giovedì 13 luglio 2017

Numero 315 del 13 Luglio 2017

Una nuova generazione di artisti si muove con nuova sensibilità folk e respiro internazionale, guidati da formazione musicale rigorosa e costellazioni di gusti e ispirazioni. Uno di loro è senz’altro l’organettista Simone Bottasso, che abbiamo incontrato nel corso dei Seminari di Musica, Canto e Danza Popolare della rassegna “Mare e Miniere”, che si è svolta nello splendido Sulcis. Occasione propizia per un’intervista a tutto campo, nella quale Simone racconta del suo percorso formativo in Olanda presso il CODARTS di Rotterdam e dei suoi progetti paralleli al Duo Bottasso, per poi presentarci gli stage con Folkestra&Folkoro, che si terranno prossimamente, dal 18 al 22 luglio, a Pregelatro (TO). Ovviamente, non ci siamo fatti mancare qualche gustosa anticipazione sul prossimo disco degli Accordion Samurai, il super-gruppo di maestri europei dei mantici. Si prosegue con lo sguardo sulla scena italiana world con “A Via D’O’ Tiempo - Timestreet” di Ugo Gangheri & Nomadia, nel quale le sonorità della tradizione partenopea incrociano i ritmi del sud del mondo. Ancora nell’alveo world, ci sono il notevole “Mali in Oak” del duo Tunde Jegede (kora e violoncello) e Derek Gripper (chitarra) – il nostro Disco Consigliato della settimana – registrato dal vivo a Londra per l’etichetta del Globe Theatre, e il quarto album degli eclettici portoghesi, a trazione klezmer, Melech Mechaya, il cui nuovo album “Aurora” sta raccogliendo meritati consensi dalla critica. Un altro nome di riguardo è il virtuoso brasiliano del bandolin Hamilton de Holanda, il cui “Casa De Bituca” esplora, in quintetto, il mondo compositivo di Milton Nascimento. Ci rivolgiamo, poi, alla canzone d’autore italiana con una manciata di novità discografiche: Diego Esposito, Lo Yeti, Michele Cristoforetti, Charlie, Margherita Zanin e Monica Shannon. Come sempre siamo dentro i luoghi della musica per la serata conclusiva de “L’Artista che non c’era”, andata in scena a Milano lo scorso 30 giugno. Di nuovo dischi con la recensione di “The Loa Of Music. Complete Session” di Roberto Musci. A chiudere il numero 315 di Blogfoolk e il cerchio organettistico arriva l’istantanea di Valerio Corzani, che coglie il virtuoso del trikitixa, il basco Kepa Junkera.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


COVER STORY
VIAGGIO IN ITALIA
WORLD MUSIC
SUONI JAZZ
STORIE DI CANTAUTORI
I LUOGHI DELLA MUSICA
CONTEMPORANEA
CORZANI AIRLINES
L'immagine di copertina è un'opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)

0 commenti: