Letture

Tutte le novità editoriali presentate da Blogfoolk...

_______________________________________________________________________________


________________________________________________________________________________

Antonio Fanelli, Contro canto. Le culture della protesta dal canto sociale al rap
Prefazione di Alessandro Portelli (Roma, Donzelli) Virgola, n. 128 2017, pp. X-220 ISBN: 9788868436049 Euro: 25,00

Con la musica non si fa la rivoluzione, ma è pur vero che attraverso i linguaggi e le forme musicali e le pratiche di condivisione e di fruizione della musica si è espresso – e si esprime tutt’oggi – gran parte dello spirito antagonistico dei ceti popolari e delle giovani generazioni del nostro paese. Canzoni e generi musicali hanno caratterizzato varie fasi della nostra storia recente, lasciando un segno profondo nella memoria collettiva. Poca attenzione, però, è stata prestata alle forme di produzione, circolazione e ricezione delle musiche che hanno accompagnato i momenti di tensione politica e di scontro culturale. Si tratta di un vasto patrimonio di pratiche e di esperienze diffuse che delinea una sorta di vero e proprio «contro canto» della storia italiana. Il percorso tracciato in questo libro parte dall’analisi del canto sociale e politico di quelle che Antonio Gramsci definiva «le classi subalterne», prosegue con le vicende dei gruppi e dei movimenti che negli anni della contestazione si opposero all’omologazione di massa cercando di coniugare sperimentazione culturale e attivismo politico e arriva alle nuove forme espressive della conflittualità sociale negli anni del rap e dei centri sociali, con l’invenzione di inedite sonorità che intrecciano la riscoperta della memoria storica dei canti di lotta con la reinvenzione dei dialetti e delle identità locali, a cavallo tra culture giovanili, antagonismo politico, mercato discografico e libera diffusione tramite la rete. La creatività dei gruppi sociali in conflitto con la cultura ufficiale viene qui ricostruita mediante un viaggio tra le vicende del movimento operaio, dei movimenti sociali e delle culture giovanili, delineando un’originale rilettura della storia culturale italiana. Ispirato agli esiti più maturi dei cultural studies, questo lavoro mostra come, scavando nelle pieghe della produzione culturale e musicale, sia possibile leggere, in controluce, la storia del conflitto tra cultura alta e cultura popolare, tra consumo culturale di massa e avanguardie militanti, tra progetti egemonici dell’industria culturale e le forme e le pratiche di resistenza dal basso.
_________________________________________________________________________

Giornate di Studio Musicali Abruzzesi
IV Edizione
Pineto, sabato 28 e domenica 29 maggio 2016



ATTI DEL CONVEGNO

MUSICOLOGIA IN ABRUZZO
“ABRUZZO TRA SETTECENTO ED OTTOCENTO”

Le Opere per Tastiere di Fedele Fenaroli: un’analisi statistica
di Riccardo La Chioma

I ritratti di Fedele Fenaroli
di Massimo Salcito

La Madonna del Carmine di T. Alessandrino in Città Sant’Angelo: note iconografico-musicali
di Luca Dragoni

Musica e musicisti a Ortona per San Tommaso Apostolo. Paolo Serrao e “Gli Ortonesi in Sciro”
di Emilio Giannetti

Il fondo della Collegiata di San Michele Arcangelo a Città Sant’Angelo
Una prima ricognizione
di Alessandro Mazzocchetti


“GLI STRUMENTI DELLA TRADIZIONE POPOLARE IN ABRUZZO”

Le biennali di liuteria ad Ortona 1983-2009: il lato etnomusicale e della organologia popolare
di Domenico Di Virgilio

“Chiuffërë” e “totarë”, suoni d’osso, di canna e di legno nel versante orientale del Gran Sasso d’Italia
di Carlo Di Silvestre

Il lamento dell’armento. Organologia e repertorio delle ciaramelle altosabine
di Giancarlo Palombini

L’organetto diatonico abruzzese (“ddu botte”)
di Alessio Menzietti

E noi suoneremo le nostre campane! Tecniche e repertori ancora in uso in Abruzzo
di Barbara Filippi

Gli strumenti musicali della tradizione popolare abruzzese nei supporti sonori
di Gianluca Tarquinio

Il volume è acquistabile al costo di Euro 15,00 + spese di spedizione contattando l'indirizzo dodivir@tin.it