Numero 210 del 2 Luglio 2015

Salutiamo l’estate in grande fermento nella comunità di Blogfoolk. Vi avevamo annunciato l’arrivo di rilevanti novità, sempre all’insegna della costruzione di un progetto editoriale – con pochi precedenti nella pubblicistica musicale nazionale – volto a coniugare la divulgazione e la trattazione scientifica dei fenomeni riconducibili alle musiche tradizionali, alle musiche del mondo, alla popular music. Già in questa direzione si collocavano il volume digitale collettaneo, “Viaggio In Italia”, nato per celebrare i centocinquanta numeri della rivista, e l’acquisizione del codice ISSN presso la Biblioteca Nazionale. Il nuovo passaggio è la costituzione di un Comitato Scientifico di etnomusicologi e antropologi a garanzia del profilo culturale della testata, che è pronta ad accogliere le loro indicazioni e i loro suggerimenti, nella prospettiva di un fertile e produttivo incontro tra informazione musicale e approfondimento scientifico. La redazione di Blogfoolk ringrazia Maurizio Agamennone, Paolo Apolito, Andrea Carlino, Giovanni De Zorzi, Luisa Del Giudice, Ignazio Macchiarella, Giancarlo Paolombini, Nicola Scaldaferri, studiosi che hanno creduto in noi (segno che il lavoro svolto finora ha una credibilità internazionale) e accettato la nostra proposta. Passiamo al contenuto del numero 210 di Blogfoolk, come sempre denso di culture musicali. La copertina spetta al BF-Choice del mese di luglio, che è “Terribilmente dèmodé” dell’autore e polistrumentista molisano Giuseppe ‘Spedino’ Moffa, con il quale parliamo del suo secondo album solista, tappa imporatnte per uno dei più interessanti artisti italiani. Il nostro viaggio in Italia si sposta poi in Campania con “Toto el mundo a cantar” dei Cantodiscanto, da sempre impegnati nelle interazioni tra la tradizione musicale partenopea e i suoni del Mediterraneo. Un’altra chicca di questo numero è il focus sulla nuova incisione di Richard Thompson, “Still”, CD prodotto da Jeff Tweedy dei Wilco. Da un nome storico della scena folk&rock britannica alle sonorità blues sahariane dei Terakaft di “Alone”. Dai dischi passiamo alle letture con “In Viaggio con Roberto Leydi”, di Ferdinando Scianna, pubblicato da SquiLibri. Si tratta di un percorso sul filo della memoria, in cui il maestro della fotografia ricostruisce la sua lunga amicizia e il vivace percorso condiviso di ricerca con l’intellettuale astigiano, padre dell’etnomusicologia italiana. Restiamo in Italia, per raccontarvi lo straordinario concerto di 3 Piano Generations, vale a dire Louis Bacalov, Rita Marcotulli e Alberto Pizzo, tenutosi all’interno del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Il nostro consueto sguardo sulla canzone d’autore è dedicato a “Il Mio Stile” di Mauro Ermanno Giovanardi, mentre per la rubrica Suoni Jazz, presentiamo “Azimuth” del chitarrista Alberto Turra. Le esplorazioni del Taglio Basso di Rigo ci portano nella musica contemporanea di “New Seasons”, di Gidon Kremer and Kremerata Baltica.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


BF CHOICHE
VIAGGIO IN ITALIA
WORLD MUSIC
LETTURE
I LUOGHI DELLA MUSICA
STORIE DI CANTAUTORI
SUONI JAZZ
TAGLIO BASSO

L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)