Umberto Porcaro - Pleasure Is My business (Feelin’ Good Production, 2013)

Umberto Porcaro è nato nel 1979. Forse con una Telecaster in mano, a giudicare da come la suona direi che è successo esattamente così. Umberto è nato a Palermo, e mi è venuto a vedere suonare a Marsala nel 1999 quando suonavo nella band rock di Luciano Ligabue, assieme al prode Mel Previte e Robby Pellati. L’altra sera abbiamo diviso il palco di un bel locale, La Sosta di Villa San Giovanni, un club che mi ha definitivamente convinto che l’Emilia, ma anche la Lombardia, hanno perso l’eccellenza che avevano verso la live music di qualià. Il club è un centro vitale di grande musica frequentatissimo da una clientela giovane ed entusiasta, che ti ascolta, che applaude, che partecipa. Umberto, col bravo fratello alla batteria e il grande bassista Luca “Loppo” Tonani, ha fatto un grande spettacolo, Umberto suona la chitarra benissimo, con padronanza dello stile, tecnica eccellente e gran bei suoni, alternandosi su Stratocaster, Telecaster e slide open tuning, ha una bellissima voce soul, calda e avvolgente, è uno showman che propone pezzi originali e covers davvero estremamente curate, splendida la versione del classicissimo di Ben E. King “Stand By Me”. Il disco che sto ascoltando, prodotto dalla Feelin’ Good di Tano Ro, se la gioca con classe verso quell’idea di texas blues che non è derivativo ma guarda avanti, i musicisti sono assolutamente preparati, e il disco si fa ascoltare molto bene, grazie al lavoro in studio del grande, grandissimo fonico Andrea “Fonta” Fontanesi. Max Lugli all’armonica è una grande prerogativa di qualità, i ragazzi sanno come si porta uno shuffle e come si fa il r’n’r. Credo che la famiglia Vaughan sia contenta, e anche il signor Kim Wilson. Se non sapete di chi sto parlando sono disponibile per dei corsi di recupero, intanto cominciate procurandovi questo bel cd...forza! http://www.umbertoporcaro.it/


Antonio "Rigo" Righetti