Festival Classica

I principali concerti di musica classica e contemporanea 

ClassicheFORME
Festival Internazionale di Musica da Camera
fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana
IV edizione – 24, 25, 26 Luglio 2020
Abbazia di Santa Maria di Cerrate, LECCE


Alla sua quarta edizione il Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista salentina di fama internazionale BEATRICE RANA, sarà ospitato da uno dei monumenti simbolo del Sud Italia, l’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, a LECCE, splendido esempio di architettura romanica pugliese e primo bene FAI in Puglia. Tre giornate di musica e bellezza con artisti di fama internazionale, un viaggio nella produzione cameristica lungo quasi tre secoli, da Wolfgang Amadeus Mozart fino ai compositori contemporanei. Protagonisti di quest’anno, insieme alla stessa direttrice artistica, saranno Giovanni Sollima (a cui è stata inoltre affidata la “COMMISSIONE ClassicheFORME 2020“, in prima esecuzione assoluta sabato 25 luglio), Silvia Careddu, Andrea Obiso, Giuseppe Russo Rossi, Ludovica Rana e l’ensemble di sette violoncellisti concertati da Andres Rodrigo Lopez. Sir Antonio Pappano nominato Presidente onorario del Festival che ha ottenuto anche il prestigioso EFFE Label dell’European Festivals Association
  
