Concerti Jazz

I concerti della scena jazz...
FAI BEI SUONI…
I concerti estivi all'aperto del Museo del Saxofono
26 giugno – 2 agosto 2020
Museo del Saxofono, via dei Molini snc (angolo via Reggiani), Maccarese, Fiumicino (RM)
 
Il Museo del Saxofono aprirà la sua prima stagione estiva venerdì 26 giugno, con l'inaugurazione di una rassegna concertistica dal titolo "Fai bei suoni" che ospiterà fino al 2 agosto, negli spazi all'aperto della struttura, una serie di concerti dal vivo. Il nome della manifestazione - afferma Attilio Berni, direttore del Museo - intende parafrasare il titolo del celebre libro “Fai bei sogni” di Massimo Gramellini, “un libro dedicato a chi nella vita ha perso qualcosa, un amore, un lavoro, un tesoro e si è smarrito…” ma che, dopo una lotta incessante, ha saputo riconquistare la serenità. Nello stesso modo tutti noi, nel periodo dell’emergenza Covid e durante il lockdown abbiamo perduto abitudini, tranquillità, lavoro ed addirittura affetti cari. Svuotati ed impotenti, sopraffatti da ansia, depressione, sconcerto e paura per l’incertezza del nostro futuro ci siamo profondamente smarriti e confusi. Ma la musica, la letteratura e l’arte in generale, con la bellezza che infondono ci hanno aiutato a mantenere il filo dei nostri contatti, con gli altri e con le nostre emozioni. La bellezza e la musica condividono lo stesso segreto, parlano anche al nostro corpo, non solo alla nostra mente. Tutto in natura è vibrante, come uno strumento musicale o le corde vocali e le vibrazioni allentano tensioni, rilassano ed energizzano. Il nostro corpo è una cassa di risonanza che crea armonie e dissonanze ed intreccia note, emozioni, memoria ed identità. Fai Bei Suoni intende quindi celebrare, in questo “timido“ momento di riavvio alla normalità, la potenza e l’importanza delle arti perché una vita senza arte e musica è solo una vita sbiadita… La rassegna prevede un ciclo di 13 eventi che vedranno protagonisti alcuni dei musicisti più rinomati della scena jazzistica, classica e leggera della scena romana: dalla tromba di Michael Supnick al sax di Alessandro Tomei, dalla suadente voce di Monica Gilardi al violino di Alessandro Golini, dalle chitarra di Filippo Delogu e Marco Turriziani ai sax di Fabiano Pellini e Mauro Bottini, dalla fisarmonica di Stefano Indino all’eufonio di Alessandro Cicchirillo. Gli eventi saranno gestiti ed organizzati nel pieno rispetto di tutte le normative anti-covid 19 prevedendo, nell’arco della stessa serata, due concerti della durata di 45min. cadauno. In tal modo sarà possibile contingentare l’accesso, che avverrà su prenotazione, permettendo così una maggiore affluenza di pubblico ma in momenti diversi. I concerti si terranno nel giardino esterno del Museo, con una capienza massima consentita di 65 persone per ogni set. Prima dell’inizio del primo concerto è previsto un buffet d’intrattenimento mentre terminato il secondo concerto gli ospiti potranno godere di un dessert party.

IL PROGRAMMA

Venerdì 3 luglio
MASSIMILIANO GRAZIUSO - Infiniti dialetti (piece teatrale)
Massimiliano Graziuso (voce recitante e sax baritono), Salvatore Zambataro (clarinetto e fisarmonica), Mauro de Vita (fagotto) e le musiche di Marco Turriziani (chitarra)
 
Sabato 4 luglio
MONICA GILARDI - Swing 4et 
Monica Gilardi (voce solista), Filippo Delogu (chitarra elettrica),  Guido Giacomini (contrabbasso) e  Alfredo Romeo (batteria)

 Seconda settimana di programmazione della rassegna dei concerti estivi al Museo del Saxofono di Fiumicino. Venerdì 3 luglio è in programma INFINITI DIALETTI, una piece teatrale-musicale di Massimiliano Graziuso sull'uso del lessico dialettale compenetrato dalla musica, mentre sabato 4 luglio è di scena il concerto del MONICA GILARDI 4et, ispirato ai classici americani della Swing Era. I live inizieranno alle ore 21:30 e saranno anticipati, per chi lo desiderasse, da un buffet d'intrattenimento.
FAI BEI SUONI, questo il titolo della rassegna, è stata concepita con l'obiettivo di rasserenare gli animi e recuperare dal vivo, con l'ascolto e l'intrattenimento, la magia della musica e delle arti. "Dopo il lockdown - afferma Attilio Berni, collezionista di sax, fondatore e direttore del Museo - ci sentiamo svuotati ed impotenti, smarriti e confusi, sopraffatti da ansia, sconcerto e paura per l’incertezza del nostro futuro. La musica, con la sua bellezza, ci ha aiutati a mantenere vivo il filo dei contatti con gli altri e con le nostre emozioni. Entrambe, bellezza e musica, condividono lo stesso segreto, facendo vibrare attraverso i propri linguaggi, il corpo e la mente. Tutto in natura è vibrante, come uno strumento musicale o le corde vocali, e produrre vibrazioni significa allentare tensioni, rilassare ed energizzare il nostro corpo stesso, la perfetta cassa di risonanza nella quale si generano armonie e dissonanze, intrecciando note, emozioni, memoria ed identità. "Fai Bei Suoni" intende quindi celebrare il riavvio alla normalità di noi stessi con la potenza della musica, perché una vita senza musica è solo una vita sbiadita…"

Venerdì 10 luglio 
MICHAEL SUPNICK & THE SWEETWATER Jazz Band 
Michael Supnik (tromba, trombone, voce), Sebastiano Forti (sax soprano/tenore, clarinetto), Sergio  Picarozzi (banjo) e Paolo "Bruto" d'Amore (basso tuba)
 
Sabato 11 luglio
MAURO BOTTINI 4et -  By Night
Mauro Bottini (saxofoni), Cristiano Coraggio (batteria), Marco Massimi (basso elettrico)  e Antonino Zappulla (Fender Rhodes/organo)
 
Venerdì 17 luglio
THE JAZZ RUSSELL
Filippo A. Delogu (chitarra, direzione), Andrea Nuzzo (Hammond, Rhodes), Alfredo Romeo (batteria), Light Palone (contrabbasso)
 
Sabato 18 luglio 2020
RED PELLINI Quartet – Roaring The Twenties
Red Pellini (saxofono), Alessio Magliari (pianoforte), Giancarlo Colangelo (sax basso) e Carlo Battisti (batteria)
 
Venerdì 24 luglio
METROMUSETTE - La chanson francese come non te l’aspetti
Monica Gilardi (voce), Filippo Delogu (chitarra), Fabrizio Montemarano (contrabbasso)
Alfredo Romeo (batteria)
 
Sabato 25 luglio
EU-FOUR Brass band
Alessandro Cicchirillo (euphonio),  Giancarlo Cesaroni (euphonio), Francesco Scalone (euphonio) e Gabriele Baiocco (tuba)
 
Venerdì 31 luglio
REVELATION Quartet - M & M Project
Alessandro Marchionni (sax baritono), Ferdinando Martella (tromba), Fabrizio Siraco (contrabbasso) e Marco Malagola (batteria)
 
Sabato 1 agosto  
THE MUSIC OF VIRGILIO FRATERNALI
Alessandro Tomei (sax tenore),  Alessandro Fraternali (chitarra), Francesco Lo Giudice (organo Hammond) e Lucrezio De Seta (batteria)
 
Domenica 2 agosto
PAOLA CANESTRELLI TRIO - Ordinary Dreams
Paola Canestrelli (voce solista), Luigi Maio (pianoforte e synth) e Franco Pierucci (chitarra elettrica ed acustica)

Il museo del Saxofono è un’eccellenza del territorio di Fiumicino e l’unico, nel panorama internazionale, dedicato a questo strumento. Un'esposizione di stupefacenti strumenti per districarsi nelle innumerevoli trasformazioni del saxofono ed incontrare i grandi capolavori delle fabbriche Conn, Selmer, King, Buescher, Martin, Buffet, Rampone, Borgani, ecc… seguendo un connubio tra arte ed artigianalità, creatività e tradizione che dalla bottega dell'inventore Adolphe Sax giunge fino ad oggi. Questo e molto altro ancora in un autentico spazio della cultura musicale “saxy”.  Dal piccolissimo soprillo di 32cm al gigantesco contrabasso di 2mt, dal Grafton Plastic agli strumenti dell'inventore Adolphe Sax, dal mitico Conn O-Sax al Selmer CMelody di Rudy Wiedoeft, dal Jazzophone ai grandiosi Conn Artist, dai sax a coulisse ai saxorusofoni, dal tenore Selmer di Sonny Rollins all’Ophicleide.e molto altro ancora….. 
 
Orari di apertura estivi: dalle 16:00 alle 19.00, dal martedì al venerdì, sabato e domenica anche in orario antimeridiano dalle 10.00 alle 13.00.

Il Museo del Saxofono gode del Patrocinio di Comune di Fiumicino ed Ambasciata del Belgio ed è sponsorizzato da Selmer Paris (Francia), Borgani (Italia), Eppelsheim (Germania), BCC Roma, International Woodwind (Usa), J'Elle Stainer (Brasile). Suoi partner sono le Farmacie Comunali Fiumicino, ProLoco Fregene-Maccarese, Complesso L’Oasi e Anipo (Francia).

MODALITA’ E TEMPI DI ACCESSO AI CONCERTI
Ingresso consentito fino ad un massimo di 65 partecipanti
 
1° concerto: ore 20.00 Buffet d’intrattenimento ore 21.00 concerto
2° concerto: ore 22.15 Concerto Ore 23.00 Party dessert

Biglietto concerto: €12,00
Buffet d’intrattenimento / Party dessert:  €10,00
_________________________________________________________________________________

ROSARIO GIULIANI
LOVE IN TRANSLATION
tour
 
Il recente album di Rosario Giuliani “Love in Translation”, pubblicato a fine gennaio di quest’anno da Jando Music/Via Veneto Jazz, era stato presentato in anteprima a Umbria Jazz Winter e ad Artusi Jazz, e viene finalmente portato in tour  questa estate dopo che le date previste a marzo erano state cancellate a causa delle misure restrittive imposte dalla pandemia. Il disco celebra la ventennale collaborazione con Joe Locke, nata proprio a Umbria Jazz. Sempre a causa della pandemia però, Joe Locke non sarà in grado di venire in Italia in estate e sarà sostituito da Pietro Lussu al pianoforte. Love in Translation è un disco intenso, passionale, forgiato dagli ineguagliabili talenti musicali di Rosario Giuliani (sax alto), Joe Locke (vibrafono), Dario Deidda (basso) e Roberto Gatto (batteria).  Come dice lo stesso titolo, “Love in Translation” è un disco imperniato sul sentimento più forte e indecifrabile: l’amore. Fra standard famosi, come “Duke Ellington’s Sound of Love” del grande Charles Mingus, “Love Letters” di Victor Young e Edward Heyman e persino una “Can’t Help Falling in Love” che fu nel repertorio di Elvis Presley, brillano anche dei brani originali, con due sentiti omaggi a due grandi musicisti che purtroppo non sono più fra noi: “Raise Heaven” che Joe Locke ha voluto dedicare a Roy Hargrove e “Tamburo” di Rosario Giuliani per Marco Tamburini. Ecco che un disco così forte nei sentimenti, ma mai “sentimentale”, si prospetta come una delle novità discografiche fondamentali del 2020.

11 Luglio
Pescara Jazz (Giuliani, Deidda, Lussu, Gatto)
17 Luglio 
Mundus (Carpi) (Giuliani, Ameen Saleem, Lussu, Gatto)
18 Luglio
Roma Casa Del Jazz (Giuliani, Deidda, Lussu, Gatto)
24 Luglio
Fano jazz by the sea (Giuliani, Deidda, Lussu, Gatto)
8 Agosto 
Cava Dei Tirreni (Giuliani, Deidda, Mazzariello, Gatto)
  
Rosario Giuliani (sax alto) – Pietro Lussu (pianoforte) - Dario Deidda (basso) - Roberto Gatto (batteria)
_________________________________________________________________________________

La musica di "Jazz for Kids & Teens" torna a suonare dal vivo a Celano
Il concerto è in programma domenica 2 agosto 2020, nell'ambito di Celano Jazz Convention

In seguito all'apertura delle attività pubbliche concessa dalle ultime disposizioni ministeriali, il direttore artistico di Celano Jazz Convention, il chitarrista Franco Finucci, ha deciso che i corsi di "Jazz For Kids & Teens", tenuti dal Maestro Andrea Gargiulo con la collaborazione di Giusi Martino, si concluderanno con il concerto finale "in presenza" dei partecipanti al corso. Il concerto si terrà a Celano, in una sede ancora da stabilire, domenica 2 agosto alle 21.30. Tutte le informazioni e le schede per l'iscrizione ai corsi di Celano Jazz Convention sono disponibili sul sito www.celanojazzconvention.com. «Sarà un concerto pensato per rispettare tutte le normative di sicurezza legate all'Emergenza Covid-19 – sottolinea Franco Finucci – e proprio per questo motivo abbiamo rimandato la scelta del luogo dove si svolgerà la serata. Speriamo che, nel corso dell'estate, sia possibile fare qualcosa di simile anche per il resto del cartellone di Celano Jazz Convention.» Alle attività on line di "Jazz For Kids & Teens", programmate da giovedì 30 luglio a domenica 2 agosto 2020, si aggiunge perciò anche la dimensione del concerto dal vivo. Nella giornata di domenica, i ragazzi si incontreranno, in un primo momento, per una prova generale in cui verranno messi a frutto gli insegnamenti trasmessi durante le giornate precedenti e saranno stabiliti i brani e gli organici per l'esibizione serale. E, poi, si ritroveranno sul palcoscenico per il concerto vero e proprio diretto da Andrea Gargiulo. L'obiettivo di "Jazz for Kids and Teens" è quello di far dialogare i ragazzi attraverso la musica e di portarli a scoprire la propria personalità e le potenzialità espressive.  I corsi sono rivolti a tutti i ragazzi dai 6 ai 18 anni (anche privi di esperienza musicale) e ai ragazzi diversamente abili.  La musica come elemento di condivisione e crescita. Il percorso di laboratori di musica d'insieme è costituito da lezioni collettive e da momenti personalizzati, pensati in modo da sviluppare le caratteristiche dei vari strumenti e le capacità dei singoli partecipanti. Il chitarrista Franco Finucci, direttore artistico di Celano Jazz Convention, ha voluto fortemente questa iniziativa all'interno del programma già nella passata edizione. Il grande successo riscontrato lo scorso anno e le tante richieste di replicare l'esperienza arrivate immediatamente dopo l'edizione del 2019, hanno portato alla conferma del percorso didattico rivolto ai giovanissimi anche in questa particolare edizione on line. La terza edizione di Celano Jazz Convention si presenta con una scelta nel segno dell'innovazione e della tecnologia per dare un segnale importante in sintonia con il momento difficile attraversato in questi mesi.  Anche quest'anno, Finucci ha voluto coinvolgere alcuni dei nomi più importanti del panorama jazzistico nazionale nelle attività di Celano Jazz Convention per dare vita ad una squadra di docenti di assoluto prestigio. Il programma inoltre si chiuderà con una sorpresa speciale, vale a dire il seminario del grande sassofonista statunitenste Jerry Bergonzi, in programma domenica 26 luglio 2020. Celano Jazz Convention rinnova la mediapartnership con il webmagazine Jazz Convention. La squadra di docenti scelta da Franco Finucci presenta, anche in questa terza edizione, una compagine di alto profilo ed è formata da Marco Di Battista (tecniche d'improvvisazione e storia del jazz), Giovanni Falzone (tromba), Max Ionata (sassofono), Umberto Fiorentino (chitarra), Elisabetta Antonini (canto), Luca Mannutza (pianoforte), Gabriele Pesaresi (contrabbasso e basso elettrico), Marcello Di Leonardo (batteria) e Marcello Malatesta (sound engineering). Una terza edizione "particolare", quindi, in linea con la situazione generale del nostro paese e dell'intero pianeta. Celano Jazz Convention non si ferma e mantiene la continuità del disegno avviato dal direttore artistico Franco Finucci nel 2018: un percorso di lunga gittata, capace di unire qualità musicale, formazione, inclusione e accoglienza.  
_________________________________________________________________________________

SPIRIT DE MILAN
La cattedrale in cui si incontrano la cultura swingve la passione per la bellezza e la tradizione,
alla riscoperta del fascino di Milano e della “milanesità”
 
GLI APPUNTAMENTI DI LUGLIO
 
Continuano gli appuntamenti allo SPIRIT DE MILAN, la cattedrale in cui si incontrano la cultura swing e la passione per la bellezza e la tradizione, alla riscoperta del fascino di Milano e della “milanesità”. Lo Spirit De Milan nasce nella gloriosa struttura delle Cristallerie Fratelli Livellara (via Bovisasca, 59, Milano) e conta più di 1500 mq con aree adibite al ballo, alla ristorazione, ai concerti, tutto custodito in una magica atmosfera vintage. Questo il calendario di luglio:
Mercoledì 1 luglio torna Rock Files Live! di LifeGate Radio. Sul palco dello Spirit si celebreranno i 75 anni di Bob Marley con Jack Jaselli, Folco Orselli, Moreno Delsignore e The Crowsroad: quattro songwriter che presenteranno in chiave acustica i pezzi più significativi del grande profeta del reggae. Special guest sarà Vito War, che con la sua Reggae radio station è stato il primo e storico deejay a proporre musica reggae nelle radio italiane. 
Giovedì 2 luglio Barbera & Champagne con i Teka P in duo (Ivo Maghini e Andrea Parazzoli) insieme a Heggy Vezzano, che sul palco alterneranno canzoni di loro produzione e brani classici di artisti quali Enzo Jannacci, Cochi e Renato, Giorgio Gaber, Walter Valdi, Dario Fo.
Venerdì 3 luglio la serata BANDIERA GIALLA in versione solo da ascolto! Ad esibirsi ci saranno i Youkoolaylay con il loro sound dinamico e assolutamente hawaitaliano. Due ukulele, voce ed un drumset davvero bizzarro!
Sabato 4 luglio appuntamento con HOLY SWING NIGHT…solo da ascolto, con la direzione artistica di Mauro Porro. 
Domenica 5 luglio il grande ritorno della serata Cristal, tango en vivo solo da ascolto, in cui suoneranno Carolina Fassa (voce), Martin Troncozo (voce e chitarra) e Hernan Luciano Fassa (piano).
Lunedì 6 luglio “Perché ci vuole orecchio - Open stage!”: il palco dello Spirit si apre a tutti, cantanti e musicisti amatoriali e non, per esibirsi con il proprio strumento musicale su uno o due brani a scelta.
Martedì 7 luglio appuntamento settimanale con “CA.BAR.ET BOH.VISA. MILANO 5.0 - Musica e cabaret fuori dagli schermi” con protagonisti Rafael Didoni, Folco Orselli, Germano Lanzoni, Walter Leonardi e Flavio Pirini che allo Spirit de Milan hanno trovato casa e voglia di fare squadra, mescolando risate e malinconie, nonsense e profondità. (in onda anche sullo SpiritoPhono tutti i martedì alle 19:30) 
Mercoledì 8 luglio una serata di musica irlandese con Irish Accident.
Giovedì 9 luglio, per la serata Barbera & Champagne, si esibiranno i Ciaparatt, trio musicale che propone dal vivo un raffinato repertorio della canzone popolare milanese rivisitando in questo stile famose canzoni del genere, spaziando da Gaber a Iannacci, Cochi e Renato.
Venerdì 10 luglio Bandiera Gialla in versione da ascolto con i MaH BuH BaH, in un concerto di musica beat e ritmo dal sapore vintage.
Sabato 11 luglio appuntamento con Holy Swing Night…solo da ascolto, con la direzione artistica di Mauro Porro.
Lunedì 13 luglio Perché ci vuole orecchio - Open stage!”: il palco dello Spirit si apre a tutti, cantanti e musicisti amatoriali e non, per esibirsi con il proprio strumento musicale su uno o due brani a scelta.
Martedì 14 luglio appuntamento settimanale con “CA.BAR.ET BOH.VISA. MILANO 5.0 - Musica e cabaret fuori dagli schermi” con protagonisti Rafael Didoni, Folco Orselli, Germano Lanzoni, Walter Leonardi e Flavio Pirini che allo Spirit de Milan hanno trovato casa e voglia di fare squadra, mescolando risate e malinconie, nonsense e profondità. (in onda anche sullo SpiritoPhono tutti i martedì alle 19:30) 
Mercoledì 15 luglio torna Rock Files Live! di LifeGate Radio, a cura di Ezio Guaitamacchi.
Giovedì 16 luglio serata Barbera e Champagne con il recital del cantautore, umorista, musicista e scrittore Flavio Oreglio, noto al grande pubblico per la trasmissione televisiva Zelig.
Venerdì 17 luglio torna la serata Bandiera Gialla e la musica anni 60 e 70! Ad esibirsi ci saranno i Mary and the Quants, che spaziano dal beat e pop italiano ai classici R&B e soul della Motown fino alla musica british. Anche i Mary and the Quants hanno un loro programma radiofonico, “Sessanta mi dà tanto”, in onda tutti i venerdì alle 19.00 su SpiritoPhono.
Sabato 18 luglio appuntamento con Holy Swing Night, con la direzione artistica di Mauro Porro.
Lunedì 20 luglio “Perché ci vuole orecchio - Open stage!”: il palco dello Spirit si apre a tutti, cantanti e musicisti amatoriali e non, per esibirsi con il proprio strumento musicale su uno o due brani a scelta.
Martedì 21 luglio appuntamento settimanale con “CA.BAR.ET BOH.VISA. MILANO 5.0 - Musica e cabaret fuori dagli schermi” con protagonisti Rafael Didoni, Folco Orselli, Germano Lanzoni, Walter Leonardi e Flavio Pirini che allo Spirit de Milan hanno trovato casa e voglia di fare squadra, mescolando risate e malinconie, nonsense e profondità. (in onda anche sullo SpiritoPhono tutti i martedì alle 19:30) 
Giovedì 23 luglio è la volta di Barbera & Champagne con i The Cadregas, il cui repertorio sconfina dai più antichi stornelli milanesi di fine ‘800 e le goliardiche canzoni da osteria dei primi del ‘900 fino ad arrivare a Cochi e Renato, Strehler, Enzo Jannacci e Dario Fo, con alcuni sconfinamenti regionali. El Dindondero è invece il loro programma radiofonico in onda sullo SpiritoPhono tutti i giovedì alle 19.00. 
Venerdì 24 luglio Bandiera Gialla con i Re-Beat, band di giovani musicisti che ripercorrerà la beat generation, passando da Gianni Morandi a Caterina Caselli fino all’indimenticabile surf dei Beach Boys e alle colonne sonore di Pulp Fiction e Pretty Woman. 
Sabato 25 luglio appuntamento con Holy Swing Night, con la direzione artistica di Mauro Porro.
Martedì 28 luglio appuntamento settimanale con “CA.BAR.ET BOH.VISA. MILANO 5.0 - Musica e cabaret fuori dagli schermi” con protagonisti Rafael Didoni, Folco Orselli, Germano Lanzoni, Walter Leonardi e Flavio Pirini che allo Spirit de Milan hanno trovato casa e voglia di fare squadra, mescolando risate e malinconie, nonsense e profondità. (in onda anche sullo SpiritoPhono tutti i martedì alle 19:30) 
Mercoledì 29 luglio Rock Files Live! di LifeGate Radio, a cura di Ezio Guaitamacchi.
Giovedì 30 luglio Barbera & Champagne.
Venerdì 31 luglio Bandiera Gialla.

L’atmosfera vintage tipica dello SPIRIT DE MILAN è custodita nei suoi 1500 mq: lo Spirit de Milan non è solo musica dal vivo, risate e divertimento, ma anche buona cucina (tutto, ovviamente, nel rispetto delle norme di sicurezza)! La “Fabbrica de la Sgagnosa”, fino a che le disposizioni per l’emergenza Covid-19 non saranno revocate, è aperta 7 giorni su 7 dalle 18:30 alle 01:00. È fortemente consigliata la prenotazione utilizzando il form online o chiamando il numero 3667215569i. Numero attivo tutti i giorni dalle 15:00 alle 19:00, inviando anche un sms, 366 7215569. Informazioni e prenotazioni: festeggia@spiritdemilan.it. Una volta arrivati nella zona ristorante bisognerà aspettare che La Mariuccia o L’Ambroes vengano ad accogliervi e ad accompagnarvi al tavolo prenotato.  Il menù, ovviamente, comprende i piatti della tradizione milanese: cose semplici come quelle della nonna, cucinate con amore e con ingredienti selezionati. Intanto prosegue la programmazione di SPIRITOPHONO (www.spiritophono.it) , la web radio dello Spirit de Milan, in onda tutti i giorni 24 ore su 24 con musica e trasmissioni improntate sulla programmazione musicale dello Spirit de Milan, per riscoprire la musica milanese, tenere il ritmo con la musica swing, blues, la disco anni 70 e il cabaret, oltre a scoprire brani inediti dei gruppi musicali che tutte le settimane normalmente animano il palco del locale. Per sostenere gli artisti che compongono il palinsesto, in questo momento reso così complicato dall’emergenza coronavirus per i lavoratori dello spettacolo, sulla pagina web della radio si trova un link per le donazioni (scaricabili anche dalla dichiarazione dei redditi).  Spirit de Milan è anche un’associazione di promozione sociale; la tessera annuale non obbligatoria (valida fino al 31 dicembre) prevede un contributo di 15 euro e consente di avere riduzioni sulle serate a pagamento, oltre a dare la possibilità di partecipare ad eventi organizzati ad hoc per i soci e a sostenere le attività della radio. Il progetto SPIRIT DE MILAN è un’idea di KLAXON srl, società nata nel 2000 come studio di progettazione che opera nel campo dell’exhibition design e ideatrice del festival SWING’N’MILAN. Tra i suoi obiettivi principali c’è quello di creare eventi tematici che coinvolgano i partecipanti a 360°.