Marco Massa – Sono cose delicate (Tranquilo, 2016)

Formatosi in ambito jazz con Renato Sellani e Franco Cerri, Marco Massa è un cantautore milanese dal ricco background musicale e con alle spalle sei album tra cui il live “A volte arriva il jazz”, registrato al Blue Note. Il suo nuovo album “Sono Cose Delicate” giunge a quattro anni di distanza da quest’ultimo e lo vede proporre dieci brani autografi, incisi con uno straordinario cast di strumentisti in cui spiccano Tullio De Piscopo (batteria), Faso (basso), Greg Lamy (chitarre), Luca Colombo (chitarre), Massimo Moriconi (contrabbasso), Paolo Brioschi (pianoforte), Marco Brioschi (tromba), Ivan Ciccarelli (batteria), Tito Mangialajo (contrabbasso), Nicola Stilo (flauto), Massimo Tagliata (fisarmonica) e Stefano Barzan (pianoforte, piano Fender, synth) che ha curato la produzione e gli arrangiamenti. Nel titolo, che prende spunto da un aneddoto della sua infanzia legato al genio di Virgilio Savona, è racchiuso il filo conduttore che lega tutto il disco: “Sono cose delicate tutte quelle cose che non possono mai essere sfiorate”. Si tratta di canzoni fortemente calate nella quotidianità che spaziano attraverso temi differenti dalla famiglia all’amore (“Questa è per te), dalla ricordo di un maestro come Renato Sellani (“Pianista senza piano”) al rispetto per sé stessi (“Fidati di te”) e per gli altri (“Tutti a scuola”). Senza cercare soluzioni cervellotiche, Massa svela un songwriting semplice, essenziale, diretto che colpisce dritto nel segno, mescolando la canzone d’autore ad echi jazz, il tutto impreziosito da un approccio vocale nel segno della lezione di Chet Baker. Il disco è disponibile unicamente in vinile 180 gr. su Amazon nel quale è presente un codice che permette l’accesso a tre bonus track in digitale ovvero la splendida “Con il fiato corto”, la versione unplugged della già citata “Tutti a scuola” e una convincente rilettura di “Lazzari Felici” di Pino Daniele. 


Salvatore Esposito
Posta un commento