Numero 444 del 26 febbraio 2020

Nella loro nuova produzione, “Lusìa”, gli Almoraima rinnovano la ricerca di connessioni tra flamenco, jazz e world music. Ne abbiamo parlato con Massi Almoraima, chitarrista e guida della formazione salentina. Sempre sui sentieri delle musiche del mondo, presentiamo “Loosening the Strings” di Haymanot Tesfa, cantate e suonatrice di krar, etiopica di residenza inglese. Si prosegue con "Tyabala" di Sylvain Leroux & l’école fula flute e con “Sambol. Amor Migrante”, nuovo disco dei Guappecartò, in cui la formazione italiana di base a Parigi rende omaggio al repertorio del compositore fiumano Vladimir Sambol. Seguendo le traiettorie del dialogo tra tradizioni musicali differenti, troverete “Spartenza”, esito della collaborazione tra la siciliana Maura Guerrera e l’algerino Malik Ziad, featuring Manu Théron. È, poi, la volta di “Tarantella dell’emigrante”, da “Songs from the Homeland” di Salvatore Rossano e Santa Taranta, prima puntata di #CASA L'Italia da lontano, la nuova rubrica curata da Giorgia Salicandro. Al Cinema Post-Modernissimo di Perugia abbiamo seguito la proiezione di “Caterina”, il film documentario di Francesco Corsi, dedicato alla figura di Caterina Bueno. Quindi, al Jazz Cafe di Londra per la cronaca del concerto di Kefaya & Elaha Soroor. A seguire, uno speciale di “Italian Sounds Good”. In chiusura, lo scatto di Valerio Corzani ha catturato Kyle Eastwood.

Editor's Note
With “Lusìa”, their latest production, Almoraima renew their exploration of the possible connections between flamenco, jazz and world music. We have talked to Massi Almoraima, guitarist and leader of the Salento band. Still on the paths of world music, we present "Loosening the Strings" by the Ethiopian, English resident singer and krar player Haymanot Tesfa. We continue with Sylvain Leroux & l'école fula flute’s "Tyabala" and "Sambol. Amor Migrante ”, Guappecartò’s new release, in which the Paris-based Italian combo pays homage to the repertoire of the Rijeka composer Vladimir Sambol. Following the trajectories of the dialogue between different musical traditions, you will find "Spartenza", the result of the collaboration between the Sicilian Maura Guerrera and the Algerian Malik Ziad, featuring Manu Théron. Then, it is the turn of "Tarantella dell’emigrante", from Salvatore Rossano and Santa Taranta’s "Songs from the Homeland". It’s the first episode of #CASA L'Italia da lontano, the new column curated by Giorgia Salicandro. At the Post-Modernissimo Cinema in Perugia we watched “Caterina”, the documentary film directed by Francesco Corsi, dedicated to the figure of Caterina Bueno. Then, we move to the Jazz Cafe in London for the chronicle of Kefaya and Elaha Soroor’s gig. It follows a special session of “Italian Sounds Good”. Finally, Valerio Corzani took his camera to capture Kyle Eastwood.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


COVER STORY
WORLD MUSIC
VIAGGIO IN ITALIA
#CASA L'ITALIA DA LONTANO
VISIONI
I LUOGHI DELLA MUSICA
ITALIAN SOUNDS GOOD
CORZANI AIRLINES

L'immagine di copertina è un'opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)


Nessun commento