Concerti World e Trad

I concerti della scena world, e trad ...

_____________________________________________________________________________________

Rassegna “Errare Humanum Est” XI Ed.

Stefano Saletti & Banda Ikona
in
MEDITERRANEO OSTINATO
Mercoledì 9 Febbraio 2022 Ore 21,00
Teatro Studio Gianni Borgna, Parco della Musica
Viale Pietro De Coubertin, 30, Roma 

Il 9 febbraio 2022 alle ore 21, all’Auditorium Parco della Musica, Stefano Saletti & Banda Ikona presentano per la prima volta a Roma l’ultimo lavoro discografico “Mediterraneo Ostinato”.
“Mediterraneo ostinato”, finalista alle Targhe Tenco 2021 nella sezione dialetto e lingue minoritarie, dopo aver conquistato il 2° posto della World Music Charts Europe la classifica internazionale stilata dai giornalisti del circuito EBU, entrato nella classifica della Transglobal Music Chart, si è piazzato undicesimo tra i 20 migliori dischi di world music al mondo usciti nel 2021. Il lavoro discografico di Saletti & Banda Ikona è diventato così una sorta di manifesto di un nuovo possibile "Mediterranean Power" nel nome di un passato fatto di arte, cultura, porti aperti, incontri, scambi che come una grande rete si sono intrecciati creando nuovi percorsi, storie condivise e una comune anima mediterranea. Cantato in Sabir, l’antica lingua del Mediterraneo che Saletti ha riportato in vita dall'oblio della storia per farla rivivere, il disco comprende sue composizioni originali che attingono anche al grande patrimonio della letteratura mediterranea da Calvino a Pasolini a Alda Merini da Matvejevic a Machado e Kavafis da Cecco Angiolieri a Rilke al poeta curdo Abdulla Goran. Come sottolinea Stefano Saletti: “Cantiamo e suoniamo un Mediterraneo ostinato, combattente, resistente che non si arrende. Ostinato come siamo noi popoli mediterranei, forti, antichi, testardi.  Ostinato come la ripetizione in musica che diventa stordimento, trance e rituale a cui abbandonarsi. Perché nel Mediterraneo tutto si tiene: le piazze assolate a mezzogiorno e il buio che accompagna le rotte dei migranti, la gioia e la disperazione, il bene e il male.” Con Stefano Saletti (multistrumentista che suona bouzouki, oud, saz, chitarre e canto), i musicisti che da anni fanno parte della grande famiglia della Banda Ikona: Barbara Eramo (voce), Mario Rivera (basso acustico), Gabriele Coen (clarinetto, sax), Giovanni Lo Cascio (drum set, percussioni), Carlo Cossu (violino), Arnaldo Vacca (percussioni) e tanti artisti che condividono il progetto: le voci di Yasemin Sannino, Gabriella Aiello, Nando Citarella, Pejman Tadayon (ney daf, voce), Riccardo Tesi e Alessandro D’Alessandro (organetto), Renato Vecchio (duduk e ciaramella), Giovanna Famulari (violoncello).
Il concerto fa parte del programma dell'undicesima edizione di “Errare Humanum Est” festival di folk e world music organizzato da Finisterre, ideato per raccontare di viaggi musicali lungo le rotte più curiose.
Stefano Saletti: voce, oud, bouzouki, chitarra; Barbara Eramo: voce; Gabriele Coen: clarinetto, sax, flauto; Mario Rivera: basso acustico; Giovanni Lo Cascio: drum set, percussioni; Carlo Cossu: violino; Arnaldo Vacca: percussioni con Yasemin Sannino: voce; Gabriella Aiello: voce; Nando Citarella: voce, tammorra, marranzano; Pejman Tadayon: ney, daf, kemenche; Riccardo Tesi: organetto; Alessandro D’Alessandro: organetto; Renato Vecchio: duduk, ciaramella; Giovanna Famulari: violoncello.