<<“L’Italia della Musica riparte!”. Mi piace utilizzare le parole del grande direttore d’orchestra Riccardo Muti per annunciare che anche il Festival ClassicheFORME ci sarà. Mai come quest’anno è importante essere sulla scena, dare un forte segnale di fiducia per il futuro della musica dal vivo e per i musicisti che stanno vivendo, in questi mesi, una delle più grandi crisi della storia>>. Così la pluri-premiata pianista ventisettenne Beatrice Rana, indiscusso talento riconosciuto nel mondo, annuncia la quarta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera “ClassicheFORME”, da lei fondato e diretto dal 2017, per i giorni 24, 25 e 26 luglio 2020.  Dopo l'Ipogeo Bacile di Castiglione a Spongano, sede delle prime due edizioni, e il Chiostro dell’Antico Seminario di Lecce nel 2019, quest'anno il Festival si terrà nella grande corte dell’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, a LECCE (S.P. 100 Squinzano - Casalabate, km. 5.900), uno dei monumenti simbolo del Sud Italia, splendido esempio di architettura romanica pugliese e primo bene FAI in Puglia. Beatrice Rana, tra i più giovani direttori artistici in Italia, ha pensato di portare in scena, ancora una volta nella sua terra, tre serate di musica e bellezza con artisti di fama internazionale, per un viaggio nella produzione cameristica lungo quasi tre secoli, da Wolfgang Amadeus Mozart fino ai compositori contemporanei. Si comincia venerdì 24 luglio (ore 21.00). Interpreti della serata inaugurale saranno Silvia Careddu (flauto), il nuovo primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, Giuseppe Russo Rossi (viola), Ludovica Rana (violoncello) e Beatrice Rana (pianoforte). In programma il Quartetto in Re Maggiore K285, per flauto, violino, viola e violoncello di Mozart, di cui esiste il manoscritto autografo del 1777, un autentico capolavoro dello stile galante del salisburghese. Seguirà il Trio No. 1 Op. 49 in re minore di F. Mendelssohn, un brano che, sin dalla sua prima esecuzione, conquistò il parere entusiastico del pubblico e di cui R. Schumann profetizzò l’immortale successo. Chiuderà la serata la Sonata Op. 94 per flauto e pianoforte di S. Prokofiev, un caposaldo della letteratura cameristica per flauto, per invenzione melodica, struttura formale e armonica, in cui spicca lo Scherzo, tra le pagine più ammirate del compositore sovietico. Sabato 25 Luglio (ore 21.00) sarà la volta della prima esecuzione assoluta della Commissione ClassicheFORME 2020, firmata quest’anno da Giovanni Sollima, compositore e violoncellista italiano dall’assoluto prestigio riconosciuto nel mondo, atteso ospite della quarta edizione del Festival. Proprio con Sollima, Beatrice Rana e l’ensemble di violoncelli in residenza a Lecce concertati dal violoncellista Andres Rodrigo Lopez, daranno vita a un programma molto vario che, oltre alla nuova composizione del celebre siciliano, vedrà elaborazioni del 6° Concerto Brandeburghese di Bach e dell’Allegretto dalla 7° Sinfonia di Beethoven, poi il Gran duo da concerto in mi maggiore di Chopin/Franchomme e “Tempo di Porazzi” di Wagner, un brano brevissimo ma denso di significato, soprattutto per un palermitano come Giovanni Sollima, visto che è stato composto durante il viaggio e la residenza del compositore tedesco a Palermo. Domenica 26 Luglio (ore 21.00) il Festival si concluderà con un’intima serata dedicata al grande Beethoven, di cui quest’anno si celebra il 250° anniversario della nascita. In esecuzione Trio per archi No. 1 Op. 3 in mi bemolle maggiore, i cui appunti rimandano decisamente al periodo giovanile vissuto a Bonn, un brano che si avvicina alla tradizione del divertimento settecentesco ma che nel Finale contiene tutti gli elementi di un Beethoven più maturo, e la Sonata n° 4 Op. 102, opera del “terzo stile”, un autentico manifesto estetico della poetica beethoveniana determinata soprattutto dalla complessità compositiva. Completa il programma la Sonata 2050 per pianoforte e violoncello di Giovanni Sollima, interprete della serata insieme a Giuseppe Russo Rossi, Andrea Obiso e Beatrice Rana. Il Festival si arricchirà di una serie di eventi collaterali ancora in fase di definizione. Da oggi ClassicheFORME ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, direttore d’orchestra e pianista inglese con cittadinanza italiana, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma e Music Director della Royal Opera House a Londra. "Il Festival ClassicheFORME con Beatrice Rana e i suoi collaboratori – ha detto Pappano - è una garanzia della più alta qualità e un simbolo genuino dell’amore per la musica e del Sud!”. ClassicheFORME è stato inserito tra i migliori festival artistici europei con l’attribuzione della EFFE Label 2019-2020 da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Il riconoscimento si aggiunge alla Medaglia del Presidente della Repubblica ricevuta per la Prima edizione del Festival. L’edizione 2020 si realizzerà anche grazie ai fondi della Regione Puglia - Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, nella persona di Loredana Capone. “ClassicheFORME e Beatrice Rana sono ormai sinonimo di altissima qualità per la nostra Puglia: una salentina che porta nella nostra terra un prodotto artistico di così alto valore non può che inorgoglirci – dice l’assessore Capone. Apprendere che quest’anno a ClassicheFORME è stato attribuita la EFFE Label dell’European Festivals Association è un ulteriore motivo per continuare a credere che la Puglia e i pugliesi meritano tutto il nostro sostegno”. Partecipano alla realizzazione del Festival il Borletti Buitoni Trust e la Fondazione Puglia. Si ringrazia il FAI – Fondo Ambiente Italiano. Un ringraziamento particolare va ad Adriana Bozzi Colonna Capo Delegazione FAI Lecce e a Loretta Martella Property Manager FAI - Abbazia di S. Maria di Cerrate, per aver messo a disposizione del Festival un luogo così prestigioso e fortemente identitario dell’architettura pugliese. Molto importante è inoltre il contributo di alcuni sostenitori e amici del Festival che, grazie alla spiccata sensibilità e all’amore verso la musica, hanno donato un contributo per la sua realizzazione. Media partner è RAIRadio3, che già dalla prima edizione ha trasmesso le tre serate del Festival in un’apposita rubrica dedicata ai più rappresentativi festival musicali italiani.

