Andy Shauf - The Bearer Of Bad News (Tender Loving Empire/Party Damage Records, 2015)

Nazione all’avanguardia dal punto di vista legislativo nella tutela e nella promozione dei talenti musicali, il Canada non manca di regalarci, di tanto in tanto, qualche bella sorpresa. Tuttavia nel mare magnum di produzioni che affollano il mercato discografico, accade che qualche talento resti tagliato fuori dal grande giro, finendo per navigare senza rotta nelle acque agitare delle autoproduzioni. E’ il caso di Andy Shauf, cantautore di belle speranze, con alle spalle un Ep e ben tre album incisi dal 2009 al 2012, segnalatosi al grande pubblico solo di recente, grazie alla lungimiranza dell’etichetta statunitense Tender Loving Empire che, in partnership con la Party Damage Records, ha ristampato il suo terzo lavoro “The Bearer Of Bad News”. Pubblicato originariamente nel 2012, il disco raccoglie undici brani, frutto di due anni di lavoro e di incisioni nel suo seminterrato a Regina, Saskatchewan, che nel loro insieme compongono un disco introspettivo e poetico, che rimanda idealmente ora a Josh Rouse, ora ad Elliott Smith, con l’aggiunta di una buona dose di originalità. A caratterizzare l’approccio stilistico di Shauf è il suo storytelling intenso ed evocativo, nel quale si intrecciano storie di provincia, personaggi avvolti dal dolore e dalla disperazione, ed amori tormentati, il tutto impreziosito da un gusto particolare per il racconto, senza mai cadere nella verbosità fine a sé stessa. Sin dalle prime note del jazz-blues “Hometown Hero”, che apre il disco, si percepisce chiaramente come Shauf miri a far emergere il tratto psicologico dei suoi personaggi, e non è un caso che le successive “Drink My River” e “Covered In Dust” si pongano sulla stessa scia. Durante l’ascolto a colpire in modo particolare sono però la splendida “Wendell Walker”, una piccola scenografia in musica impreziosita da una testo di grande spessore poetico, quel gioiello che è “You’re Out Wasting”, e i chiaroscuri melodici di “Jesus, She’s A Good Girl”. Chiudono il disco i brani forse meno immediati del disco “Lick Your Wounds”, “Jerry Was A Clerk” e “My Dear Helen”, ad ogni modo non meno interessanti dal punto di vista compositivo. Insomma “The Bearer Of Bad News” è una bella sorpresa per quanti amano la canzone d’autore d’oltreoceano, e siamo certi che nel prossimo futuro Andy Shauf ci regalerà altre interessanti sorprese. 


Salvatore Esposito