Concerti World e Trad

I concerti della scena world, e trad ...

TEATRO TRIANON VIVIANI
fondazione

Trianon Viviani, l’attesa prima assoluta di “Passione live”
Sabato 4 febbraio, alle 21, il debutto del nuovo capitolo del concerto ispirato da John Turturro
Il doppio cd dell’edizione storica in omaggio per i primi biglietti in vendita

Grande attesa al Trianon Viviani, per la prima assoluta della nuova edizione di “Passione live”, sabato 4 febbraio prossimo, alle 21. Questo concerto, dalla “colorata carovana” di musicisti e interpreti di alto livello, è nato dopo il fortunato docufilm di John Turturro – che ha raccontato la Canzone napoletana, sottolineandone la vivacità e modernità – da un’idea dello stesso regista italo-americano. Anche nel lungo tour internazionale, che ha toccato anche prestigiosi festival, Passione live si è imposto come uno spettacolo attuale e unico, capace di stupire, emozionare e far divertire il pubblico, dando la possibilità di perdersi nel cuore pulsante di una città senza tempo, Napoli, dove la musica è espressione e parte integrante di una cultura unica al mondo. Dopo aver rappresentato la Regione Campania all'Expo di Dubai 2020/2021 ed essere stato l’evento di punta del Capodanno 2022 a Napoli, la nuova edizione del concerto debutta nel teatro della Canzone napoletana, con Flo, Irene Scarpato (Suonno d’ajere), Simona Boo (99 Posse, Comoverao), Dario Sansone (Foja), Francesco Di Bella (24 Grana), Gnut, Maldestro e Roberto Colella (la Maschera). Ad accompagnarli Ernesto Nobili (direzione musicale, chitarre acustiche e plettri), Caterina Bianco (tastiere), Fofò Bruno (chitarre elettriche), Luigi Scialdone (basso) e Marco Caligiuri (batteria). La direzione artistica è curata da Federico Vacalebre. La produzione è di Arealive. Ai primi duecento spettatori che acquisteranno al botteghino del teatro almeno due biglietti dello spettacolo, sarà dato in omaggio il doppio cd della prima edizione dello spettacolo, registrato dal vivo nel 2011. Biglietti e abbonamenti – I biglietti sono acquistabili presso il botteghino del teatro, le prevendite autorizzate e online sul circuito AzzurroService.net. Il botteghino è aperto dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19; la domenica, dalle 10 alle 13:30. Telefono 081 0128663. È ancòra possibile sottoscrivere varî tipi di abbonamento personalizzato, a partire da 48 euro.


Informazioni sul sito istituzionale teatrotrianon.org.

Il Trianon Viviani si avvale del sostegno del Programma operativo complementare della Regione Campania (Poc 2014-2020) e il patrocinio di Rai Campania
_____________________________________________________________________________________

FEMINA RIDENS 
IN TOUR
RadiciMusic Records
Dai Castelli alle Piazze:
Un viaggio nel tempo alle radici del folk del Mediterraneo

Inizia il tour 2023 di Femina Ridens (il duo fiorentino composto da Francesca Messina e Massimiliano Lo Sardo) che presenta “Dai Castelli alle Piazze”. Il nuovo lavoro si basa sul recupero di brani tradizionali, più o meno antichi, di tutta europa (canzoni in occitano, italiano volgare, lingua d’oil, galiziano-portoghese, latino e vari dialetti italiani) che vengono rielaborati cogliendone l'essenza e calandoli nella contemporaneità. Ascolterete canti profani della tradizione europea medievale, storie di taverne, di giochi, di guerra e d’amore, vite di streghe, giullari, santi e spiriti devianti ma anche canti di tradizione orale di tutta Italia. Un'attenta combinazione di strumenti antichi o tradizionali (come la symphonia, la ghironda, il santur, il saz baglama, etc.) e contemporanei (come chitarre ed elettronica) trascinano il pubblico attraverso un viaggio fra passato e presente.
Line up: Francesca Messina: voce, chitarra, saz, symphonia, ghironda Massimiliano Lo Sardo: santur, symphonia, ghironda, elettronica.
Di seguito le date fino ad oggi confermate:

28 gennaio 2023 – Teatrofficina Refugio – Livorno
12 febbraio 2023 – Circolo Aurora – Firenze
24 febbraio 2023 – Santa Libbirata La Carretteria – Roma
25 febbraio 2023 – Il Grottino – Napoli
11 marzo 2023 – Bard House Gipsy Club – Calcata Vecchia (VT)
18 marzo 2023 – Circolo Culturale Aurora – Arezzo
14 aprile 2023 – Teatro Instabile Chapiteau – Firenze
03 giugno 2023 – Abbazia Ss. Felice e Mauro (PG)
03 luglio 2023 – Finale Premio CESA 2023 – San Daniele Friuli (UD)
_____________________________________________________________________________________

Art&Lab Lu Mbroia
Laboratorio Urbano giovanile 
Via Mazzini 44, Corigliano d’Otranto (LE)

Sabato 4 febbraio ore 20:30
Antonio Castrignanò 
in
Corpo Battente 
Con Antonio Castrignanò, Luigi Marra, Davide Chiarelli, Emanuele Castrignanò
Ritorna a Lu Mbroia il cantante e musicista salentino Antono Castrignanò, per proporre il suo nuovo spettacolo dal titolo “Corpo Battente”. Il progetto proposto dal musicista salentino mette in luce il legame tra la ritmica percussiva e i corpi che diventano forze motrici di cambiamento interiore nel quadro della pizzica tarantata. Castrignanò è tra gli artisti più rappresentativi della scena popolare salentina. Entra a far parte della scena popolare salentina ancora adolescente prendendo parte a formazioni storiche ed esordendo negli Aramirè per poi continuare la sua formazione attraverso il Canzoniere Grecanico Salentino ed il Canzoniere di Terra d'Otranto. "Il suo percorso artistico, anziché confondersi con quel fenomeno che gli cresceva al fianco, ha finito per tratteggiarne gli sviluppi e segnare una svolta nell’inflazionata febbre della pizzica che ormai contagia il Salento e si dirige ben oltre i confini nazionali”. Visti i posti limitati, si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
 
Sabato 11 febbraio ore 20:30 
Cesare Dell’Anna quartet
Con Cesare Dell’Anna alla tromba, Giovanni Chirico al sax, Ekland Hasa alla tastiera, Morris Pellizzari alla chitarra.
Serata ricca di musica quella di oggi a Lu Mbroia, sempre negli spazi del Laboratorio Urbano giovanile di Corigliano d’Otranto. Protagonista del palco sarà Cesare Dell’Anna con i suoi musicisti, tra le espressioni musicali più rappresentative del Salento. Il progetto unisce le sonorità della world music con le melodie balcaniche ed il progressive jazz. Un viaggio musicale, nato dalla cultura dell’accoglienza e dell’incontro. La band conduce il pubblico dagli spazi infiniti del deserto fino alle pianure del Salento, dalle atmosfere metropolitane alle magie musicali che abbracciano le terre che si affacciano sul Mediterraneo creando nuove commistioni e sonorità. Visti i posti limitati, si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
 
Sabato 18 febbraio ore 20:30
Ekland Hasa – Rachele Andrioli – Redi Hasa
in concerto 
Appuntamento con la world music questa sera al laboratorio urbano giovanile di Corigliano d’Otranto, sede invernale dell’Associazione Art&Lab Lu Mbroia. Ad esibirsi nella sala, calda ed accogliente, del laboratorio urbano, tre nomi legati alla world music come Rachele Andrioli (voce e percussioni), il pianista Ekland Hasa ed il pianista Ekland Hasa. I tre ci condurranno in un viaggio nella canzone popolare, nella world music con particolare riferimento alla musica balcanica. Visti i posti limitati, si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.

Sabato 25 febbraio ore 20:30
Io ti cielo – Frida Kahlo
Di e con Aurelia Cipollini 
Questa sera in scena lo spettacolo Io ti cielo – Frida Kahlo, di e con Aurelia Cipollini. Uno spettacolo che ripercorre la vita di Frida Kahlo sullo sfondo del Messico rivoluzionario. Scatti di un'esistenza tormentata, passionale, violenta; di una donna folle, dolcissima e innamorata della vita. Di e con Aurelia Cipollini. Musiche a cura di Massimo Donno (voce e chitarra), e Francesco Pellizzari  (percussioni). La Voce Off di Diego Rivera è di Tomàs Acosta. Aurelia Cipollini, nata ad Ascoli Piceno il 26/02/1992. Si diploma alla "Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone" nel 2014. Tra i suoi docenti: Vittorio Franceschi, Claudia Busi, Massimo Sceusa, Gabriele Tesauri, Marco Cavicchioli, Alessandra Frabetti, André Casaca, Giacomo Sacenti. Finiti gli studi, inizia a lavorare con diverse compagnie teatrali quali “ChièdiScena”; “Nahia”; “Teatro Dinamico” nonché registi come Chiara Guidi, Romeo Castellucci, Pierpaolo Sepe. Nel territorio bolognese ha collaborato come attrice con il Teatro Duse per il progetto "Duse Scuola": letture a leggio di testi teatrali nei licei bolognesi. Nel Giugno 2016 è chiamata dall'Ambasciata Italiana in Arabia Saudita per presentare lo spettacolo “Matrimonio all'italiana” in onore della festa della Repubblica Italiana. Parallelamente coltiva la dote canora collaborando con diversi musicisti alla creazione di spettacoli musico teatrali. Nel 2016, assieme ad altri 6 attori , forma la compagnia ITERteatri che si aggiudica la finale al premio "Giovani Realtà del Teatro" di Udine con lo spettacolo "La soffitta di Odisseo”. Visti i posti limitati, si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
 
Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
Apertura ore 20:30 - Start live ore 21:30
Contributo associativo: 7 euro
Prenotazione consigliata – posti limitati
_____________________________________________________________________________________

_____________________________________________________________________________________

_____________________________________________________________________________________

marsab
presenta

LULA PENA 


3 MARZO - TORINO
Folk Club, ore 21:30

4 MARZO - ROMA
Auditorium Parco della Musica, Teatro Studio Borgna, ore 21:00
 
5 MARZO - MIRA (VE) 
_____________________________________________________________________________________

FORLIMPOPOLI FOLK CLUB
Con il Patrocinio ed il Contributo del Comune di Forlimpopoli
Programmazione

venerdì 27 Gennaio Ore 21:00
Teatro Verdi – Piazza Fratti – Forlimpopoli
ENSEMBLE TERRA MATER
Presenta
Il mare che canta – Suoni dal Mediterraneo
ANGELA CENTANIN voce; IRENE BENCIOLINI violino, viola, santur, voce; RUBEN MEDICI oud, bouzouki, chitarra acustica, chitarra classica, violino, viola; NICOLA BENETTI fisarmonica, chitarra classica, setar, kantele, duff, darbouka, riq, voce; FRANCESCO TRESPIDI duff, darbouka, riq, musette, kaval, bansuri, whistle, flauti dolci.
Durante la serata:
Consegna del Premio speciale Scuola di Musica Popolare 2022 nell’ambito del Premio Nazionale Folk & World promosso da Sud Ethnic aps in collaborazione fra Li Ucci Festival, Mei Meeting degli indipendenti e Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli
Immaginiamo che sia il Mar Mediterraneo a prendere la parola. O meglio, a intonare la voce per iniziare a cantare. La sua voce è quella dei diversi popoli che hanno vissuto e vivono lungo le sue coste e che, nell’arco dei secoli, hanno inventato melodie e composto canti per accompagnare il tempo delle feste e della vita quotidiana. L’Ensemble Terra Mater da cinque anni si dedica all’esecuzione del patrimonio musicale di tradizione orale dell’area mediterranea, e questo progetto costituisce l’esito della sua ricerca. Esso nasce dall’intento di promuovere la ricchezza della musica del Mediterraneo, con particolare attenzione a quei fenomeni di contaminazione e incontro fra culture e lingue diverse, che hanno storicamente caratterizzato quest’area geografica, dall’Andalusia al Levante, passando attraverso Italia, Maghreb e Balcani. Al canto e al suono degli strumenti tradizionali è affidato il compito di sondare in musica i reciproci legami fra le diverse identità culturali mediterranee, dare voce al mare perché possa raccontarsi. Musiche e arrangiamenti Ensemble Terra Mater
ENSEMBLE TERRA MATER L’Ensemble Terra Mater, nato a Verona nel 2016, è composto da cinque giovani polistrumentisti, formatisi nei Conservatori di Verona, Padova, Vicenza e Cesena. La sua attività musicale proviene dall’interesse per il patrimonio sonoro delle culture mediterranee e per il repertorio medioevale europeo. Nel 2017 partecipa al concorso Music 4 the Next Generation aggiudicandosi il primo premio, e di nuovo nel 2020, riportando il secondo premio. Nel 2018 è finalista del concorso Generazioni del Festival Internazionale Ethnos di Napoli. Nel 2019 va in onda su Rai Radio 3 per il programma Piazza Verdi. Nel 2022 è vincitore del Premio Scuola Musica Popolare di Forlimpopoli, indetto nell’ambito del concorso nazionale di musica tradizionale Folk & World. Ha inciso due dischi con la casa discografica Velut Luna: Terra Mater (2018) e Odýsseia (2020). Nel corso degli anni ha preso parte ad importanti festivals e rassegne concertistiche, fra cui Hausmusik Wunderkammer Trieste, Festival Ethnos, Baldofestival, VeronaRisuona, Festival Terra Incanta, Festival Fornaci Rosse, I Teatri del Mondo, Velofestival, Festival Tocatì, Festival Il Lago Cromatico, Rassegna di Musica Etnica «(s)Nodi», Rassegna concertistica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Palazzo Marino in Musica, la stagione musicale del Teatro Binario 7 di Monza, la stagione musicale del Teatro Ristori di Verona, Parole Spalancate. Festival Internazionale della Poesia di Genova, Festival di Musica Popolare di Forlimpopoli. Apprezzato per la ricerca e l’esecuzione della musica dell’antichità̀, nell’estate del 2019 viene invitato a suonare l’Epitaffio di Sicilo in un arrangiamento originale, per l’evento di Alta Sartoria di Dolce&Gabbana a Sciacca. Durante gli anni della sua attività, l’Ensemble si è cimentato con successo di pubblico in diversi progetti artistici in dialogo con il teatro: Il Milione. Note di viaggio in collaborazione con BamBam Teatro e l’attore Lorenzo Bassotto; Odýsseia spettacolo originale sul mito di Ulisse con regia, musiche, testi e scenografie a cura dell’Ensemble Terra Mater; Le città invisibili, su testi di Italo Calvino, in collaborazione con l’attore Sebastiano Bronzato; Dantea, andato in scena nel luglio 2021 sul palco del Teatro Romano di Verona in occasione delle celebrazioni del Settecentesimo anniversario della morte di Dante, con testo e regia di Alessandro Anderloni, in collaborazione con la Gaspari Foundation. Nel corso degli anni l’Ensemble ha presentato il proprio progetto musicale in numerose città italiane, quali Ancona, Bologna, Brescia, Genova, Mantova, Milano, Monza, Napoli, Pisa, Sciacca, Trento, Treviso, Trieste, Varese, Vicenza, Verona.

Domenica 05 Febbraio Ore 17:00
Sala Aramini – Via Ghinozzi 3 – Forlimpopoli
LYMPHA TRIO
Musiche del mondo
ANNA DI IORIO Arpa celtica; ALESSANDRA ANTIMI Flauto traverso; VALENTINA FABBRI VALENZUELA Violino
 
venerdì 17 Febbraio Ore 21:00
Teatro Verdi – Piazza Fratti – Forlimpopoli
PAOLA SABBATANI in quintetto
Presenta
ALLONTANA DA ME…
canzoni contro le dittature e per la libertà
PAOLA SABBATANI Voce; ROBERTO BARTOLI Contrabbasso; TIZIANO NEGRELLO Batteria; MAURIZIO PIANCASTELLI Tromba; DANIELE SANTIMONE Chitarra
 
Domenica 26 Febbraio Ore 17:00
Sala Aramini – Via Ghinozzi 3 – Forlimpopoli
ETTORE CASTAGNA Feat. CARMINE TORCHIA
presenta
EREMÌA ENDLESS TOUR
“Ἐρημία/Eremìa” racconta in greco, in arabo e, soprattutto, in dialetto, la mia lingua madre
ETTORE CASTAGNA: voce, chitarra acustica, chitarra battente, lira; CARMINE TORCHIA: basso elettrico, voce
 
Domenica 05 Marzo Ore 17:00
Sala Aramini – Via Ghinozzi 3 – Forlimpopoli
CLAUDIA BOMBARDELLA TRIO
Presenta
MEMORIA DEGLI ALBERI
CLAUDIA BOMBARDELLA: voce, sax baritono, clarinetti, fisarmonica, steel drum; SILVIO TROTTA: chitarra, bouzouki, chitarra battente, mandolino, voce; ALESSANDRO BRUNI: chitarra classica
 
Venerdì 10 Marzo Ore 21:00
Teatro Verdi – Piazza Fratti – Forlimpopoli
BEVANO EST
Presenta l’ultimo album: “GRANIGLIA”
STEFANO DELVECCHIO Organetto diatonico, voce, percussioni; DAVIDE CASTIGLIA Violino
GIAMPIERO CIGNANI Clarinetti
INGRESSO OFFERTA LIBERA PER TUTTI GLI SPETTACOLI
 
Info e contatti
3891005150
_____________________________________________________________________________________

Casadei Sonora
presenta

Grande Veglione Romagnolo con “Aria Felliniana” a Faenza
venerdì 27 gennaio 2023
Piccadilly, Faenza

Venerdì 27 gennaio al Piccadilly di Faenza si terrà il Grande Veglione Romagnolo  con il trio delle Emisurela, guest Roberta Cappelletti, e con la presentazione in esclusiva di “Aria Felliniana”, il nuovo brano pubblicato con Casadei Sonora. Oltre a loro, in un gemellaggio con il liscio alla “Filuzzi”,  saranno presenti Nicolò Quercia e il Quartetto alla Filuzzi Bolognese.


Prenotazioni per tavoli e/o cena al 349 446 1825
_____________________________________________________________________________________

Fermento Etnico
Presenta

Serata Conviviale con
Musicorè
28 gennaio 2023


FERMENTO ETNICO A.P.S.
Via Gramsci, 49 - Misano Adr. (RN)
Info www.fermentoetnico.org  Tel. +39 331 2645324
____________________________________________________________________________________

Dal 24 al 29 gennaio
Dal martedì al venerdì h 21 – sabato h 19 – domenica h 17
Teatro Vascello, Roma
Oylem Goylem
di e con Moni Ovadia con Moni Ovadia Stage Orchestra
Maurizio Dehò Violino, Luca Garlaschelli Contrabasso, Paolo Rocca Clarinetto, Alberto Mihai Fisarmonica, Marian Serban Cymbalon
Scene e costumi: Elisa Savi; Progetto sonoro: Mauro Pagiaro; Produzione CTB Centro Teatrale Bresciano e Corvino Produzioni

La lingua, la musica, e la cultura Yiddish, quell’inafferrabile miscuglio di tedesco, ebraico, polacco, russo, ucraino e romeno, la condizione universale dell’Ebreo errante, il suo essere senza patria sempre e comunque, sono al centro di “Oylem Goylem”. Si potrebbe dire che lo spettacolo ha la forma classica del cabaret comunemente inteso. Alterna infatti brani musicali e canti a storielle, aneddoti, citazioni che la comprovata abilità dell’intrattenitore sa rendere gustosamente vivaci. Ma la curiosità dello spettacolo sta nel fatto di essere interamente dedicato a quella parte della cultura ebraica di cui lo Yiddish è la lingua e il Klezmer la musica. Moni Ovadia e i suoi musicisti danno vita a una rappresentazione basata sul ritmo, sull’autoironia, sull’alternanza continua di toni e di registri linguistici, dal canto alla musica; una grande carrellata di umorismo e chiacchiere, battute fulminanti e citazioni dotte, scherzi e una musica che fa incontrare il canto liturgico con le sonorità zingare. Uno spettacolo che “sa di steppa e retrobotteghe, di strade e sinagoghe”. Tutto questo è ciò che Moni Ovadia chiama il “suono dell’esilio, la musica della dispersione”: in una parola della diaspora. La Moni Ovadia Stage Orchestra si rifà alla tradizione della musica klezmer nell’incrocio di stili, nell’alternanza continua dei toni e degli umori che la pervadono, dal canto dolente e monocorde che fa rivivere il clima di preghiera della sinagoga all’esplosiva festosità di canzoni e ballate composte per le occasioni liete.
“Oylem Goylem” è un esempio di come in uno spettacolo di centoventi minuti si possono fondere umorismo e tradizione, intelligenza colta e gusto popolare in una formula linguisticamente internazionale. Suono dell’esilio, musica della dispersione

Prezzi intero € 25, ridotto over 65, under 26 e nostri convenzionati € 18, ridotto studenti €15, info 065898031 promozioneteatrovascello@gmail.com - promozione@teatrovascello.it
Teatro Vascello via Giacinto Carini 78 Roma Monteverde
_____________________________________________________________________________________

ELETTRO MASCARIMIRI'

____________________________________________________________________________________

Helikonia
presenta

YO YO MUNDI & INDACO
Special Guest Militant A
"Rotte Etno - folk"
Venerdi 27 Gennaio 2023 ore 21:00
Sala Petrassi, Auditorium Parco della Musica, Roma

YO YO MUNDI: Gruppo storico della canzone d’autore e del rock-folk italiano, gli Yo Yo Mundi vengono dal Monferrato la terra di Luigi Tenco, delle canzoni di Paolo Conte e dei racconti di Pavese e sono in attività da più di trent’anni. Hanno all’attivo una quindicina di album, il penultimo, “Evidenti tracce di felicità”, è arrivato nella cinquina finale del Premio Tenco per la categoria Album dell’anno, l’ultimo, uscito nel novembre 2020 si intitola “La rivoluzione del battito di ciglia” e ha segnato una svolta sia nello stile, sia nella poetica. Paolo Enrico Archetti Maestri - voce, bouzouki e chitarra elettrica e acustica; Eugenio Merico – batteria; Andrea Cavalieri - basso elettrico, clarinetto e voce; Chiara Giacobbe - violino, harmonium, voce; Dario Mecca Aleina, ingegnere del suono e programmazioni.
INDACO: è da trent’anni un progetto che fonde stili in un unico dialetto e accoglie musica da tutto il mondo traducendola in una sola semplice lingua. Ora la band presenta il suo ultimo disco “Due Mondi”, dando prova di quanto sia facile viaggiare tra il Sud Italia e il Medio Oriente, fino all’India, senza passaporti né permessi, ma utilizzando ciò che di più prezioso la musica ci offre, il privilegio della fantasia. L’attuale line up, capitanata dal sempre presente fondatore Mario Pio Mancini e dal chitarrista e arrangiatore Jacopo Barbato, è arricchita dal ritorno del percussionista Arnaldo Vacca che, dopo alcuni anni di assenza è ritornato a comporre per il gruppo. Mario Pio Mancini - bouzuki e mandola; Valeria Villeggia - voce, arpa e percussioni; Jacopo Barbato - chitarre; Maurizio Catania - batteria; Maurizio Turriziani - basso; Arnaldo Vacca - percussioni. Special guest: Militant A degli Assalti Frontali
Biglietto intero: €15 (galleria) - €20 (platea) TicketOne: https://bit.ly/3gleonDSUPERPROMO HELIKONIA!! GALLERIA €12 (anziché 15) PLATEA €16  (anziché 20) IMPORTANTE: Le riduzioni per singolo biglietto si ottengono (fino ad esaurimento posti) esclusivamente inviando prenotazione espressa attraverso la nostra mail: helikoniaconcerti@gmail.com (specificare chiaramente l'evento, il settore scelto, un cognome di riferimento e il numero dei partecipanti in “Lista Helikonia") Le riduzioni potranno essere ritirate la sera del concerto. 
_____________________________________________________________________________________

