giovedì 27 ottobre 2016

Mehmet Ali Sanlikol & Whatsnext? – Resolution (Dunya, 2016)

Con “Resolution” il compositore e polistrumentista Mehmet Ali Sanlikol ha compiuto un ulteriore passo nell’approfondimento delle sue radici turche, chiaramente presenti in una musica comunque aperta alle più disparate influenze. Immediatamente palpabili sono per esempio: l’amore per le Big Band, Ellington, ma anche Funk, R&B, Fusion, soundtracks music e Jazz rock anni settanta (di provenienza tipicamente statunitense). Questa singolare convivenza di impulsi emerge sin dalle prime tracce di “Resolution”, le iniziali: “The Turkish 2nd line”, A “Dream In Nihavend” e “Whirl Around”, ove la commistione appare forse un tantino più forzata rispetto alle precedenti. L’interessante “Concerto” in 3 movimenti, presenta tutta la varietà sonora della band espressa mediante un suono generalmente ricco e spumeggiante dominato prepotentemente dal sax soprano di Dave Liebman, la tromba di Tiger Okoshi e il clarinetto di Anat Cohen. Si percepisce una precisa strutturazione della composizione pensata appositamente per i musicisti e per le loro caratteristiche, come ha notato personalmente Sanlikol. La parte conclusiva dell’album persegue nelle traiettorie tracciate spostando l’asse sul pregevole lavoro ritmico di Antonio Sanchez per concludersi con “Love Theme From Ergenekon” una composizione pianistica dai toni introspettivi, perfetto commiato di un lavoro di ottima fattura dove qualità compositiva e piacevolezza d’ascolto trovano il giusto punto di incontro. 


Marco Calloni.

0 commenti: