Concerti World e Trad

I concerti della scena world, e trad ...

IL DUO BOTTASSO IN TOUR FRA MARZO E APRILE
16 appuntamenti per presentare i loro più recenti progetti: “Il Cielo di Pietra” e “LinguaMadre: Il Canzoniere di Pasolini”.


Sono uscite le date del tour che vedrà coinvolti i due musicisti cuneesi dal 15 marzo al 26 aprile: sedici appuntamenti, tra Italia, Svizzera, Francia e Olanda, per presentare i loro più recenti progetti. Dopo la vittoria nella sezione Giovani del “Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana” con il lavoro discografico “Biserta e altre storie” (in collaborazione con Simone Sims Longo), Simone e Nicolò Bottasso hanno dato vita a due nuovi lavori molto diversi fra loro. “Il Cielo di Pietra” è uno spettacolo audiovisual con materiali d'archivio dell'EYE Film Institute di Amsterdam, liberamente ispirato dall'omonimo racconto di Italo Calvino. Commissionato sotto forma di carta bianca dal festival svizzero Alpentoene, è stato realizzato in collaborazione con i registi di Cosenude Media Projects e con l'animatrice Alice Gallouin. Dal vivo, al violino, alla tromba, all'organetto ed al flauto del Duo Bottasso, si affianca l'elettronica di Simone Sims Longo, visual artist cuneese immerso nella cultura contemporanea, a confermare un sodalizio che già in “Biserta e altre Storie” si era rivelato vincente. Lo spettacolo è un'odissea fra il mondo del silenzio e delle profondità, che si contrappone alla pullulante e caotica superficie della Terra. Le immagini provengono da lavori, tra gli altri, di Segundo de Chomon, George Méliès e JC Mol, visionari registi che ad inizio Novecento per primi sperimentarono con colore, effetti speciali e ricerca del microscopico; e sono state rilette ed attualizzate da Simone Sims Longo. Si segnala il 17 marzo al Batavierhuis di Rotterdam (Olanda), il 21 marzo al Recode (Cuneo, organizzato da Associazione Culturale Origami) ed il 26 aprile al Bozen Film Festival (Bolzano). “LinguaMadre: Il Canzoniere di Pasolini” è invece un tributo alla bellezza dei dialetti italiani ed alla figura della madre. Attraverso la composizione di nuove canzoni sui testi raccolti da Pier Paolo Pasolini nel 1955, il quartetto LinguaMadre (nel quale la cantante friuliana Elsa Martin ed il polistrumentista e cantante calabrese Davide Ambrogio si affiancano al Duo Bottasso) presenta un viaggio attraverso la poesia popolare italiana e le sue molte lingue. I quattro musicisti, fra i talenti più interessanti del nuovo folk italiano, hanno riletto l'opera di Pasolini attraverso le lenti della contemporaneità, senza filologismi, ma con il senso estetico e le procedure sonore di chi oggi suona ed interpreta in maniera creativa le musiche di tradizione orale. Produzione originale dell'edizione 2019 dei festival Premio Andrea Parodi, Mare & Miniere e Premio Loano per la Musica Tradizionale Italiana, LinguaMadre ha preso dunque il largo, e presenterà le sue canzoni fra il 23 ed il 29 marzo. Si segnala l'appuntamento di venerdì 27 marzo al FolkClub di Torino. Maggiori informazioni sui concerti del tour sono disponibili sui canali social del Duo Bottasso e sul loro sito (www.duobottasso.com).


_________________________________________________________________________________

ELEONORA BORDONARO
MUOVITI FERMA PRESENTAZIONI LIVE

"Muoviti Ferma", il nuovo album di Eleonora Bordonaro, uscirà il 6 marzo e sarà presentato lo stesso giorno a Catania con un concerto live al Cine Teatro Odeon. Il tour legato al disco toccherà varie città italiane; il 16 aprile sarà a Roma all'Auditorium Parco della Musica. L'album, che si avvale della produzione artistica del polistrumentista e compositore catanese Puccio Castrogiovanni e di Michele Musarra, nasce, cresce e si sviluppa a Catania, e coinvolge quasi cento artisti che hanno scelto la città etnea come luogo per sperimentare la loro creatività. “Qui – spiega Eleonora Bordonaro - in mezzo a quella energia elettrizzante c’è una comunità artistica che vive del desiderio puro e istintivo, quasi animale, di produrre arte. Senza aspettare le migliori condizioni, perché a Catania le condizioni per fare arte sono già le migliori quando c’è il desiderio di fare”.