Infoline tel. 0680241281 - Biglietti su Ticketone.it
_____________________________________________________________________________________

“SIPARIO DI NOTE” 
(Prima edizione)
Concerti al Teatro Arcobaleno
10 Novembre 2021 - 30 Marzo 2022
Teatro Arcobaleno, via Francesco Redi 1/a Roma

Il sipario, rito celebrativo del teatro, porta d’accesso alla magia del mondo incantato della rappresentazione, silenzio che improvvisamente avvolge e sgretolamento di un muro forse immaginario, attesa che si srotola lentamente e che lascia senza fiato, palpito, emozione. La nota, il linguaggio suggestivo che accarezza, scuote, dialoga con la nostra anima grazie a quell’inviolabile evento di mimesi artistica tra il musicista e il suo strumento. Nel centro di Roma, in uno dei teatri storici della Capitale, il “Teatro Arcobaleno”, si svolgerà la prima edizione della Rassegna ”Sipario di Note”3: sei serate, a partire da novembre 2021, con sei eccellenze musicali, per produzioni raffinate e di qualità che meritano di essere apprezzate e valorizzate in un ascolto attento e di prossimità con lo spettatore. La musica dal vivo e il teatro di prosa con la Rassegna “Sipario di Note”, grazie all’Associazione di promozione sociale “la Ciambella” e il “Teatro Arcobaleno”, ripartono insieme in un umile e sapiente incontro artistico che sa di sfida ma anche di forza espressiva ancora non del tutto esplorata.
Programmazione concerti 2021-2022

12 Gennaio 2022 h.21:00
RICCARDO TADDEI QUARTET
Progetto sonoro che porta il nome del suo fondatore, Riccardo Taddei, fisarmonicista concertista di riconosciuta valenza internazionale. Premio VOCE D’ORO, ricevuto dal Comune di Castelfidardo nel 2012, per aver posterizzato l’immagine della fisarmonica nel mondo, premio STELLA C.E.A. (Confederazione Europea Accordion) nel 2017. Dal Settembre 2019 il calco della mano di Riccardo Taddei è esposto presso il MUSEO INTERNAZIONALE DELLE IMPRONTE DEI GRANDI DELLA FISARMONICA presso Recoaro. La sua fisarmonica ha suonato per diverse ed importanti produzioni cinematografiche tra le quali: Woody Allen nel film TO ROME WITH LOVE, Dustin Hoffman in THE BARNEY’S VERSION, fino alla sua recente partecipazione per il colossal “GUCCI” prossimamente nelle sale cinematografiche di tutto il mondo. La formazione musicale del Quartetto si compone da: Simone Ceracchi Basso – Davide Lomagno chitarre – Luca Fareri Batteria e Riccardo Taddei alla Fisarmonica.

2 Febbraio 2022 h.21:00
LAMORIVOSTRI
Tre artiste, donne e musiciste, unite dalla musica tradizionale. Tre voci, tre modi di essere artiste tre sguardi sul mondo della musica tradizionale, da quella italiana alle sonorità rom ,dalla canzone d’autore alla poesia popolare fino alle composizioni originali. Un nuovo progetto lamorivostri, per le tre musiciste che con questo lavoro danno voce e musica al repertorio tradizionale ma allo stesso tempo uniscono la propria esperienza artistica dando vita ad un viaggio musicale intenso ed originale dove la creatività prende forme ed espressioni diverse ,dove contaminazione e tradizione camminano insieme unendosi in una nuova ed originale proposta che contraddistingue questo trio. Vincitrici nel 2021 della settima edizione del Premio La Musica è Lavoro dedicato a Luigi Miserocchi. Lavinia Mancusi voce, chitarra, violino e percussioni. Voce di grande talento, interprete e cantautrice, ha collaborato e collabora con Daniele Sepe e Alessandro Mannarino. Monica Neri polistrumentista, organetto, lira calabrese ciaramella percussioni. Compositrice ha collaborato fino al 2012 con Ambrogio Sparagna intraprendendo una intensa attività artistica sia in Italia che all’estero. Ha fatto parte dell’orchestra notte della taranta di Melpignano e dell’orchestra popolare italiana parco della musica di Roma. Rita Tumminia organetto, voce e percussioni. Organettista di uno dei gruppi storici del folk italiano Acquaragiadrom , si è dedicata allo studio del repertorio zingaro e alle sonorità balcaniche approfondendo le tecniche esecutive su l’organetto .Vanta collaborazioni d’eccellenza Nando Citarella Gogol bordello Piero Pelù.

