Roberto Fonseca – ABUC (Impulse Records! , 2016)

L’essenza del nuovo e ampliamente anticipato lavoro di Roberto Fonseca si può ritrovare semplicemente ribaltando il suo titolo… Il cuore di tutto il progetto effettivamente è proprio Cuba, più precisamente la riscoperta della tradizione musicale sudamericana che qui emerge inequivocabilmente. Percorrere la storia e il tempo, affrontandoli da una prospettiva personale tornando indietro per poi spingersi all’oggi ha suggerito la scelta di “ABUC”. Tutti i brani mettono in luce quest’opera di riscoperta attuata con grande rispetto senza trascurare personalità e modalità espressive proprie. “Contradanza Del Espiritu”, uno dei brani più ispirati dell’album ne è la perfetta dimostrazione recuperando il tipico suono degli strumenti a fiato nei tardi anni sessanta, ma applicando anche un curioso riverbero delay al piano. Emerge quindi un desiderio di aggiornare la tradizione generalmente encomiabile ma che rischia qualche volta di condurre a soluzioni un tantino azzardate e sinceramente fuori contesto come “Soul Guardians” per esempio. L’ indubbio affiatamento strumentale e la grande passione esecutiva sovrastano qualche scelta che può non convincere completamente… Chi ama il genere non può esimersi dall’ascoltare questo album. 


Marco Calloni.
Posta un commento