Concerti World e Trad

I concerti della scena world, e trad ...

 "A Sud di Bella Ciao” 
in tour
in vista dell’album in uscita in autunno
Le date in Toscana, Emilia-Romagna, Liguria, Valle d’Aosta, Sardegna, Lazio e Campania
Domani 20 luglio POPIGLIO (PISTOIA) - Ospite Francesco Loccisano alla chitarra battente

Dopo il recente clamoroso successo in Austria, “A Sud di Bella Ciao”, il nuovo progetto musicale diretto da Riccardo Tesi, torna in Italia per un tour che toccherà Toscana, Emilia-Romagna, Liguria, Valle d’Aosta, Sardegna, Lazio e Campania, e che anticipa l’uscita ufficiale dell’album, prevista dopo l’estate.
“A Sud di Bella Ciao” è il naturale seguito di un fortunato progetto del 2014 che ha portato in giro per il mondo la musica popolare italiana. Stavolta, grazie a nuovi canti e nuovi arrangiamenti, la bussola punta decisamente verso l’Italia meridionale con i ritmi della tammurriata, del ballo tondo e della pizzica, con le melodie figlie delle influenze mediterranee, e con la poesia, più lirica nei canti d'amore e più cruda nei canti di rivolta. Riccardo Tesi (organetto, direzione musicale), Elena Ledda (voce), Lucilla Galeazzi (voce), Alessio Lega (voce, chitarra), Nando Citarella (voce, tamburello, chitarra battente), Maurizio Geri (voce, chitarra), Gigi Biolcati (percussioni, voce), Claudio Carboni (sax) guidano l’ascoltatore in un viaggio nel passato che aiuta ancora una volta a capire e decifrare il nostro presente. "A Sud di Bella ciao" volge lo sguardo a un percorso parallelo e ricchissimo, dove la storia si combina con la magia e la leggenda, dove la ritualità risveglia il mondo contadino, dove la sensualità si mischia alla fatica.

LA STORIA
Lo spettacolo “Bella Ciao” del 2014 nasce come omaggio, a cinquant’anni dal debutto, all’omonimo
progetto che nel 1964, al Festival dei Due Mondi di Spoleto, decretò la nascita del Folk Revival in Italia. Non era, come molti pensano, uno spettacolo esclusivamente politico, ma un vero e proprio "affresco" del mondo popolare attraverso i momenti di festa, amore, lavoro, fede religiosa, protesta, resistenza; la sua grande forza era quella di mostrare un’altra storia d’Italia, un modo diverso di intendere la cultura. Tuttavia lo spettacolo aveva una connotazione geografica fortemente settentrionale, poiché all’epoca le ricerche sui canti popolari - ancora in fase pionieristica - non avevano ancora affrontato l’immenso repertorio del sud. Ci pensò Dario Fo, due anni dopo, con il suo "Ci ragiono e canto", con la siciliana Rosa Balistrieri e del coro sardo Galletto di Gallura, a dare il via ad un vero e proprio Rinascimento del folk meridionale: Nuova Compagnia di Canto Popolare, Maria Carta, Tenore di Orgosolo e Bitti sono successi internazionali; vengono alla ribalta cantastorie tradizionali o moderni come Cicciu Busacca e Otello Profazio, cantautori ancorati alla tradizione come il pioniere Modugno, Matteo Salvatore, Enzo del Re. Fino ad arrivare agli anni nostri e alla diffusione capillare del tarantismo salentino, iniziato con lo storico Canzoniere Grecanico Salentino.

LE DATE
20 luglio POPIGLIO (Pistoia) ospite Francesco Loccisano (chitarra battente)
21 luglio REGGIO EMILIA Piazza dei Martiri ospite Francesco Loccisano (chitarra battente)
29 luglio LOANO (Savona) Piazza Italia, ospite Mario Incudine (voce, percussioni)
19 agosto AOSTA Teatro Romano “Etè Trad Festival”
28 agosto NEONELI (Oristano) Festival Licanias
11 settembre OSTIA (Roma) “Ostia antica Festival”
26 settembre SAN GIORGIO A CREMANO (Napoli) Villa Vannucchi “Festival Ethnos”
_____________________________________________________________________________________

MARCELLO DE CAROLIS
Partito oggi con un concerto all’alba al Ponte Romano di Potenza il tour del chitarrista lucano, in cui presenterà l’album d’esordio
“The eclectic beating – Contemporary music for chitarra battente”
 

È partito oggi con un concerto all’alba al Ponte Romano di Potenza (organizzato da Basilicata Circuito Musicale) il tuor nazionale di Marcello De Carolis. Il chitarrista lucano, che per l’occasione è stato accompagnato da Luca Fabrizio del duo Cordaminazioni,  ha presentato, tra gli altri, brani tratti da “The eclectic beating – Contemporary music for chitarra battente”, primo disco da solista (ascolta qui) pubblicato dall’etichetta Da Vinci Classics, che raccoglie il lavoro fatto in questi ultimi anni da De Carolis per la chitarra battente solista. Ecco i prossimi appuntamenti:

3 agosto 2021 presso i Giardini Pensili del Castello D’Aquino di Grottaminarda (Avellino), sempre con Luca Fabrizio, che con De Carolis compone il duo Cordaminazioni, in occasione della rassegna “I luoghi della musica” XXIV Festival Internazionale di Musica da Camera in Irpinia organizzato dall’Associazione Musicale Internazionale “Arturo Toscanini” con la direzione artistica di Antonella De Vinco;
5 agosto 2021, concerto sul Ponte Milvio a Roma con il quintetto di Raffaello Simeoni.
8 agosto 2021 a Brindisi e il 9 agosto 2021 a Cursi, in provincia di Lecce, per il festival Ragnatele, facente parte del festival itinerante della Notte della Taranta (in entrambe le date con il quintetto di Raffaello Simeoni);
10 agosto 2021 concerto con il Marcello De Carolis Trio, completato da Luca Fabrizio all’ukubass e Luciano Brancati al Cajon e alle percussioni, al Castello di Fabro, in provincia di Terni, per il Festival Internazionale Green Music con la direzione artistica di Maurizio Mastrini.
12 agosto 2021 live a Cirò in provincia di Crotone con Francesco Loccisano che con De Carolis forma il duo di chitarra battente Loccisano - De Carolis.
18 agosto 2021 concerto di violino e chitarra con Massimo Rosa presso il Palazzo della Cultura (Palazzo D’Errico) di Potenza per la rassegna di concerti “Potenza Acustica”.
24 agosto 2021 San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) e il 28 agosto a Latina, due esibizioni con Raffaello Simeoni.
5 settembre 2021 Pietrapertosa, in provincia di Potenza, con Luca Fabrizio e Luciano Brancati (Marcello De Carolis trio) per il Borgo Festival.
 
L’album, il cui titolo è stato scelto dallo stesso De Carolis con il fondatore, Presidente e direttore artistico della Da Vinci Publishing Edmondo Filippini, è eterogeneo e vuole rappresentare le diverse sfaccettature della Chitarra Battente moderna. Così si passa dalla musica colta di Angelo Gilardino, il primo compositore colto che abbia mai composto per chitarra battente, passando dalle musiche di Francesco Loccisano, l’innovatore della chitarra battente che ha creato uno stile del tutto personale che ha rivoluzionato il suono della chitarra battente solista, fino ad arrivare al jazz con una trascrizione di Marcello De Carolis di Spain di Chick Corea. “Con questo disco assistiamo alla nascita, non di un nuovo strumento, ma di una sua rigenerazione che salda un passato remoto e “orale” a un presente vivo e garantito dalla scrittura.”, scrive il Maestro Angelo Gilardino nelle note di copertina. Marcello De Carolis si diploma in chitarra classica al conservatorio G. da Venosa di Potenza nel 2012 con il massimo dei voti e lode. Frequenta numerosi corsi e masterclass tenute da diversi maestri tra cui: Angelo Gilardino, Luca Fabrizio, Roland Dyens, Leo Brower, Aniello Desiderio. Intraprende lo studio della chitarra battente con il maestro Francesco Loccisano. Nel 2015 fonda, insieme al maestro Luca Fabrizio, il duo “Cordaminazioni” in cui suona la Chitarra Classica e la Chitarra Battente e con il quale ha inciso il disco omonimo edito da Italysona. Nel 2017 il maestro Angelo Gilardino dedica a lui e al maestro Luca Fabrizio la composizione “Albero Solitario” per chitarra battente e chitarra classica e nel 2018 il “concerto di Matera” per chitarra battente e 10 strumenti. Entrambi i brani sono stati incisi da De Carolis e sono stati pubblicati a febbraio 2021 con l'etichetta Da Vinci Classics nel suo primo disco da solista "The Eclectic Beating - Contemporary music for chitarra battente". Dal 2017 inizia la collaborazione con Francesco Loccisano. I due, oltre all’attività concertistica che li ha portati in tour per l’Italia, hanno già all’attivo la pubblicazione di “La chitarra battente – metodo base” edito da fingerpicking.net e il disco “Venti” edito da Italysona.

_____________________________________________________________________________________

ENZO FAVATA
Concerti

Luglio 
30 - Reggio  Calabria  Solo Starship 
31 - Termoli   The Crossing 

Agosto
1 - Bulzi  Mystic Geography
2  - Empoli  Empoli Jazz Mario Tozzi & Enzo Favata
3 - Tortona (AL) Mario Tozzi & Enzo Favata
4 - Spoleto, Cortile di Palazzo Collicola Mario Tozzi & Enzo Favata
5 - Trinità D'agultu (SS) - Costa Paradiso Mario Tozzi & Enzo Favata
6 - Osini (NU) - Nuraghe Serbissi Mario Tozzi & Enzo Favata
7 - Piscinas (SU) - Villa Salazar Mario Tozzi & Enzo Favata
8 - Castroreale (ME) - Area Attrezzata Cardà
13 Dromos Festival - The Crossing
20 Rocce Rosse & Blues - The Crossing & Trilok Gurtu
21 Musica sulle Bocche Castelsardo -  The Crossing & Trilok Gurtu
25 Tempio - The Crosisng
26 Neoneli - Favata & Peghin Duo 
27 Ozieri - Mystic Geography
28 Codrongianos  -  Orchestra Crossing 

Settembre 
1 Sant'anna Arresi  Jazz Festival - The Crossing
2 Bari Mario Tozzi & Enzo Favata
3 Roma Parco Via Appia Mario Tozzi & Enzo Favata
4 Pollino Favata & Peghin Duo 
28 Cagliari The Crossing 
_____________________________________________________________________________________

MUSICALISTA AI BLOCCHI DI PARTENZA DELLA CALDA ESTATE 2021
Nell’estate della ripartenza si scaldano i motori in casa Musicalista e il rombo è quello delle moto tuareg che solcano il Sahara perché la pole position è tutta africana!

Torna il re del desert blues, BOMBINO, accompagnato da uno tra i migliori chitarristi dello scenario italiano, ADRIANO VITERBINI (fondatore di Bud Spencer Blues Explosion e I hate my village); un progetto esclusivo e rivoluzionario che darà vita a un tour che attraverserà l’Italia da Nord a Sud e si preannuncia indimenticabile. Il suono è caldo, sabbioso e sensuale, il pubblico è avvolto in un’atmosfera magica e conturbante. Uno show magnetico e polveroso, l’occasione inedita per vedere all’opera insieme due tra i chitarristi più ispirati e sanguigni attualmente in attività sul Pianeta Terra. Grande ritorno anche per l’ambasciatrice d’Africa nel panorama musicale internazionale, FATOUMATA DIAWARA: il 29 giugno sarà ospite del Nova Festival a Bologna, il 27 luglio a Roma a Villa Ada, il 29 luglio a Sassari, il 9 agosto in solo alla Rocca di Scardino (GR) e altre date ancora da annunciare. Grande esclusiva per l’unica data italiana della leggenda maliana SALIF KEITA che chiuderà l’XI edizione del Torino Jazz Festival: appuntamento domenica 27 giugno alle OGR, opening Korabeat. Ancora Mali, ancora Africa, terra d’elezione di Musicalista, per una doppia data imperdibile – 1 e 2 luglio – con  AMADOU & MARIAM, ospiti del Festival Au Dèsert, dove si esibiranno in duo, in acustico, nel suggestivo scenario del Chiostro di Santa Maria Novella.  E in questa coppa d’Africa protagoniste d’eccezione le “super-donne” del gruppo panafricano LES AMAZONES D’AFRIQUE ospiti del festival torinese TODAYS il 29 agosto. Uno stile unico ed eclettico per un gruppo che unisce la tradizione africana al pop contemporaneo più grintoso e accattivante. Di continente in continente, l’Africa incontra Cuba in quel figlio d’arte che risponde al nome di ROBERTO FONSECA: già membro di Buena Vista Social Club, l’inconfondibile sound di Fonseca – sospeso tra jazz, ritmi tradizionali, beat e straordinarie acrobazie pianistiche – va in scena a Milano il 25 giugno per Piano Solo e poi il 21 luglio, formazione in trio, all’Arena estiva di Marghera. Ancora un pizzico di Caraibi per l’arrivo, attesissimo, in Italia dell’haitiana LEYLA McCALLA. Un sound che corre parallelo al dato biografico: di origine creola, cresciuta tra l’asfalto di  New York, è nella malinconia di New Orleans (dove decide di stabilirsi) che Leyla dà vita a un’arte impegnata che pesca a piene mani dal repertorio tradizionale creolo, ma che sapientemente attinge anche dal jazz e dal folk americano. In scena a Roma a Villa Ada il 17 luglio, a Fiorenzuola d’Arda il 18 luglio per il Festival “Dal Mississippi al Po” e poi ancora il 30 luglio a Oristano per il Dromos Festival. Si scaldano i motori, dicevamo. Sì, perché questo è solo l’inizio di una stagione di ripartenza e speranza illuminata dall’arte e dalla musica, tutto ciò di cui non dovremo più sentire la mancanza.

BOMBINO E ADRIANO VITERBINI
 1/07 Hiroshima Sound Garden, Torino
 7/07 Barezzi Festival, Montechiarugolo (PR)
 8/07 Pesaro
 9/07 Paderno
10/07 Villa Ada Roma Incontra il Mondo, Roma
23/07 Marghera
25/07 Trasimeno Blues, Castiglione del Lago
12/08 SEI Festival, Corigliano d’Otranto (LE)

BOMBINO OSPITE DI NANNI GAIAS
15/08 Time in Jazz, Berchidda

FATOUMATA DIAWARA
27/07 Villa Ada Roma Incontra il Mondo, Roma
29/07 Abbabula Festival, Sassari
 9/08 SOLO – Grey Cat, Scardino (GR)

AMADOU & MARIAM DUO
1/07 Festival Au Desert, Chiostro di Santa Maria Novella, Firenze
2/07 Festival Au Desert, Chiostro di Santa Maria Novella, Firenze

LEYLA MCCALLA
17/07 Villa Ada Roma Incontra il Mondo, Roma
18/07 Dal Mississippi al Po, Fiorenzuola d’Arda
30/07 Dromos Festival, Oristano

ROBERTO FONSECA
21/07 Narcao Blues, Narcao

LES AMAZONES D’AFRIQUE
29/08 Todays, Torino
___________________________________________________________________________________

Via al tour estivo dei Tarantula Garganica che porterà in giro il nuovo album “Come staje”

I Tarantula Garganica presentano le prime date del tour estivo che li porterà in giro per l’Italia con “Come Staje”, il sesto album che parte dal repertorio di musiche e suoni della Puglia per raccontare emozioni e sensazioni dal sapore di libertà. La musica popolare del Gargano, dunque, ritorna finalmente nella sua location ideale, la piazza, per riscaldare i cuori e avvicinare la gente tra musiche e balli.
Tante le date previste, a partire dal 30 luglio nella cittadina di San Marco in Lamis colpita dalle recenti alluvioni, per proseguire con l’annuale appuntamento del Raduno dei Suonatori di Tarantella del 1° agosto, a Monte Sant’Angelo, e poi ancora Lesina il 10 agosto, Cagnano Varano il 13 agosto, il 19 agosto in Abruzzo (Pescasseroli), il 23 agosto alle Isole Tremiti, il 28 agosto sui Monti Dauni (Pietramontecorvino), il 3 settembre a Macerata Campania, il 17 settembre al Medimex di Taranto.
Il live tour dei Tarantula Garganica porterà per lo stivale “Come Staje”, il nuovo disco uscito il 10 giugno scorso e ispirato ai suoni popolari del Gargano, in un percorso di contaminazioni musicali che parte da una domanda tanto semplice quanto importante: “come stai?”. Un’espressione spontanea per metterci in relazione ed entrare in empatia con gli altri, un invito a prenderci cura di noi stessi e degli altri, ma anche una domanda che poniamo al territorio in cui viviamo, alla nostra Terra che negli ultimi anni sta soffrendo sempre più. Una domanda, quella che dà il titolo al disco, che diviene condizione necessaria per vivere in sintonia con l’universo, prendersi cura delle storie della nostra terra e diventare custodi della bellezza che ci circonda. Tutti gli aggiornamenti sulle nuove date potranno essere trovati sulle pagine Facebook e Instagram. Il lavoro discografico è stato prodotto da Studio Uno supportato dalla “Programmazione Puglia Sounds Record 2020/2021 - REGIONE PUGLIA – FSC 2014/2020 – Patto per la Puglia - Investiamo nel vostro futuro”, un prezioso supporto che sostiene gli artisti e produzioni made in Puglia in un momento delicato come quello che stiamo vivendo.
___________________________________________________________________________________

FRANCO MORONE
Concerti & Steges

un solo posto disponibile.
1 Agosto concerto ore 16:00 Ardesio DiVino - Bg
28 Agosto concerto ore 21:00 Chitarra Mon Amor
Castenaso - Bo
___________________________________________________________________________________

“L’ACQUASALA SALVERÀ IL MONDO”
«Storie di mare e piccole terre»


Il “Reverendo Podolico” e lo chef Libero Ratti, insieme, per raccontare la biodiversità del territorio Garganico, con uno spettacolo inedito. In scena presso la “Tenuta Padre Pio” – Vieste (FG) - Mercoledì 21 Luglio 2021, ore 21:00
 
Terra…brulla, arida, verdeggiante, produttiva, natìa, adottiva. Qualunque accezione si voglia assumere, quello che sta diventando un atavico, iperuranico urlo, una celata ma palese esigenza, un forte richiamo è proprio il ritorno ad essa. Il ritorno alle origini. Alla semplicità delle piccole cose che generano grandi cose. Al profumo del pane, emblema della terra, del senso più profondo di essa, da sempre cibo dei popoli, nato dall’unione di soli due elementi naturali incredibili, l’acqua ed il grano; al rosso appassionante ed appassionato del “pomme d’amour”, del pomodoro; alla viscosità dell’olio, altro grande simbolo della terra, ed alla maestosità degli ulivi; al richiamo inebriante dell’origano, a quello pungente della sponsala. Coloro che parteciperanno allo spettacolo teatrale, musicale e gastronomico L’Acquasala salverà il mondo saranno guidati verso un percorso molto emozionale, in cui verranno messi in risalto materie prime come olio extravergine d’oliva, pane, caciocavallo e verdure selvatiche, tutte squisitezze e prelibatezze che raccontano il territorio. Si tratta di un itinerario a dir poco mistico, che avrà inizio dal Gargano e attraverserà le strade sterrate, lungo le quali incontrerà i muggiti delle vacche podoliche, i campanacci, i belati delle capre e farà sentire forte il senso di appartenenza che hanno i pastori alla loro terra d’origine.
Il racconto porterà a rievocare odori, rumori, colori e sapori del territorio e li farà arrivare fin dentro l’anima, il tutto fra un morso di caciocavallo podolico ed una scodella di acquasala preparata nell’immediato. L’Acquasala salverà il mondo è una rappresentazione musicale molto originale, anche se abbastanza inusuale, di promuovere il Gargano e il suo territorio meraviglioso, compreso l’eccezionale patrimonio enogastronomico di tutta la regione. Con il suo spettacolo, Metano’s, impersonificandosi nel genio del suo padre creatore, il poliedrico e folle Reverendo Podolico, coinvolge, stravolge, emoziona, crea subbuglio, per poi infondere calma, per poi ricominciare la rivoluzione del suo spettacolo enogastrofonico. Uno spettacolo teatrale, musicale, gastronomico che risceglia i sensi anche dei sassi dei brulli paesaggi della nostra fonte ispiratrice: la vacca. Con lei, per lei ed in lei parta la degna consacrazione, la conversione al movimento spirituale più antico ed innovativo di sempre: il Podolicesimo. Il religioso, spirituale ritorno a quello che siamo veramente.

 I PROTAGONISTI
Luciano Castelluccia, animatore territoriale e operatore culturale, dal 1998 è direttore artistico del Carpino Folk Festival. Da sempre impegnato nel ricostruire il tessuto della memoria comunitaria e nel valorizzare il patrimonio culturale del Gargano attraverso la ricerca, la musica, l’enograstronomia e l’aggregazione sociale, nel 2011 ha intrapreso un percorso artistico personale volto a raccontare la storia della propria terra, attraverso le sue primizie, in un originale spettacolo teatrale – musicale intitolato “L’acquasala salverà il mondo”. La sua straordinaria performance narrativa è una autentica celebrazione del territorio che ci restituisce una volta di più, e in maniera sublime, la consapevolezza della sua unicità, ancora da valorizzare a pieno.
Libero Antonio Ratti, Garganico doc, giovanissimo chef, originario di Vico del Gargano. Lo Chef nei suoi diversi anni di esperienza ha lavorato in diversi ristoranti tra Barcellona e Milano ed è da poco rientrato nella terra natia per seguire un nuovo progetto che lo vede chef del ristorante “Donna Maria”. Con la sua preparazione de “L’Acqua sale di mare”, un omaggio ai pescatori di Vieste e al pane, che una volta, bagnato con acqua di mare, era condito con i pomodori. Il suo metodo di preparazione rientra nei “piatti di recupero” della tradizione Pugliese, in modo da poterlo consumare mentre erano sulle barche nelle battute di pesca.

L’evento è a numero chiuso con prenotazione obbligatoria.

Per prenotazioni e informazioni: Telefono e Whatsapp: 347 175 7014
www.tenutapadrepio.com - info@residencepadrepio.com 
Indirizzo: Località Pasquarella, 71019 – Vieste (Fg)
___________________________________________________________________________________

Fanfara Station
maghreb brass band dance party (Tunisia Italy USA)

Fanfara Station è un progetto in trio con looping dal vivo che fonde la forza di un’orchestra di fiati, l’elettronica e i ritmi e i canti del Maghreb. Un dance party creato dal vivo da soli tre musicisti e due loop station usate per sovra incidere le tracce e manipolare i suoni acustici ed elettronici.  Gli strumenti sul palco sono tantissimi: le percussioni scascika, tar, bendir, darbuka e tabla che si intrecciano con la tromba, il trombone, il clarinetto e i tre fiati tunisini: nay, mizued e zocra. Ispirato dal ricordo della banda del padre di Marzouk Mejri, Fanfara Station celebra l’epopea dei popoli Migranti del Mediterraneo, delle culture musicali della diaspora africana e dei flussi che da sempre uniscono il medio oriente al Maghreb, all’Europa e alle Americhe. I Fanfara Station hanno vinto la dodicesima edizione del Premio Andrea Parodi (2019), il più importante contest in Italia dedicato alla world music. Al gruppo va anche il premio della critica e quello per il migliore arrangiamento. Line Up: Marzouk Mejri (Tunisia) voce, percussioni, fiati tunisini, loop station; Charles Ferris (Usa) tromba, trombone e loop station; Ghiaccioli & Branzini Dj (Italia) elettronica e programming.

Le prime date del tour

17 Luglio - Festival Convivencia (FR)
23 Luglio - Florence Folks Festival (IT) 
24 Luglio - Banchina Quattro (IT) 
6 Agosto - Les Festiv’ (FR) 
7 Agosto - Festivalle (IT)
8 Agosto - Windcraft Music Fest (CY)
3 Settembre - SAM’ AFRICA (FR)
17 Settembre - ¡Globalquerque! (USA)
18 Settembre - ¡Globalquerque! (USA)
24 Settembre - Lotus World Music & Arts Festival (USA)
25 Settembre - Lotus World Music & Arts Festival (USA)
____________________________________________________________________________________

CONCERTI ROVESCIATI, I GIARDINI SEGRETI DELLA MUSICA POPOLARE
Al via il 6 luglio la rassegna a cura della neonata associazione Canto rovesciato

L'estate si arricchisce con i Concerti rovesciati: cinque concerti al tramonto dedicati alla musica di tradizione orale, in cinque “giardini segreti” (la cui ubicazione sarà comunicata al momento della prenotazione) sparsi tra le province di Pisa e Firenze.
Il primo Concerto Rovesciato, in programma martedì 6 luglio alle 19 a Ponte a Elsa (FI), sarà dedicato all'acqua e al mare, e gli ospiti d'onore saranno il trio Vincanto attivo da oltre 18 anni, con il suo spettacolo Me voglio fa’ 'na casa a mmiezz’o mare. La serata sarà arricchita da altre sorprese sonore a cura dell'associazione.
Il calendario dei concerti prevede inoltre la partecipazione di altri artisti quali i Bizantina (28 luglio), storico gruppo folk di ispirazione mediterranea, Alesssandro Giobbi e  le sue canzoni toscane (12 agosto), il duo femminile Belle di mai con lo spettacolo Voci vaganti dedicato ai canti popolari dell'est. Si chiude il 7 settembre con Maria Piscopo e Francesco Salvadore dalla Sicilia, con il loro travolgente spettacolo Vulcana!.
L'associazione Canto rovesciato, presieduta da Simone Faraoni, nasce dall'incontro dei  gruppi musicali “Vincanto” e “Alicanti”, attivi da molti anni  sul fronte della riproposta della musica di tradizione orale italiana e della sua divulgazione, oltre che da una rete di amici e colleghi, che credono nella funzione facilitatrice della musica nell’incontro tra persone e nella forza comunicativa del canto corale e nella capacità evocativa del canto popolare. I Concerti rovesciati sono nati con l'intento di presentare questa nuova realtà associativa a un numero maggiore di persone e con l'obiettivo di creare momenti di qualità riservati alla tradizione orale con artisti affermati nel panorama della musica popolare.


I concerti sono riservati ai soci di Canto rovesciato.  
È possibile associarsi direttamente sul luogo del concerto. Entara libera, uscita a offerta.
La prenotazione è obbligatoria, i posti limitati.

Info e prenotazioni 
____________________________________________________________________________________

LULA PENA 
IN TOUR

Lula Pena è una delle voci più conturbanti della scena contemporanea, ammirata, tra gli altri, anche da Caetano Veloso e Rodrigo Leao. Nata e cresciuta a Lisbona, questa cantante e poetessa si appropria del fado per andare “oltre il fado” e consegnarlo al nuovo millennio con una sensibilità poetica contemporanea, spoglia e disadorna nella sua disarmante semplicità.


24/7 GUBBIO (Pg) 
Umbria in Voce, Teatro Romano
25/7 TERRANUOVABRACCIOLINI (Ar) 
Oriente Occidente, Piazza Liberazione
30/7 TARQUINIA (Vt)
 Paesaggi dell'Arte Sagrato di S. Maria in Castello
01/8 CALA GONONE (Nu) 
Calagonone Jazz, Grotta del Bue Marino
_____________________________________________________________________________________

A filetta

After not being able to travel and sing for many months because or a mondial health crisis, we will soon head back on the road with new exciting projects… We will be back on stage in Italy with the Conductus ensemble, before travelling to South of France where we will present Oedipe Roi | Bastia | La peur n'est pas une vision du monde, a theater play by Noël Casale and inspired by Sophocles' Oedipus. We will then move to a dance project with Les Ballets de Monte-Carlo and Sidi Larbi Cherkaoui's In Memoriam but also meet again our dear fellows from Constantinople ! Finally, as part of the commemoration of Napoleon's death - it has now been 200 years ! - we will resume a project that was first initiated in 2015 with the OCNA orchestra, Jean-François Heisser, Bruno Coulais and Didier Sandre de la Comédie Française : a symphony ode in corsican and french, a journey through Napoleon's life, from his childhood to his death, with a special focus on love and islands - Elba, Saint Helena and Corsica… 

22/07 : In Memoriam (dance) by Sidi Larbi Cherkaoui - Ballets de Monte-Carlo, Monaco
23/07 : In Memoriam (dance) by Sidi Larbi Cherkaoui - Ballets de Monte-Carlo, Monaco
24/07 : In Memoriam (dance) by Sidi Larbi Cherkaoui - Ballets de Monte-Carlo, Monaco
06/08 : Clair-Obscur with Constantinople - Rencontres Musicales de Conques, Abbaye de Loc Dieu, Martiel, France

Constantinople & A Filetta
Clair-Obscur
6th August 2021
 Rencontres Musicales de Conques, France

Constantinople is a musical ensemble that chose the journey — geographical certainly, but also historical, cultural and inner — as its cornerstone. It draws inspiration from all sources and aims for distant horizons. The ensemble has been imagined as a space of encounters and intermixes.On an other hand, and after having cultivated “its traditional garden”, A Filetta opened to many more influences to make of its current polyphony a key and a bridge toward the other. In this common repertoire, both of the ensembles meet in order to create an enchanting sonic painting in which light and shadow mix. Corsican polyphony by A Filetta as well as songs and Persian art music orchestrated by Kiya Tabassian will come together in a deeply moving concert.
With A Filetta (voices) : Jean-Claude Acquaviva, François Aragni, Jean-Do Bianco, Petr'Antò Casta, Paul Giansily, Maxime Vuillamier
Constantinople : Kiya Tabassian (voice, setar), Patrick Graham (drums), Tanya Lapperière (viola d'amore, baroque violin), Didem Başar (kanun)
 
Next "Clair-Obscur" concert on the 6th of august 2021 at the Rencontres Musicales de Conques, France. Details here.  Upcoming tour in Canada in December 2021 to be announced soon !
_____________________________________________________________________________________

MANU CHAO 
EL CHAPULÍN SOLO – MANU CHAO ACÚSTICO
 
Cantastorie cittadino del mondo che ha scritto pietre miliari della musica rock, folk e alternative e ispirato milioni di musicisti in tutto il globo, icona culturale celebre per il suo impegno civile e sociale, Manu Chao – sessant’anni compiuti lo scorso 21 giugno – è da sempre considerato uno degli artisti più liberi, non conformi alle regole del mercato, autentico punto di riferimento del panorama musicale internazionale. Con i Mano Negra prima e da solista poi, nel corso degli anni è stato protagonista in Italia di concerti memorabili, in grado di richiamare migliaia di persone che con lui condividono la musica e gli ideali, il suo rapporto con l'Italia è da sempre veramente speciale e Manu Chao ha deciso di ritornarci anche negli ultimi due anni, uno dei pochissimi artisti internazionali in tempi di pandemia. Oggi annuncia quattro concerti speciali – prodotti da VignaPR e AND Production – del suo nuovo progetto acustico “El Chapulín Solo – Manu Chao Acústico”. Venerdì 30 luglio (inizio ore 14:00) si esibirà ai Laghi di Fusine (UD), nel comprensorio montano del Tarvisiano, al confine tra Italia, Austria e Slovenia, per il No Borders Music Festival, la straordinaria rassegna naturalistica che valorizza la musica e la promuove come forma cultura e mezzo di comunicazione universale che supera i confini linguistici, etnici, sociali e geografici, della quale Manu Chao nel corso degli anni è diventato un amico e un “ambasciatore”, condividendo i messaggi culturali e ambientali del festival. Il 2 agosto (inizio ore 21:00) sarà protagonista al Parco della Musica a Padova, una delle location di concerti più importanti del triveneto. Il 5 agosto (inizio ore 14:00) sarà invece nell’Eremo di Sant’Alberico a Verghereto (FC) per la rassegna Dante Trail e le anime del savio, che celebra i 700 anni dalla nascita del Sommo Poeta e con sei appuntamenti ripercorre i suoi passi e il suo legame con la terra di Romagna, valorizzando l’animo dantesco dei comuni in cui l'evento farà tappa. A chiudere la mini-tournée il concerto in programma sabato 7 agosto (inizio ore 16:30) a Pian Di Spilli sul Monte Cucco in Umbria, per il festival Suoni Controvento che si propone come una via per scoprire il vasto ambiente naturale che circonda i borghi umbri e che rappresenta una miniera di emozioni da esplorare passo dopo passo. I biglietti per i quattro nuovi imperdibili appuntamenti saranno in vendita a partire dalle ore 12:00 di mercoledì 7 luglio nei circuiti di vendita ufficiali (Ticketone per i concerti ai Laghi di Fusine, Verghereto e sul Monte Cucco, Dice.fm per il concerto di Padova). Tutte le informazioni sulla tournee sono disponibili sul sito www.vignapr.it

Manu Chao nasce a Parigi da genitori spagnoli scappati in Francia per fuggire dalla dittatura spagnola. Trascorre un'infanzia circondato da artisti in fuga, che trovano spesso rifugio nella casa dei genitori. A metà anni Ottanta fonda i Mano Negra, gruppo d'avanguardia che canta in francese, inglese e spagnolo, fondendo culture e stili differenti, come rock, punk, reggae, rap e musica iberica. Nel 1998 con Clandestino arriva il successo mondiale. È il suo debutto solista, i cui temi sono la fuga e i diritti umani e in cui dominano ritmi africani e sudamericani. Clandestino raggiunge una fama planetaria e rappresenta per tantissimi giovani un simbolo dell'impegno sociale e civile che può avere la musica e del quale Manu Chao si è fatto portatore. Ad oggi Manu Chao è considerato uno degli artisti più liberi, non conformi alle regole del mercato, una vera icona musicale e culturale.


NO BORDERS MUSIC FESTIVAL
VENERDÌ 30 LUGLIO 2021, ore 14:00 @ LAGHI DI FUSINE (UD)
Posto a sedere numerato prezzo simbolico € 5,00 + diritti di prevendita. Biglietti in vendita su Ticketone.it  
Il concerto è organizzato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano in collaborazione con VignaPR e AND Production
 
PARCO DELLA MUSICA
LUNEDÌ 2 AGOSTO 2021, ore 21:00 @ PADOVA
Posto a sedere non numerato € 25,00 + diritti di prevendita. Biglietti in vendita su Dice.fm
Il concerto è organizzato dal Parco della Musica in collaborazione con VignaPR e AND Production
 
DANTE TRAIL E LE ANIME DEL SAVIO
GIOVEDÌ 5 AGOSTO 2021, ore 14:00 @ VERGHERETO (FC), CELLA DI SANT’ALBERICO
Posto a sedere non numerato € 25,00 + diritti di prevendita. Biglietti in vendita su Dice.fm
Il concerto è organizzato dall’Associazione Culturale Retropop live in collaborazione con VignaPR e AND Production
 
SUONI CONTROVENTO FESTIVAL
SABATO 7 AGOSTO 2021, ore 16:30 @ MONTE CUCCO (PG), PIAN DI SPILLI
Posto a sedere non numerato € 25,00 + diritti di prevendita. Biglietti in vendita su Dice.fm
Il concerto è organizzato dall’Associazione Umbra della Canzone e della Musica D’Autore in collaborazione con VignaPR e AND Production

_____________________________________________________________________________________


GAIA CUATRO
Concerts


A sparkling encounter between Argentina and Japan on the frontier of Jazz. The fiery and intense character of Argentine music, mixed with the refinement of Japanese musical tradition provide the raw materials for this exceptional quartet, created from the meeting of two major symbols of Japanese jazz and two inventive Argentine musicians from the European scene. The mind-blowing virtuosity of the violinist Aska Kaneko – a true star in her native Japan – is well served by Gerardo Di Giusto’s sophisticated and colorful compositions. Creating rhythms, in all their subtle distinctions, which respond to this ensemble in perfect harmony, weaving in the surprising conversation between bass player Carlos Buschini and percussionist Yahiro Tomohiro. These four musicians are taking the art of improvisation to a whole new level, away from predictable formulas. As a matter of fact, they are shaping a new style of music. Nevertheless, its natural elegance makes it still sound surprinsingly familiar to us. Italian world renowned star trumpeteer Paolo Fresu was so enthusiastic about the project that he spontaneously decided to join the band for recordings and as their special guest at live concerts.    “A truly contemporary band … coherent, courageous, innovative”  (Paolo Fresu). Line Up: Aska Kaneko - violin, vocals; Gerardo di Giusto - piano; Carlos "el Tero" Buschini - double bass; Tomohiro Yahiro - percussion.

02/07 Gallarate (IT), Jazzaltro
03/07 Lagoa (PT), Lagoa Jazz Fest
04/07 Alcobaça (PT), Cistermúsica
08/07 Garana Jazz Festival (RO)
15/07 Vernasca (IT), Piacenza Jazz
16/07 Cles (IT), Trentino in Jazz
17/07 Innsbruck (AT), Treibhaus
18/07 Passau (DE), Jazz Fest
19/07 Wien (AT), Porgy&Bess
24/09 Saint Saturnin (FR), Eglise de Notre Dame
____________________________________________________________________________________

____________________________________________________________________________________

Elettro Mascarimirì in Tour Italia 
Elettro Mascarimiri

È partito a giugno dal mitico Giardino del Fòllaro - “The Original World music club” a Giuggianello (Le) - il tour italiano del progetto Elettro Mascarimirì, un nuovo concept creato da Claudio “Cavallo” Giagnotti, che ha visto la pubblicazione dell’album a maggio 2021 ed ora è pronto per un live & Dj set tutto da dondolare. Tantissimi sono gli appuntamenti in programma, tra cui segnaliamo: 17.07 - Corigliano D’Otranto (LE) - AVANT Festival; 23.07 - Vico Equense (NA) - IZimbra Music Fest - Faito Doc Festival; 07.08 Caccuri (KR) - PREMIO LETTERARIO CACCURI; 17.08 – Gallipoli (LE) - Castello di Gallipoli. Tutti gli appuntamenti saranno aggiornati e promossi sulle pagine social ufficiali di Original Mascarimirì sui canali social di Arra Produzioni Mediterranee. Elettro Mascarimirì Tour è prodotto da Claudio “Cavallo” Giagnotti, Arra Produzioni Mediterranee con il sostegno di Puglia Sounds Tour Italia programmazione 2020\2021 REGIONE PUGLIA - FCS 2014\2020 - Patto per la Puglia - Investiamo nel vostro futuro.  Un nuovo progetto targato Mascarimirì dove la musica Salentina cambia il suo cammino.  Da musica per feste tradizionali si sposta in club ed eventi molto più innovativi, usando il Sound System come linguaggio per ballare, all’insegna della circolarità che lega “lu Tamburreddhu Salentino” (tamburo a cornice Salentino), il Vinile e oggi il digitale.  Claudio “Cavallo” Giagnotti, musicista-produttore salentino di origini Rom e co-fondatore di Dilinò” centro di Musica Alternative e del Mediterraneo dal 2002 al 2019 ed oggi direttore artistico di Arra Produzioni Mediterranee, artista che dai primi anni ‘90 ha cambiato il sound della Pizzica Pizzica Salentina, remixandola ed innovandola, creando groove da ballare. Sono di fine anni ‘90 i primi remix e lavori che poi finiranno nel primo album Taranta Trance prodotto con il collettivo Alpha Bass, le collaborazioni ai progetti Tecno Pizzica, diretti da Piero Fumarola e George Lapassad, Taranta Virus e Giro di Banda diretti da Cesare Dell’Anna, fino alla pubblicazione con i Mascarimiri di Triciu Remix e Pizzica in Dance Hall Party omaggio ai grandi ricercatori venuti in Salento, da Alan Lomax a Diego Carpitella e le collaborazioni con Dj Click dj producer Parigino e Papet J dei Massilia Sound System. Un mondo sonoro che si incontra questo è Elettro Mascarimiri, infatti oltre alle musiche del sud Italia non mancano gli scambi con altre culture del mondo: dal Balkan al sud America (Cumbia, Forro, Calypso), dal Medioriente (Siria, Libano, Giordania) ai sud di Francia e Spagna finendo in Gitanistan “i mondi della musica Rom Internazionale” - tutto questo pensato elettro-live, per far ballare e far continuare una ritualità ancestrale che solo i ritmi della musica tradizionale conservano.  Ballati!!! 

Descrizione del percorso creativo 
Il lavoro ha avuto inizio grazie all’incontro con il cantante e percussionista marocchino Amine Halim. con una serie di incontri presso lo casa-laboratorio dei Mascarimiri, si vanno a scegliere pezzi di storia musicale del Mediterraneo, segmenti che faranno da parte principale e sonora del progetto musicale.
Il tutto si sposterà presso lo studio Essenza di Spongano (Le) dove i segmenti di Casba, Nay, Bendir e altri strumenti della musica mediorientale diventeranno dei loop elettronici, tappeti sonori, dove programmazioni elettroniche si intrecceranno con i tamburi salentini di Claudio Cavallo e le idee musicali dei Mascarimirì. Poesie, voci antiche, canzoni tradizionali del repertorio mediterraneo saranno i testi che si uniranno alle creazioni elettro mediterranee che man mano nascono, con l’emozioni che ogni incontro e prova regala. Musica con la radice ancestrali, ma con una coscienza moderna è l’obbiettivo di questa nuova sfida dei Mascarimirì, continuando l’ormai ultra ventennale progetto musicale che negli anni ha dato una visione diversa della Pizzica Pizzica Salentina. 

____________________________________________________________________________________

Rassegna di musiche dal mondo
 PARTY IN COLLINA 
VII Edizione 
presso 
Il Giardino del Follaro - Giuggianello (LE)

Torna PARTY IN COLLINA
rassegna sulle musiche dal mondo, giunta alla sua settima edizione.
 
  PROGRAMMA COMPLETO 

_____________________________________________________________________________________

Art&Lab Lu Mbroia


DA GIOVEDÌ 22 A SABATO 31 LUGLIO 
NUOVI APPUNTAMENTI ALL'ART&LAB LU MBROIA DI CORIGLIANO D'OTRANTO 
CON 
VALERIO DANIELE E MARCO BARDOSCIA, GIANNI ROTONDO E FRANCO CHIRIVÌ, LA BANDA DE LU MBROIA, DONATO ZOPPO E MICHELE CORTESE, RACHELE ANDRIOLI E GIOVANNI CHIRICO, FEDERICO SIRIANNI, ROCCO NIGRO E ROBERTO GAGLIARDI E LE CANZONI A TAVOLINO DI MINO DE SANTIS, GAETANO CORTESE E LUIGI MARIANO

Da giovedì 22 a sabato 31 luglio (ingresso riservato ai soci 7 euro - posti limitati e distanziati con prenotazione consigliata lumbroia@massimodonno.it - 3381200398) proseguono i concerti nell’uliveto dell'Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d'Otranto. 
Giovedì 22 luglio la settimana si apre con un nuovo appuntamento della rassegna “Programmazione dal Basso", dieci "duetti inediti" votati tramite un contest sui social. In un repertorio frutto di estemporaneità ed improvvisazione, si esibiranno il chitarrista Valerio Daniele e il contrabbassista Marco Bardoscia. Entrambi spaziano dalla musica classica all'elettronica, dal teatro ai suoni contemporanei, dai ritmi popolari al jazz. Valerio Daniele è autore di colonne sonore, musiche per teatro e produttore discografico, fondatore dell’etichetta De-Suonatori. Marco Bardoscia collabora con numerosi gruppi e artisti come Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Ernst Reijseger, Perico Sambeat, Raffaele Casarano, Luca Aquino e molti altri.
Venerdì 23 luglio, Gianni Rotondo & Franco Chirivì proporranno "Brasil Nas Cordas". Il progetto nasce dalla passione comune di due chitarristi pugliesi per la musica popolare brasiliana. Il duo prende il nome dal cd “Nas Cordas” di Franco Chirivì uscito nel 2019 con l’etichetta Dodicilune, che vede la partecipazione di Gianni Rotondo sia in veste di chitarrista che di cantante. Questo sodalizio artistico, partito da un disco prevalentemente strumentale, apre verso un repertorio molto più vocale, nel quale le due chitarre si intrecciano a formare un macramè su cui poggia la morbida voce di Rotondo. L’interpretazione dei classici brasiliani è sempre personale, ma nel rispetto di una certa “brasilianità”, come alcuni critici hanno già evidenziato in alcune recensioni di Nas Cordas. 
Sabato 24 luglio torna La Banda de Lu Mbroia!. Un ensemble di circa venti elementi, tra fiati e percussioni, in un uliveto, tra luci e piante secolari, un repertorio sinfonico e marciabile che mette insieme i vari brani che compongono il repertorio classico della banda, quello che si ascolta dalle legnose cassarmoniche della piazza. Dal Boléro di Ravel fino alla Gazza Ladra di Rossini, da The King di Archibald Mizzi fino a La marcia di Radetzky di Johann Strauss. Composta da musicisti militanti nelle più importanti bande del territorio salentino e non solo, condurrà in un viaggio del tutto inusuale. La Banda de Lu Mbroia, ha all’attivo vari concerti e la registrazione del CD “Viva il Re!” del cantautore Massimo Donno, album considerato da “Il giornale della Musica” come uno dei migliori 20 album di World Music usciti in Europa nel 2017, ed uno dei 10 migliori album indie italiani usciti nel 2017 per il sito www.smemoranda.it.
Domenica 25 luglio spazio a "Insieme a te sto bene: uno storytelling su Lucio Battisti", spettacolo del cantautore Michele Cortese e dello scrittore e giornalista Donato Zoppo. Entrambi amanti di Lucio Battisti, raccontano la vita del grande artista tra aneddoti e canzoni, riflessioni e rivisitazioni dei suoi classici, in una sorta di salottino intimo e acustico, tra luci, penombra e vinili. Insieme a te sto bene è uno "storytelling-concert" che unisce la narrazione di Donato Zoppo (aneddoti, la genesi delle canzoni, il rapporto con Mogol e gli anni '70, la storia delle copertine) e la affascinante interpretazione acustica dei più importanti brani battistiani da parte di Michele Cortese. Dalla fine degli anni ’60 fino alla sua scomparsa, Lucio Battisti ha rivoluzionato la canzone italiana: l’ha aperta alle più disparate influenze straniere, prima con l'alchimia irripetibile insieme a Mogol, poi con il percorso di ricerca insieme a Pasquale Panella, sperimentando ogni aspetto in progressiva solitudine. Battisti si è rivelato un artista inquieto, riservato e sfuggente, che ha lasciato parlare la sua opera, tenendo pochissimi concerti, rifiutando interviste e apparizioni televisive. Cortese e Zoppo svelano i segreti della sua musica, soffermandosi sugli anni ’60 e ’70 e sull’avventura con Mogol.
Martedì 27 luglio la rassegna “Programmazione dal Basso” prosegue con un duetto che mette insieme la cantante salentina Rachele Andrioli ed il sassofonista Giovanni Chirico. Rachele Andrioli, nel suo lavoro per uno sviluppo della voce secondo stilemi della tradizione utilizzando tecniche innovative, attinge a esperienze di viaggi, collaborazioni e incontri con le altre culture del mondo. Recentemente ha pubblicato i singoli “Te spettu” e "Finisterrae" e il progetto “Marinae. Storie di donne alla fine della terra”, sostenuto da Puglia Sounds Producers. Giovanni Chirico è attivo in vari gruppi musicali con i quali suona in tutta Italia, dal Jazz alla World Music. È docente e direttore delle orchestre “Abreu”, infantili e giovanili delle province di Brindisi, Lecce e Taranto, e svolge il ruolo di docenza e formazione presso il TeatroMassimo Bellini di Catania. Tra le ultime esperienze, la partecipazione al ”Festival d’ Aix-en-Provence”, selezionato come unico rappresentante italiano in una residenza artistica che ha ospitato artisti provenienti da tutto il mediterraneo, con cui si è esibito in un tour di concerti in Provenza. 
Giovedì 29 luglio, Federico Sirianni proporrà "Da Faber A Maqroll. Viaggio nella storia della canzone d’autore genovese". Uno dei più significativi eredi della tradizione cantautorale genovese, porta in scena uno uno spettacolo che racconta come, dal suo viaggio molto personale nel mondo di Fabrizio De André con cui ha girato per tutta Italia, sia arrivato alla pubblicazione del nuovo album "Maqroll", ispirato alle avventure e ai naufragi del gabbiere, protagonista dei romanzi di Alvaro Mutis. C’è un legame molto forte tra queste due esperienze: Fabrizio De André ha chiuso il suo monumentale testamento musicale con le parole di Mutis cantate nella sua “Smisurata preghiera”; Sirianni, anch’egli genovese, che ha incontrato e frequentato Faber e lo ha raccontato e cantato in un lunghissimo tour e con cui condivide la passione per lo straordinario scrittore colombiano, riannoda quel filo interrotto riprendendo i versi di Mutis come ispirazione per il suo nuovo viaggio musicale. È uno spettacolo che odora di mare, in cui le canzoni di Fabrizio De Andrè si alternano a quelle del nuovo album di Sirianni, proposte in anteprima. 
Venerdì 30 luglio per "Programmazione dal Basso", si incontreranno il fisarmonicista Rocco Nigro ed il sassofonista Roberto Gagliardi. I due musicisti e compositori salentini, vengono da esperienze legate al jazz, alle musiche etniche e popolari, al teatro e all'improvvisazione. Nigro porta avanti da anni il suo progetto in duo con la cantante Rachele Andrioli, con il quale ha all’attivo tre album, firmati dall'etichetta Dodicilune, e numerose partecipazioni a festival internazionali. Gagliardi è parte, da decenni, dell’avanguardia jazz salentina. Ha partecipato alla realizzazione di numerosi progetti discografici, collaborando con band e artisti, suonando in giro per l'Italia.
Sabato 31 luglio sul palco le Canzoni al Tavolino di Mino De Santis, Gaetano Cortese e Luigi Mariano. Tre amici cantautori salentini, intorno a un tavolo. Due chitarre, un piano, alcune armoniche. Tante canzoni proprie e alcuni omaggi ai grandi del passato. Un live intimo, in cui alla bravura indiscussa dei tre si aggiunge la convivialità di un tavolo e la magia della loro complicità, cose che nutrono di bellezza il loro spettacolo. 
Prima dei live (dalle 20:30) sarà possibile prenotare un tavolo per il pre-concerto per degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza e degustare i vini delle Cantine Duca Guarini di Scorrano. Ore 21:30 inizio concerto (ingresso riservato ai soci 7 euro - posti limitati e distanziati con prenotazione consigliata lumbroia@massimodonno.it - 3381200398).
 
Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
Presso Art&Lab Lu Mbroia - Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
_____________________________________________________________________________________

CLAUDIO PRIMA E SEME
Musiche originali per organetto e quartetto d'archi.
 
La musica tradizionale è in continuo movimento: Enjoy è il disco d’esordio del progetto Claudio Prima & Seme prodotto da Ipe Ipe Music nella programmazione “Puglia Sounds Record 2020/2021”, distribuito nei negozi da Goodfellas e negli store digitali da Artist First. L'incontro fra l'organetto del musicista, cantante e compositore salentino Claudio Prima, il quartetto d'archi formato da Vera Longo (violino e voce), Paola Barone (violino), Cristian Musìo (viola) e Marco Schiavone (violoncello), già protagonisti di numerose collaborazioni (Giovane Orchestra del Salento, La Municipal, Orchestra della Magna Grecia), e le percussioni di Vito De Lorenzi, porta alla ricerca di una scrittura che esprima il contatto tra due stili, apparentemente lontani fra loro, ma legati da un'appartenenza geografica che negli anni ha prodotto numerose forme di reciproca influenza. Il rigore della musica classica incontra, infatti, l'istinto e la spontaneità della musica popolare, che rivive di una ritualità moderna, traslando la sua eterna ricerca di un richiamo ancestrale in una scrittura attuale. Il Mediterraneo si fonde con il mondo classico, giocando con le provenienze e favorendo la contaminazione di due mondi musicali che da sempre hanno segretamente dialogato, come si può evincere dalle composizioni di Béla Bartók e Igor Stravinskj, fra gli altri, profondamente intrise di echi tradizionali. Il repertorio scandaglia i fondali del Mediterraneo con una scrittura originale che condensa più di vent’anni di ricerca sulle musiche cosiddette “di confine” e sulle inaspettate connessioni fra le tradizioni del mare di mezzo e il mondo classico.
 
 
PROSSIMI LIVE
17 Luglio - Marina di Casalabate (LE) - Rassegna Philia. pensare la musica, suonare le parole.
30 Luglio - Altamura (BA) - Suoni della Murgia
12 Agosto - Marina di Montegiordano
23 Agosto - Martignano (LE), Notte della Taranta
31 Agosto - Lequile (LE), MareAperto
   
SOCIAL | WEBSITE
____________________________________________________________________________________

VINCENZO ZITELLO
concerti
 
6 Luglio ore 21.00 
Trieste (TS), Castello di  San Giusto, Piazza della Cattedrale 3
arpa bardica e arpa celtica

17 Luglio ore 20.00    
Dinan Bretagne 
Festival Rencontre de la Harpe Celtique  
Théâtre Des Jacobins  Dinan 
arpa bardica e arpa celtica
 
24 Luglio ore 21  
Fidenza (PR), Palazzo delle Orsoline (cortile), Via A. Costa 2 
arpa bardica e arpa celtica
 
3 Agosto ore 21.00
Aprica (SO)
Teatro festival Valtellina  
Centro Congressi  
arpa bardica e arpa celtica
  
4  Agosto  ore 10.30    
Teglio (SO) Val Belviso
Teatro festival Valtellina 
LUOGO DA DEFINIRE
arpa bardica e arpa celtica

5 Agosto ore 21.30
Maniago (PN)
Festival Folk Est
Palazzo d'Attimis Maniago, Piazza Italia 51/C    
arpa bardica e arpa celtica

10 Agosto ore 20.30 
Oleggio (No), Chiesa  S.Michele
arpa bardica e arpa celtica
 
30 Agosto ore 21.00
Saluzzo (CN)
Festival Suoni D’arpa      
Arena Fab-ex caserma Musso, Piazza Montebello 1 Saluzzo   
arpa bardica e arpa celtica
 
4 Settembre ore 21.00    
Monza (MB), Piazza Duomo
OSPITE Rievocazione Storica Monzese 
arpa bardica e arpa celtica
 
9 Settembre ore 20.00     
Pavia (PV), Palazzo Broletto, Viale XI Febbraio 35      
Vincenzo Zitello Arpa bardica, Arpa celtica, Lama Sonora,  Theremin, e Live Electronics  
Davide Ferrari e  Voce  in  Divinarmonia
(Su Dante Alighieri)
 
12 Settembre ore 10.00 
Boscoforte  (FE) 
arpa bardica e arpa celtica
  
17  Settembre ore 21.00     
Monza (MB), Villa Reale, Tempietto della Villa Reale
arpa bardica e arpa celtica
____________________________________________________________________________________

OBEHI
Tour
 
Dopo il CreativAfrica di Torino, la Festa del Rifugiato di Bologna e il festival dei diritti delle donne a Capaci (Pa), le prossime date di Obehi, curate da Django Concerti (link www.djangoconcerti.it) sono:
 
08/07/2021 - Lipari (Pa) - ISOLE. Dialoghi tra arte e letteratura
10/07/2021 - Conversano (Ba) - Note A Colori, Casa delle Arti
 
Chris Obehi (Warri, Nigeria, 1998) ha lasciato il suo Paese nel 2015, minorenne. Il suo viaggio verso l’Europa è durato 5 mesi durante i quali è stato in carcere in Libia e infine ha attraversato il Mediterraneo su un barcone. Dopo essere arrivato a Lampedusa e poi a Palermo, ha scelto di vivere dedicandosi al suo grande sogno: quello di fare musica. In Nigeria suonava il pianoforte e il basso in chiesa, musica gospel. Quando è arrivato in una comunità per minori a Palermo, ha deciso di riprendere la propria passione per la musica e di imparare a suonare la chitarra da autodidatta. Scopre Rosa Balistreri grazie a un suggerimento di un amico musicista, Francesco Riotta, che una sera gli fece sentire “Cu ti lu dissi”. Per Chris fu una scossa: quando comincia a suonare e cantare le canzoni di Rosa Balistreri in pubblico, le persone che lo ascoltano, rimangono molto stupite da questo ragazzo africano così innamorato della musica siciliana.  Una serie di video divenuti virali sui social lo hanno portato all’attenzione del grande pubblico, come un’intervista di Repubblica mentre Chris faceva busking o il video realizzato da Palermo Festival davanti al murales di San Benedetto il Moro a Ballarò che è stato visto quasi un milione di volte. Nel 2020 ha vinto il premio Rosa Balistreri e Alberto Favara e ha ricevuto la Targa SIAE Giovane Autore a Musica contro le Mafie, con una premiazione a Casa Sanremo durante la quale ha suonato la sua “Non siamo pesci”. Nello stesso periodo ha firmato il suo primo contratto discografico con 800A Records e ha realizzato con la produzione di Fabio Rizzo il suo primo disco, “Obehi”, che esce il 20 marzo e contiene canzoni autografe scritte in inglese, italiano, nel suo dialetto Esan e infine in siciliano, con un omaggio a Rosa Balistreri.
_____________________________________________________________________________________

RUMBA DE BODAS
tour 2021

Rumba de Bodas inizia il tour europeo, che porterà la band in vari stati fra cui Francia, Germania, Albania, Austria e Lussemburgo. Senza dimenticare l’Italia. Dopo il primo concerto estivo a Bologna il 19 giugno (di cui il canale YouTube di Emilia Romagna Creativa trasmetterà giovedì 15 luglio alle 21 un estratto e in contemporanea su LepidaTV visibile in Emilia Romagna sul canale 118 del digitale terrestre), Rumba de Bodas suoneranno a Seregno (Mi) nell’ambito di Suoni Mobili martedì 13 luglio, per poi iniziare a girare il continente. Le altre date italiane sono: 18 luglio Ozzano dell’Emilia (Bo), 27 luglio La Spezia, 1° agosto Punta Marina (Ra), 9 agosto Como, 29 agosto Sogliano al Rubicone (FC), 10 settembre Formigine (Mo). La band suonerà anche il nuovo singolo appena uscito, Rimini Minivan, fuori per la label italotedesca Rubik Media. Il singolo è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica.

RUMBA DE BODAS
Rachel Doe voce; Kim Gianesini sax contralto; Mattia Franceschini tastiere e synth; Pietro Posani chitarre; Giacomo Vianello Vos basso; Alessandro Orefice batteria

13.7.2021 Milano, Suoni Mobili ( Seregno)
17.7.2021 Luxemburg, Opein Air Konzert, Neimënster
18.7.2021 Ozzano
20.7.2021 Albania Hemingway Jazz Festival
21.07.2021 Germany tba
22.7.2021 Breminale Bremana
23.7.2021 Champagne
24.7.2021 Brinc de Zinc
25.7.2021  Ciao Moka Festival, Marseille
27.7.2021 Montelimar
28.7.2021 La Spezia 
31.7.2021 SMIAF Festival San Marino
1.8.2021 Punta Marina (Ra), Spiagge Soul
6.8.2021 Open Air Viechtach
7.8.2021 Blau in Nacht Regensburg
9.8.2021 Suoni Mobili, Como
20.8.2021 Saalfeld Jazz Festival
29.8.2021 Sentieri in Musica, Sogliano di Rubicone
10.9.2021 Formigine (Mo) 
_____________________________________________________________________________________

TRANS-AEOLIAN TRANSMISSION
Concert + Road-Movie "Xinjiang, Taklamakan & Karakoram"
 
PUTAN CLUB
FeministElectronicIndustrialAvantRockTechnoWorldSauvagerie
02/07 + 08/07 - Festival Ida y Vuelta, PERPIGNAN (F)
 
IFRIQIYYA ELECTRIQUE
North Africa. Devils, Possession & Trance. Adorcist & Post-Industrial Ritual.
 
20-22/08 - FESTIVAL MĖNUO JUODARAGIS, Duburys Island, LT - tba
25/09 - AVANT ART FESTIVAL, Wroclaw, PL
27/09 - AVANT ART FESTIVAL, Warsaw, PL
14/10 - TREMPOLINO, Nantes, F
___________________________________________________________________________________

EXTRALISCIO
“È BELLO PERDERSI - TOUR D’ITALIE”
Imperdibili e imprevedibili concerti fuori dagli schemi
  
Domani al via il tour dall’Arena Estiva Parco Mazzini
di SALSOMAGGIORE TERME (PR)
 
A grande richiesta si torna a ballare con gli EXTRALISCIO nel tour estivo che tocca tutta Italia “È BELLO PERDERSI - TOUR D’ITALIE”! Una serie di imperdibili e imprevedibili concerti fuori dagli schemi che contaminano la tradizione con un mondo ricco di suoni e arrangiamenti, allo stesso tempo popolare e colto. Domani, sabato 26 giugno, il tour partirà dall’Arena Estiva Parco Mazzini di SALSOMAGGIORE TERME (PR). Inizio concerto ore 21.00. Biglietti disponibili su https://www.boxol.it/TeatroNuovoSalsomaggiore/it/event/extraliscio-e-bello-perdersi-tour-ditalie-arena-estiva-parco-mazzini-salsomaggiore-terme/341108. Presenteranno per la prima volta live le canzoni del loro nuovo album “È BELLO PERDERSI” (Betty Wrong Edizioni Musicali / Sony Music), accompagnati nel tour da Alfredo Nuti (chitarra e basso), Enrico Milli (tromba e fisarmonica), Roberto Forti (batteria) e Fiorenzo Tassinari (sassofono). Gli Extraliscio sono l’eclettico gruppo guidato dallo sperimentatore e polistrumentista Mirco Mariani, accompagnato dalla star del liscio Moreno Il Biondo e dalla “Voce di Romagna mia nel mondo” Mauro Ferrara, prodotto da Elisabetta Sgarbi con la sua Betty Wrong Edizioni Musicali, motore inesauribile di arte e cultura, fondatrice e Direttrice de La nave di Teseo Editore e del Festival Internazionale La Milanesiana. Queste le date di “È Bello Perdersi - Tour d’Italie”:

7 luglio in piazza del Kuerc a BORMIO (SO) in occasione de La Milanesiana
10 luglio in Villa Manin a CODROIPO (UD) in occasione di Villa Manin Estate 2021
15 luglio in Piazza Martiri del 7 luglio a REGGIO EMILIA, presentata da I Teatri e Arci Reggio Emilia
17 luglio al Teatro Ventidio Basso di ASCOLI PICENO in occasione de La Milanesiana
20 luglio all’Arena Estiva del Teatro Bibiena di SANT'AGATA BOLOGNESE (BO)                                             
22 luglio in Piazza del Rinascimento a URBINO in occasione de La Milanesiana
29 luglio al Campo Canoa di MANTOVA in occasione del Bike in Festival
30 luglio alla Notte Rosa di RIMINI
1 agosto in Piazza Garibaldi a RAVENNA in occasione de La Milanesiana
4 agosto al Teatro Romano di FIESOLE (FI) in occasione de La Milanesiana, all’interno di Estate Fiesolana
6 agosto a BRA (CN) in occasione di Attraverso Festival
7 agosto al Parco Archeologico Villaggio Neolitico di TRAVO (PC) in occasione di Travo Balafolk Festival
14 agosto nella Piazza d’Armi al Forte di Bard a BARD (AO)
15 agosto in Villa Olmo a COMO in occasione di Villa Olmo Festival
19 agosto all’Anfiteatro Romano di GUBBIO
20 agosto a SUTRI in occasione di Estate Sutrina Francigena Festival
2 settembre al Carroponte di SESTO SAN GIOVANNI (MI)
 
Per ben 5 volte gli Extraliscio incroceranno La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, alla quale fanno anche da colonna sonora con i brano “Il ballo della Rosa” e “Milanesiana di Riviera”. Il tour è prodotto da International Music and Arts. Per informazioni e prevendite www.internationalmusic.it. Tutti gli appuntamenti sono organizzati nel rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza e distanziamento per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19. “È BELLO PERDERSI” è disponibile in digitale, doppio CD e doppio vinile (https://smi.lnk.to/ebelloperdersi). Un doppio album, prima produzione musicale di Betty Wrong Edizioni Musicali di Elisabetta Sgarbi, scritto e composto per la maggior parte da Mirco Mariani, con la collaborazione in alcuni testi di Elisabetta Sgarbi e di Pacifico. È in radio il singolo “E’ bello perdersi”, un sorprendente e folle ‘tango-rock’, accompagnato da un videoclip che vede la regia di Elisabetta Sgarbi https://youtu.be/mjAgCZ2UDno ed è finalista al Pesaro Film Festival.  Tutti coloro che hanno comprato un biglietto per il film di Elisabetta Sgarbi “EXTRALISCIO – PUNK DA BALERA. Si ballerà finché entra la luce dell’alba”, che è stato nelle sale italiane il 14, 15 e 16 giugno, distribuito come evento da Nexo Digital, possono usufruire di uno sconto per assistere a una tappa del tour degli Extraliscio (maggiori info e elenco dei locali aderenti al seguente link: https://internationalmusic.it/extraliscio-al-cinema-e-al-concerto-con-uno-sconto/). Dopo il successo al 71° Festival di Sanremo con il brano “Bianca Luce Nera” (musica di Mirco Mariani, testo di Mirco Mariani, Pacifico e Elisabetta Sgarbi), continua la missione degli Extraliscio di contaminare la musica della Romagna che ha fatto ballare intere generazioni con le chitarre noise, l’elettronica, il rock, il pop in un’esplosione di suoni, ironia e libertà.
 
_____________________________________________________________________________________

IL MURO DEL CANTO
CONFERMATE LE PRIME DATE DEL TOUR ESTIVO 2021
IL 26 AGOSTO A ROMA CON “CONTROVENTO” 
UNA SERATA SPECIALE ALLA CAVEA DELL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA
PER ANTICIPARE IL NUOVO ALBUM
 
Dopo mesi di assenza forzata dai palchi, IL MURO DEL CANTO annuncia i primi concerti estivi, inclusa una data speciale alla Cavea dell’Auditorium della Musica di Roma in programma giovedì 26 agosto, durante la quale la band anticiperà alcuni brani del prossimo disco come il primo singolo Controvento, un inno alla resistenza sociale e culturale in un periodo di grosse difficoltà condivise. Al concerto saranno presenti ospiti speciali e sorprese per i fan, come da tradizione del Muro.
 
Questo il calendario delle prime date, in aggiornamento:

Sabato 10 Luglio 2021
Prato, Officina Jungle (Officina Giovani)
Venerdì 6 Agosto 2021
Cassacco (UD), Folkest Festival
Giovedì 26 Agosto 2021
Roma, Cavea dell’Auditorium Parco della Musica
 
I biglietti per il concerto di Roma sono già disponibili su Ticketone, mentre quelli per la tappa di Prato saranno disponibili da giugno sui circuiti Ticketone e Box Office Toscana.

Il Muro del Canto sono Daniele Coccia Paifelman (voce), Alessandro Pieravanti (voce narrante e batteria), Eric Caldironi (chitarra acustica), Ludovico Lamarra (basso elettrico), Franco Pietropaoli (chitarra elettrica) e Alessandro Marinelli (fisarmonica). Dal suono ruvido ed intenso, il gruppo unisce modernità e tradizione in un’autentica voce popolare senza tempo. Il loro ultimo album “L’Amore mio non more”, ottimamente recensito dalla critica, è stato portato a lungo in tour in tutta la penisola, ampliando il nutrito pubblico che da anni segue le performance della band.


____________________________________________________________________________________

IRINA SOLINAS
ECOTONOS

Ispirata dal vento e dagli eventi, Irina Solinas crea uno spettacolo in solo, intimo e suggestivo, che nella stagione estiva farà tappa nei festival e nei luoghi più affascinanti d'Italia: Ecotonos. Sulla piattaforma Patreon in arrivo il "making of" del nuovo progetto. Ecotonos accompagnerà il pubblico, attraverso i suoni e i colori del violoncello classico, del violoncello elettrico, della viola da gamba e dell’elettronica, in un viaggio intorno al mondo, tra melodie e suggestioni sensoriali e narrative. Da domenica 9 maggio, su https://www.patreon.com/irinasolinas saranno pubblicati contenuti speciali dedicati ai Patrons, i sostenitori: sottoscrivendo un abbonamento mensile, sarà infatti possibile godere di alcune preziose anteprime e dei “dietro le quinte” dello spettacolo.  Dal mese di Luglio, Irina Solinas & MAME tornano dal vivo in Italia, ospiti, con Ecotonos, della nuova programmazione culturale estiva tra cui la tredicesima edizione di Teatro Festival Valtellina. «In natura, gli ecotoni (dal greco oikos-casa e tonos-intervallo) sono ambienti di transizione e di tensione tra due ecosistemi diversi come foresta e prateria, acqua dolce e acqua salata. Gli ecotoni ospitano specie proprie delle comunità confinanti e specie esclusive dell'area ecotonale stessa: possiedono quindi un'elevata biodiversità e ricchezza. Così come in natura, anche nell’arte l'ECOTONO è il luogo dove l’incontro delle diversità̀ genera tensione creativa dando alla luce nuove forme espressive. Quali armonie nascono dall’incontro tra la musica classica e quella contemporanea? Tra il blues e la musica del Mediterraneo? Tra la bossa nova e la musica meditativa indiana? Tra il rock e la musica tradizionale persiana? Ecotonos comprende tutto questo, è la prima parte di un viaggio intorno al mondo, esplorazione, integrazione, scoperta, è musica viva, improvvisazione. È un’ora oltre confine».
 

20 Luglio 
Première - officinacento5 Como, Viale Lecco 105
I spettacolo ore 19
II spettacolo ore 21
ingresso a offerta libera con prenotazione obbligatoria
info@irinasolinas.com whatsapp 339 1427675 
Ispirata dal vento e dagli eventi, Irina Solinas crea uno spettacolo in solo, intimo e suggestivo, in prima assoluta il 20 LUGLIO 2021 all’officinacento5 Como. La Premiére di Ecotonos si terrà il 20 luglio 2021 presso officinacento5 Como, in Viale Lecco 105, in due set distinti, alle 19 e alle 21. Lo spettacolo, della durata di circa un’ora, accompagnerà il pubblico, attraverso i suoni e i colori del violoncello, del violoncello elettrico, della viola da gamba e dell’elettronica, in un viaggio intorno al mondo, tra melodie e suggestioni sensoriali e narrative. L’abito indossato da Irina Solinas per Ecotonos è una creazione originale di CouLture Migrante, che In occasione dello spettacolo, all’officinacento5 Como esporrà i suoi manufatti artigianali, insieme ad alcune opere della mostra “Tessere”, progetto fotografico di Davide Bordogna su Emmanuel Henry, una figura che racconta una storia di partecipazione, un desiderio umano di inclusione.
 
31 Luglio
Erba, Parco Majnoni ore 21
ingresso libero con prenotazione
g.zara@comune.erba.co.it - 031 615525
 
11 Agosto
Tirano, Teatro Festival Valtellina ore 21
(dettagli in aggiornamento)

21 Settembre
Giornata Mondiale della Pace ONU
Evento straordinario in collaborazione con https://www.peacerun.org