Costo dei biglietti per gli eventi del 24.25.26 luglio: Euro 20 ed euro 10 (ridotto Under30)
_________________________________________________________________________________

Dal 17 al 31 luglio 2020
il Salento ospita
la Residenza Artistica SIAE per sette violoncellisti under 35 promossa dall’associazione Opera Prima attraverso il bando Per Chi Crea
(scadenza 30 giugno)
 
Sarà coordinata dal Maestro Concertatore Andres Rodrigo Lopez e prevederà un concerto finale con Giovanni Sollima

Ad Arnesano (Le) si semina musica sotto gli archi. È ancora una volta l’Associazione Musicale Opera Prima, con sede nel piccolo comune della provincia di Lecce, a farsi promotrice di un altro importante progetto rivolto alla giovane creatività in ambito musicale. Dal 17 al 31 luglio 2020 Arnesano ospiterà la Residenza Artistica SIAE per sette violoncellisti under 35, promossa da Opera Prima e realizzata grazie al contributo messo a disposizione dalla Società Italiana degli Autori ed Editori attraverso il bando Per Chi Crea. Si rivolge a violoncellisti residenti in Italia (inclusi i soggetti di nazionalità non italiana) che abbiano maturato interesse nei riguardi del linguaggio musicale contemporaneo e che intendano approfondire una formazione cameristica d’eccellenza. La Residenza ha l’obiettivo di affermarsi sempre di più come spazio di creazione artistica e di programmazione di spettacolo in stretto contatto con la comunità di riferimento, valorizzando le eccellenze nel settore della Musica da Camera. È finalizzata ad una serie di momenti performativi che consentano di arricchire l’esperienza concertistica dei singoli partecipanti, promuovendo, al contempo, due nuove opere, che saranno realizzate con la supervisione dei docenti. Il coordinamento della Residenza è affidato al violoncellista e direttore d’orchestra Andres Rodrigo Lopez. Sono previsti moduli cameristici con la pianista Beatrice Rana e un modulo finale, con concerto, con il violoncellista Giovanni Sollima. Nel corso delle sessioni di residenza, l’ensemble di violoncelli beneficerà di workshop teorici e pratico/esecutivi, oltre a disporre di tempo per provare e sviluppare i propri progetti. Saranno previste sessioni di lavoro mattutine e pomeridiane, autonome o sotto la guida di tutor, e la possibilità di utilizzare gli spazi di lavoro per studiare al di fuori delle sessioni di formazione. Sono previsti tutoraggi di musica d’insieme in varie formazioni, per curare la realizzazione delle opere proposte e sviluppare le capacità artistiche ed espressive dell’ensemble. I partecipanti alla Residenza SIAE saranno selezionati attraverso il suddetto bando nazionale con scadenza 30 giugno 2020. La proclamazione dei musicisti residenti è prevista per il giorno 7 luglio 2020. L’ensemble di sette violoncellisti sarà ospite della seconda serata di ClassicheFORME – Festival Internazionale di Musica da Camera diretto da Beatrice Rana la cui quarta edizione si svolgerà a Lecce dal 24 al 26 luglio 2020. Per Chi Crea è il programma promosso dal Mibact e gestito da SIAE che destina il 10% dei compensi per “copia privata” a supporto della creatività e della promozione culturale dei giovani. Nel 2018 hanno partecipato complessivamente al programma 2.289 progetti, Opera Prima fa parte dei 66 beneficiari per le Residenze artistiche.


