The Nordic Fiddlers Bloc - The Nordic Fiddlers Bloc (Etnisk Musikklubb)

Dagli irlandesi Altan, che anni fa ne presentavano tre in scena, ai corregionali Fidil, dagli scozzesi Blazin Fiddles e Fiddlers’s Bid ai supergruppi plurinazionali Frigg e String Sisters non mancano modelli di sfavillante incrociar d’archetti. Ebbene, annotiamo un altro bell’esperimento che mette insieme Kevin Henderson (Shetland), Olav Luksengård Mjelva (Norvegia) e Anders Hall (Svezia). I tre artisti che compongono The Nordic Fiddlers Bloc sono originari di tre aree dalla lunga e rinomata tradizione violinistica. La combinazione di violino di Kevin, hardingfele e violino baritono di Olav, violino e viola di Anders assicura pluralità di tessiture e cangianti costruzioni melodiche, armoniche e rimiche. Il trio si presenta non soltanto come aggregato di eccellenti solisti ma si muove alla ricerca di punti comuni, esplorando i rispettivi bagagli folklorici ed inserendo in repertorio anche composizioni d’autore. Attraverso reinlender, polska, reel, valzer e halling si avvicendano temi di carattere solenne ed austero e melodie più dirette e vorticose. 38 minuti suonati con classe, freschezza, potenza espressiva, spiccata interazione, nonché capacità di sorprendere l’ascoltatore. La danza svedese “Polska from Delsbo”, l’incantevole “Da Greenland Mans Tune”, melodia delle Shetland dal sapore antico, l’irresistibile polska di inclinazione ragtime “Maria’s 27th Birthday Plattgympa”, le spumeggianti riletture di “Midnight on the Water” e “Bonaparte’s Retreat” sono tra le sequenze più riuscite del disco. La speranza è di poter vedere presto i Nordic Fiddlers Bloc dal vivo in Italia. 

Ciro De Rosa