16 APRILE 
Auditorium Parco della musica, Roma
________________________________________________________________________________

MARIA MAZZOTTA
CONTINUA IL TOUR INTERNAZIONALE:
il 5 marzo a Marsiglia, il 9 a Parigi, il 10 a Vienna, il 13 e il 14 in Slovenia
L’8 maggio sarà a Roma, all’Auditorium Parco della Musica

Maria Mazzotta, una delle voci più apprezzate del panorama della world music internazionale, porta la musica italiana nel mondo. Il suo ultimo disco, AMOREAMARO è, infatti, nella “Top10” di due importantissime classifiche internazionali: al terzo posto della World Music Charts Europe (www.wmce.de) e all’ottavo della Transglobal World Music Chart (http://bit.ly/2Pz1stF). Un traguardo importantissimo, ancor più se si pensa che si tratta dell’unica produzione italiana presente nella prime dieci posizioni. Pubblicato da Agualoca Records, etichetta indipendente partenopea, ma con lo sguardo rivolto verso latitudini distanti, AMOREAMARO è un'intensa e appassionata riflessione, da un punto di vista femminile, sui vari volti dell'amore: da quello grande, disperato e tenerissimo a quello malato, possessivo e abusato. Dieci brani in tutto, di cui due inediti, per un disco - presentato in anteprima alla Fira Mediterrania de Manresa (Spagna) - che attraversa senza timore tutte le emozioni che l'amore può suscitare, trovando nel canto, come da tradizione popolare, la catarsi, la consolazione, la forza e la “cura”. Si va dagli stornelli ai canti di tradizione riarrangiati ed arricchiti con nuove sonorità e parole, sino alle pietre miliari che hanno lastricato la strada della grande canzone Italiana come “Lu pisci spada” di Domenico Modugno, “Tu non mi piaci più” portata al successo da Gabriella Ferri e “Rosa canta e cunta” della grande cantautrice siciliana Rosa Balistreri. Ma il cuore del disco alberga nei due inediti in lingua salentina: “Nu me lassare”, una dolorosa ballata d'amore, un'invocazione a chi non c'è più, e la title track “Amoreamaro”, una pizzica, tradizionalmente ritmo risanatore per le “tarantolate”, che idealmente si prefigge di guarire un mondo malato. A guidare musicalmente il tutto ci sono la fisarmonica ed il piano del malgascio Bruno Galeone, al quale talvolta si uniscono i tamburi etnici e le percussioni dell'iraniano Bijan Chemirani (in “Tore Tore Tore”) e il didgeridoo di Andrea Presa (in “Amoreamaro”). Maria Mazzotta, è attualmente nel pieno del suo tour europeo. Le prossime date: il 5 marzo sarà a Marsiglia, il 9 a Parigi, il 10 a Vienna, il 13 e il 14 in Slovenia, prima a Novo Mesto e poi a Lubiana, per poi tornare in Italia, a Cremella (Lc), per la rassegna "Le stagioni di Villa Greppi" organizzata da Musicamorfosi. Il tour continuerà fino al prossimo autunno e toccherà anche la Germania, la Macedonia, la Romania, la Finlandia, il Portogallo e la Spagna. Tra le date italiane sono da ricordare Alezio (Lecce, 30 aprile), Catania (2 maggio), Vittoria (Ragusa, 3 maggio), Roma - Auditorium Parco della Musica (8 maggio) e Trento (14 maggio).
Maria Mazzotta, coadiuvata dall'agenzia di booking e management Zero Nove Nove, ha voluto legare a questo suo ultimo lavoro discografico anche l'apertura di una collaborazione con Save the Children per raccogliere fondi da destinare a operazioni umanitarie.
_________________________________________________________________________________

NAOMI BERRILL SUONA DA CASA, TOUR VIRTUALE DAL 23 MARZO
 “LA MUSICA PER VIAGGIARE NEI LUOGHI CHE AMIAMO”

