Kreiz Breizh Akademi - 5ed Round (Innacor 2015)

Kreiz Breizh Akademi è il creativo programma di formazione professionale musicale istituito due lustri fa sotto la direzione di quel grande spirito libero del pentagramma che è Erik Marchand. Ebbene,il progetto ha appena festeggiato il decimo anniversario con la pubblicazione di un nuovo album, beninteso un fior di disco, per l’etichetta bretone Innacor. “5ed Round” (ossia “Pemped Round”) – in cui “pemped” tradotto dal bretone significa quinto, come il numero di CD realizzati finora, e “round” è sia il richiamo alla ronda, danza del Finisterre settentrionale, sia il rinvio alla circolarità di molti balli tradizionali bretoni – è la nuova produzione di un ensemble di dodici musicisti: Jean-Luc Le Mouël e Youenn Lange (canto), Pauline Willerval (gadulka), Floriane Le Pottier, Pierre Droual, Thomas Felder e Youenn Rohaut (violino), Alexis Bocher e Goulven Kervizic (violoncello), David Séverac (ghironda), Sylvain Didou (contrabasso), Thomas Lippens (percussioni). La produzione è di Erik Marchand e di Helene Labarriere (anche in veste di autrice), con la consulenza artistica e compositiva di Jacky Molard, Ross Daly, Fawaz Baker, Camel Zekri, Loukas Metaxas e Dominique Pifaréli.“5ed Round” trascende i confini geografici e sonori: è una solida e proficua convivenza e convergenza degli elementi modali del canto della Bassa Bretagna (il nucleo d’origine è composto,nella quasi totalità, da testi tradizionali su musiche contemporanee) e di intervalli micro-tonali, di canoni classici occidentaliedi orchestrazione d’archi mediorientale, di elementi ritmici balcanici e d’improvvisazione. Vedi alla voce: musiche attuali. 


Ciro De Rosa