Corzani Airlines: Ben Frost


Ben Frost (Auditorium Parco della Musica, Roma Novembre 2018)
Foto di Valerio Corzani

“Credo che lo scopo della mia musica sia un disseppellimento della mia identità, come se cercassi di raggiungere un nucleo di senso interiore dentro di me. Credo che sia anche la natura di tutte le arti questa, ma fondamentalmente, ha anche a che fare con l’incomprensibilità dell’io, il rimuovere il tuo ego dalla situazione e fare qualcosa che trascenda le banalità della condizione umana. Questo è ciò che fa ogni buona forma d’arte, obiettivo che non mi sento particolarmente bravo ad ottenere. Certo, ci sono dei momenti passeggeri, ma credo che ci voglia un lungo viaggio per raggiungere dei punti fermi, un equilibrio, quando vedi nel tuo lavoro qualcosa che ti riflette ed è più grande di quello che hai messo dentro tu. Sai, è un po’ come la ricerca di qualche tipo di nuova energia, un combustibile fossile che, bruciando, ti restituisce sempre più di quello che è bruciato. C’è sempre un dispendio di energia e quello che cerchiamo facendo arte è esattamente quello che cerchiamo nella ricerca di nuove energie: che ci diano di più di quello che abbiamo investito.” 
Ben Frost
fotografie e suggestioni 
Posta un commento