Nandu Popu – Salento Fuoco e Fumo, Laterza, 2012, pp.105, Euro 12,00

La collana ControMano di Laterza rappresenta un vero e proprio unicum in Italia, e questo non solo per il particolare formato e per le splendide copertine, ma anche per il suo taglio letterario che vede gli autori raccontare la propria terra di origine mescolando denuncia sociale, temi di attualità e ricordi. Volendo cercare una catalogazione, li si potrebbe definire come degli istant book, ma sarebbe davvero troppo riduttivo, infatti ogni storia, ogni racconto, ogni scheggia di memoria in essi contenuta rappresenta una piccola tessera di un più grande mosaico che è la storia della nostra nazione, delle nostre regioni, delle nostre città. Una delle pubblicazioni più recenti è Salento Fuoco e Fumo, il debutto letterario di Nandu Popu, fondatore e voce dei Sud Sound System. A dispetto di quello che si potrebbe immaginare guardando copertina, in cui i colori giamaicani fanno da sfondo ad una cartina del Salento su cui è sovrapposto un ragno, in questo libro la musica e i Sud Sound System sono solo lo sfondo su cui si muove una storia molto più complessa e profonda che parte dalla passione per le due ruote di un ragazzo salentino, e sfocia nella scoperta quasi casuale di uno sporco affare che vede protagonista un potente locale, a capo di un traffico illegale di rifiuti. Parallelamente viene tratteggiato un Salento ancora ricco di contrasti, sospeso tra le sue bellezze naturali e l’inquinamento di Cerano e dell’Ilva, tra la sua cultura ricchissima e la corruzione, il tutto mentre alla storia principale si collegano splendide descrizioni delle coste del Tacco D’Italia, delle campagne ed in particolare degli ulivi che diventano un po’ il simbolo di tutto il racconto. Non mancano riflessioni profonde sui cambiamenti epocali avvenuti nel pensiero delle nuove generazioni, sulle tradizioni di un tempo ormai cadute in oblio dei quali il padre che ha dimenticato il dialetto è paradigma assoluto. Attraverso una scrittura semplice, diretta ed essenziale, in cui non mancano frasi e locuzioni in salentino, Nandu Popu firma un racconto a cuore aperto in cui si cala nei panni di un giovane, con il sogno nascosto di rendere il mondo migliore a cominciare dalle piccole cose che ci circondano. Salento Fuoco e Fiamme è una riflessione profonda sulla complessità del Salento, una terra meravigliosa e allo stesso tempo ancora difficile. 



Salvatore Esposito