Krikka Reggae – In Viaggio (Autoprodotto/Artist First, 2014)

Reggae band lucana nata nel 2001 nel circuito delle dance hall della costa jonica, i Krikka Reggae, seguendo l’esempio dei Sud Sound System, coniugano i ritmi e i colori della musica giamaicana con il dialetto bernaldese dando vita ad uno stile originale, che nell’arco di pochi anni li ha condotti ad aggiudicarsi l’Italian Reggae Contest, nonché ad esibirsi con grande successo in tutta Italia. Dopo il disco omonimo di debutto del 2005, i Krikka Reggae hanno messo in fila altri due album ovvero “Na’ Soluzion” del 2007 e “Liberati” del 2011, che seguiva a breve distanza la loro partecipazione al film di Rocco Papaleo “Basilicat Coast To Coast”, nel quale spiccava la versione reggae del brano principale della colonna sonora. A distanza di due anni dal loro ultimo album li ritroviamo con “In Viaggio” disco che raccoglie undici brani inediti, che esplorano sonorità nuove per la band, mescolando la genuinità del reggae con spruzzate di elettronica e divagazioni nell’hip hop, ed abbracciano tematiche che spaziano dalla crisi economica al valore della memoria storica, fino a toccare il continuo confronto tra essere ed avere e la subalternità dei piccoli territori rispetto alle scelte dei potenti. Ad aprire il disco è “Lukania”, brano la cui musica è firmata da Roy Paci, nel quale i Krikka Reggae omaggiano la loro terra su travolgente ritmo reggaton soca. Si proseuge con “Memoria Storica” in cui viene cantata l’importanza di conservare la storia di un popolo, e che funge da apripista per la dance hall di “S’Addum U’Fuok” con il riddim firmato da Terron Fabio dei Sud Sound System. Se il primo singolo dell’album “Crisi” brilla per la partecipazione di Luca “Zulù” Persico dei 99 Posse, e sorprende per il suo testo impegnato, la successiva “Na Cosa Importante” ci riporta alle sonorità reggae classiche con il featuring del tarantino Fido Guido. Spazio poi all’hip hop con la graffiante e rabbiosa “Royalties”, ma il vertice del disco arriva con la bella title track tutta da ballare con la sua aria di festa e spensieratezza. Il talento della scena hip hop Patto Mc mette lo zampino in “Quello Che Mi Passa”, mentre Perfect Giddimani, talentuoso e prolifico singer della scena new roots imprime il suo marchio al dj style “Life Ova Money”. Completano il disco l’appassionata “La Mia Strada”, che in parte racconta la vicenda artistica dei Krikka Reggae, e “Unite As One”, in cui spicca la partecipazione del giamaicano Fyah George su riddim No Bush Weed del siciliano Jah Sazzah. Insomma “In Viaggio” ci regala un concentrato di energia e buone vibrazioni che non mancherà non solo di far divertire gli ascoltatori ma anche di farli riflettere e pensare, rendendoli più consapevoli della loro storia e delle loro origini. 


Salvatore Esposito