Concerti Jazz & Blues

I concerti della scena jazz & blues...


JAZZMI: Zoe Pia in concerto con “Shardana” 
venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre a mosso milano 

Il quartetto della clarinettista e compositrice sarda sarà protagonista di due imperdibili appuntamenti nell’ambito del festival internazionale di jazz di Milano: negli spazi rinnovati dell’ex Convitto del Parco Trotter, presenterà il suo album d’esordio, in equilibrio tra suoni contemporanei, musiche etniche e improvvisazione

Doppio appuntamento con la clarinettista e compositrice Zoe Pia in occasione della settima edizione di JAZZMI, il festival internazionale di jazz in programma a Milano e dintorni fino al 9 ottobre: la jazzista sarda, tra i talenti più luminosi della scena nazionale, sarà protagonista di due concerti, venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre, ospitati nei nuovissimi spazi di mosso, la neonata realtà sociale e associativa inaugurata in via Angelo Mosso 3, nell’ex Convitto del Parco Trotter. Insieme ai suoi musicisti (Roberto De Nittis al pianoforte, Rhodes, tastiere, toy piano e kalimba del Costa Rica, Glauco Benedetti al basso tuba e Sebastian Mannutza alla batteria e al violino), Zoe Pia porterà in scena l’album “Shardana”, il suo debutto discografico, orgogliosa celebrazione delle proprie radici culturali, condotta attraverso l’evocazione simbolica degli Shardana, misterioso popolo isolano dall’animo ribelle, dedito alla guerra e alla navigazione perenne. Organizzati dai curatori della rassegna Cernusco Jazz in collaborazione con mare culturale urbano, entrambi i concerti inizieranno alle ore 21 con ingresso a 10-15 euro (biglietti  acquistabili on line: www.mailticket.it/manifestazione/0634/zoe-pia-shardana e www.mailticket.it/manifestazione/0734/zoe-pia-shardana--1-ottobre). Questi due appuntamenti sono i primi eventi musicali programmati nel nuovissimo spazio al coperto di mosso, luogo da poco riqualificato in cui convivono progetti di formazione, attività di ristorazione, eventi culturali, pratiche di riuso, feste e laboratori inclusivi. In “Shardana”, Zoe Pia compie un viaggio a ritroso nella memoria storica della sua terra: il suo percorso musicale celebra un incontro tra il passato nuragico e le stratificazioni successive, in cui il sacro e il profano si mescolano. Nell’album si respirano echi di riti ancestrali e di culti pagani dispersi nell’ardore cristiano di marca spagnola. Nelle composizioni originali della clarinettista (che in questo lavoro suona anche, con uno stile molto personale, le launeddas, millenario strumento a fiato originario della Sardegna) e nella musica del suo quartetto si evocano le feste popolari e la tradizione delle processioni di Mogoro (il paese natale di Zoe, in provincia di Oristano), che vengono raccontate attraverso registrazioni d’ambiente con la tecnica del soundscape recording e orchestrazioni in cui il basso tuba, le timbriche progressive del rhodes e un drumming a tratti post-rock trascinano nella contemporaneità. In “Shardana” si raccontano in musica le energie nascoste nella tomba dei giganti di Sa Dom ‘e S’Orcu, i misteri di S’Accabadora, i popoli del Mediterraneo, l’omaggio al cantautore Andrea Parodi, le mistiche Domus de Janas e il tradizionale rieccheggiare del ballo sardo. Di “Shardana”, Paolo Fresu ha detto: «È il giusto e auspicato equilibrio tra follia e razionalità, passione e sentimento, radice e fiore. “Shardana” è un coraggioso innesto di linguaggi, repertori e suoni a cavallo tra il jazz di oggi, l’improvvisazione e l’etnia».  Musicista eclettica, compositrice e appassionata ricercatrice, Zoe Pia si è si diplomata a 18 anni in clarinetto con il massimo dei voti. Si è poi perfezionata al Conservatorio di Rovigo, conseguendo la laurea in Clarinetto Solistico e quella in Musica da Camera, ottenute con il massimo dei voti e la lode. Infine si è specializzata in Clarinetto Jazz sotto la guida di Marco Tamburini, Mauro Negri, Nico Gori e Fabio Petretti. In ambito classico ha collaborato con l’Orchestra New Art Symphonic, l’Orchestra Filarmonica Italiana, l’Orchestra Filarmonia Veneta, l’Orchestra Sinfonica di Pescara, l’Orchestra di Fiati della Sardegna, la Orquestra de Percusion y Vientos de Murcia e la UECO (la United European Chamber Orchestra). In ambito jazzistico ha suonato, tra gli altri, con musicisti del calibro di Marco Tamburini, Bruno Biriaco, Steven Bernstein, Furio Di Castri, Tino Tracanna, Paolo Fresu, Mauro Ottolini e Bebo Ferra.

