Eventi

Rassegne, Mostre, Eventi Culturali, Presentazioni, Fiere, Appuntamenti Televisivi e Radiofonici....


Nell’ambito delle iniziative dedicate a “I mondi di Bob Dylan”
Patrocinate dal Comune di Verona

la Società Letteraria di Verona e Banco BPM
presentano
 Sabato 21 ottobre 2017 ore 17.30
Bob Dylan a cura di Salvatore Esposito
edizioni Hoepli, 2017
Prefazione di Alessandro Portelli. Postfazione di Alberto Fortis.

Introduce
Sergio Noto
Curatore delle iniziative “I mondi di Bob Dylan”

Dialogherà con l’autore
Enrico de Angelis
giornalista, critico musicale

Interventi musicali
Massimiliano Larocca
voce e chitarra

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
Società Letteraria di Verona, p.tta scalette Rubiani, 1 – info te. 045595949
La presentazione sarà trasmessa in diretta audio streaming

Salvatore Esposito è giornalista, critico musicale, già autore di volumi su Crosby Stills & Nash, su Francesco De Gregori e sulla musica tradizionale italiana. È fondatore e direttore editoriale della testata online Blogfoolk, che quest’anno ha ricevuto il Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana come “Realtà Culturale 2017”.

"Per aver creato nuove espressioni poetiche nella grande tradizione della canzone americana". Con questa motivazione, il 13 ottobre 2016, l'Accademia svedese ha assegnato a Bob Dylan il Premio Nobel per la Letteratura, l'ultimo e forse il più importante dei tanti riconoscimenti a lui tributati.  Figura tra le più importanti del panorama musicale planetario, Bob Dylan - come disse Allen Ginsberg - ha portato "la poesia nei jukebox", raccontando l'America, proseguendone la tradizione musicale e diventandone lui stesso parte integrante. Da voce della controcultura del Folk Revival degli Anni Sessanta ad alchimista del sottile e selvaggio suono mercuriale del rock, passando per la straordinaria parabola della Rolling Thunder Revue e dei "Gospel Years" che lo videro “cristiano rinato”, fino a giungere alle nebbie degli anni Ottanta e alla rinascita dell'ultimo ventennio, Bob Dylan ha dato vita a uno dei più articolati percorsi artistici della storia del rock, con oltre quaranta dischi all'attivo, numerose pubblicazioni di materiali d'archivio e un'impressionante mole di concerti ogni anno. A oltre cinquant'anni dal debutto, Dylan continua a sfuggire a ogni definizione o stereotipo che il tempo ha tentato di cucirgli addosso e, senza guardarsi indietro, prosegue incessantemente il suo cammino attraverso i sentieri della musica americana, riportando alla luce perle dimenticate come il repertorio del "Great American Songbook", riletto nella recente trilogia discografica culminata con la pubblicazione di Triplicate. Tutto questo e molto altro è raccolto in "Bob Dylan", da Hoepli per la collana “La Storia del Rock. I Protagonisti” (Pagine 204. Euro 17,00), volume a più voci curato da Salvatore Esposito, ed impreziosito dalla prefazione di Alessandro Portelli e dalla postfazione di Alberto Fortis. Un piccolo grande scrigno nel quale si intrecciano curiosità, aneddoti ed analisi critica, il tutto accompagnato da un ricco apparato fotografico.
_______________________________________________________________________________

ASCOLTI/MusiCalusca
Libri suoni racconti dal mondo popolare

Calusca City Lights, in collaborazione con Il Cantastorie on line, vuole promuovere e valorizzare con uno spazio dedicato la produzione editoriale e musicale di radice popolare, anche attraverso il coinvolgimento di artisti, scrittori e appassionati che si occupano a vario titolo di queste espressioni. 
ASCOLTI/MusiCalusca si propone di dare continuità al già esistente scaffale di MusiCalusca che raccoglie CD, DVD, vinili, periodici (come “Il de Martino”, “Il Cantastorie”, “Choreola”), libri, opuscoli ecc. intrecciandosi con le altre proposte editoriali della Calusca.
ASCOLTI/MusiCalusca è un nuovo progetto dedicato all’ascolto sia letterario che musicale, in cui gli autori collaboreranno con artisti chiamati a fare da “colonna sonora” ai vari eventi. L’obiettivo è quello di valorizzare pubblicazioni e musiche che narrano vicende, forse lontane, ma coerenti con la nostra idea di cultura popolare. L’idea di una cultura formata da suoni e storie in cui si uniscono tradizioni e popoli diversi, in un multiversum magari dissonante e contraddittorio, ma nondimeno saldamente ancorato nel divenire della liberazione.
ASCOLTI/MusiCalusca è un progetto aperto e intende offrire un momento d’incontro e l’occasione di conoscere le tante espressioni che animano la realtà culturale del nostro Paese. L’obiettivo è quello di offrire uno sguardo su come vive e si rinnova il mondo popolare nelle sue varie manifestazioni, tradizionali o più legate all’attualità.
L’idea dei promotori è di dare continuità a MusiCalusca, un’esperienza nata nel 2005 all’interno di Calusca City Lights, una “storica” libreria militante di Milano, che oggi è (insieme all’Archivio Primo Moroni) parte viva del Centro Sociale Occupato Autogestito COX 18. Lo scaffale dedicato alla musica e cultura popolare in questi anni ha fatto da punto di riferimento e di scambio sul canto popolare e di protesta, di ieri e di oggi. Ne è nata la “CantOsteria”: varie serate di rilettura storica del canto sociale, di conoscenza tra le persone e di convivialità, organizzate dal 2013 in collaborazione con il Coro Ingrato. Una collaborazione che ha prodotto, fra l’altro, un libro-fumetto + CD dal titolo L’Italia l’è malada. Le canzoni dell’altra storia.
Il Cantastorie on line, sito di tradizioni popolari, si propone di continuare oggi sul web un percorso culturale e di ricerca iniziato nel 1963 da “Il Cantastorie”. Allora “Il Cantastorie” si presentava come “Rivista di folklore e tradizioni popolari” per assumere nel 1975 la dicitura di “Rivista di tradizioni popolari”; dal 1996 al 1998 è stato pubblicato come “Almanacco dello spettacolo popolare”, cessando nel 2011 le pubblicazioni in formato cartaceo.

In occasione del centenario di CAPORETTO
Presentazione del libro di Franco Castelli e Emilio Jona sui canti della Prima Guerra mondiale

NELLE ISOLE DEL SOLE. Gli italiani nel Dodecaneso dall’occupazione al rimpatrio (1912-1947).
Presentazione (con mostra fotografica) del libro di Andrea Villa. L’ Autore insegna presso la Pan European University di Banja Luka e collabora con l’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società. contemporanea “Giorgio Agosti”.

Gli incontri si terranno presso il CSOA COX 18 via Conchetta 18 MILANO
______________________________________________________________________________

CLAUDIO TROTTA
PRESENTA LA SUA AUTOBIOGRAFIA


NO PASTA NO SHOW
I miei 40 anni di musica dal vivo in Italia
Electa Mondadori

Venerdì 20 Ottobre 2017 Ore 18,00
C/o laFeltrinelli, Piazza dei Martiri, Napoli

Il 16 luglio 2016 Springsteen ha suonato al Circo Massimo, ultima tappa italiana del The River Tour. Verso la fine del concerto, Bruce rende omaggio a “this incredible location” nella quale lui e la E Street Band si sono trovati a suonare e ringrazia “our great promoter, who brought us here”. Dal pubblico si levano applausi e gridolini, Bruce sorride ed esclama “He has his own fans, yes!”. Il “great promoter” in questione è Claudio Trotta che commosso intasca i complimenti di Bruce. E' una grande soddisfazione per chi, come Trotta con la sua Barley Arts, si è sempre relazionato al proprio lavoro con la filosofia del “sognatore”, anche in tempi come questi dove non è quasi più permesso esserlo perché troppo legati all'unico pensiero di fare solo business. E Trotta si posiziona tra i pochi imprenditori indipendenti, manager di se stessi che riescono a fare ciò che amano non pensando solo al guadagno. Tutto questo si legge tra le righe della sua "No pasta No show" che è soprattutto il racconto di una passione intramontabile, una dichiarazione d'amore nei confronti della musica e della Bellezza, elementi fondanti del suo modo d‘intendere il lavoro, dove anche il rapporto umano con gli artisti ha un suo peso. "No pasta No show" è la storia di 40 anni di musica dal vivo in Italia: una galleria di personaggi indimenticabili e delle loro storie, raccontate dal backstage. Ed è anche l'affresco di un'epoca, di un pezzo di storia italiana illuminato dall'affascinante prospettiva della musica live come partecipazione e progetto culturale. Produttore di spettacoli dal vivo tra i più importanti e stimati a livello internazionale, in quarant'anni di carriera e di vita on the road Claudio Trotta ha contribuito a promuovere e a far conoscere in Italia stelle di prim'ordine della scena musicale internazionale, organizzando più di quindicimila eventi tra concerti, spettacoli dal vivo e festival. Un amore per la musica e una passione per il suo lavoro che l'autore non ha mai smesso di rinnovare e che ancora una volta, come ha fatto negli ultimi 40 anni, vuole condividere con gli altri. Così, per presentare il libro gioiosamente e coerentemente con il proprio stile e concezione di vita, Claudio Trotta ha chiesto a una serie di amici di partecipare a quella che più che una presentazione sarà un vero e proprio happening fatto di parole, musica, ospiti musicali e non, e coinvolgimento del pubblico. Il tutto a partire dalla lettura di alcune pagine del libro

Insieme a Claudio Trotta in questa festa condotta da

Federico Vacalebre
Giornalista
e dal regista ed autore
Giorgio Verdelli 
partecipano
L'attore
Giuseppe Battiston
che leggerà alcuni estratti del libro
gli amici promoter
Nicola Lino e Alfonso Troiano
mentre
Gennaro Porcelli e Dario Sansone
eseguiranno alcuni brani del proprio repertorio
______________________________________________________________________________

Assegnato a Paolo Capodacqua il “Premio Civilia alla Canzone d’autore” 2017

Giunto alla settima edizione, il prestigioso riconoscimento verrà consegnato al musicista avezzanese il 28 Ottobre presso il Teatro Lumiere di Carmiano (LE), nel Salento. Nelle passate edizioni il Premio Civilia è stato conferito a: Mimmo Locasciulli, Giorgio Conte, Luigi Grechi De Gregori, Massimo Bubola, Claudio Lolli, Max Manfredi.