La Piva Dal Carner, Anno 34° N. 74 Ottobre 2012/Anno 35° N.77 Aprile 2013

Nata nel maggio 1979, quasi per scherzo, con il fine di diffondere attraverso un ristretto gruppo di appassionati i primi studi e le ricerche sulla piva emiliana, che allora cominciavano a diffondersi, “La Piva Dal Carner” foglio volutamente rudimentale di cultura popolare, ricerca, comunicazione e dintorni a 361°, quest’anno ha compiuto trentacinque anni, trentacinque anni vissuti intensamente, nei quali Bruno Grulli, da sempre animatore e direttore della testata, ha cercato di convogliare e avvicinare quanti operano per la riscoperta della cultura del mondo popolare, ed in particolare delle musiche e dei balli della montagna reggiana. Senza questo “foglio rudimentale” è probabile che non sarebbero nati negli anni gruppi musicali, canzoni, e spettacoli, ma anche giornali e magazine online di informazione specializzata, insomma questo foglio, inizialmente ciclostilato, è stato a lungo un vero e proprio punto di riferimento per molti. Sebbene le sue pubblicazioni siano state piuttosto irregolari, ancorché è documentata almeno una pubblicazione per anno, nel corso della sua vita “La Piva Dal Carner” ha ospitato lavori di grande pregio, ricerche, saggi, articoli, ma anche poesie, e fiabe popolari. Gli ultimi due numeri, pubblicati lo scorso ottobre 2012 e nel mese di aprile, rappresentano molto bene la ricchezza della sua peculiare proposta editoriale, che ne fa una realtà unica nel panorama dell’informazione musica in Italia. Il numero 74 è dedicato ad una preziosa ricerca sulla Piva Emiliana, una cornamusa di tipo europeo occidentale molto diffusa fino agli anni quaranta nell’Appennino piacentino-parmense, dove era utilizzata come accompagnamento per la musica da ballo. Su questa particolare ancia a mantice italiana, della quale sono stati rinvenuti diciotto esemplari tra Bobbio (Pc) e Montecchio (Re) tra completi ed altri in parte distrutti, Bruno Grulli in collaborazione con Ferdinando Gatti, Paolo Simonazzi, Luca Magnani e Franco Calanca, ha svolto un prezioso lavoro di ricerca, elencazione, descrizione e messa a confronto tra i vari esemplari. Di ogni tipo di piva il curatore ne ha ricostruito nel dettaglio la storia, e seguendo una ipotesi già avanzata nel 1984 su MODAL/5, ha analizzato la diversificazione dello strumento in tre stili identificabili con le valli del Trebbia/Nure, del Ceno/Taro e del Parma. La ricerca di Grulli è completata da un ricchissimo apparato fotografico inedito ed iconografico con disegni, materiali di archivio, nonché appunti, rilievi e risultanze delle diverse ricerche sul campo. 
Diverso ma non meno interessante è invece il più recente numero di Aprile 2013, che si caratterizza per la presenza di una tribuna aperta, che riprende una la rubrica “Sana Polemica”, apparsa a partire dal n.16 del 1981, e nella quale sono raccolti preziosi interventi volti ad alimentare il dibattito sulla musica popolare, che oggi si confronta tra riproposta e contaminazione. “La Piva Dal Carner” si è così trasformata in uno spazio libero dove si mescolano il racconto sulle origini della Ballata del Pinelli di Giancorrado Barozzi, il mondo dei portatori di canti di Sandra Boninelli, ma anche una intelligente analisi sull’autenticità di Ettore Castagna e un prezioso scritto di Giovanni Floreani che non lesina critiche alla politica culturale e alle mode folk. Di grande pregio sono anche gli interventi di Claudio Gnoli sulle Quattro Province, di Placida Staro che ricostruisce la vicenda coreutica-musicale-canora dal dopoguerra ad oggi in Emilia Romagna e quello di Andrea Talmelli che analizza le difficoltà incontrate dall’archivio etnomusicologico Giorgio Vezzani-Il Cantastorie. Sebbene “La Piva Dal Carner” abbia mantenuto negli anni una distribuzione limitata, quant’anche gratuita, negli ultimi anni si è aperta ad internet e così per quanti fossero interessati a riceverlo via e.mail possono richiedere l’inserimento nella mailing list a bruno.grulli@gmail.com. Diversamente è possibile scaricare le copie gratuitamente dal sito Il Cantastorie Milano.

Download
La Piva Dal Carner n.74 Ottobre 2012 
La Piva Dal Carner n. 77 Aprile 2013
 
Salvatore Esposito