Mokoomba - Rising Tide (ZigZag World)

Originari di una zona posta al confine tra Zimbabwe e Zambia, dove il fiume Zambezi incontra le cascate Victoria, i Mookoomba sono una interessantissima band africana che appartiene alla comunità Tonga, una minoranza etno-linguistica di ceppo bantu strettamente correlata con i Batoka e con il gruppo etnico omonimo del Malawi. Guidato dal cantante e percussionista Mathias Muzaza, e composto da Trustworth Samende (chitarre e voci), Miti Mugande (percussioni e voci), Ndaba Coster Moyo (batteria, beat boxe e voci), Donald Moyo (tastiere, beat box e voci) e Abundance Mutori (basso e voci), il gruppo propone una originale afro-fusion in cui la musica tradizionale dell'etnia Tonga viene incrociata con il rock, il reggae e il dub, dando vita ad un sound travolgente nel quale l'uso di chitarre elettriche e batteria è accompagnato a quello degli strumenti legati dalla musica rituale africana. Dopo la partecipazione al Music Crossroads Local Festival nel 2007 e quella al Music Crossroads InterRegional Festival del 2008 la cui vittoria, dopo un serrato confronto con altre band africane, ha consentito al gruppi di intraprendere l'anno successivo un tour in Europa, documentato dal dvd From One Riverbank To Another. A quattro anni dal loro debutto, Kwaseka, il gruppo dello Zimbabwe torna con un nuovo album Rising Tide, prodotto da Manou Gallo e che raccoglie dodici brani di pregevole fattura alla cui realizzazione ha collaborato una lunga lista di ospiti come: Lene Norgaard Christensen (voce), Tatenda Kanjato (batteria), Jean Yode, Vusa Mthunzi, Vimbai Mukarati (sassofono), André Laourou (tromba), Manu Hermia (flauto e sassofono), Amir Gwirtzman (flauto e sax baritono), Prince Diabaté (kora), Babara Bangoura (djembe), Olivier Collette (tastiere e piano), Anja Naucler (violoncello) e Thomas Sari (programming). Rispetto all'esordio il sound si è arricchito di influenze che spaziano dal soul al funk fino a toccare il jazz e questo grazie alla illuminata produzione di Manou Gallo che è riuscita ad arricchire la cifra stilistica dei Mokoomba. Durante l'ascolto si spazia così da dub dell'inziale Njoka nella quale vengono recuperati alcuni proverbi della tradizione dei Tonga al canto rituale Masango, ispirato alla cerimonia di inziazione ai sacri riti per i ragazzi che diventano così dei veri uomini, fino a toccare la solare Mangongo e la riflessione in chiave reggae di Mwile. Se Misozi è un canto d'amore in crescendo con la voce di Muzaza particolarmente ispirata, Yombe è invece un brano dedicato alla perdita di un genitore a causa del grande male dell'Africa l'HIV. Si torna alle sonorità più solari e ai ritmi in levare con Nimukonda, mentre Ndundule celebra le antiche tradizioni dello Zimbabwe ripronendo in chiave moderna i riti ancestrali della danza. Sul finale il disco regala poi un crescendo di emozioni con la splendida ed evocativa Manuge nella quale brilla la chitarra di Samende, poi con il canto di lavoro Mabembe e poi con le conclusive ed intense Mvula e Weleye, entrambe caratterizzate da una travolgente coralità. Rising Tide è un disco tutto da scoprire sia dal punto di vista musicale sia da quello strettamente legato alle tradizioni della minoranza etnica dei Tonga, un popolo dalla storia millenaria della quale i Mokoomba si sono fatti paladini e custodi attraverso la musica. E' possibile acquistare il cd nei migliori store online in download.


Salvatore Esposito