_____________________________________________________________________________________

DANIELA SPALLETTA
A PARTIRE DA DOMENICA 18 SETTEMBRE FINO A SABATO 29 OTTOBRE, DANIELA SPALLETTA SARÁ IMPEGNATA IN UNA SERIE DI CONCERTI FRA UNGHERIA E ITALIA
 
La cantante, compositrice e arrangiatrice siciliana Daniela Spalletta, in diversi contesti, sarà protagonista in svariati e prestigiosi concerti per festival ed eventi di blasone internazionale. Dopo una stagione estiva fitta di impegni e grandi riscontri di pubblico, fra i quali l’”Impossible Tour” di Gegè Telesforo 5et, tournée di oltre venti date, il memorabile concerto in omaggio a Lelio Luttazzi dove Daniela Spalletta, solista della FVG Orchestra, ha interpretato gli intensi arrangiamenti di Glauco Venier, Valter Sivilotti e Michele Corcella, oltre alla nascita di un nuovo progetto in duo con la pianista Stefania Tallini, ecco che la talentuosa artista siciliana tornerà a calcare i palchi all’estero e in Italia durante il periodo autunnale. L’Ungheria, precisamente Budapest, sarà la prima tappa di questa serie di date nell’ambito di una residenza artistica promossa da Midj in collaborazione con l’IIC di Budapest. Domenica 18 settembre, infatti, Daniela Spalletta sarà ospite (in duo) insieme al pianista e compositore Mario Mariani in seno al Jòzsefàvros Jazz Festival. Sabato 24 settembre, invece, tornerà al fianco di Gegè Telesforo 5et per il “Roma Unplugged Festival” al “Parco Archeologico dell’Appia Antica”. Mercoledì 28 settembre Daniela Spalletta sarà di ritorno in Ungheria, al Budapest Jazz Club, con Jùlia Karosi, Krisztiàn Olàh, Adam Bogothy, Bendegùz Varga, per poi tenere alcune masterclass presso il conservatorio di “Bela Bartok” di Budapest e il conservatorio di Vàc. A ottobre, venerdì 14, ancora una volta con Gegè Telesforo 5et a Camogli, in terra ligure, per poi scendere a Roma, dal 21 al 23 ottobre, in occasione dello European Jazz’Cool. Infine, sabato 29 ottobre al “Moncalieri Jazz Festival”, Daniela Spalletta condividerà il palco con Albert Hera. Dunque, una serie di live per la cantante sicula, che esporterà il suo inestimabile talento anche oltre i confini nazionali. 
_____________________________________________________________________________________

ROBERTO OTTAVIANO | ALEXANDER HAWKINS
CHARLIE’S BLUE SKYLIGHT

7 Ottobre - AMR Ginevra
8 Ottobre - Lugano Jazz Festival
27 Ottobre - Umea Jazz Festival (Svezia)
26 Novembre - Padova Jazz Festival
_____________________________________________________________________________________

AKAMU 
Concerts from October to December, 2022
 
Sep 30 – The Literary and Philosophical Society – Newcastle upon Tyne - Nicole Mitchell Solo
Oct 1 – The Literary and Philosophical Society – Newcastle upon Tyne - Nicole Mitchell - Alexander Hawkins
Oct 2 – Cafe OTO – London - Nicole Mitchell - Alexander Hawkins
Oct 4 – Midland Arts Centre – Birmingham - Nicole Mitchell - Mark Sanders
Oct 5 – Jazz ao Centro Clube – Coimbra - Nicole Mitchell
Oct 6 – Igreja Santa Maria – Barreiro - Nicole Mitchell
Oct 6 – Praça Alfredo da Silva – Barreiro - Amirtha Kidambi’s Elder Ones feat. Alfredo Colon, Lester St. Louis, Jason Nazary
Oct 8 – Teatro Valli – Reggio Emilia - Dave Burrell & The “Windward Passages Orchestra” (direction Tobia Bondesan)
Oct 8 – Piacenza Jazz Festival - Piacenza - Progetto Pasolini
Oct 8-9 – SESC Pompeia – São Paulo - Nicole Mitchell Black Earth SWAY
Oct 9 – Teatro della Triennale – Milano - Claudio Fasoli “Next” Quartet
Oct 11 – Théâtre du Pavé – Toulouse - Amirtha Kidambi’s Elder Ones feat. Alfredo Colon, Lester St. Louis, Jason Nazary
Oct 12 – Torrione Jazz Club – Ferrara - João Bosco
Oct 13 – ARCI Tom – Mantova - Elliott Sharp & Eric Mingus
Oct 14 – New Morning – Paris - João Bosco
Oct 14 – Città del Teatro – Cascina - Kouate - Bolognesi - Rodriguez Trio
Oct 14 – Città del Teatro – Cascina - Famoudou Don Moye "Percussion & Brass Express" Trio 
Oct 14 – JAKI – Köln - Amirtha Kidambi’s Elder Ones feat. Alfredo Colon, Lester St. Louis, Jason Nazary
Oct 15 – Città del Teatro – Cascina - Camilla Battaglia
Oct 15 – Città del Teatro – Cascina - Amirtha Kidambi’s Elder Ones feat. Alfredo Colon, Lester St. Louis, Jason Nazary
Oct 15 – Gitarrfestival – Uppsala - João Bosco
Oct 18 – FreakOut Club – Bologna - Elliott Sharp & Eric Mingus
Oct 18 – Le Mac Orlan – Brest - Amirtha Kidambi’s Elder Ones feat. Alfredo Colon, Lester St. Louis, Jason Nazary
Oct 19 – Bravo Caffè – Bologna - João Bosco
Oct 19-23 – WOMEX – Lisbõa - Akamu will be present at the Fair
Oct 20 – Villa Attems Cernozza de Postcastro - Lucinico - Amirtha Kidambi’s Elder Ones feat. Alfredo Colon, Lester St. Louis, Jason Nazary
Oct 20 – Teatro Candiani – Mestre - João Bosco
Oct 21 – Klub Żak – Gdansk - Amirtha Kidambi’s Elder Ones feat. Alfredo Colon, Lester St. Louis, Jason Nazary
Oct 21 – Porgy und Bess – Wien - João Bosco
Oct 22 – Bethlehem United Church – Ann Arbor - Anthony Braxton & James Fei 
Oct 22 – dasHaus – Ludwigshafen - Amirtha Kidambi’s Elder Ones feat. Alfredo Colon, Lester St. Louis, Jason Nazary
Nov 13 – Barbican Centre – London - Anthony Braxton Fusion Quartet feat. Susana Santos Silva, Carl Testa, Mária Portugal
Nov 13 – Barbican Centre – London - Henry Threadgill & Zooid
Nov 13 – Moncalieri Jazz Festival - Progetto Pasolini
Nov 17 – Padova Jazz Festival - Claudio Fasoli “Next"
Nov 18 – unerhört! Festival – Zürich - Anthony Braxton Fusion Quartet feat. Mette Rasmussen, Carl Testa, Mária Portugal
Nov 20 – Convento São Francisco – Coimbra - Jaques Morelenbaum Cello Samba Trio
Nov 26 – Teatro Laura Betti – Casalecchio di Reno - Orchestra Creativa dell’Emilia-Romagna “Afrikana”
Nov 26 – unerhört! Festival – Zürich - Steph Richards Supersense Quartet
Nov 27 – art.ist – Wiesbaden - Steph Richards Supersense Quartet
Nov 28 – Carambolage – Bolzano - Steph Richards Supersense Quartet
Dec 1 – ARCI Tom – Mantova - Steph Richards Supersense Quartet
Dec 3 – AMR – Genève - Steph Richards Supersense Quartet

more info on www.akamu.net
_____________________________________________________________________________________

“Materia Prima”: la nuova stagione artistica del Teatro Palladium dell’Università Roma Tre
Da ottobre la nuova rassegna artistica del Teatro Palladium tra musica, cinema, teatro, danza e formazione. Tra gli artisti e gli eventi in cartellone: Ascanio Celestini, Sonia Bergamasco, la rassegna Audience Revolution, il festival Flautissimo con Emmanuel Pahud, Fabrizio Bentivoglio e Massimo Popolizio, la rassegna di danza Orbita con Balletto Civile e Virgilio Sieni, il festival Nuova Consonanza, gli appuntamenti dedicati a Pasolini e a Cerami.


In un periodo d’incertezza sulle forniture energetiche, il teatro, l’arte e la cultura sono probabilmente l’unica materia prima cui non possiamo davvero rinunciare: “materia prima” non solo per lo spirito, ma anche per la formazione e per la crescita individuale e collettiva. In questa prospettiva, coinvolgere gli spettatori - e in particolare le nuove generazioni - resta l’obiettivo principale della nuova stagione 2022/2023 del Teatro Palladium, lo storico teatro dell’Università Roma Tre situato nel cuore di Garbatella. In costante attività ed aperto alla sperimentazione, il Palladium esalta il valore della collaborazione e del network con enti, associazioni, festival, scuole e atenei, per offrire al pubblico proposte innovative, in movimento, ricercando stimoli e contenuti provenienti da tutto il territorio nazionale, e al tempo stesso saldando la connessione con l'VIII Municipio. Una programmazione eclettica e continuativa, curata da Luca Aversano, Presidente della Fondazione Roma Tre Teatro Palladium in collaborazione con i consiglieri Silvia Carandini, Giandomenico Celata, Claudio Giovanardi e Simone Trecca. Massimiliano Fiorucci, Rettore dell'Università degli Studi Roma Tre: “La nuova stagione artistica del Palladium costituisce un’occasione importante per riaffermare l’impegno culturale e sociale di Roma Tre nella promozione di un’idea di teatro concepita come la sintesi più alta e compiuta tra formazione, ricerca e promozione culturale. Il Teatro Palladium, attraverso un cartellone ricco di appuntamenti, che spaziano dalla prosa alla danza, passando dalla musica e dal cinema, si è infatti affermato con determinazione in questi anni come luogo privilegiato di creatività artistica, svolgendo così un’azione preziosa di sensibilizzazione del pubblico – e in particolare delle nuove generazioni – all’arte di qualità rappresentando un polo culturale di eccellenza per tutto il territorio cittadino.”
 
MUSICA
Tra il 14 e il 15 ottobre si terrà la manifestazione Pietro Nardini 1722-2022, sostenuta dalla Direzione Generale Spettacolo del MiC e dedicata al celebre violinista e compositore settecentesco nel tricentenario della sua nascita, con il concerto dell’Ensemble Aurora diretto da Enrico Gatti e musiche rare dello stesso Nardini. Tanti poi gli appuntamenti della stagione concertistica della Roma Tre Orchestra, tra cui il concerto del 30 settembre in collaborazione con l'Ambasciata della Repubblica Federale di Germania e quello del 24 aprile con Ascanio Celestini. Dal 23 ottobre nuovamente al Palladium il festival Flautissimo con la consueta due giorni di musica da camera (29 e 30 ottobre) in compagnia dei migliori flautisti al mondo come Emmanuel Pahud, Philippe Bernold, Jasmine Choi -  e i grandissimi interpreti della Sezione Teatro & Musica come Massimo Popolizio, Fabrizio Bentivoglio, Maria Paiato. A Pier Paolo Pasolini, in occasione del Centenario della sua nascita, sono dedicati diversi eventi. Domenica 2 ottobre alle 18.00 Pasolini e la musica, curato dalla giornalista e docente di Letteratura italiana contemporanea presso La Sapienza Silvana Cirillo, con la partecipazione della pianista Cristiana Pegoraro, dell'attrice Melania Giglio, del critico cinematografico Piero Spila e con le proiezioni del fotografo Mino La Franca. Quattro gli appuntamenti della rassegna Speciale Pasolini di Nuova Consonanza: 24 e 31 ottobre, 7 e 14 novembre. Domenica 13 novembre sempre per Nuova Consonanza andrà in scena Carmina Nuptialia, melologo in cinque quadri su testi di Gaio Valerio Catullo. Torna il 6 e 7 dicembre il Workshop Nazionale della Musica Universitaria, che nella prima edizione 2021 ha coinvolto 10 città italiane, 12 università e oltre 250 studenti provenienti da tutta Italia. In collaborazione con l’ADUIM (Associazione fra Docenti Universitari Italiani di Musica) e con il sostegno del Ministero della Cultura - Direzione Spettacolo dal Vivo, il Workshop è fondato sugli obiettivi della Terza Missione, valorizzando le attività musicali e musicologiche che si svolgono all’interno delle università italiane. Il 10 marzo 2023 è in programma l’evento Lo sguardo in ascolto: approcci multimediali alla produzione di Luciano Berio, nell’ambito della giornata su Luciano Berio e la multimedialità, organizzata in collaborazione con il Centro Studi Luciano Berio, con l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e con l'Istituto Storico Germanico di Roma. Dal 9 al 13 maggio si terrà la 2a edizione del Dams Music Festival, ideato e diretto da Luca Aversano: concerti, incontri e workshop con artisti affermati, esperti e giovani promesse accanto a ricercatori e docenti provenienti dai diversi atenei italiani: un prezioso spazio di collegamento con l’ambito della formazione universitaria e il mondo delle istituzioni culturali e delle professioni musicali. Ad aprire il Festival, il 9 maggio, l’opera da camera Sogno (ma forse no) tratta dall’omonima commedia di Luigi Pirandello, con musica di Matteo D’Amico e libretto di Sandro Cappelletto. Il 17 novembre si terrà un concerto promosso dalla Ambasciata della Repubblica Federale di Germania. Protagonista il Quartetto Shaborùz che eseguirà musica del compositore Luca Lombardi, scritta in memoria della Shoah, e di Ludwig van Beethoven. Un evento in collaborazione con la Comunità Ebraica di Roma e con la Scuola di Musica di Fiesole, dalla quale proviene il quartetto. In programmazione anche l’evento Il Brasile incontra il quartiere Garbatella, espressione della ricca realtà lusofona romana, accompagnata da un workshop e una tavola rotonda. L’evento è organizzato con il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere, a cura di Giorgio De Marchis, Gian Luigi De Rosa e Maddalena Pennacchia.
 
BIGLIETTERIA PALLADIUM
Intero €18; ridotto €12; ridotto studenti €8
E-mail: biglietteria.palladium@uniroma3.it - Tel. 06 57332772
La biglietteria del Teatro apre due ore prima dell'inizio dello spettacolo.
INFO
Piazza Bartolomeo Romano, 8 - Roma  Tel. 06 57332772
_____________________________________________________________________________________

LUCA CIARLA
in tour dal 3 settembre al 2 ottobre negli Stati Uniti; 16 concerti e un workshop in 10 stati diversi
 
Dal 3 settembre al 2 ottobre il violinista Luca Ciarla sarà nuovamente in tour negli Stati Uniti; 16 concerti e un workshop in un mese in 10 stati diversi, da Detroit a San Francisco, uno straordinario itinerario che lo porterà ad esibirsi, come spesso accade, in festival e rassegne di jazz, world music e classica. Si parte il 3 settembre in Michigan con il Detroit Jazz Festival, uno degli eventi più importanti di tutto il Nord America per il mondo del jazz, un festival straordinario che presenta il top degli artisti internazionali in soli 3 giorni. In questa edizione saranno ospiti Julian Lage, Ambrose Akinmusire, Vijay Iyer, Abdullah Ibrahim, Bill Frisell, Antonio Sánchez, Cécile McLorin Salvant, Dianne Reeves, John Scofield, Chucho Valdés e tantissimi altri. Un concerto memorabile per il violinista jazz italiano, al fianco dei più grandi e a casa loro. Successivamente un nuovo lungo viaggio lo porterà in Alaska per tre concerti e un workshop, per l'Haines Arts Council, lo Skagway Arts Council e l'Alaska World Arts Festival di Homer. Sarà la prima volta in Alaska per il violinista termolese e c'è grande attesa, sia per il suo arrivo che da parte del musicista, curioso di scoprire un'area del mondo così distante e diversa. Il 14 settembre si esibirà in California, nella nuova splendida sede dell'Istituto Italiano di Cultura di San Francisco, evento nel quale presenterà anche il suo nuovo festival molisano, del quale sarà condirettore artistico con Kezia Terracciano. A seguire tappe entusiasmanti a Los Alamos (New Mexico), Cincinnati (Ohio), Cleveland (Ohio), Middletown (Connecticut) e Brattleboro (Vermont). Il 25 settembre suonerà per ben due volte nello stesso giorno per il FreshGrass Festival, dedicato alla folk music, dalla tradizione alle ultime novità internazionali e realizzato in collaborazione con il MASSmoCA, uno dei musei più importanti degli Stati Uniti. Il festival ogni anno assegna anche un numero esiguo di FreshScore, un premio per una nuova composizione per immagini e quest'anno andrà proprio a Luca Ciarla che realizzerà la performance Music for your Eyes con la video arte di Keziat. Il tour prosegue con una esibizione all'Old Town School of Music di Chicago, dove Luca presenterà nuovamente anche il suo nuovo festival, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura di Chicago. L'itinerario da maratoneta si chiudere con una serie di tre concerti nelle biblioteche pubbliche di Las Vegas, grazie anche al sostegno dell'Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles. Il tour è prodotto dalla Violipiano Music in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura di Chicago, San Francisco e Los Angeles. 


