La Piva Dal Carnér, Serie II, n.18, Luglio 2017

Dopo il doppio numero pubblicato ad aprile, La Piva Dal Carnér torna con la consueta cadenza portando con sé un’emissione molto ricca dal punto di vista dei contenuti. Aperta da un’intervista con il Sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi nella quale il primo cittadino affronta temi che spaziano dalla resistenza alla tradizione popolare passando per gli archivi dell’Istituto Musicale Achille Peri, il numero entra nel vivo con alcune interessanti riflessioni di Nunzia Manicardi che prendono le mosse dall’interrogativo se esista o meno ancora la tradizione. Di grande interesse è il contributo del fotografo Riccardo Varini nel quale racconta la sua odissea fra il Tassobbio e il Felinese nelle ultime osterie del medio Appennino Reggiano, tra antichi suonatori e vino. Omerita Ranalli riaccende i riflettori sulle vicissitudini seguite allo sfratto da parte del Comune di Roma del Circolo Gianni Bosio dalla sua sede storica, mentre William Bigi ci offre un aggiornamento sulle attività della Associazione degli Amici della Piva dal Carner, presentando in appendice il Bando di partecipazione ad un concorso di poesia dialettale reggiana col quale si vorrebbe tentare di svecchiare la medesima. La rubrica Nonsolofolk è dedicata alla ricerca di Franco Piccinini sul socialista Turato Nironi alla quale fa seguito una poesia di Storm in dialetto reggiano. Completa il numero l’indice del n.53 di Utriculus, il semestrale del Circolo della Zampogna di Scapoli (IS). 


Salvatore Esposito
Posta un commento