Numero 414 del 25 Giugno 2019

“Terranima”, il secondo album del fisarmonicista salentino Vince Abbracciante, nasce dalla collaborazione con il chitarrista Nando Di Modugno, il contrabbassista Giorgio Vendola, l'Alkemia Quartet e vede la partecipazione del grande Gabriele Mirabassi. È un lavoro che incrocia jazz, folk e world music, evocando il Salento come crocevia di note provenienti da terre lontane. Di tutto questo e di molto altro abbiamo parlato con il musicista pugliese nel corso della nostra intervista, in apertura del numero 414 di “Blogfoolk”. Il nostro disco consigliato della settimana è il notevole “Joy” dell’AKA Trio, l’appassionato sodalizio tra Antonio Forcione, Seckou Keita e Adriano Adewale, già ai vertici della Transglobal World Music Chart. Ci spostiamo in Portogallo, per parlare di “Bestiàrio”, il bel disco celebrativo dei ventotto anni di musica dei Gaiteros de Lisboa. Attraversiamo l’oceano per dirvi di “Cliché”, il progetto di Marcelo Moguilevsky e Sebastián Espósito. La stagione italiana dei festival ha preso il via e noi vi presentiamo l’edizione 2019 di “Mare e Miniere” e il programma della XV edizione del “Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana”, due eventi folk da non mancare. Una riflessione sullo stato dell’arte della zampogna nel salernitano lo fornisce il volume “Musei nella rete: la tradizione zampognara in provincia di Salerno”, curato da Rosa Carafa. Ancora, vi raccontiamo “Un biplano a sei corde”, nuova produzione del chitarrista Ugo Gangheri. Segue uno speciale della rubrica Italian Sounds Good. Per finire, lo scatto di Valerio Corzani ha colto Roberto Vecchioni sul palco della Festa della Musica, andata in scena a Matera.

Editor's Note
"Terranima" is the second release by the Salentine accordionist Vince Abbracciante bringing together guitarist Nando Di Modugno, double-bass player Giorgio Vendola and Alkemia Quartet, also featuring Gabriele Mirabassi. It is a work which conjures up jazz, folk and world music, evoking Salento as a crossroads of notes from distant lands. That and more in our talk to the Apulian musician, which opens this issue. Our recommended record is AKA Trio’s “Joy”, the debut album of the stunning musical union of three virtuosos, Antonio Forcione, Seckou Keita and Adriano Adewale, already at the top of the Transglobal World Music Chart. We move to Portugal to review “Bestiàrio”, an accomplished disc celebrating the twenty-eight year career of the Gaiteros de Lisboa. We cross the ocean to pay attention to “Cliché”, the collaboration between Marcelo Moguilevsky and Sebastián Espósito. The Italian festival season has kicked off and we present the 2019 edition of "Mare e Miniere" and the program of the 15th edition of "Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana”, two musical experiences not to be missed. "Musei nella rete: la tradizione zampognara nella provincia di Salerno", edited by Rosa Carafa, is a volume presenting the state of the art of the zampogna in the Salerno area. Then, we propose guitarist Ugo Gangheri’s new realise "Un biplano a sei corde". A special column of Italian Sounds Good follows. Finally, Valerio Corzani’s pic features Roberto Vecchioni live at Festa della Musica held in Matera.


Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


COVER STORY
WORLD MUSIC
I LUOGHI DELLA MUSICA
LETTURE
STRINGS
ITALIAN SOUNDS GOOD
CORZANI AIRLINES

L'immagine di copertina è un'opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)

Nessun commento