Per i dettagli consultare il sito dell’Associazione Opera Prima

Segretaria Artistica Residenza SIAE
operaprimafest@gmail.com | +39 0832 324487
_________________________________________________________________________________
Un piano per la ripartenza
ANNUNCIATO IL PROGRAMMA COMPLETO DI
Piano City Milano PRELUDIO 2020
anteprima della 9a edizione del Festival di pianoforte più atteso dell’anno

TRE GIORNI DI CONCERTI DA CASA E DA ALCUNI LUOGHI SIMBOLO DELLA CITTÀ IN STREAMING E PIANO TANDEM E PIANO RISCIÒ PER LE VIE DI MILANO IN SICUREZZA PER LA PRIMA VOLTA DOPO IL LOCKDOWN
VENERDÌ 22, SABATO 23 E DOMENICA 24 MAGGIO
#pianomipreludio

Piano City Milano annuncia il programma completo di PIANO CITY MILANO PRELUDIO 2020, anteprima della 9° edizione del Festival (posticipata per l'autunno), prevista da venerdì 22 a domenica 24 maggio in live streaming in collegamento da casa e da alcuni luoghi simbolici della città, insieme alle note dei Piano Tandem e Piano Risciò in giro per le vie di Milano, in sicurezza, per la prima volta dopo il lockdown. Se Piano City Milano è l’appuntamento annuale che coinvolge tutta la città con concerti nei parchi, nei musei e nelle case private, PIANO CITY MILANO PRELUDIO 2020 è un evento simbolico che invita i cittadini a continuare a credere nella forza sociale e poetica della loro città. I concerti, che saranno visibili in streaming sul sito web (www.pianocitymilano.it) e sulla pagina Facebook di Piano City Milano (https://bit.ly/Pianomipreludio_Evento_FB), coinvolgono artisti milanesi e internazionali che, uniti dalla passione per la cultura e dal desiderio di tornare presto ad esibirsi dal vivo, si susseguiranno in diretta con musiche di ogni genere, dalla classica al jazz, al pop, al rock. «Nei giorni del lockdown - afferma il Sindaco di Milano Giuseppe Sala - la musica ci ha aiutato a sentirci più vicini, ci ha spronato ad avere fiducia. Affacciati alle finestre e ai balconi delle nostre case, abbiamo intonato canzoni, suonato brani o ascoltato i nostri vicini esibirsi. E questo ci ha aiutato a lenire il dolore e sciogliere le preoccupazioni. Per questo sono felice che sia un evento come Piano City Milano Preludio 2020 ad accompagnare il primo weekend di ripartenza completa della città. Abbiamo bisogno della gioia e della libertà che la musica sprigiona e trasmette. Ripartiamo da qui, in attesa di tornare ad apprezzare i concerti di Piano City e tanti altri spettacoli culturali dal vivo». Il programma di PIANO CITY MILANO PRELUDIO 2020, curato da Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini, prevede concerti con star internazionali come CHILLY GONZALES, LUDOVICO EINAUDI, JOEP BEVING, ROSEY CHAN e RUFUS WAINWRIGHT in live streaming dalle loro case, oltre a numerosi altri acclamati pianisti da Milano e dal mondo Da seguire in live streaming anche i concerti realizzati in luoghi simbolici della città, non ancora aperti al pubblico. E poi i primi concerti live dopo il lockdown nelle strade di Milano, dal centro alle periferie, da seguire dalle finestre e dai balconi di casa, e ancora un programma KIDS, un programma di PIANO SLEEP per accompagnare le notti, e un FLASH MOB per coinvolgere il pubblico a partecipare ancora più da vicino e fare musica insieme. La diretta prenderà il via venerdì dalle ore 19.00 alle ore 00.00, proseguirà sabato dalle ore 10.30 alle ore 00.00 e domenica dalle 10.30 alle ore 23.00. Nelle giornate di venerdì e sabato Piano Sleep dalle ore 00.00 alle 10.00.

