Lou Dalfin – Al Temps de La Fèsta en Occitania (Felmay)

CONSIGLIATO BLOGFOOLK!!

Attivi sin dal 1982, i Lou Dalfin nel corso degli anni sono diventati una vera e propria legenda della scena musicale occitanica, avendo letteralmente rivoluzionato il modo di interpretare la tradizione con l’introduzione di una strumentazione tipicamente rock (basso, batteria, chitarre e tastiere) al fianco degli strumenti tipici come vioulo, pivo, armoni a semitoun, pinfre, arebebo e viouloun. Perseguendo l’obbiettivo di portare la musica occitanica verso un pubblico più ampio, i Lou Dalfin nel pieno rispetto della tradizione sono riusciti a dare vita ad un suono moderno ed originale ma allo stesso tempo ben radicato nel passato e a quelle sonorità che avevano appreso dalle generazioni precedenti. Nel loro percorso musicale ha avuto un ruolo fondamentale il disco L’Oste del Diau, del 2004 che ha rappresentato una ulteriore svolta nel sound del gruppo aprendolo a sorprendenti collaborazioni come quella con Madaski che l’anno precedente aveva prodotto Sem Encar Ici, diventata ben presto l’inno per eccellenza della musica occitanica e più in particolare una esplicita dichiarazione di esistenza in vita dell’Occitania, la nazione proibita più grande d’Europa. Proprio al fortunato tour seguito alla pubblicazione de L’Oste Del Diau, risale Al Temps de La Fèsta en Occitania, il primo dvd dei Lou Dalfin, nel quale è contenuto l’intero concerto tenuto all’Hiroshima Mon Amour di Torino, l’11 maggio 2004. Questo splendido video concerto fotografa la band in una performance travolgente nella quale, Sergio Berardo e soci passano in rassegna gran parte del repertorio dei Lou Dalfin, senza però perdere di vista i brani de L’Oste del Diau, come l’iniziale Seuida de Rigodons, la travolgente Sem Encar Icic, e la struggente Conscrits del Lengadòc. Il concerto è un crescendo di emozioni, di musiche da ballo, di energici brani tradizionali, il tutto animato dall’istrionico Sergio Berardo che con disinvoltura si destreggia in modo magistrale tra i vari strumenti della tradizione occitanica ed in particolare quando imbracciando la ghironda si scopre tutto come il suo virtuosismo sia completamente funzionale a rendere ancor più coinvolgente il sound dei Lou Dalfin. Di grande pregio sono inoltre i due documentari realizzati dallo stesso Berardo, ed inclusi come bonus. Il primo è dedicato agli strumenti tipici della tradizione musicale occitanica, di cui oltre a godere di una dettagliata spiegazione, si può assistere a vari brani di esempio improvvisati al momento. La Nostra Terra, è invece dedicato alla cultura occitanica, di cui se ne percorrono per vie parallele le tracce storiche e musicali. Insomma, Al Temps de La Fèsta en Occitania, è uno di quei dvd da avere, non solo per chi ha amato ed ama i dischi dei Lou Dalfin ma anche per chi è curioso di scoprire l’Occitania con la sua storia e la sua tradizione musicale. Assolutamente consigliato!


Salvatore Esposito