Claudio De Angeli - … lassù nell’Oregon (Autoprodotto)


Talentuoso chitarrista acustico, Claudio De Angeli, vanta un rigoroso percorso di studi sul fingerstyle e il flatpicking nonché una lunga serie di collaborazioni che si snoda dagli esordi con Bambi Fossati dei Garybaldi, a quella Beppe Gambetta, passando per il fortunato sodalizio con Filippo Gambetta che ha fruttato dischi come Stria e Pria Goaea. Negl’anni il chitarrista ligure ha avuto modo di accumulare grande esperienza esibendosi dal vivo sia in Italia sia all’estero, e di confrontarsi con realtà musicali sempre nuove e non è un caso dunque che abbia collaborato anche con band irish come An Commun Mor con cui ha pubblicato il disco Mag Mor e Careelon e soprattutto con il gruppo tradizionale ligure, i Liguriani di cui è uno dei principali animatori. Questa intensa attività musicale non ha però mai intaccato la sua passione per il cantautorato e nonostante i suoi primi brani risalgano all’età giovanile, solo qualche tempo fa ha dato alle stampe … lassù nell’Oregon, disco dedicato al padre e che raccoglie dodici tra brani autografi e strumentali. Il disco, che contiene brani scritti nell’arco di vent’anni, è una sorta di personalissimo diario di viaggio nel quale De Angeli si racconta a cuore aperto, parlando di se, della sua famiglia, degli amici, dei ricordi di avvenimenti importanti ma soprattutto offrendoci il suo songwriting semplice eppure denso di poesia. Se ad un primissimo impatto il titolo potrebbe trarre in inganno nel farci ipotizzare di avere di fronte un disco bluegrass, l’ascolto ci fa scoprire che l’Oregon del titolo altro non è che il quartiere di Genova di Oregina, da cui De Angeli ha mosso i primi passi, li dove è cominciata la sua storia di uomo e di cantautore. Tra atmosfere intimistiche e confessionali, si spazia così dagli echi del miglior cantautorato italiano della title track e Le Occasioni Sul Mare, alle ballate riflessive La Giostra del Tempo e L’Olmo, fino a toccare quella manciata di strumentali che posti tra i vari brani impreziosiscono tutto il disco, come nel caso delle bellissime La Casa di Erin e Vancouver Skyline, entrambe influenzate dagli stretti contatti di De Angeli con la scena musicale canadese. … lassù nell’Oregon, pur essendo un opera prima, è un disco che si lascia apprezzare per la qualità del songwriting di De Angeli, un chitarrista raffinato ed elegante, ma allo stesso tempo un artigiano della musica, come non si sentiva da tempo.



Salvatore Esposito