Numero 417 del 18 Luglio 2019

Partiamo con “Per Ogni Dove”, il secondo album del trio che allinea Gabriele Coltri (cornamuse, flauto a becco, elettronica), Tiziano Menduto (fisarmonica, flauto armonico, voce) e Alberto Morelli (piffero, voce, percussioni ed elettronica), tre strumentisti da lungo tempo impegnati nell’ambito della musica tradizionale e accomunati dalla passione per le ance. Abbiamo raggiunto i tre musicisti che raccontano questo nuovo disco, frutto di un lavoro pluriennale seguito al debutto discografico del 2008. La pagina internazionale  ci porta a “Tŷ Ein Tadau”, debutto dell’ottimo trio gallese VRï, una delle più interessanti novità che arrivano dalla terra del dragone; altrettanto degno di nota è “Beyond the Borders”, nato dalla collaborazione tra la cantante greca Maria Farantouri e il suonatore di saz turco Cihan Türkoğlu. Tornati in Italia ci occupiamo di  “Occident Express”, nuova produzione di di Enrico Fink e l’Orchestra Multietnica di Arezzo con la partecipazione dell’attrice Ottavia Piccolo. Per la musica dal vivo, ecco la cronaca del concerto The Liberation Project, che lo scorso 12 luglio, nel cortile del Maschio Angioino di Napoli, ha fatto da preludio al Festival Ethnos di cui, in conversazione con il direttore artistico Gigi Di Luca, vi sveliamo le date e diamo alcune anticipazioni. La lettura della settimana è “33 Giri. Gli anni ottanta” di Mario Bonanno, mentre nella rubrica dedicata alla chitarra ospitiamo il contributo di Ignazio Cadeddu dal titolo: “Una chitarra, una vita. Sulle orme di Nanni Serra”. Sul versante world & jazz proponiamo “Volver” del bandoneonista e flautista Carlo Maver, mentre per la pagina Contemporanea è la volta di “Muldrew” di Joseph Shabason e Ben Gunning. A chiudere Blogfoolk # 417 è lo scatto di Valerio Corzani, che coglie Tito Paris al Kriol Jazz Festival di Capo Verde.
Infine, torniamo al Sud Africa, ricordando Johnny Clegg, che se n’è andato a 66 anni. Musicista, attivista, cantante di formazione antropologica, che ha coniugato impegno politico contro l’apartheid, musiche della cultura zulu e pop.

Editor's Note
We start with “Per ogni Dove”, the second release of the trio made up of Gabriele Coltri (bagpipes, flute, electronics), Tiziano Menduto (accordion, harmonic flute, vocals) and Alberto Morelli (piffero, vocals, percussion and electronics), long-engaged in traditional music and joined by the passion for reed instruments. We have reached them to hear about their new record which follows the 2008 recording debut and it’s the results of many working years. The world music page takes us to “Tŷ Ein Tadau” from the stunning Welsh band VRï, the trio being one of the most exciting newcomers from the land of the dragon. Equally noteworthy is “Beyond the Borders”, a project originated from the collaboration between the Greek singer Maria Farantouri and the Turkish saz player Cihan Türkoğlu. Back home we deal with “Occidente Express”, a new production released by Enrico Fink and the Orchestra Multi-etnica di Arezzo, featuring the actress Ottavia Piccolo. For live music column, you’ll find the chronicle of the concert The Liberation Project, held in the courtyard of the Maschio Angioino in Naples. It has been the prelude to the widely appreciated Ethnos Festival of which, in conversation with the artistic director Gigi Di Luca, we reveal the dates and give some anticipations. This week’s reading is Mario Bonanno’s “33 Giri. Gli ottanta", while the guitar section hosts Ignazio Cadeddu’s essay,  entitled: “Una chitarra, una vita. Sulle orme di Nanni Serra”. On the world & jazz side we propose “Volver”, a solo album from the bandoneonist and flutist Carlo Maver, while for the Contemporary page we review Joseph Shabason and Ben Gunning’ s “Muldrew". We end Blogfoolk #417 with Valerio Corzani’ s pic, portraying Tito Paris at the Kriol Jazz Festival of Cape Verde.
Finally, back to South Africa to remember Johnny Clegg, who has passed away, aged 66.  A singer songwriter of anthropological background, a political activist, he has been one of the white artists to confront apartheid, in his music he mingled Zulu musical culture and pop.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


COVER STORY
WORLD MUSIC
I LUOGHI DELLA MUSICA
LETTURE
STRINGS
SUONI JAZZ
CONTEMPORANEA
CORZANI AIRLINES


L'immagine di copertina è un'opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)


Nessun commento