Roberto Musci – Mosaic: A tribute to Third Ear Band (Gonzo Multimedia, 2016)

Il musicista e compositore di lungo corso Roberto Musci, ha recentemente pubblicato per l’etichetta inglese Gonzo Multimedia “Mosaic: A tribute To Third Ear Band”. Non si tratta effettivamente di un tributo nel senso tradizionale del termine ma di una ri-ideazione ex novo di materiali con interventi personali… Da sempre molto legato alle musiche della storica band inglese, Musci mi ha personalmente raccontato l’origine del suo progetto, nato da un’appassionata indagine della tecnica dei Plunderphonics che consente di creare nuove composizioni attraverso l’utilizzo, la riorganizzazione e manipolazione di fonti sonore pre-esistenti, accogliendo però (come in questo caso) l’intervento diretto del musicista. Il termine originale è stato coniato dal compositore John Oswald; nel suo risultato pratico si avvicina alla tecnica del Cut-Up ampliamente utilizzata in ambito letterario da William Burroughs. Tradurre musicalmente questa tecnica significa in sintesi dare vita a brani effettivamente nuovi e personali ma dotati di un’aura sonora riconoscibile; nello specifico caso, operazione molto più sensata e matura rispetto a un pur sempre rispettabile album di cover. Il booklet del cd presenta una dettagliata lista delle tracce elencando anche gli album originali da cui provengono i samples utilizzati nei singoli brani. Ascolto molto interessante che dimostra la grande capacità di Musci di immaginare con creatività. 


Marco Calloni.
Posta un commento