Fino al 13 aprile, la violoncellista irlandese si esibirà ogni 3 giorni in un luogo diverso di casa sua (su Facebook e Instagram). In anteprima anche il nuovo singolo che anticipa il disco “Suite Dreams” in uscita l’8 maggio. In viaggio, seppur fermi, tra le mura del nostro appartamento; vicini anche se non fisicamente. Il coronavirus ci obbliga a stare a casa, un ambiente intimo che rivediamo con occhi diversi ed è il luogo da cui gli artisti possono travalicare le mura domestiche. Questi i motivi con cui Naomi Berrill annuncia un tour che dalle stanze della sua casa a Firenze arriva nelle piazze virtuali di Facebook e Instagram. Un percorso alla riscoperta di quello che per ora è il nostro mondo, il nostro cielo in una stanza. A partire da lunedì 23 marzo fino al 13 aprile, ogni tre giorni (alle ore 15), la violoncellista e cantautrice irlandese si esibirà con una serie di brani scelti per viaggiare nel tempo, nelle epoche e nei generi. Tra la cornice del salotto, la cucina e il giardino condominiale, Naomi suonerà canzoni tratte dal suo secondo album “To the Sky” e una serie di brani mai registrati prima di artisti particolarmente amati. Da Nina Simone a Mina, passando per Nick Drake e i Massive Attack, Naomi canterà anche “Senza paura” di Ornella Vanoni e Vinicius de Moraes, non a caso nella camera dei bambini, per tenerli lontano da ciò che più temiamo. In anteprima il 13 aprile sarà presentato “Ginkgo Biloba”, il singolo del nuovo disco Suite Dreams, in uscita l’8 maggio con Warner Music e la collaborazione di Casa Musicale Sonzogno. “La musica – dice l’artista - mi ha sempre permesso di esplorare e di viaggiare, tra i grandi zar e nelle corti rinascimentali, nella Londra degli anni ’70 o nei pub irlandesi. Con questo progetto voglio esplorare gli spazi in cui vivo e condividerli con tutte le persone che, come me, non posso muoversi fisicamente. Oggi è fondamentale stare a casa, ma possiamo uscire con il pensiero e con l’immaginazione. Come non mai credo che la musica possa aiutarci a sentirci vicino in questi giorni difficili”.

 NAOMI BERRILL - MUSICA DA CASA - LE DATE
(la scaletta può subire variazioni)

 Lunedì 23 marzo_IL BALCONE
I Wish I Knew How It Would Feel to Be Free di Nina Simone - violoncello e voce

Giovedì 26 marzo_IL SALOTTO
Evaporate, tratto dall'album “To the Sky” -  pianoforte e voce

Lunedi 30 marzo_LA CUCINA
Teardrop di Massive Attack - violoncello e voce

Giovedì 2 aprile_IL BAGNO
Lucille, bonus track dall'album “To the Sky” -  chitarra e voce

Lunedi 6 aprile_LA CAMERA DEI BAMBINI
Senza Paura, di Ornella Vanoni/Vinicius de Moraes - violoncello e voce

Giovedi 9 aprile_IL CORRIDOIO
Blusette di Toots Thielemans - violoncello e voce  

Lunedi 13 aprile_LA CAMERA DA LETTO (Pasquetta edition)
Nessuno di Mina - violoncello e voce

Giovedi 17 aprile_Il PATIO
Slip Jig (brano mail pubblicato) - violoncello e voce

Lunedi 20 aprile_IL GIARDINO CONDOMINIALE
Place to be di Nick Drake - violoncello e voce

Lunedì 13 aprile_Il TINELLO (gran finale)
Gingko Biloba dal nuovo album “Suite Dreams” - violoncello e voce

https://www.facebook.com/nberrill/ -  https://www.instagram.com/naomiberrillcello/
_________________________________________________________________________________

MAURIZIO CAPONE & BUNGTBANGT
Continuano le iniziative sociali e culturali di Maurizio Capone frontman dei BungtBangt. Dopo la pubblicazione del brano inedito dal titolo "Le mani nel sole", a sostegno delle iniziative del movimento Fridays For Future, iniziano una serie di iniziative autorevoli nelle quali Capone sarà protagonista.

