Mauro Neri, Un Palcoscenico Per Due, SquiLibri 2013, pp.90, Euro 10,00

Giornalista e scrittore, ben noto per la sua copiosa produzione letteraria dedicata al mondo dell’infanzia, Mauro Neri ha di recente dato alle stampe per SquiLibri il gustoso volume “Un Palcoscenico Per Due”, un racconto didattico per bambini nel quale emergono valori importanti come l’amore e il rispetto per gli animali, ma anche la passione per la musica. Protagonisti sono la giovane cantante lirica Jessica Pratt, e il suo cagnolino, Federico Da Monfeltro, per gli amici Fede, che sfugge al destino crudele di piccolo ed indifeso randagio, accolto dal centro di accoglienza “Progetto Quasi”. Piccolo e sofferente per la vita difficile condotta fino a quel momento, Fede, viene adottato da Jessica e da dopo una prima fase di studio reciproco, tra loro sboccia una grande amicizia. Insieme alla giovane cantante lirica, Fede gira il mondo, i teatri ogni sera diversi, fa capolino di tanto in tanto nei camerini, la osserva e la ascolta incantato mentre canta, godendosi le coccole, ma anche sostenendola in momenti difficili come le audizioni. Ogni giorno che passa diventano necessari l’uno all’altro, ed in questo senso particolarmente riuscita ci sembra la scelta narrativa del racconto a due voci. Jessica tiene un diario personale in cui racconta passo passo il rapporto con il suo cagnolino, mentre per il suo giovane amico l’autore sceglie di interpretarne i pensieri e le sensazioni, e lo fa sempre con grande tenerezza e sensibilità, ora nel raccontare i brutti momenti trascorsi da randagio in strada, ora nel cogliere l’affetto di cui lo avvolge la sua padrona. Ad impreziosire in modo determinante il racconto sono le belle illustrazioni di Pia Valentinis, ma soprattutto le schede didattiche di Paola Pacetti, che riprendendo i riferimenti musicali citati nel racconto conducono il piccolo lettore alla scoperta del mondo della lirica. “Un Palcoscenico Per Due” è insomma un libro splendido che non dovrebbe mancare nella biblioteca di chi ha dei bambini, la sua lettura li sensibilizzerà all’amore verso gli animali, e ne stimolerà la curiosità verso la lirica. 

Salvatore Esposito