Numero 465 del 7 agosto 2020

Il primo numero di luglio si apre con il nostro disco del mese, “Terre del finimondo” realizzato da Brunella Selo, un disco che incrocia Napoli e Brasile, in un viaggio sonoro elegante e appassionato di cui parliamo nell’intervista con la cantante napoletana. Sui sentieri della world music è la volta del disco al numero uno nella Transglobal World Music Chart di agosto, si tratta di “Nayda!”, debutto del formidabile quartetto marocchino-francese Bab L’Bluz. Ci addentriamo nel cuore dell’Africa giungendo in Zimbabwe per “Washabalal’ umhlaba, Earth Song” dei Black Umfolosi. Tocca poi al sodalizio tra il vulcanico produttore tedesco Shantel e la band turca Cümbüş Cemaat, che hanno inciso “Istanbul”. Infine, in Belgio per “Plays Bossa Nova” del quartetto MANdolinMAN. Con immenso piacere torniamo a raccontare la musica dal vivo con la cronaca della Notte del Caffè, andata in scena all’Auditorium Parco della Musica di Roma, con protagonisti Stefano Saletti, Nando Citarella e Pejman Tadayon, ovvero Cafè Lotì, con le rispettive formazioni Banda Ikona, Tamburi del Vesuvio e Sufi Ensemble. Dal nostro scaffale sfogliamo “Ballabili, pizziche e altre storie” di Massimiliano Però, a cui è allegato un eccellente CD. Nello spazio dedicato alla canzone d'autore parliamo di “Marelanga”, nuovo album di Mauro Carrero, mentre in quello jazz è la volta di “Departure” del Danilo Blaiotta Trio. In chiusura, un’altra gran signora del canto, la voce cuore e acciaio di Lucilla Galeazzi nell’immagine di Valerio Corzani.

Editor's Note
The first July’s issue opens with the our album of the month, which is  Brunella Selo’s “Terre del finimondo”, crossing Naples and Brazil in an elegant and passionate sonic journey of which we have spoken in the interview with the Neapolitan singer. On the world music path you’ll find the disc at number one on the August Transglobal World Music Chart, “Nayda!”, which is the debut release of the stunning Moroccan-French quartet Bab L’Bluz. We go into the heart of Africa arriving in Zimbabwe for “Washabalal 'umhlaba, Earth Song” by Black Umfolosi. Then it’s up to the partnership between the volcanic German producer Shantel Turkish band Cümbüş Cemaat, who recorded “Istanbul”. Finally, in Belgium for “Plays Bossa Nova” of MANdolinMAN quartet. With great pleasure we report live music again with the chronicle of La Notte del Caffé, staged at the Auditorium Parco della Musica in Rome, starring Stefano Saletti, Nando Citarella and Pejman Tadayon, or Cafè Lotì, with their respective ensembles, Banda Ikona, Tamburi del Vesuvio and Sufi Ensemble. From our shelf we browse Massimiliano Però's “Ballabili, pizziche e altre storie”, a book including an excellent CD. As far as songwriting is concerned we review Mauro Carrero’s "Marelanga", whilst the jazz column offers Danilo Blaiotta Trio’s "Departure". We close with another great lady of singing, the heart and steel voice of Lucilla Galeazzi in Valerio Corzani’s pic.

Ciro De Rosa
Direttore Editoriale di www.blogfoolk.com


BF-CHOICE
WORLD MUSIC
I LUOGHI DELLA MUSICA
LETTURE
STORIE DI CANTAUTORI
SUONI JAZZ
CORZANI AIRLINES

L'immagine di copertina è un'opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)

Nessun commento