioni di mobilità innovative e attenzione all’ambiente. In tal senso, il Volvo Studio Milano vuole essere una finestra sulla città di Milano a favore della Mobilità Sostenibile. Da sempre città simbolo del gusto, del design e della moda, Milano è oggi anche esempio di urbanismo avanzato. 

VOLVO STUDIO MILANO
Viale delle Liberazione angolo Via Melchiorre Gioia
Ingresso su prenotazione fino ad esaurimento posti, consumazione obbligatoria
Necessaria la presentazione di GREEN PASS per accedere al Volvo Studio Milano

Contatti
Telefono 02 25 55 10 00 
_____________________________________________________________________________________

PONDEROSA MUSIC AND ART 
PRESENTA
  
LUDOVICO EINAUDI
in concerto
Quindici concerti al Teatro Dal Verme di Milano dall’1 al 18 dicembre 2021
 
È dal 2015 che Ludovico Einaudi ama chiudere il suo anno musicale al Teatro Dal Verme di Milano con una serie di concerti consecutivi che ogni dicembre fanno registrare il tutto esaurito, segno che l’appuntamento milanese è una tradizione molto sentita e attesa dal pubblico. Nell’anno in cui tutto vuole ricominciare, la ripresa di questi concerti assume un significato speciale anche per lo stesso Einaudi, quasi un valore simbolico: “Ho sempre tenuto molto a questo appuntamento. Ho voluto confermarlo anche quest’anno, nonostante le limitazioni e le difficolta, come segno di incoraggiamento e affetto verso la mia città”. Sono dunque quindici i concerti che Ludovico Einaudi terrà nella Sala Grande del Teatro, dall’1 al 18 dicembre, un’occasione per tornare a vivere insieme l’esperienza e l’emozione della musica dal vivo. 
In corrispondenza dei concerti, nella Sala Piccola del Teatro si terrà la seconda edizione di “Climate Space”, dove si potrà esplorare attraverso l'immagine, la musica e la scienza, le molteplici interconnessioni e interdipendenze tra gli esseri viventi ed il loro ambiente. Nata da un’idea di Ludovico Einaudi e a cura di Francesco Cara “Climate Space” è una rassegna di cortometraggi d’autore sulla crisi climatica. Il mattino sarà dedicato agli studenti con incontri, proiezioni e laboratori. Il pomeriggio proporrà due serie di incontri e proiezioni aperte al pubblico, mentre la sera, dopo il concerto, la proiezione sarà accompagnata da una sonorizzazione speciale. La sensibilità e l’impegno di Einaudi sui temi ambientali è infatti di antica data. Basti ricordare la sua “Elegy for the Arctic” commissionata da Greenpeace ed eseguita su una piattaforma galleggiante sul Mar Glaciale Artico. O gli undici concerti immersi nello scenario incontaminato di parchi nazionali e riserve naturali che ha tenuto nell’estate 2021, in luoghi raggiungibili solo a piedi. Un invito a fondere l’esperienza musicale con il paesaggio naturale e a riprendere insieme il cammino. Durante il tempo sospeso del lockdown le musiche di Einaudi hanno continuato a camminare autonomamente. Alcune di queste tratte da “Seven Days Walking” ed “Elements” hanno accompagnato i due film più premiati della stagione cinematografica: “Nomadland” di Chloé Zhao (sei Oscar, due Golden Globe e Leone D’Oro a Venezia) e “The Father” di Florian Zeller (due Oscar e due British Academy Award).  Buona parte della sua produzione musicale per il piccolo e grade schermo è stata riunita nell’album “Cinema” pubblicato nel giugno 2021, preceduto da altre due uscite discografiche: “12 songs from home”, registrato sul pianoforte di casa e “Einaudi Undiscovered”, una raccolta di brani meno conosciuti, riscoperte e sorprese selezionata dall’autore. 
 
Per informazioni: ponderosa.it - ludovicoeinaudi.com
_____________________________________________________________________________________

GIORNATA PER DELLA MEA
DOMENICA 17 OTTOBRE a partire dalle 12,30
presso l'ARCI CORVETTO, in Via Oglio, 21 a Milano


Il Circolo ARCI Corvetto e l'Istituto Ernesto de Martino hanno organizzato un pomeriggio in ricordo di Ivan Della Mea
PROGRAMMA
ore 12,30 - PRANZO SOCIALE dedicato a IVAN (per prenotare mandate una mail a infodirettivo@arcicorvetto.it)
a seguire UN RICORDO con Stefano Arrighetti presidente IEdM, Nicola Licci presidente ARCI Corvetto, Mariamargherita Scotti curatrice della rivista "Il de
 Martino" n° 29 e Francesca Chiavacci
a seguire Presentazione del cd "MEA"- Concerto con ALESSIO LEGA, GUIDO BALDONI e ROCCO MARCHI
_____________________________________________________________________________________

Eric E. van Monckhoven & MUSIC4YOU
presents

WOR (Be)
07 Oct CC De Plomblom Ninove, Belgium
08 Oct Theater De Maagd Bergen Op Zoom, Netherlands
29 Oct Kulturhus Gimle Føllenslev, Denmark
15 Jan Cultuurcentrum Leopoldsburg Leopoldsburg, Belgium
20 Jan CC Belgica Dendermonde Dendermonde, Belgium
24 Feb Le Nouveau Pavillon Bouguenais, France
26 Feb BREStheater Brielle, Netherlands
16 Mar CC Brasschaat Brasschaat, Belgium
01 Apr Théâtre de la Coupe d'Or Rochefort, France
21 Apr CC Asse Asse, Belgium
13 May CC Brugge Brugge, Belgium
03 Jun The David Hall South Petherton, United Kingdom

NORTHERN RESONANCE (Se)
14 Oct Eric Sahlström Institutet Tobo, Sweden
15 Oct Northern Resonance i Ludvika Ludvika, Sweden
21 Oct Klubb SAM Östersund, Sweden
23 Oct Umeå Folkmusikförening Umeå, Sweden
29 Oct SHOWCASE @ WOMEX21 Porto, Portugal
03 Nov Mix Musik Malmö, Sweden
04 Nov Valshuset Växjö, Sweden
05 Nov Folkmusikkaféet Allégården Göteborg, Sweden
07/08 Jan Folklandia Cruise Helsinki/Tallinn, Finland/Estonia
09 Jan Folklandia Cruise After-Party Helsinki, Finland (TBC)
11 Feb Folk Club Zurich, Switzerland
12 Feb Nordklang Festival St. Gallen, Switzerland

LUCA BASSANESE (It)
14/15 Oct Festival Jazz & The City Salisburgo, Austria
16 Oct Grieshaberhalle Waldshut-Tiengen, Germany
07 May Labadoux Festival Ingelmunster, Belgium
08/29 May Airbag Festival Bruges, Belgium (TBC)
29 Jul Estivales Evian Evian, France

TSUUMI SOUND SYSTEM (Fi)
07/08 Jan Folklandia Cruise Helsinki/Tallinn, Finland/Estonia (TBC)
22 Feb Joensu Winter Festival Joensu, Finland
_____________________________________________________________________________________

TRANS-AEOLIAN TRANSMISSION
Concert + Road-Movie "Xinjiang, Taklamakan & Karakoram"
 
IFRIQIYYA ELECTRIQUE
North Africa. Devils, Possession & Trance. Adorcist & Post-Industrial Ritual.
 
14/10 - TREMPOLINO, Nantes, F