Molte le iniziative rilevanti che Maurizio Capone intraprenderà prossimamente come un nuovo tour nelle carceri italiane con il progetto "Gli Ultimi Saranno" https://gliultimisaranno.it/ curato da Raffaele Bruno direttore artistico del collettivo “Delirio creativo”. Lo scopo del progetto è offrire forme di creatività come strumento di riscatto, evoluzione e rinascita. E' così che non-luoghi come le carceri, con una platea assetata di opportunità, diventano palcoscenico per illustrare nuove forme di vita sociale e lavorativa ma anche di presa di coscienza civile. Questo il calendario delle tappe: il 27 gennaio a Torino; 24 febbraio a Modena;  23 marzo a Bollate (Mi);  6 aprile a Santa Maria Capua Vetere (Ce);  11 maggio Rebibbia (Roma). Maurizio Capone in questo contesto offrirà ancora una volta la sua esperienza di Maestro di vita, da musicista e anima sensibile su temi quali l'ambiente, la legalità e l'anti razzismo. Altro appuntamento degno di nota è quello previsto Lunedì 10 Febbraio quando, dalle ore 16:00 nella Nuova Aula dei Gruppi Parlamentari a Montecitorio, Capone sarà protagonista di “Gli Ultimi Saranno – Convegno Spettacolo”; un’ occasione per condividere con i parlamentari l'esperienze e idee sui Laboratori Creativi e le Buone Pratiche all’interno delle carceri. Grazie alla sua capacità di produrre strumenti da materiali riciclati Capone entra in contatto con molte organizzazioni legate all’impegno civile. Legambiente lo premia come “Campione di economia circolare”, Musica contro le mafie di Libera di Don Ciotti lo investe del titolo di “socio onorario”. Gli viene assegnato il Premio Musica e Cultura Peppino Impastato.  Crea il laboratorio virtuale “Come Suona il Caos” attraverso dei video corsi sulla costruzione di strumenti fatti con materiali riciclati che ha avuto più di due milioni di contatti, per questo riceve il Premio Web Italia come miglior sito didattico dell’anno 2009. Si esibisce in concerti ed eventi speciali come “Il capitale naturale: la nostra risorsa comune”, organizzata dal Ministero dell'Ambiente presso l'Università “Federico II” di Napoli e Connect4Climate ovvero il programma di educazione ambientale della Banca Mondiale. In questa occasione Capone ha addirittura coinvolto a suonare le percussioni riciclate il Ministro dell'ambiente Sergio Costa. Fa laboratori nelle scuole, nelle zone a rischio, nelle università e nei conservatori insegnando a migliaia di persone un approccio creativo e positivo alla vita nel rispetto.
Il contributo nel sociale è consistente e così, al fianco del direttore artistico Maurizio Braucci, cura la regia musicale di Arrevuoto (spettacolo con 150 ragazzi di centro e periferia di Napoli https://www.arrevuoto.org/) che tornerà in scena il 24 e 25 maggio al Teatro San Ferdinando di Napoli.

Sito Ufficiale - Facebook Maurizio Capone - Facebook Capone & Bungt Bangt
Instagram
_________________________________________________________________________________

FERMENTO ETNICO
presenta



In ossequio alle misure di sicurezza necessarie per fermare il contagio da coronavirus, gli appuntamenti di Fermento Etnico si sono fermati già da un pò. La Serata Conviviale prevista per il 28 Marzo è annullata ed il Corso di danze popolari internazionali ha subito una momentanea sospensione in attesa che la situazione torni alla normalità. Riguardo ai corsi di strumenti musicali, gli insegnanti potranno (se lo vorranno) continuare a fare lezione solo in forma individuale mantenendo la distanza necessaria (indicata dalle autorità). Intanto, Fermento Etnico presenta "di Folk in Folk - attraversando culture", rassegna dedicata alla divulgazione ed alla conoscenza della tradizione di varie aree geografiche, attraverso il racconto di ricercatori ed esperti appassionati e che vorrebbe diventare una consuetudine.

Associazione di Promozione Sociale
FERMENTO ETNICO
Via Gramsci, 49 - Misano Adr. (RN) Tel. +39 331 2645324
https://eventi.fermentoetnico.org - info@fermentoetnico.org
https://www.facebook.com/fermento.etnico.1/
_________________________________________________________________________________

Franco Morone 
concerts 

25/03 h. 20:00
Local Bar - Wien (A)
26/03 h. 20:00
Tribüne Linz -Theater am Südbahnhof - Linz A
27/03 h. 20.00
St. Anna Kapelle Dassel-Eilensen - D
28/03 h. 19.00
Theather der Nacht - Northeim D
29/03 h. 19:00
Musikschule Lucht - Niederkrüchten - D
02/04 h. 20.00
Cultureel Center Bullekerk - Zaandam - NL
03/04 h. 20.00
Max - Hemsbach - D
04/04 h. 20.00
Schütte-Keller - Bühl / Baden - D  concert
_________________________________________________________________________________