HOUSE
I concerti da casa in streaming si aprono venerdì sera alle ore 21.00 con CHILLY GONZALES, uno degli artisti del pianoforte più sorprendenti della musica d’oggi, celebri i suoi spettacoli in pantofole e vestaglie colorate. Seguono la pianista olandese IRIS HOND, le tastiere multiple di DAVIDE BOOSTA DILEO, fondatore e storico membro dei Subsonica, GLORIA CAMPANER con Beethoven, e chiude la serata la musica potente di RAMI KHALIFE, di origine franco libanese, in diretta dall’Australia. Sabato 23 i concerti in streaming da casa riprendono con NICOLAS HORVATH, ARTURO STÀLTERI, MICHELE FEDRIGOTTI, GIULIA MAZZONI, GEOFF WESTLEY (già arrangiatore di Battisti, Bee Gees, Renato Zero, ecc.), SILAS BASSA, l’affiatata coppia DAVIDE CABASSI e TATIANA LARIONOVA con Schubert, l’eclettico DEMIAN DORELLI con Nick Drake, ELPIDIA GIARDINA con un omaggio agli Earth, Wind & Fire, GAETANO LIGUORI con il suo jazz. La sera sono in programma la pianista turca AYSEDENIZ GOKCIN, MARINO FORMENTI con “Floating in a Tin Can” in omaggio a David Bowie, definito dal New York Times il “Glenn Gould del XXI secolo”, VITTORIO COSMA, la virtuosa anglocinese ROSEY CHAN, nota per le sue sperimentazioni con le arti, SILAS BASSA, NICO MORELLI, le musiche seducenti di JOEP BEVING e le e le Piano Exprovisations di SASHA PUSHKIN. La serata di sabato si chiude con le note di LUDOVICO EINAUDI, il suo concerto comincia alle ore 23.30. Domenica 24 maggio gli streaming da casa proseguono con ALFONSO ALBERTI, SILVIA LOMAZZI, GABRIELE BALDOCCI, MARIO RUSCA, CECILIA FERRERI, il virtuoso FRANCESCO LIBETTA. Nel pomeriggio, alle ore 15.00, programma speciale KIDS “Musica classica: un gioco da ragazzi!”, in cui GINEVRA COSTANTINI NEGRI, Alfiere della Repubblica per meriti artistici, invita i più piccoli a partecipare attivamente da casa con musiche, giochi e disegni. I concerti da casa continuano con FRANCESCO TASKAYALI con un omaggio a Ezio Bosso, ALESSANDRO COMMELLATO, GIUSEPPINA TORRE, MARIANO BELLOPEDE, la musica sperimentale di THOLLEM MCDONAS in diretta dal New Mexico, e poi ancora ROBERTO CACCIAPAGLIA con “I Giorni dell’Esperienza” e la musica cubana di JANY MCPHERSON. In serata, PAOLO JANNACCI con “Racconti piano e forti” e poi HANIA RANI e NIKLAS PASCHBURG, tra i giovani più apprezzati nel mondo della musica elettronica. PIANO CITY PRELUDIO 2020 si chiude domenica sera con il concerto delle ore 22.30, con RUFUS WAINWRIGHT in diretta da casa da Los Angeles.

KIDS
Nel pomeriggio di domenica, alle ore 15.00, programma speciale KIDS “Musica classica: un gioco da ragazzi!”, in cui GINEVRA COSTANTINI NEGRI, Alfiere della Repubblica per meriti artistici, invita i più piccoli a partecipare attivamente da casa con musiche, giochi e disegni.

