Enzo Gentile, Lontani dagli Occhi, Laurana Editore 2015, pp. 182, Euro 13,00

Pubblicato da Laurana Editore in concomitanza con la Giornata Mondiale del Libro, “Lontani Dagli Occhi – Vita, sorte e miracoli di artisti esemplari” è il nuovo libro del giornalista e storico della musica, Enzo Gentile. Ad ispirare la sua realizzazione è stata la paradigmatica parabola artistica di Sergio Endrigo, a quale il giornalista milanese aveva dedicato un primo segmento di approfondimento, e da cui è partita la sua ricerca estendendo il campo anche ad altri artisti che in qualche modo avevano avuto la medesima sorte, così scavando negli archivi, nelle riviste, e nei quotidiani dell’epoca ha cominciato a prendere corpo l’idea di realizzare un volume che in qualche modo ne raccontasse la storia, ma anche a comprendere il loro successo ma anche quali fossero le cause alla base delle loro disavventure artistiche. E’ nato, così, un prezioso volume che ripercorre le vite di Fred Buscaglione, Piero Ciampi, Sergio Endrigo, Nino Ferrer ed Herbert Pagani, cinque artisti che hanno segnato una delle stagioni migliori della musica italiana, ovvero quella che va dagli anni Cinquanta alla metà degli anni Settanta. Sono storie di vite parallele di cantautori considerati poeti, accomunati loro malgrado, dal successo di tante canzoni indimenticabili che hanno ispirato generazioni di artisti, ma anche dal progressivo allontanamento dalle scene, dall’isolamento e dalla solitudine. Aperto dalla splendida prefazione di Renzo Arbore il libro ricostruisce attraverso cinque capitoli le vicende artistiche di Buscaglione, Ciampi, Endrigo, Ferrer, e Pagani, soffermandosi sui loro dischi, le loro canzoni, il successo e la popolarità, ma svelando anche le ombre del loro decline, segnato dall’indifferenza del pubblico. Ne emerge una fotografia nitida dell’importanza che hanno avuto nella storia della canzone italiana, ma anche un impietoso ritratto degli oscuri meccanismi dello show business che dal clamore del successo improvvisamente può condurre al silenzio dell’oblio. “Ci sono storie, avventure, vicende umane che spesso non affiorano nell’affrontare un artista, e la sua produzione.”, afferma Enzo Gentile, “Quelle che ho raccolto in questo lavoro navigano tra cronaca e varie vicissitudini che hanno attraversato la vita di cinque personaggi tra i più popolari e amati della nostra canzone, figure che hanno conosciuto un successo anche clamoroso per poi venire travolte da un destino di contraddizioni, isolamento, in una deriva inarrestabile”. “Lontani dagli occhi” è, dunque, un libro da leggere con attenzione per ri-scoprire uno dei momenti più importanti della storia della canzone d’autore in Italia. 

Salvatore Esposito