giovedì 18 maggio 2017

Alessio Pianelli – Sulla Quarta (Almendra, 2017)

Eccoci un’altra volta, inevitabilmente catturati dal fascino delle produzioni Almendra. In questa occasione è il giovane musicista e compositore Alessio Pianelli a deliziarci con “Sulla Quarta”, titolo programmatico che si riferisce alla nota Suite no. 4 in Mi bemolle Maggiore per violoncello solo, una delle pagine più belle e “temute” della letteratura Bachiana. Dietro un’apparente musicalità, la Suite no. 4 cela in realtà una serie di asperità esecutive non indifferenti che la tonalità di Mi bemolle maggiore non risolve certamente, anzi… Tralasciando gli aspetti puramente tecnici, questo lavoro, non offre una “semplice” esecuzione della suite, il titolo infatti, si riferisce anche a una composizione omonima di Pianelli qui proposta a suggerire un curioso incontro tra Barocco e Contemporaneo. Diversi modi di sentire e interpretare lo strumento quindi, in una costante comunicazione da premiare per grazia e coraggio. Non solo Bach e Pianelli ma anche brani di Giovanni Sollima che caratterizzano singolarmente l’intero lavoro. Ascoltando “Sulla Quarta”, si percepisce l’appassionata dedizione del musicista nei confronti di queste pagine, che qui assumono una particolare naturalezza senza mai smarrire la decisa impronta emotiva che le caratterizza. L’album che abbiamo la fortuna di ascoltare è la continuazione di un percorso iniziato nel 2014 con “Prèlude”, contenente la Suite No. 1 in Sol Maggiore BWV 1007 di Bach e proseguito con questo “Sulla Quarta”. L’idea è quella di un’ esecuzione delle Suites completa ma dipanata negli anni, rispettosa ma aperta alla novità e sperimentale negli accostamenti. Considerando la qualità del lavoro e il particolare trasporto con cui Pianelli ci racconta del suo profondo legame con questi brani, non rimane che augurarci la miglior riuscita del progetto. Da apprezzare inoltre l’ottima qualità del suono, in grado di esaltare al meglio le potenzialità dello strumento. 



Marco Calloni

0 commenti: