Ilaria Graziano e Francesco Forni – Twinkle Twinkle (Goodfellas, 2018)

Lo show del duo composto da Ilaria Graziano e Francesco Forni è uno dei più accattivanti che la scena indipendente italiana possa offrire al momento; passione, tecnica, presenza scenica, armonie vocali molto ‘tight’ e il rifiuto di inseguire modelli preconfezionati a vantaggio di una proposta originale rendono il duo inattaccabile da ogni punto di vista. E le ottime impressioni vengono confernate e rafforzate da questo terzo capitolo della discografia di questa mini-band, disco che arriva a cinque anni dal precedente “From Bedlam to Lenane” e ne definisce ancora di più raggio di azione e obiettivi: il catalogatore seriale direbbe “File under Americana/Indie music made in Italy”, ma “Twinkle Twinkle” è molto di più: uno spettro sonoro che pare occhieggiare a storiche formazioni come Calexico o Okkervill River, ma che è intriso di blues acustico e che tratta con perizia sia la parte melodica che quella ritmica. Disco cantato in inglese (credibile e decifrabile nella scrittura e nella pronuncia), italiano e francese (mancano le tracce in spagnolo che nel disco precedente davano un ulteriore colore), è l’espressione di uno degli act più internazionali che sia possibile ascoltare in Italia. E infatti Ilaria e Francesco suonano spesso in Germania, Francia e persino Canada, dove sono attesi da una lunga tournèe. Le undici tracce sono tutte di gran fattura, non ci sono riempitivi e mostrano sempre grande maturità compositiva, esecutiva e vocale. Il singolo “Leftovers”, brano davvero superbo, aveva accresciuto l’attesa verso l’album, che contiene una serie di altri brani di livello assoluto: dall’apripista “Chains” a “Growing Up”, cantata interamente da Francesco, alla bellissima “Your Eyes on Me”, a una “Coldest Night” che esibisce un’ambientazione Cotton Club style (ma senza i fiati). Chiudono l’afro-funk, ma sempre deliziosamente acustico, di “La Glace et la Neige” e la bella e conclusiva “Passaggi”. Il suono è caratterizzato dalla chitarre, e qua e là dal piano, ma sono le voci a rendere particolarmente interessante, originale e nuovo il sound di un duo che alza l’asticella della qualità della “Americana/Indie music made in Italy” e non solo; Ilaria e Francesco e il loro “Twinkle Twinkle” sono un duo e un disco con cui tutta la musica indipendente di ambito world dovrà fare i conti.


Gianluca Dessì
Posta un commento