BEPPE GAMBETTA
Concerti

31 Marzo ore 21:00
Baveno (VB), Centro Culturale Nostr@Domus, Piemonte dal Vivo, Concerto di Beppe Gambetta

1 Aprile ore 21:00
Gozzano (NO), Salone S.O.M.S.I., Piemonte dal Vivo, Concerto di Beppe Gambetta

13 Aprile ore 21:15 
Alessandria, Teatro Comunale, Spettacolo “Dichiarazioni d'Amore – Storie di un domatore di note”, con Andrea Nicolini, regia Sergio Maifredi

4 Maggio ore 21:15
Milano, Teatro Litta, Spettacolo “Dichiarazioni d'Amore – Storie di un domatore di note”, con Andrea Nicolini, regia Sergio Maifredi

18-19-20 Maggio
Genova, Teatro Ivo Chiesa, Acoustic Night 23

Tutti i dettagli e le informazioni su https://beppegambetta.com/calendar.htm
_____________________________________________________________________________________

Fanfara Station
fanfara maghreb dance party 

Fanfara Station è un progetto in trio con looping dal vivo che fonde la forza di un’orchestra di fiati, l’elettronica e i ritmi e i canti del Maghreb. Ispirato dal ricordo della banda del padre di Marzouk, Fanfara Station celebra l’epopea dei popoli Migranti del Mediterraneo, delle culture musicali della diaspora africana e dei flussi che da sempre uniscono il medio oriente al Maghreb, all’Europa e alle Americhe. Un dance party creato dal vivo da soli tre musicisti e due loop station usate per sovraincidere le tracce e manipolare i suoni acustici ed elettronici. Gli strumenti sul palco sono tantissimi: le percussioni scascika, tar, bendir, darbuka e tabla che si intrecciano con la tromba, il trombone, il clarinetto e i tre fiati tunisini: nay, mizued e zocra.

24/29 Febbraio 2023 - TBA - Francia
3/5 Marzo 2023 - TBA - Francia
27/30 Aprile - TBA - Tunisia
_____________________________________________________________________________________

PUTAN CLUB
FeministElectronicIndustrialAvantRockTechnoEthnoSauvagerie

­
2022 : after 139 concerts this year around the globe, Gianna Greco & François R. Cambuzat are now touring the Indian Ocean. Back in Europe in March 2023, their audience & devils will lead them to France, Belgium, Germany, Chile, Switzerland, Italy, Albania, Montenegro, Bosnia Herzegovina, Serbia, Croatia, Romania, Bulgaria, Hungary, Slovakia, Czech Republic, Poland, Estonia, Latvia, Lithuania, Finland, Sweden, Norway, Denmark and hopefully Russia. First confirmed dates:

10/02 - Cité des Arts, Saint-Denis (Malmor Electrique) [F, 974]
11/02 - Les Toiles Noires, Saint-Gilles [F, 974]
10/03 - Sillon Lauzé, Pont Pessil, Marvejols [F]
15/03 - Casa Musicale, Perpignan (+ Valge Tüdruck) [F]
16/03 - Celtic Pub, Tarbes (+ Valge Tüdruck) [F]
17/03 - L'Ampli, Billière (+ Valge Tüdruck) [F]
18/03 - Sans Réserve @ Les ThéTards, Périgueux (+ Valge Tüdruck) [F]
22/03 - Kraspek, Lyon (+ Valge Tüdruck) [F]
23/03 - La Tannerie, Bourg-en-Bresse (+ Valge Tüdruck) [F]
24/03 - LaPéniche, Chalon-sur-Saône (+ Valge Tüdruck) [F]
25/03 - Le Grillen (Hiéro Colmar), Colmar (+ Valge Tüdruck) [F]
29/03 - Urgence Disk, Genève [CH]
30/03 - Zelig, Lausanne [CH]
31/03 - Citrons Masqués, Yverdon-les-Bains [CH]
02-05/03 - Chile (tbc)
07/04 - Mon Ami, Montichiari [I]
12/04 - DopoLavoro Ferroviario, Velletri [I]
14/04 - Periferica Konnection, Fisciano [I]
18/04 - Marla, Perugia [I]
21/04 - Pastificio Elettrico, Torino [I]
28/04 - AKC Fuzz, Niš [RS]
29/04 - Kvaka 22, Beograd [RS]
30/04 - Močvara, Zagreb [HR]
01/05 - Grand Café, Szeged [HU]
20/06 - Transfer, Erlangen [D]
24/06 - MS Loretta - Das Kultursgiff, Bremen [D]
25/06 - Alhambra, Oldenburg [D]
 
IFRIQIYYA ELECTRIQUE
Adorcist & Post-Industrial Ritual. Devils, Possession & Transe. North Africa, Maghreb

­­
Following an intense 2022 season (Europe & Canada) the feminist adorcist post-industrial ritual from North Africa will appear next April 2023 at The WOMAD Chile. And more.
 
“Tradition is not to preserve the ashes but to pass on the fire.” Gustav Mahler
_____________________________________________________________________________________

 PONDEROSA MUSIC AND ART 
PRESENTA
 LUDOVICO EINAUDI
underwater tour

21, 22, 23 giugno 2023
ROMA - AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA - CAVEA

Quando il mondo fuori era fermo e silenzioso, mi sono immerso in uno spazio libero e senza confini. Underwater è un suono da un’altra dimensione, tempo senza tempo.  Underwater, uscito a gennaio 2022, è il primo album in solo pianoforte degli ultimi venti anni di Einaudi. Registrato “quando il mondo fuori era fermo e silenzioso”, il compositore si è immerso “in uno spazio libero e senza confini, in una dimensione fluida e parallela, senza interferenze esterne.” Ne sono venute fuori “forme brevi, quasi canzoni, scritte di getto al pianoforte”. Anche il suono è il risultato di una ricerca, sottolinea l’artista: “Ho cercato un suono preciso che corrispondesse all’espressione di questa musica, morbido, caldo e profondo. Volevo un pianoforte che parlasse e cantasse.”  Ludovico Einaudi è uno dei compositori contemporanei più presenti nelle classifiche di musica classica a livello mondiale ed è l’artista più ascoltato di tutti i tempi nello streaming classico. Uno stream su dieci in Gran Bretagna, pari a oltre 2,5 milioni di stream al giorno e a 4 miliardi in totale, deriva dalla sue composizioni. La sua musica trascende le generazioni e, oltre ai successi raggiunti nelle classifiche e nello streaming. Con Ludovico Einaudi al pianoforte suoneranno Redi Hasa al violoncello, Federico Mecozzi al violino e Francesco Arcuri, elettronica e percussioni.