8 Marzo 2022 h.21:00
SUSANNA STIVALI
Cantante, compositrice e autrice. Si impone negli ultimi anni come una delle più interessanti voci del panorama jazz italiano. Si esibisce nei più importanti festival jazz in Italia e all’estero. Vanta collaborazioni significative tra le quali Lee Konitz, Miriam Makeba, Jaques Morelenbaum, Chico Buarque De Hollanda, Rita Marcotulli e tantissimi altri. Partecipa a diverse colonne sonore come vocalist (Rai, Mediatrade, Warner Bros, Dreamworks, Walt Disney Italia) collaborando, tra gli altri, con il M° Andrea Guerra e scrive diverse musiche per il teatro e il cinema. La formazione musicale italiana è composta da: Alessandro Gwis pianoforte – Marco Siniscalco basso elettrico, contrabasso – Marco Rovinelli batteria. Caro Chico, omaggio a Chico Buarque de Hollanda è l’ultimo progetto discografico di Susanna Stivali, registrato tra Italia e Brasile. La passione per questo grande artista, che attraversa e racconta la musica e la cultura brasiliana da oltre quarant’anni, è alla base del progetto. Omaggiare e rimaneggiare l’enorme e diversificato lavoro di Chico Buarque significa, conoscere il Brasile nelle sue espressioni più tradizionali e al tempo stesso, confrontarsi con un poeta, un compositore colto e popolare, uno scrittore, un grande autore di testi dalla poetica cangiante ed immaginifica. Il linguaggio jazzistico da cui parte Susanna Stivali, diviene mezzo utile ed originale per contenere e reinterpretare tutte queste anime e per proporre un nuovo modo di rileggere Chico Buarque con uno sguardo che viene da lontano.

30 Marzo 2022 h.21:00
QUARTETTO ACCORD’ANCE
Il nome del gruppo rappresenta la fusione di due parole: “ACCORDION” che è il nome in inglese della fisarmonica e, nella seconda parte, “ANCE” in omaggio al principio su cui si fonda l’emissione del suono. Il Quartetto di fisarmoniche Accord’Ance, attualmente composto da Giancarlo Di Giovanni, Rocco Ronca, Simone Marini e Loris Starinieri, nasce nel 1999 come Sestetto. I suoi componenti, diplomati rispettivamente nei Conservatori di Foggia, Roma e Pescara, si sono sempre distinti nei concorsi nazionali ed internazionali dedicati allo strumento e attualmente sono annoverati tra i concertisti più affermati in campo internazionale. La formazione fin dal suo debutto, avvenuto nell’ambito delle Giornate Internazionali di studio sulla Fisarmonica “FISARMONIAE ’99” a Baragiano (PZ), ottiene vivissimi apprezzamenti sia dal pubblico che dalla critica specializzata e si classifica al primo posto al prestigioso Concorso nazionale dedicato alla musica da camera “GIULIO ROSPIGLIOSI” a Lamporecchio (PT) nell’anno 2000. La formazione vanta una intensa attività concertistica, iniziata nell’anno 1999, svolta in ambiti di alto livello collaborando anche con importantissimi nomi del panorama internazionale della musica e si esibisce in tutta Italia in eventi di rilevanza nazionale ed europea. Intento di questo gruppo monostrumentale, composto di sole fisarmoniche cromatiche (Bayan), è proporre brani originali per lo strumento e trascrizioni di opere destinate ad altri organici. Quest’ultima finalità è resa possibile dalle particolarità foniche della fisarmonica che, attraverso i registri, riesce a mutare i timbri in maniera quasi camaleontica riuscendo ad interpretare i più svariati strumenti. Importantissima è la funzione della fisarmonica Basso la quale possiede solo la tastiera della mano destra ed è dotata di ance di dimensioni tali da avere un suono pieno e profondo. Nei brani organistici la fisarmonica Basso svolge la funzione di pedale e nei brani strutturati per orchestra o per archi esegue la parte del Violoncello o del Contrabbasso. Le trascrizioni e le orchestrazioni sono curate dai componenti stessi con criteri di assoluta fedeltà alle partiture e attraverso un’attenta ricerca sul suono. Il repertorio, volutamente, si adatta sia ad un pubblico abituato alla frequentazione di concerti, quindi “specializzato”, che ad un pubblico più eterogeneo permettendo a tutti di vivere una bella esperienza anche grazie alle brevi spiegazioni date sui brani eseguiti. Accord’Ance ha da sempre inteso eseguire repertori costituiti da composizioni originali per lo strumento e trascrizioni di brani destinati ad altri organici o ad altri strumenti come nel caso della musica organistica. La fisarmonica, “respirando i suoni” attraverso il mantice, grazie alla sua particolare timbrica e alla gamma di suoni ottenibili mediante i suoi registri può “cantare” perfettamente i sentimenti umani: dalla più sfrenata allegria alle più struggenti malinconie.

