Numero 222 del 23 Settembre 2015

Apriamo il numero 222 di “Blogfoolk” con l’intervista a Luigi Lai, leggenda vivente della musica strumentale sarda e depositario dell’arte delle launeddas. Il quale, in occasione dell'undicesima edizione del Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana, sarà insignito del premio alla carriera. Per celebrare l’avvenimento abbiamo parlato con il decano dello strumento tricalamo della sua attività di didatta, del suo metodo di insegnamento e delle criticità incontrate nei tanti anni di attività di maestro. Il nostro viaggio in Italia prosegue con le recensioni del nuovo lavoro dei Canusìa, “Fior di Cardo. Canti popolari del Lazio”, e del cofanetto CD con DVD degli emiliani Lassociazione, intitolato “Appunti da un viaggio immaginario”. Restiamo in Italia, ma ci apriamo all’Africa con il Consigliato Bologfoolk della settimana, che è “Ye Katama Hod/The Belly Of The City” della cantante afro-italiana Saba Anglana. Dalla scena musicale inglese vi presentiamo il nu-folk di The Unthanks (“Mount The Air”) e la canzone d’autore di “The Garden”, realizzato da Robin Adams. Paolo Mercurio ci porta poi ancora tra i decumani di Expo 2015 per il racconto dei più recenti live act di matrice folk. Direttamente da Napoli arriva la cronaca della doppia serata tributo a Fabrizio De André: “Na strada 'mmiez 'o mare”, nel corso della quale alcune delle più importanti voci della scena musicale partenopea hanno riletto “Creuzâ de mä”. Infine, si parla di musica del festival “Ande bali e cante”, svoltosi a Rovigo dal 12 al 13 settembre, e dell’esordio discografico dell’Orchestra Popolare delle Dolomiti nell’intervista di Alessio Surian a Roberto Tombesi, raccolta a margine della manifestazione di cui l’organettista e leader di Calicanto è direttore artistico.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


PERSONAGGI FOLK
VIAGGIO IN ITALIA
WORLD MUSIC
I LUOGHI DELLA MUSICA

L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)