_________________________________________________________________________________

PUTAN CLUB 
FeministElectronicIndustrialAvantRockTechnoWorldSauvagerie

Un trio franco-italiano 70% femminile. Voci, chitarre, basso, batteria & computer. Il PUTAN CLUB declina femminismo, elettricità, elettronica & sauvagerie - come se Skrillex violentasse Birthday Party : groove e alta tensione. Trance, Danza e Sfida. Il PUTAN CLUB è stato ideato come una cellula di resistenza, caratterizzata da un modo di agire ispirato ai primi complotti di partigiani europei durante l'ultima guerra mondiale (azioni di forza in luoghi diversi e vari) e di partigiani irakeni, afgani o curdi (Rojava). La resistenza è organizzata con i mezzi più arcaici ed immediati del nostro secolo: voci e rumori elettrici, carri armati e parole contate, come dire dalle pitture rupestri al concettualismo più azzardato, o dall'avant-rock alla musica classica contemporanea alla techno/house più becera, dal bacio in bocca al calcio in culo, etc... Il PUTAN CLUB non appartiene a nessuna Chiesa (rock, techno, jazz, avant, o what the fuckever ) ma si da il diritto di essere tutto questo. E lo ha dimostrato, da Laâyoune a Pechino. Infine il PUTAN CLUB collabora con regolarità con altri demoni quali Lydia Lunch, Eugene S. Robinson o Denis Lavant. Il PUTAN CLUB è fieramente do-it yourself: Dalla sua creazione 7 anni fa il PUTAN CLUB ha fatto una media di 120 concerti all'anno, in tournée in Europa, Cina, Asia Centrale, Turchia, Australia e Africa. Il PUTAN CLUB è stato definito come la rivelzione di numerosi festivals internationali (Pohoda SK, Amplificasom PT, Tomorrows RPC, Lem E, Croisements RPC, Milhoes PT….) ed è stato invitato sotto diversi pseudonimi (Ifriqiyya Electrique, Trans-Aeolian Transmission, Low House, Machine Rouge...) da altri festivals come Sziget, Vieilles Charrues, Roskilde, Womad... Video on-line: più di 40.000 visualizzazioni (se questo dato possa essere veramente rilevante...). Zoé Martinot: batteria; Gianna Greco: basso, voce; François R. Cambuzat: chitarra, computer, voce

23/03 - Lyon (F)
24/03 - Montbeliard (F)
25/03 - Paris (F)
26/03 - Vendome (F)
27/03 - Rennes (F)
28/03 - Lille (F)
29/03 - Bruxelles (BE)
31/03 - Bristol (UK)
02/04 - Nottingham (UK)
03/04 - London (UK)
24/04 - Bologna (I)
25/04 - Fossano, TBC (I)
_________________________________________________________________________________

DUBIOZA KOLEKTIV QUARANTINE SHOWS
 Un live per rallegrare l’auto-isolamento
Tutti i lunedì alle 20:30 in diretta dai canali social della band

I Dubioza Kolektiv si uniscono ai numerosi artisti che, costretti a rimandare i concerti a causa della grave emergenza sanitaria che ha colpito tutto il mondo, non rinunciano a suonare. La musica, come già dimostrato in quest'ultimo periodo, ha la capacità di alleviare ed esorcizzare la paura. Ogni lunedì, a partire da oggi 23 marzo, alle 20:30 i Dubioza si esibiranno in uno show di 20 minuti per rallegrare e rendere vivace l’auto-isolamento in diretta dai loro canali social Facebook (https://www.facebook.com/dubioza) e Youtube (https://www.youtube.com/dubiozatv). La band promette che sarà un live rumoroso ed energico proprio come tutti i loro concerti. Così hanno annunciato via social l’iniziativa: “Nel tentativo di trovare un modo per alleviare questi lunghi giorni in auto-isolamento e renderli più interessanti per noi stessi e per gli altri, abbiamo deciso di creare la serie “Dubioza Kolektiv Quarantine Shows”. Poiché i membri della band vivono in 3 paesi diversi, 5 città e 7 località diverse, stavamo cercando una soluzione su come suonare nella nuova situazione. Ognuno dei membri della band suonerà da casa propria e il pubblico potrà ascoltarci in diretta tramite i canali Youtube e Facebook e gli altri social della band. Sarà un live rumoroso ed energico, proprio come le persone sono abituate a sentirci. Ti invitiamo a unirti a noi. Non possiamo venire nella tua città a suonare per te, ma lo faremo sul tuo computer, tablet e telefono. Alza il volume degli altoparlanti, balla, salta e canta con noi. E se i vicini si lamentano, inviagli il link e digli di unirsi a noi.” #fakenews è l’ultimo album dei Dubioza Kolektiv uscito per l'etichetta Menart e disponibile gratuitamente in rete (scelta che li contraddistingue da sempre) sia in download che streaming (ascoltalo qui: https://backl.ink/102965970). Un’irresistibile miscela di ska e punk, un esplosivo cocktail di elettronica e rock. Un album che è allo stesso tempo un grido di rabbia e un urlo di amore, per la vita e l’intero genere umano. Come suggerisce il titolo, ispirazione e tema del progetto sono le fake news, le cosiddette bufale della rete ormai fenomeno dilagante degli ultimi anni.  Ospiti illustri affiancano il gruppo nella realizzazione del disco: accanto a un partner consolidato come Manu Chao, presente nel brano “Cross the line” (https://www.youtube.com/watch?v=JexrMbqFmao), inno alla libertà di movimento dei migranti, costretti a fuggire da confini e tempi insanguinati; si aggiungono il giamaicano Earl Sixteen di Dreadzone, Toma Feterman dei Soviet Suprem, e il gruppo messicano Los de Abajo. Novità assoluta: l’esclusiva presenza del robot Robby Megabyte, protagonista di “Take my Job Away” (https://www.youtube.com/watch?v=I6w8RplKkms). Una scelta obbligata per i Dubioza Kolektiv, che raccontano ironicamente di essere stati costretti a ricorrere ad avanzate soluzioni di robotica e intelligenza artistica artificiale per sopperire alla totale mancanza di talento nella band e in tutti i Balcani.  

_________________________________________________________________________________

InFiné
ON TOUR

ARANDEL
04.07 - Festival Days Off - Musée de la Cité de la Musique - Paris/FR

CARL CRAIG
28.05 - Versus w/ Orchestre National de Bordeaux Aquitaine -Auditorium de Bordeaux - Bordeaux/FR

DEENA ABDELWAHED
01.05 - Khonnar Live - Donau Festival - Krems/AT  
08.02 - Philharmonie Berlin – Berlin/DE
21.02 - La Machine du Moulin Rouge - Paris/FR 
06.03 - Timedance 5 years – Village Underground – London/UK 
14.03 - Trempolino [b2b SIMO CELL] - Nantes/FR
24.04.20 - Reef - Berghain - Berlin/DE 
01.05.20 - Khonnar Live - Donau Festival - Krems/AT  

LABELLE
28.02 - TEAT Champ Fleuri - Saint-Denis - La Réunion/FR
27.03 - Théâtre de Rungis/FR

LA FRAICHEUR 
04.04 - Dieze Warehouse - Montpellier/FR
10.04 - Reperkusound Festival - Lyon/FR
11.04 - Le Romandie - Lausanne/CH (Live w/ Leonard de Leonard)
17.04 - Studio 4413 - St Petersburg/RU

LUCIE ANTUNES
26.03 - L’Atabal - Biarritz/FR 
27.03 - La Centrifugeuse - Pau/FR
28.03 - Le Florida - Agen/FR

RONE
05.03.20 - Théâtre du Châtelet - Paris/FR 
06.03.20 - Théâtre du Châtelet - Paris/FR 
07.03.20 - Théâtre du Châtelet - Paris/FR 
08.03.20 - Théâtre du Châtelet - Paris/FR 
10.03.20 - Théâtre du Châtelet - Paris/FR 
11.03.20 - Théâtre du Châtelet - Paris/FR 
12.03.20 - Théâtre du Châtelet - Paris/FR 
13.03.20 - Théâtre du Châtelet - Paris/FR 
14.03.20 - Théâtre du Châtelet - Paris/FR
15-16.05 - Électropicales Festival - Saint Denis - La Réunion/FR
18.07 - Art Sonic Festival - Briouze/FR

VANESSA WAGNER
03.04 - Théâtre Montauban/FR (Récital)

& more to come!