Associazione di promozione sociale “La Ciambella”
Seminiamo la diversità per raccogliere la crescita di un’identità” 
L’Associazione culturale “La Ciambella” è una comunità artistica nata nel novembre del 2018 da un gruppo di persone che ha come obiettivo quello di lavorare su progetti culturali mirati ad esplorare temi sociali e morali attraverso le molteplici strade artistiche e di espressione del talento umano esistenti. All’interno del proprio statuto, l’Associazione prevede, accanto all’organizzazione e alla produzione di spettacoli ed eventi teatrali, lo svolgimento di tavole rotonde, dibattiti, inchieste, mostre di fotografia e documentari culturali, l’istituzione di gruppi di studio e di ricerca nel campo teatrale, della musica, della danza, della fotografia e delle arti visive.

LA CIAMBELLA ASSOCIAZIONE CULTURALE APS
ASSOCIAZIONECIAMBELLA@GMAIL.COM

DIREZIONE ARTISTICA E ORGANIZZATIVA BIANCA CROCETTA 348.4609662
EMAIL: BIANCA01.CROCETTA@LIBERO.IT

PER INFO E PRENOTAZIONI TELEFONICHE: 
BIGLIETTERIA 06.4402719 
SEGRETERIA: 06.44248154 – – 320.2773855 
INFO@TEATROARCOBALENO.IT

ORARI APERTURA BIGLIETTERIA
Gio-Ven 15:00-19:00 
Sab 10:30-13:00 – 15:00-19:00 
Dom 10:30-13:00 -- 16:00-19:00 
_____________________________________________________________________________________

EXTRALISCIO
Per la prima volta in concerto con l’ORCHESTRA ICO DELLA MAGNA GRECIA
diretta dal MAESTRO ROBERTO MOLINELLI
 
20 gennaio al Teatro Orfeo di Taranto
21 gennaio all’Auditorium Cava del Sole di Matera
  
Un cortocircuito tra tradizione e futuro per due concerti unici e imperdibili con i brani dell’album “È BELLO PERDERSI”  riarrangiati per l’Orchestra in una nuova sorprendente veste!
 
«La scrittura di Molinelli non fa che sviluppare la ricchezza della scrittura musicale di Mirco Mariani»
ELISABETTA SGARBI
 
