Malakaton - Rumbastards (Strombers Records)

Nati a Barcellona nel 2010, i Malakaton sono un giovane gruppo, composto da Albert Ferré (voce), Ignasi Cama (chitarra), Manolo Benìtez (percussioni e cajón), Dìdac Sauret (percussioni), Agustì Espìn (basso) ed Enric Vinyeta (tecnico del suono), fattosi conoscere in Italia durante l'edizione 2010 del MEI, e solidi di una buona esperienza maturata sui palchi di mezza europa al fianco di gruppi come Los Delinquentes, La Pegatina e Obrint Pas. Il loro sound attinge a piene mani dalla tradizione musicale spagnola, arricchita da influenze che spaziano dalla rumba al flamenco fino a toccare la musica caraibica, il gypsy jazz e il pop, il tutto condito da contaminazioni sonore originali. Il loro primo disco Rumbastards, raccoglie sette brani che mettono bene in evidenza tutte le loro potenzialità, ed in particolare l'originale approccio ritmico che vede protagonisti il basso funk di Espìn e le travolgenti percussioni di Benìtez e Sauret, e l'eccellente Albert Ferré alla voce che in Italia non si è risparmiato nel cantare qualche brano nella nostra lingua. L'ascolto è coinvolgente e diversi sono i momenti in cui a farla da padrone è il divertimento come nel caso di brani come l'inziale Oie, e delle spumeggianti Jo De Petit e La Gufanda Verde, tuttavia il vertice del disco arriva con la trascinante Pardal nella quale echi di Django Rehinardt incrociano la contaminazione dei Mano Negra. Rumbastards è, dunque, un buon esordio e sebbene la strada verso la maturità sia ancora lunga, siamo certi che nel prossimo futuro, questi ragazzi spagnoli innamorati della rumba e del flamenco ci regaleranno qualche altra bella sorpresa. 


Salvatore Esposito