Numero 214 del 29 Luglio 2015

Appuntamento di fine luglio con lo sguardo a tutto tondo sulla musica del polistrumentista Massimo Giuntini, che presenta il suo nuovo album “Trecentosessanta”. Abbiamo incontrato il musicista aretino, che in questo suo nuovo lavoro è affiancato da alcuni ospiti d’eccezione come Cisco, Andrea Chimenti, Raffaello Simeoni, Roger Lucey, Marcello De Dominicis e Andrea Nocentini. Andiamo poi a scoprire il disco consigliato della settimana, l’esplosivo “Jazz (R)evolution”, disco che vede affiancati Baba Sissoko, Antonello Salis e Famoudou Don Moye. Dalla Finlandia arriva poi il sestetto Tango-Orkesteri Unto con il pregevole “Yön tummat siivet/Dark Wings of the Night”, album che ci offre un bel florilegio di tango direttamente dal paese baltico. Si prosegue con il caliente world club sound di “Caracas”, scaturito dall’eclettismo in combutta di Valerio Corzani e Stefano Saletti. Di positivi accenti in levare si colora anche “Grita La Noche” dei genovesi Pedro Navaja Sound Machine.  Direttamente da Marsiglia, il report di Flavia Gervasi ci racconta il Festival MiMi. Ritorna la rubrica dedicata alle letture, con la preziosa nuova edizione di “Della Tarantola” di Giorgio Baglivi, medico salentino del XVII secolo, curata da Concetta Pennuto, e pubblicata per la collana “Storia e Memoria del Tarantismo”. Per i suoni di confine, offriamo le tessiture etno-classic-jazz di cifra ECM dell’albanese Elina Duni (“Dallëndyshe”). Il numero 214 di “Blogfoolk” trova degna conclusione nell’affilatissimo Taglio Basso di Rigo, che, da par suo, si occupa dei Wilco (“Star Wars”). L’E-magazine “Blogfoolk” non va in vacanza, ma accompagnerà il vostro agosto musicale con il BF-Choice del mese, recensioni e interviste dal mondo trad e world italiano ed internazionale, reportage dall’estate dei festival. Restate in sintonia!

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


WORLD MUSIC
REGGAE E DUB
I LUOGHI DELLA MUSICA
LETTURE
SUONI JAZZ
TAGLIO BASSO


L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)