Numero 384 del 30 Novembre 2018

Blogfoolk saluta il mese di novembre raggiungendo il traguardo degli oltre 100.000 lettori. Non poco per chi prova a fare informazione in tempi in cui ci si vanta della discriminazione di stampo razzista sui social media o si predicano istanze puerili in forma di tweet. Eccoci al palinsesto del #384, la cui storia di copertina è per Blu L’Azard, il progetto artistico nato nel 2013 dall’incontro tra quattro strumentisti delle valli alpine piemontesi accomunati dal desiderio di indagare le tradizioni coreutiche, musicali e polivocali delle minoranze linguistiche dell’arco alpino occidentale. La tradizione in movimento del quartetto ha dato vita a un originale percorso di ricerca e sperimentazione, nel quale è riposta particolare attenzione nell'improvvisazione. A distanza di quattro anni dall'esordio “Enfestar”, li ritroviamo con "Bal poètic", il nuovo album, che esplora le connessioni possibili tra musica da ballo e poesia. Abbiamo intervistato Flavio Giacchero (voce, clarinetto basso, sax soprano e cornamusa) per ripercorrere insieme a lui il cammino del gruppo per soffermarci, poi, sul loro nuovo lavoro. Spazio poi ai suoni del mondo con “Aromanian Songs from Drenova/Kënge Arumune Të Drenovës”, a cura di Josif Minga e Mikaela Minga, edito da SquiLibri, raccolta di canti e musiche delle comunità aromune dell’Albania. Ci trasferiamo in Irlanda, per ascoltare “Ten Thousand Miles”, che segna il ritorno, in gran forma, dei Danú. poi, in Germania per “Hands On The Puzzle” del chitarrista blues e produttore Henrik Freischlander. Per la rubrica dedicata alle letture, Paolo Mercurio ci presenta in anteprima il libro con due CD, “Canti popolari del Tesino. Le registrazioni del 1977-1978” (Nota), curato da Renato Morelli. La pagina  della musica dal vivo presenta la cronaca del concerto di presentazione del volume “Vent’anni di Sessantotto”, pubblicato da SquiLibri, di scena lo scorso 22 Novembre all’Auditorium Parco della Musica di Roma, e il racconto da Londra del concerto dell’Avishai Cohen Trio, con Shai Maestro & Mark Guiliana, per i dieci anni da quella pietra miliare che è stato “Gently Disturbed”, uno show in esclusa per il Regno Unito, proposto nel cartellone dell’EFG London Jazz Festival. Segue uno speciale della rubrica Italian Sounds Good e un focus sulla musica contemporanea con “Imagori II”, secondo album nato dall'incontro tra Christoph H. Müller (Gotan Project) e Hans Joachim Roedelius (Cluster, Harmonia, Aquarello, Qluster). La controcopertina, targata Corzani Airlines, è dedicata al bassista, chitarrista, compositore e produttore Mario Rivera, tra i fondatori degli Agricantus.

Editor's Note
This is Blogfoolk’s farewell to November reaching over 100,000 monthly readers. It’s a great achievement for our magazine willing to make information in times when people are proud of using discriminating and racist statements in the social media or preach puerile instances in form of tweets. Anyway, here it is  # 384 palimpsest. The cover story is Blu L'Azard, a project originated in 2013 from the meeting of four instrumentalists from the Piedmont Alpine valleys, joined by their wish to investigate the dancing, musical and polyvocal traditions of the linguistic minorities of the western Alps. The “tradition in motion” of the quartet has given rise to an unique research and experimentation development, in which particular attention is paid to improvisation. Four years after “Enfesta”, their debut album, Blu L’Azard have published “Bal poetic”, exploring the possible connections between dance music and poetry. We interviewed Flavio Giacchero (voice, bass clarinet, soprano saxophone and bagpipes) to recount the story of the group, then to discuss their new release. The world music page displays “Aromanian Songs from Drenova / Kënge Arumune Të Drenovës”, curated by Josif Minga and Mikaela Minga, published by SquiLibri, a collection of songs and music from the Aromanian (Vlachs) communities of Albania. We move to Ireland to listen to “Ten Thousand Miles”, which marks the triumphant comeback of Danú. We head, then, to Germany for “Hands On The Puzzle” by the blues guitarist and producer Henrik Freischlander. Our book column offers Paolo Mercurio’s preview of the book with two CDS, edited by Renato Morelli, entitled “Canti popolari del Tesino. The registrazioni del 1977-1978 “, published by Nota. For live music section, we presents the chronicle of the showcase concert, held on 22nd November at the Auditorium Parco della Musica in Rome, for the release of the book "Vent’anni di Sessantotto", published by SquiLibri. It follows the review of the show of the bassist and composer Avishai Cohen, with Shai Maestro & Mark Guiliana, celebrating the tenth anniversary of the release of his milestone recording “Gently Disturbed”, a concert at London Barbican, which has been part of the program of the EFG London Jazz Festival. Next, is a special issue of Italian Sounds Good and a focus on contemporary music with “Imagori II”, the second album instigated by the encounter between Christoph H. Müller (Gotan Project) and Hans Joachim Roedelius (Cluster, Harmonia, Aquarello, Qluster). Corzani Airlines’s back-cover portrays the bassist, guitarist, composer and producer Mario Rivera, one of the founding members of Agricantus.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


COVER STORY
WORLD MUSIC
LETTURE
I LUOGHI DELLA MUSICA    
ITALIAN SOUNDS GOOD
CONTEMPORANEA
CORZANI AIRLINES


L'immagine di copertina è un'opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)

Posta un commento