Numero 415 del 3 Luglio 2019

Cari lettrici e lettori, eccoci al primo numero di luglio di BFoolk. Questo numero 415 si apre con il nostro BF-Choice, che è “Alegria e Libertà”, disco nato dalla collaborazione tra Lucilla Galeazzi, le voci galiziano-belghe del quartetto Ialma, il percussionista Carlo Rizzo, l’organettista Didier Laloy e il chitarrista Maarteen Decombel. Si tratta di un lavoro che mette al centro della scena cinque voci magistrali e tre strumentisti d’eccezione, abbracciando un repertorio che spazia dalla tradizione italiana a quella iberica. La stessa Lucilla Galeazzi ci parla di questo nuovo vibrante progetto artistico. Proseguiamo sui sentieri della world music con il consigliatissimo “Nyolc 8 Nyolc”, nuova produzione degli ungheresi Söndörgő, alfieri della tambura. Ci spostiamo in Bretagna per “Into the jungle” del duo (violino, organetto diatonico e voce) Les Fréres Paranthoën. Altra chicca è “Philos” della polistrumentista sud coreana Park Jiha (piri, saenghwang e yanggeum), che combina tradizione locale, minimalismo e avant-garde. Non da ultimo, c’è “Celia”,  l’omaggio alla cantante cubana Celia Cruz, firmato dalla magnifica diva beninese Angélique Kidjo. Nello spazio dedicato alle letture proponiamo la recensione di Marcello Sorce Keller di “Geschichte der Schweizer Volksmusik”, il volume di Brigitte Bachmann-Geiser, dedicato alle musiche tradizionali della Svizzera. Vi raccontiamo ancora il festival “Moon in June”, visto sull’Isola Maggiore del Lago Trasimeno. Sui versanti jazz e contemporanea ci sono la recensione di “Elephantine”, il nuovo progetto dell’egiziano Maurice Louca, un mix di avant-jazz, impro e suoni dell’Africa e dello Yemen, e “Maniera Nera” del sassofonista Francesco Massaro. L’immagine di chiusura di Valerio Corzani ospita la cantante Mariama, voce della Sierra Leone, di residenza parigina.

Editor's Note
Dear readers, here we have July’s first issue. Number 415 opens with our BF-Choice, which is “Alegria e Liberta”, a disc originated from the collaboration between Lucilla Galeazzi, the Galician-Belgian voices of Ialma quartet, the percussionist Carlo Rizzo, the organetto maestro Didier Laloy and the guitarist Maarteen Decombel. It is a work that puts five masterful voices and three exceptional instrumentalists at the center stage, covering a repertoire ranging from the Italian to the Iberian tradition. Lucilla Galeazzi herself speaks about this new vibrant project. To continue the world music page we review the highly recommended “Nyolc 8 Nyolc”, the latest release of the Hungarian tambura virtuosos Söndörgő. We move to Brittany to listen to “Into the jungle” by the duo Les Fréres Paranthoën (violin, diatonic accordion and voice). Another gem is “Philos” by the South Korean multi-instrumentalist Park Jiha (piri, saenghwang and yanggeum), who combines local tradition, minimalism and avant-garde. Last but not least, you’ll find “Celia”, where the magnificent African diva Angélique Kidjo takes on the late Celia Cruz’s repertoire. The Book column proposes Marcello Sorce Keller’s review of “Geschichte der Schweizer Volksmusik”  by Brigitte Bachmann-Geiser, which is dedicated to traditional Swiss music. For our Live Music section, you’ll have the chronicle of “Moon in June” Festival, held on the Isola Maggiore of Lake Trasimeno. The jazz and contemporary pages display the review of “Elephantine”, the latest project released by the Egyptian Maurice Louca, a mix of avant-jazz, impro and sounds of Africa and Yemen, and “Black Mode” by saxophonist Francesco Massaro. Valerio Corzani’s closing image hosts Mariama, Sierra Leone born, Paris resident singer.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


BF-CHOICE
WORLD MUSIC
LETTURE
I LUOGHI DELLA MUSICA
SUONI JAZZ
CONTEMPORANEA
CORZANI AIRLINES

L'immagine di copertina è un'opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)

Nessun commento