La musica degli EXTRALISCIO, che unisce la tradizione romagnola a chitarre noise, elettronica, rock, jazz e pop in un’esplosione di suoni, incontra per la prima volta un’orchestra sinfonica in concerto! Gli Extraliscio si esibiranno, infatti, il 20 gennaio al Teatro Orfeo di TARANTO e il 21 gennaio all’Auditorium Cava del Sole di MATERA con l’Orchestra Ico della Magna Grecia diretta dal Maestro Roberto Molinelli. Per l’occasione hanno arrangiato i loro brani in una nuove veste creando un ulteriore cortocircuito tra la tradizione della musica romagnola, la tradizione della musica sinfonica e l’elettronica per un live che si preannuncia ricco e unico. Gli Extraliscio sono l’eclettico gruppo guidato dallo sperimentatore e polistrumentista Mirco Mariani, accompagnato dalla star del liscio Moreno Il Biondo e dalla “Voce di Romagna mia nel mondo” Mauro Ferrara, prodotto da Elisabetta Sgarbi con la sua Betty Wrong Edizioni Musicali, motore inesauribile di arte e cultura, fondatrice e Direttrice de La nave di Teseo Editore e del Festival Internazionale La Milanesiana. «La versione strumentale dei brani degli Extraliscio è un approdo naturale per questa band. Non solo perché Roberto Molinelli ha sposato il progetto sin da Sanremo 2021, ma perché la scrittura di Molinelli non fa che sviluppare la ricchezza della scrittura musicale di Mirco Mariani» afferma Elisabetta Sgarbi. La stima professionale e l’amicizia tra gli Extraliscio e il Maestro Roberto Molinelli si sono, infatti, consolidati al 71° Festival di Sanremo, dove il Maestro ha diretto l’orchestra per gli Extraliscio sul palco del Teatro Ariston nei due brani “Bianca Luce Nera” ft. Davide Toffolo e “Medley Rosamunda”. L’eclettico gruppo sarà accompagnato nei due concerti da 28 elementi dell’orchestra e dalla consolidata band composta da Alfredo Nuti (chitarra e basso), Enrico Milli (tromba e fisarmonica), Marco Frattini (batteria), Fiorenzo Tassinari (sassofono) e Marcello Monduzzi (Chitarra, mellotron e synth). I biglietti per il concerto di Taranto sono acquistabili al seguente link https://www.eventbrite.it/e/biglietti-extraliscio-238184756017?aff=efbeventtix e presso il front office di via Giovinazzi, 28, Taranto. La Stagione orchestrale 2021-2022 dell’ICO Magna Grecia è realizzata insieme con Comune di Taranto, Regione Puglia e Ministero della Cultura, in collaborazione con Banca BPER; Fondazione Puglia; Programma Sviluppo-Lavoro, informazione, welfare; Teleperformance, azienda leader nei servizi di call, “Varvaglione 1921” vini di Puglia. I biglietti per il concerto di Matera sono acquistabili presso il front office di via De Viti De Marco, 13, Matera. Il concerto degli Extraliscio è il settimo appuntamento della stagione 2021/2022 dell’Orchestra della Magna Grecia, realizzato in collaborazione con il Comune di Matera, insieme con Ministero della Cultura, Regione Basilicata e l’Auditorium Cava del Sole. Prezioso, come sempre, il supporto delle realtà imprenditoriali che scelgono di affiancare l’offerta culturale proposta dall’OMG: BPER (main sponsor), Bolletta-ok, Grieco Abbigliamento, De Angelis Bus, ItalCementi, IP Fratelli Gaudiano, Cantine Varvaglione, Archinnova, Calia Italia, Divella Supermercati. Per i concerti sono obbligatori green pass e mascherina Ffp2. Il 2021 è stato l’anno degli Extraliscio: dalla Mostra del Cinema di Venezia, con il filmino “La nave sul monte” di Elisabetta Sgarbi, al Salone del libro di Torino con il loro primo libro “Extraliscio. Una storia punk ai confini della balera” (La nave di Teseo), al Torino Film Festival con il filmino, sempre di Elisabetta Sgarbi, “In Amazzonia” a tante altre presentazioni in tutta Italia. Il nome degli Extraliscio ha superato i confini italiani, con un concerto a Parigi in occasione de “La Milanesiana d’autunno, ideata a diretta da Elisabetta Sgarbi” all’Istituto Italiano di Cultura, e un concerto a Miami Beach in occasione della Hit Week. Gli Extraliscio sono stati anche al cinema protagonisti del film “Extraliscio – Punk da Balera” di Elisabetta Sgarbi, film vincitore del Premio FICE e del Premio SIAE, distribuito da Nexo nelle sale di tutta Italia e attualmente disponibile sulla piattaforma Nexo+, dove sono presenti anche il filmino “La nave sul monte” di Elisabetta Sgarbi e tutta la Costellazione dedicata a Elisabetta Sgarbi, Betty Wrong e La nave di Teseo. È disponibile in libreria “EXTRALISCIO - Una storia punk ai confini della balera” (La nave di Teseo), il primo libro degli EXTRALISCIO: tre autobiografie che hanno i contorni di un romanzo d’avventura e insieme fanno una storia vera. Il libro è stato presentato in anteprima al Salone Internazionale del Libro di Torino. Ha in copertina una foto inedita di Oliviero Toscani che ha immortalato gli Extraliscio nella campagna di Ro Ferrarese. «Una foto che parla da sola» afferma Oliviero Toscani. Comincia con una prefazione di Ermanno Cavazzoni e prosegue tra aneddoti mai raccontati e foto di archivio che ripercorrono 70 anni di musica e di storia dell’Italia: dal Brasile alla Romagna, da Secondo Casadei a Raoul Casadei, dal Leoncavallo di Milano al Chet Baker di Bologna al Teatro Ariston con il suo Festival di Sanremo (http://www.lanavediteseo.eu/item/extraliscio-una-storia-punk-ai-confini-della-balera/). Il libro verrà presentato dagli autori il 5 dicembre al Teatro Comunale “Carlo Zampighi” di Galeata – FC (ore 20.00) con proiezione del film “EXTRALISCIO – PUNK DA BALERA. Si ballerà finché entra la luce dell’alba” di ELISABETTA SGARBI, distribuito da Nexo Digital, il 13 dicembre alla Cineteca di Bologna (ore 18.00), dove interviene Ermanno Cavazzoni e il 15 dicembre al Teatro San Rocco di Seregno (20.30) con Elisabetta Sgarbi, presenta Michele Monina, per la rassegna Il Circolo delle 12 Lune. È in radio il singolo “LA NAVE SUL MONTE”, estratto dall’album “È BELLO PERDERSI”, accompagnato dal primo capitolo del filmino “La nave sul monte” con regia di Elisabetta Sgarbi, disponibile su Youtube al seguente link: https://youtu.be/rH3YDTmVEsA
 
_____________________________________________________________________________________

PONDEROSA MUSIC & ART 
PRESENTA
 
IL TOUR ITALIANO DEI 
CALEXICO
 
26 APRILE 2022
ROMA - AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI)
 
27 APRILE 2022
MILANO - ALCATRAZ
 
Elogiati da NPR per il loro “indie rock tentacolare e cross-culturale”, i Calexico hanno trascorso gran parte degli ultimi trent’anni esplorando polverosi confini musicali del Sud-Ovest dell’America e creando canzoni singolari, cinematografiche, misteriose e grandiose tanto quanto i paesaggi desertici che le hanno ispirate. Fondata a Tucson (Arizona), dal chitarrista/cantante Joey Burns e dal batterista John Convertino, la band è emersa per la prima volta ad un ampio pubblico a metà degli anni ’90, con una serie di registrazioni avvincenti ed evocative che offuscavano la linea tra le loro radici rock e le influenze Latine. Ma è stato l’album “Feat of Wire” del 2003 che ha davvero segnato la svolta commerciale e della critica per il duo, garantendo loro la prima apparizione nella classifica di Billboard e ha raccolto recensioni entusiaste ovunque, dal “The Guardian” a “Pitchfork”, che ha definito il disco “davvero un capolavoro”.  Negli anni i Calexico hanno rilasciato altri sette dischi che hanno avuto lo stesso riscontro in termini di critica e ciò ha permesso loro di partecipare a festival come Coachella, Bonnaroo, Glastonbury e Roskilde, e a performare in concerti con artisti del calibro di Wilco, Pavement, Arcade Fire, Andrew Bird e molti altri.Il “Washington Post” ha esaltato il live della band definendolo “quasi impeccabile”, mentre il “Chicago Tribune” ha apprezzato la “vibrante energia e la convincente convinzione del duo nelle loro performance”, e WNYC si è meravigliato dell’abilità del gruppo di “ruggire come Sonic Youth” e “sussurrare come Elliott Smith sul palco”. Nel corso della loro carriera l’abilità camaleontica dei Calexico di trasformare il suono li ha resi collaboratori molto ricercati sia in studio che in tour. Oltre ad aver rilasciato un paio di dischi insieme al loro frequente compagno di tour Iron & Wine (l’ultimo dei quali “Years to burn” ha consentito loro di guadagnare due nomination ai Grammy) la band ha lavorato con chiunque, da Willie Nelson e Jim James a Nancy Sinatra e Neko Case, ha prodotto e suonato nell’album primo in classifica di Amos Lee “Mission Bell” e composto svariate colonne sonore di film. Il disco del 2018 dei Calexico “The Thread That Keeps Us” ha segnato la posizione in classifica  più alta raggiunta della band e ha ottenuto ottime recensioni sia negli Stati Uniti che all’estero, con “The Indipendent” che assegna al disco cinque stelle e NPR che afferma che la musica dei Calexico “scolpisce un paesaggio tutto suo”. A dicembre 2020 è uscito “Seasonal Shift”, il loro undicesimo album in studio. I biglietti per i concerti saranno disponibili sui principali circuiti di prevendita da venerdì 8 ottobre.
_____________________________________________________________________________________
 
LUDOVICO EINAUDI
Underwater 

Parte dall’Italia il tour internazionale di UNDERWATER 
Il nuovo disco di LUDOVICO EINAUDI in uscita a gennaio 2022
Da febbraio i concerti in Italia, Europa, Usa, Messico e Canada.

Sono inseriti in un tour di ampio respiro internazionale i concerti italiani che Ludovico Einaudi terrà a partire da febbraio 2022, in contemporanea con l’uscita del suo nuovo album di inediti Underwater. Il debutto è il 5 e 6 febbraio al Teatro Sociale di Alba, un luogo che appartiene alla personale geografia degli affetti del compositore, visto che da qui era partito anche il tour mondiale di Seven Days Walking. Seguono il 7 febbraio il Teatro Verdi di Firenze e due concerti alla Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma il 10 e 11 febbraio. In marzo i concerti proseguiranno in Europa e Regno Unito; due residenze speciali a Londra all’Hammersmith Apollo e all’Alexandra Palace oltre che a Parigi alla Dalle Pleyel, per poi tornare ancora in Italia in maggio a Torino e al Ravenna Festival.  In giugno il tour varcherà l’oceano per una serie di concerti nelle principali città di Stati Uniti, Messico e Canada. Con Ludovico Einaudi al pianoforte suoneranno Redi Hasa al violoncello, Federico Mecozzi al violino e Francesco Arcuri, elettronica e percussioni.

