Artisti Vari – Outro Tempo: Electronic And Contemporary Music From Brazil 1978 – 1992 (Music From Memory, 2017)

Questa nuova e corposa raccolta pubblicata su doppio lp dall’etichetta Music From Memory, ci conduce passo dopo passo alla scoperta di una scena artistica di forte personalità e inequivocabili potenzialità creative, discostandosi radicalmente dalla concezione dominante e normalmente condivisa di musica brasiliana. Compilata e affidata alle cure del Dj e collezionista John Gómez “Outro Tempo” segue quella che è ormai una costante delle pubblicazioni esplorative e positivamente idiosincratiche della Music From Memory, amalgamando sapientemente radici folk, world music con elettronica, jazz e musica colta in un mix sorprendente da premiare per costante gusto e raffinatezza della proposta. Ciò che ascoltiamo qui non è però un semplice e ben eseguito esercizio di compilazione, bensì la testimonianza storica di un preciso stralcio del recente passato che fotografa il paese nella transizione dalla dittatura militare alla democrazia riflettendone la conseguente e fervida risposta artistica. Cosa accadde in quel frangente intermedio tra Mùsica Popular Brasileira negli anni settanta e l’affermazione disco degli anni novanta? La risposta è racchiusa in “Outro Tempo” che custodisce solide radici decisamente decentrate dai consueti modus espressivi occidentali, comunicando e dirigendosi verso un linguaggio altro, diverso e omnicomprensivo, votato all’integrazione di forme, metodi e linguaggi tra i più disparati, regalandoci una risposta incredibilmente innovativa e sorprendente. La proposta spazia dai climi trascendentali delle splendide “Gestos De Equilibrio” firmata da Priscilla Ermel oppure di “OMM” in cui l’artista e musicista Bené Fonteles si avvale persino del contributo di Egberto Gismonti, qui ospite agli arrangiamenti e più volte presente nei brani della compilation; lo ricorderete in particolare per la lunga e fortunata collaborazione con l’ etichetta tedesca Ecm di Manfred Eicher. Le proposte, così come la varietà creativa di “Outro Tempo” sono estremamente diversificate e sorprendenti… Si potrebbero citare ancora moti altri nomi tra cui: Anno Luz, Carioca, oppure Os Mulheres Negras, così come segnalare per esempio i curiosi vocalizzi di Andréa Daltro che rimandano in parte ad alcuni esperimenti della miglior Meredith Monk… L’unico modo per scoprire questa variegata realtà musicale è gustare attentamente questo frutto di autentica ricerca e passione, lasciandovi trasportare da musiche che non potranno certamente lasciarvi indifferenti. 


Marco Calloni
Posta un commento