Alberto Laurenti & Rumba De Mar – Al Crocevia Della Musica (Audacia Records)

Apprezzato autore per numerosi artisti italiani come Renato Zero, Franco Califano, Tiromancino, Gabriella Ferri e Roberto Murolo, Alberto Laurenti da qualche anno ha dato vita a tre interessanti progetti musicali ovvero l’Ensamble Etnique con il quale propone una contaminazione tra world music, chill out e lounge, la Piccola Orchestra Romana dedicato alla riproposta della musica popolare romana e da ultimo i Rumba De Mar, gruppo da tempo ormai impegnato in una interessante commistione tra musica italiana e world music con sonorità che spaziano dal Mediterraneo ai Balcani fino a toccare il Nord Africa. Proprio con i Rumba del Mar, Laurenti ha di recente inciso Al Crocevia Della Musica, disco che raccoglie dieci brani inediti che si discostano dalle più recenti produzioni del gruppo, più improntate all’impatto commerciale, ma piuttosto sembrano virare con maggiore decisione verso sonorità e strutture musicali più incisive e mature. In questo senso va letta anche la scelta di Laurenti di arricchire la line up della band che ora è composta da: Janette Criscuoli (voce), Enrico Lotterini (violino,vox e tastiere), Chicco Careddu e Adolfo Valeri (batteria e percussioni etniche), Paolo Petrilli (fisarmonica), Miguel Fernandez (chitarra flamenca), Renato Vecchio (sax e ciaramelle orientali), Memé Zumbo (basso, bouzuky e chitarra elettrica) e Massimo Tiburzi (fonica e direzione tecnica). Interessante a riguardo è quanto afferma lo stesso musicista romano, nel presentare il disco: “questo disco è un vero e proprio percorso ad occhi chiusi tra melodie, ritmiche ed orchestrazioni, dove abbiamo utilizzato strumenti antichi e moderni provenienti da tutto il mondo. Un viaggio dove si intrecciano rumbe arabe, gitane e cubane, per ricollocare l'amore proprio al centro di tutto”. Così tra liuti arabi, chitarre portoghesi e flamenche, duduk e flauti arabi, il disco si muove sinuoso attraverso brani come la title track, una trascinante rumba che si trasforma in un raggaeton africano grazie alla voce di Duval, il quale impreziosisce il brano con il suo canto in dialetto Ebriè, o la romantica storia d’amore di Alisei colorata dai suoni dell’Africa che si intrecciano con le sonorità arabe, o ancora la vibrante Hacia El Sur in cui compare Paulo La Rosa alle percussioni. Non manca qualche brano di impostazione più poo come Pasion, in cui Laurenti duetta con Janette Criscuoli, e qualche divagazione strumentale come nel caso di Asilah, già noto per essere stato inserito in una compilation Buddha Bar. Verso il finale arrivano poi il tango gitano di Maònda, e gli intrecci world di Se Rinascerò e Jai Sharanam, mentre la conclusione è affidata ad un brano storico del repertorio di Franco Califano, ovvero L’Amore è Fragile, scritta dallo stesso Laurenti, e qui riletta in una riuscita chiave a metà strada tra musette e tango. Al Croce Via Della Musica è dunque un disco gradevole, perfetto come colonna sonora per i momenti spensierati dell’estate. 



Salvatore Esposito