Queste le date italiane:
5/6 febbraio ALBA, Teatro Comunale
7 febbraio FIRENZE, Teatro Verdi
10/11 febbraio ROMA, Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia
24 Maggio TORINO, Auditorium Giovanni Agnelli, Lingotto
25 maggio RAVENNA, Pala De Andrè, Anteprima Ravenna Festival 2022

Queste le altre date del tour:
1/2 marzo ROTTERDAM, Concertgebouw (1 marzo sold out)
3 marzo BRUXELLES, Bozar (sold out)
5 marzo GHENT, Capitole (sold out)
21/23 marzo LONDON, Hammersmith Apollo
24 marzo MANCHESTER, 02 Apollo (sold out)
26/27 marzo LONDON, Alexandra Palace Theatre (sold out)
2 aprile COPENHAGEN, DR Konserthuset (sold out)
3/5 aprile MUNICH, Isarphilharmonie (sold out)
11 aprile OSLO, Konserthus
13/15 aprile PARIS, Dalle Pleyel
24 aprile LISBON, Coliseu Dos Recreios
27/28 aprile BARCELONA, Gran Teatro del Liceu
28 maggio BERLIN, Waldbuhne
10 giugno GADALAJARA, Teatro Diana
11 giugno MEXICO CITY, Auditorio Nacional
14 giugno VANCOUVER, The Centre of Performing Arts
15 giugno SEATTLE, Paramount
17/18 giugno OAKLAND, Fox Theatre
19 giugno LOS ANGELES, Greek Theatre
22 giugno DALLAS, Winspeare Opera House
24 giugno CHICAGO, Symphony Hall
27 giugno WASHINGTON, Kennedy Centre
28 giugno NEW YORK, Beacon Theatre
29 giugno NEW YORK, Appel Room
30 giugno QUEBEC CITY, Grand Théâtre du Québec
3/4 luglio MONTREAL, Salle Wilfrid Pelletier
6 luglio TORONTO, Roy Thompson Hall

Quando il mondo fuori era fermo e silenzioso, mi sono immerso in uno spazio libero e senza confini. 
Underwater è un suono da un’altra dimensione, tempo senza tempo.

Underwater è il primo album in solo pianoforte degli ultimi venti anni di Einaudi. Registrato “quando il mondo fuori era fermo e silenzioso”, il compositore si è immerso “in uno spazio libero e senza confini, in una dimensione fluida e parallela, senza interferenze esterne.” Ne sono venute fuori “forme brevi, quasi canzoni, scritte di getto al pianoforte”. Anche il suono è il risultato di una ricerca, sottolinea l’artista: “Ho cercato un suono preciso che corrispondesse all’espressione di questa musica, morbido, caldo e profondo. Volevo un pianoforte che parlasse e cantasse.” Underwater esce dopo un anno molto significativo per Ludovico Einaudi, che ha visto l’uscita dell’album Cinema con le sue colonne sonore più famose tra cui quelle dei due film più premiati della stagione cinematografica, vincitori di Oscar, Bafta e Golden Globe, Nomadland e The Father, oltre la serie podcast Experience: The Ludovico Einaudi Story con la partecipazione di registi e attori quali Russel Crowe, Chloé Zhao (Nomadland), Florian Zeller (The Father), Shane Meadows (This is England) e Eric Toledano e Olivier Nakache (The Intouchables). Ludovico Einaudi è uno dei compositori contemporanei più presenti nelle classifiche di musica classica a livello mondiale ed è l’artista più ascoltato di tutti i tempi nello streaming classico. Uno stream su dieci in Gran Bretagna, pari a oltre 2,5 milioni di stream al giorno e a 4 miliardi in totale, deriva dalla sue composizioni. La sua musica trascende le generazioni e, oltre ai successi raggiunti nelle classifiche e nello streaming, ha più di un milione di abbonati e 10 milioni di visualizzazioni YouTube, e più di 150 mila su TikTok.

Per informazioni: ponderosa.it - ludovicoeinaudi.com
_____________________________________________________________________________________

IFRIQIYYA ELECTRIQUE
Maghreb, North Africa. Adorcist & post-industrial ritual

02/01 - Zo, Catania [I]
04/01 - Angelè, Manduria [I]
22/02 - Casa Musicale, Perpignan [F]
02/03 - Merleyn, Nijmegen [NL]
04/03 - Grounds, Rotterdam [NL]
05/03 - dBs, Utrecht [NL]
16/03 - Makeda, Marseille [F]
17/03 - Black Box, Nice [F]
July 2022 - Festivals to be annouced in Canada: Calgary, Guelph, Winnipeg, Montréal, Vancouver…
25/08 - Festival to be annouced in Berlin [D]
September 2022 - Festivals to be annouced in Wroclaw & Warsaw, [PL]
  
PUTAN CLUB
FeministElectronicIndustrialAvantRockTechnoWorldSauvagerie

22/12 - Sottoscala9, Latina [I]
23/12 - Klang, Roma [I]
25/12 - XXXV Live, Cava de' Tirreni [I]
27/12 - Ex Caserma, Bari [I]
28/12 - Angelè, Manduria [I]
29/12 - Vinyl Music Club, Lamezia Terme [I]
30/12 - Mono, Catania [I]
01/01 - Humus, Avola [I]
08/01 - Kvaka 22, Beograd [RS]
09/01 - Manufactura, Timișoara [RO]
12/01 - Casa de Cultură a Sindicatelor, Miercurea Ciuc [RO]
13/01 - Felső G, Székelyudvarhely [RO]
14/01 - Grand Café, Szeged [HU]
30/03 - Secret Place, St Jean de Védas [F]
31/03 - Celtic, Tarbes [F]
01/04 - Les Docks, Cahors [F]
09/04 - Magasin 4, Brussels [B]
14/04 - Stubnitz, Hamburg [D]
15/04 - Stoned, Leipzig [D]
16/04 - Köpi, Berlin [D]
05/06 - Halt auf Verlangen Festival, Engelberg [CH]
09/06 - Carina, Wien [A]
29/06 - T3, Bratislava [SK]
01/07 - P8, Karlsruhe [D]
02/07 - Conincx Pop Festival, Elsloo [NL] 
 
TRANS-AEOLIAN TRANSMISSION
“Xinjiang, Taklamakan & Karakoram”
Road-movie-concert with screening "Xinjiang around Uyghur music

11/01/2022 - Casa de Cultură a Sindicatelor, Miercurea Ciuc [RO]
 
GRAND ORCHESTRE DU DÉSASTRE
Workshops & concert of a large ensemble of improbable music
 
13-15/12/2021 - Latteria Molloy, Brescia [I]
10-12/01/2022 - Casa de Cultură a Sindicatelor, Miercurea Ciuc [RO]
17-28/01/2022 - LPA, Rivesaltes (F)
_____________________________________________________________________________________

Eric E. van Monckhoven & MUSIC4YOU
presents

WOR (Be)
15 Jan Cultuurcentrum Leopoldsburg Leopoldsburg, Belgium
20 Jan CC Belgica Dendermonde Dendermonde, Belgium
24 Feb Le Nouveau Pavillon Bouguenais, France
26 Feb BREStheater Brielle, Netherlands
16 Mar CC Brasschaat Brasschaat, Belgium
01 Apr Théâtre de la Coupe d'Or Rochefort, France
21 Apr CC Asse Asse, Belgium
13 May CC Brugge Brugge, Belgium
03 Jun The David Hall South Petherton, United Kingdom

NORTHERN RESONANCE (Se)
07/08 Jan Folklandia Cruise Helsinki/Tallinn, Finland/Estonia
09 Jan Folklandia Cruise After-Party Helsinki, Finland (TBC)
11 Feb Folk Club Zurich, Switzerland
12 Feb Nordklang Festival St. Gallen, Switzerland

LUCA BASSANESE (It)
07 May Labadoux Festival Ingelmunster, Belgium
08/29 May Airbag Festival Bruges, Belgium (TBC)
29 Jul Estivales Evian Evian, France

TSUUMI SOUND SYSTEM (Fi)
07/08 Jan Folklandia Cruise Helsinki/Tallinn, Finland/Estonia (TBC)
22 Feb Joensu Winter Festival Joensu, Finland