Fred Eaglesmith - Milly`s Cafe (Sawdust Ent./MAPL)


Sin dal suo esordio con l’album omonimo, Fred Eaglesmith, ha battuto con rigorosità il sentiero della roots music, riscuotendo successi e ritagliandosi anche una bella fetta di aficionados (i mitici Fredheads), con il suo nuovo album, Milly’s Cafè, il rock degl’ultimi dischi sembra aver lasciato posto ad un ritorno verso atmosfere più acustiche. Le nuove canzoni vibrano di toni narrativi avvolte da atmosfere acustiche, rese cristalline all’apporto alle chitarre del leggendario Willie P. Bennet, cantautore canadese cult ma da anni al seguito di Eaglesmith. Le storie di Eaglesmith, sono store di vita quotidiana, raccontate con grande gusto narrativo, con tratti poetici come nel caso di Kansas, di Rocky o ancora della bellissima Mrs Hank Williams. Dal mucchio emerge però la title track una country ballad dai toni boarder con l’accordion di Darrel Miller in bella evidenza a tratteggiare un quadro melodico di grande intensità. Milly’s Cafè non deluderà assolutamente le aspettative dei grandi appassionati di roots music.

Salvatore Esposito