Baro Drom Orkestar – Genau! (Musicastrada Records/Materiali Sonori, 2014)

Apprezzata qualche anno fa con l’ottimo “Zu-Ga-Be” che gli ha consentito di girare in lungo ed in largo l’Europa, la Baro Drom Orkestar torna con “Genau!”, disco pubblicato dalla neonata etichetta “Musicastrada Records”, e che sugella l’ingresso nella line-upo di Vieri Bugli (violini) e Michele Staino (contrabbasso elettrico), al fianco degli storici ed inossidabili Modestino Musico (fisarmonica) e Gabriele Pozzolini (batteria, tamburelli, riq, darbouka, glochenspiel). R Registrato presso il Jambona Lab di Cascina da Antonio Castiello, il disco raccoglie dieci brani che si caratterizzano per la collaudata formula che vede la tradizione balcanica riletta traverso un approccio innovativo ed originale in cui nulla è lasciato al caso, anche quando a la Baro Drom Orkestar strizza l’occhio alla tradizione musicale del Salento. Durante l’ascolto, se a colpire sin da subito è tutta l’energia e la vitalità del sound della Baro Drom Orkestar, andando più a fondo scopriamo tanto la loro capacità di saper rileggere in modo non scontato la tradizione balcanica come nel caso di “Sriba Izvoara” e “Hangu Unt Freylachs from Podoly”, quanto la raggiunta maturità compositiva, che emerge chiaramente nel singolo “Fanfara Ciociara”, in cui il saltarello ciociaro incontra i suoni balcanici in un intreccio davvero sorprendente. Nel mezzo non mancano sorprese qua e là come nel caso della collaborazione con Goran Kovacevic in “Dance” e “Jug”, o quella con Rocco Zecca e Arianna Romanella nel tradizionale griko “Kali Nifta”, proposta in un crescendo entusiasmante, tuttavia il vertice del disco è da rintracciare in “Baro” e “Buffalo Beat”, due brani che promettono faville sul palco. Insomma se siete stufi di ascoltare la solita solfa balkan prodotta in Italia, “Genau!” dei Baro Drom Orkestar vi riserverà belle sorprese. 


Salvatore Esposito