Autori Vari – Ti Disseterai In Aride Terre (Associazione Culturale “L’Orto dei Tu’rat”)

L’Orto dei Tu’rat è uno straordinario progetto promosso dall’associazione culturale omonima, teso allo sviluppo e alla realizzazione dei Tu’rat imponenti strutture di pietra a forma di mezzaluna, che hanno la funzione di condensatori di umidità atmosferica. Si tratta di vere e proprie mezzelune fertili, che rappresentano un condensato di millenni di fatica e cura del mondo in forme architettoniche, utilizzando la conoscenza sul ciclo naturale dell’acqua e le sue interazioni con le pietre. Si tratta dunque di un progetto che nasce con lo scopo di abbattere il confine tra arte, ecologia del paesaggio, biodiversità, identità storica e paesaggistica dei luoghi. Per sostenere l’associazione e la realizzazione di altri condensatori, Donatello Pisanello, polistrumentista salentino e storico membro fondatore di Officina Zoè, ha curato la realizzazione della bella compilation “Ti Disseterai In Aride Terre”, che raccoglie quindici brani che spaziano dalle poesie sonorizzate come l’iniziale “Jo No Ai Pore Da Li Sstriss” di Ralf bb Lazzara e Loris Vescovo e “Alzarsi Per L’Osso” di Daniela Livello, Piero Rapanà e Donatello Pisanello, ai brani tradizionali tratti dalle pubblicazioni di Kurumuny come “Quista è La Strada di Via Pendino” dei Cantori di Corigliano e gli “Stornelli” di Uccio Aloisi e Uccio Bandello, passando per il rock di “Noir” dei Sound Ray, fino a toccare la riproposta con “Zumpa Ciricu” dei Mascarimirì con Anna Cinzia Villani e “T’Amai” di Officina Zoè. A spiccare in modo particolare sono però la splendida lettura di Milena Magnani “Partenze” su musica di Marco Magnani e quel gioiello di sperimentazione sonora che è “La Mente Bicamerale” di Donatello Pisanello. Ti Disseterai In Aride Terre rispecchia in tutta la sua durata quella che è l’esperienza dell’Associazione Culturale “L’Orto dei Tu’rat, incarnandone lo spirito, la poesia e la dimensione culturale sospesa tra poesia e creatività sostenibile.



Salvatore Esposito