LUOGHI SIMBOLO DELLA CITTÀ
Da seguire in streaming anche i concerti realizzati in luoghi simbolici della città. Cominciamo a rifrequentare musei e poli cittadini con concerti ancora chiusi al pubblico e visibili appunto in collegamento. Venerdì 22 maggio il prodigio GUIDO COPPIN dal Museo del ‘900, mentre sabato ANDREA REBAUDENGO dalla Casa Museo Boschi di Stefano con musiche di Ravel e Rota, e dal Museo Poldi Pezzoli MICHELE GAMBA tiene una Piano Lesson su Bach. Domenica 24 maggio dalla Sala della Balla del Castello Sforzesco si esibisce THOMAS UMBACA, vincitore del Premio Speciale Hermès per i Talenti 2019, mentre il concerto di ELISA D’AURIA è in collegamento dai Bagni Misteriosi. In serata concerto dai Giardini della GAM (Galleria d’Arte Moderna), risuona il jazz del grande ENRICO INTRA. Un grazie particolare va a Hermès, che con la sua Fondation d’Enterprise già dall’edizione 2019 valorizza i talenti degli artisti di Piano City e che oggi, con rinnovata energia, sostiene la musica e il mondo della cultura come motore di ripartenza della società. Il progetto Piano City Milano rientra così in un percorso più̀ ampio di attenzione della maison e della sua Fondazione ai temi di sviluppo sociale, al sostegno della creazione artistica, della formazione e trasmissione di know-how. «Hermès segue i princìpi della corporate social responsibility dal 1837, anno della sua nascita. Il rispetto per le materie prime e per la natura da cui provengono, l’attenzione per il lavoro manuale e per il savoir-faire ci portano istintivamente ad avere una sensibilità speciale per le arti», spiega Francesca di Carrobio, Amministratore Delegato di Hermès Italie. Tre concerti speciali saranno trasmessi da Porta Nuova, presso Volvo Studio Milano: venerdì 22 maggio ANGELO TRABACE esegue musiche di Nino Rota con un omaggio a Federico Fellini in occasione del centenario dalla nascita, mentre sabato 23 maggio l’ospite è REMO ANZOVINO, “Nastro D'Argento 2019 - Menzione Speciale Musica dell'Arte”, e a seguire ELIANA GRASSO, con musiche di Chopin e Liszt. Dopo essere diventato uno dei luoghi consolidati di Piano City Milano, Volvo Studio Milano nei prossimi mesi sarà l’avamposto da cui Volvo accompagnerà Milano nel suo rilancio. «Per noi di Volvo era importante che lo stravolgimento delle abitudini quotidiane imposto dalla crisi sanitaria non sbarrasse la strada al pensiero, oltre a bloccare le attività convenzionali, e che invece lo stimolasse in senso creativo - afferma Chiara Angeli, Direttore Sales & Marketing Volvo Car Italia e responsabile dell’attività del Volvo Studio Milano - Abbiamo quindi trovato straordinaria l’idea di proseguire il racconto musicale di Piano City Milano su basi innovative e con i nuovi strumenti imposti dalla situazione. Per ribadire che la Cultura non si può fermare».

PRIMI CONCERTI LIVE IN CITTÀ DOPO IL LOCKDOWN
Sempre da venerdì a domenica, dalle ore 20.00, Piano Tandem e Piano Risciò circoleranno per le vie della città, dal centro alle periferie, nel completo rispetto delle norme di sicurezza vigenti, e potranno essere ascoltati dalle finestre e dai balconi di casa. Sono i primi concerti live in città dopo il lockdown.Venerdì da Piazza Duca d’Aosta a Piazza San Babila un tributo ai Beatles con il Piano Risciò di FABRIZIO GRECCHI, mentre Piano Tandem risuonerà dalla Galleria Vittorio Emanuele II all’Arena Civica con il jazz e il blues di SIMONE QUATRANA. Sabato Piano Risciò attraverserà il quartiere di NoLo con musica pop ed ETTORE BOVE alla tastiera, mentre Piano Tandem in zona Dergano diffonderà musica neoclassica con FIAMMA VELO. Domenica in Piano Risciò la giovanissima NOEMI PERRONE, da via Paolo Sarpi al Mercato coperto di Piazzale Lagosta con un medley pop-rock-classica, e in Piano Tandem in zona Corvetto PIETRO FORMAI con musica rock.

PIANO SLEEP
Nelle due notti di venerdì e di sabato, a partire dalla mezzanotte, il programma in streaming continua con PIANO SLEEP con SatiePandémie e ripropone le Vexations prodotte dal Teatro Miela di Trieste per i 154 anni del compositore, eseguite lo scorso 17 maggio live da 124 pianisti da tutto il mondo, da Alvin Curran, Ciro Longobardi e Anna D’Errico. 