Consulta il calendario completo www.lucaciarla.com
____________________________________________________________________________________

OMAR SOSA
Spring-Summer Touring 2022

October 11
Tourcoing, France, Tourcoing Jazz Festival, Théâtre Municipal de Tourcoing
Omar Sosa & Seckou Keita SUBA Trio
featuring Gustavo Ovalles, percussion

October 14
Esslingen, Germany, Württembergische Landesbühne
Omar Sosa Quarteto AfroCubano, featuring
Childo Tomas, bass, Leandro Saint-Hill, saxophones, Ernesto Simpson, drums

October 15
Cologne, Germany, Kölner Philharmonie
Omar Sosa & Seckou Keita
SUBA Trio, featuring
Gustavo Ovalles, percussion

October 30
Belgrade, Serbia, Belgrade Jazz Festival
Omar Sosa & RTS Big Band, featuring
Ernesto Simpson, drums
Childo Tomas, bass
 
November 3
Aalen, Germany, Aalener Jazzfestival, Donnerstag
Omar Sosa & Marialy Pacheco

November 16
Husum, Germany, Messe Husum & Congress
Omar Sosa & NDR Bigband

November 17
Lübeck, Germany, Musik– und Kongresshalle
Omar Sosa & NDR Bigband

November 18
Eysines (Bordeaux), France, Salle du Vigean Eysines
Omar Sosa & Seckou Keita
SUBA Trio, featuring
Gustavo Ovalles, percussion

November 25
Valladolid, Spain, Valladolid Jazz @ LAVA, Laboratorio de las Artes de Valladolid
Omar Sosa & José Luis Gutiérrez, featuring
Gustavo Ovalles, percussion

November 27
Alès, France, Le Cratère
Omar Sosa & Seckou Keita
SUBA Trio, featuring
Gustavo Ovalles, percussion

Complete tour details:
_____________________________________________________________________________________

MUSEO DEL SAXOFONO
via dei Molini snc (angolo via Reggiani), Maccarese, Fiumicino (RM)
Info su biglietti, orari, prentazioni e modalità di partecipazione al sito ufficiale: www.museodelsaxofono.com/

Il Museo del Saxofono è un’eccellenza del territorio di Fiumicino e l’unico, nel panorama internazionale, dedicato a questo strumento. Un'esposizione di stupefacenti strumenti per districarsi nelle innumerevoli trasformazioni del saxofono ed incontrare i grandi capolavori delle fabbriche Conn, Selmer, King, Buescher, Martin, Buffet, Rampone, Borgani, ecc… seguendo un connubio tra arte ed artigianalità, creatività e tradizione che dalla bottega dell'inventore Adolphe Sax giunge fino ad oggi. Questo e molto altro ancora in un autentico spazio della cultura musicale “saxy”.  Dal piccolissimo soprillo di 32cm al gigantesco contrabasso di 2mt, dal Grafton Plastic agli strumenti dell'inventore Adolphe Sax, dal mitico Conn O-Sax al Selmer CMelody di Rudy Wiedoeft, dal Jazzophone ai grandiosi Conn Artist, dai sax a coulisse ai saxorusofoni, dal tenore Selmer di Sonny Rollins all’Ophicleide e molti altri ancora….. 

Il Museo del Saxofono gode del Patrocinio di Comune di Fiumicino ed Ambasciata del Belgio. Sponsor tecnici sono Selmer Paris (Francia), Borgani (Italia), Eppelsheim (Germania), BCC Roma, International Woodwind (Usa), J'Elle Stainer (Brasile), Lyrical Music Publications, 4DRG e Narnia Festival. Suoi partner sono le Farmacie Comunali Fiumicino, Anipo (Francia), ProLoco Fregene-Maccarese e Complesso L’Oasi.