FLASH MOB con IMAGINE
Alle ore 12.00 di sabato 23 maggio Piano City Milano invita tutti, pianisti e non, a unirsi da casa al Flash Mob dedicato a John Lennon, a ottant’anni dalla sua nascita. Tutti sono chiamati a suonare al pianoforte o cantare la canzone "Imagine", per vivere insieme un momento simbolico in questo Piano per la ripartenza. E tutti sono invitati a riprendere con video pezzi di quest’esecuzione collettiva e inviarli al seguente indirizzo e-mail: info@pianocitymilano.it. L’hashtag dell’anteprima Piano City Milano è #pianomipreludio.

Piano City Milano è un progetto di Associazione Piano City Milano con il Comune di Milano, a cura di Ponderosa Music&Art e Accapiù, con la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini. Con il sostegno dei partner tecnici Steinway & Sons, Yamaha, Fazioli, Griffa & Figli, Passadori Pianoforti, Bösendorfer, Tagliabue, Tarantino Pianoforti e AIARP e dei media partner Corriere della Sera, Radio Monte Carlo, Piano Solo. Con la collaborazione di YES MILANO. Dal 2011 Piano City Milano ha contribuito all'onda di vitalità e alle sperimentazioni urbane e culturali che hanno reso Milano la vibrante metropoli europea che è oggi. Fra i fondatori del festival e dell’Associazione, Daniela Cattaneo Diaz e Titti Santini, che hanno sempre creduto nel progetto e negli anni hanno costruito una rete di partner sostenitori preziosi per la realizzazione dell’iniziativa.

_________________________________________________________________________________


APPUNTAMENTO ALL’ESTATE 2021 CON NATURALMENTE PIANOFORTE
per la quinta edizione della manifestazione pianistica nel cuore del Casentino e del Parco delle Foreste Casentinesi
  
Tornerà nell’estate 2021 “NATURALMENTE PIANOFORTE”, la manifestazione pianistica che dal 2012 si svolge nella meravigliosa cornice del Casentino, nell’alta valle dell’Arno (AR) e nel territorio del Parco delle Foreste Casentinesi. Appuntamento rinviato di un anno, al luglio 2021, per quella che sarà la quinta edizione del festival. «Al cospetto di una situazione enorme, che si fatica anche solo a immaginare in prospettiva futura, un festival cancellato è indubbiamente poca cosa – dichiara il Direttore Artistico Enzo Gentile – Però “Naturalmente Pianoforte 2020” per tutti noi era, è una creatura bella e importante: nonostante fosse ancora in fase di gestazione, era tutto pronto, con gli artisti, i luoghi, i suoni già ben chiari davanti a noi. La realtà nazionale e internazionale ci costringe a rinviare di un anno, quando contiamo di recuperare e ribadire quanti più concerti e iniziative possibili. Siamo convinti che il lavoro fatto nei mesi scorsi da tante persone, dai volontari e da tutti coloro che si sono messi d’impegno a preparare la festa di luglio, non andrà disperso: perché la musica e la nostra passione possano vivere e tornare utili alla comunità, al pubblico e agli stessi artisti. “Naturalmente Pianoforte” aspetta solo di ripartire, con quei principi, ideali e sogni che ci hanno nutrito sino a oggi» La manifestazione, che vede la Direzione Artistica di Enzo Gentile, si caratterizza per avere un programma musicale aperto a tutti i generi, dal pop al jazz, passando per la musica classica e la canzone d’autore e splendide location in mezzo alla natura. L’evento è organizzato dall'associazione PratoVeteri in collaborazione con il comune di Pratovecchio Stia e l'Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna. Sono coinvolti e sostengono il festival anche i comuni di Poppi, Chiusi della Verna, Bibbiena, Santa Sofia e Bagno di Romagna  più numerose aziende del territorio e altri enti pubblici e privati.

Nessun commento