Coreutica 2022

COREUTICA 
RESIDENZA ARTISTICA SULLE DANZE E LE MUSICHE NEL MEDITERRANEO
6 - 13 agosto 2022
San Vito dei Normanni - Laboratorio ExFadda, Tex Teatro, Piazza Carducci/L.Leo, Masserie e campagne di San Vito, Grotte di San Biagio.


Coreutica - Residenza artistica sulle musiche e le danze nel Mediterraneo - giunge quest’anno all’ottava edizione con un programma che ha come obiettivo quello di ricreare una comunità che danza dopo gli anni della pandemia. Nel corso delle scorse edizioni Coreutica si è confermata una delle iniziative di carattere internazionale più significative dell’estate salentina per partecipazione e condivisione, pronta a proiettare il patrimonio sanvitese in un interessante dialogo con il patrimonio immateriale del resto del Mediterraneo e con i nuovi linguaggi della danza e della musica contemporanee. Il tema di quest’anno sarà legato alle nuove generazioni danzanti, ovvero quella comunità contemporanea che non viene da un unico luogo ma che si riconosce nei codici della tradizione di un luogo. La Direzione Artistica è a cura della World Music Academy e della Scuola di Pizzica di San Vito, realtà dirette da Vincenzo Gagliani, Fabrizio Nigro, Andrea De Siena e da Franco Gagliani. Laboratori didattici saranno costantemente affiancati a momenti di condivisione musicale e coreutica, in linea con gli obiettivi della residenza. Inoltre, in questa edizione la novità è rappresentata dai Coreutica caffè, appuntamenti mattutini utili a stare insieme e a presentare i vari temi che quotidianamente ci accompagneranno. Quest’anno Coreutica sarà caratterizzata dal paesaggio rurale: oltre ad essere presente nel territorio urbano di San Vito dei Normanni, alcuni eventi si svolgeranno infatti nelle campagne e nelle masserie tradizionali di questa terra.
Il progetto Coreutica, una produzione World Music Academy (WMA) e Scuola di Pizzica di San Vito (SPSV) è nato nel 2015 a San Vito dei Normanni, non a caso. San Vito vanta una tradizione unica nel suo genere e ospita oggi numerose realtà in cui la tradizione e la musica sono fenomeni che generano azioni importanti sia a livello comunitario sia artistico. Punti di riferimento della residenza sono il Laboratorio Urbano ExFadda e Tex, il Teatro dell’ExFadda, luoghi in cui le due realtà promotrici della residenza sviluppano nuove strategie culturali sul territorio, sperimentano metodi di inclusione e formazione di comunità intorno ai temi del teatro, della musica e della danza.

OSPITI E GRUPPO DI LAVORO
L’ottava edizione della residenza mette insieme artisti e didatti che rappresentano la nuova generazione della musica e della danza tradizionale nel Salento e in Italia. Gli ospiti di quest’anno sono: Davide Ambrogio, giovane cantante polistrumentista tra i più interessanti e seguiti nel panorama della World Music italiana nell’ultimo anno e già vincitore del premio Musica contro le mafie nel 2021 che curerà un laboratorio di canto corale e terrà un concerto; Veronica Calati, danzatrice di pizzica di rilievo internazionale che torna quest’anno a Coreutica presentando il suo percorso formativo e performativo; Maristella Martella, danzatrice e coreografa di teatro-danza e direttrice di Tarantarte che terrà un atelier sugli aspetti simbolici del tarantismo; Massimiliano Morabito, musicista del Canzoniere Grecanico Salentino, ricercatore e docente di antropologia della danza presso il Conservatorio Tito Schipa di Lecce, la cui esperienza è fondamentale per cercare di delineare una mappa storica e documentata sulla pizzica.
A questi, si aggiungono i ragazzi della nuova generazione della musica popolare salentina a cui è affidato il compito della musica per la danza: Giuseppe Anglano, Salvatore Cavallo Galeanda, Giuseppe Giumentaro, Daniele Giumentaro, Emanuele Liquori, Matteo Scatigna.

GLI EVENTI DI COREUTICA

Sabato 6 agosto, ore 20:30, ExFadda Cafè
FESTA DI BENVENUTO
Musica tradizionale dal vivo e danza per accogliere i partecipanti della residenza, insieme ai musicisti e danzatori della Scuola di Pizzica di San Vito. Ospite speciale della serata sarà Giuseppe Anglano (organetto, fisarmonica, tamburello, voce).

Lunedì 8 agosto, ore 18:30, Grotte di San Biagio
VISITA GUIDATA ALLE GROTTE DI SAN BIAGIO
Tutte le informazioni relative alle modalità di partecipazione alla visita guidata saranno esposte durante le giornate della residenza e attraverso i nostri canali social.

Lunedì 8 agosto, ore 20:30
FESTA A BALLO IN MASSERIA
Festa a ballo con musica dal vivo a cura di Giuseppe Giumentaro (voce e tamburi), Daniele Giumentaro (fisarmonica), Matteo Scatigna (organetto, voce, tamburi). La cornice è quella di una masseria tradizionale salentina e durante la serata saranno presenti stand enogastronomici.

Mercoledì 10 agosto, ore 19:30, trullo in Contrada Correo
CONCERTO AL TRAMONTO DI DAVIDE AMBROGIO
Davide Ambrogio (classe 1990) è un cantante e polistrumentista calabrese cresciuto a Cataforìo (RC) e poi trasferitosi a Roma. Dopo essersi aggiudicato il Premio Loano Giovani con Linguamadre e aver conseguito da solista i premi Musica contro le Mafie ed Ethnos Gener/Azioni 2020, presenta l’album d’esordio Evocazioni e Invocazioni. Già inserito nella Transglobal Music Chart e nella World Music Chart Europe, l’album è stato premiato da Songlines Magazine per la Top of The World Album di novembre. Il disco è il risultato di un lavoro che recupera le molteplici funzioni del canto, capace di tradurre un’espressione vocale legata alla tradizione orale Aspromontana calabrese in elementi sonori contemporanei. Così come nella musica di tradizione orale ogni canto ed ogni suono si manifestano all’interno di un rito, ciascun brano del concerto è legato a una specifica funzione – dalla ninna nanna al canto di protesta, dal lamento allo scongiuro. Nel live, l’artista calabrese costruisce intorno alla voce uno spettacolo immersivo attraverso l’utilizzo di lira, chitarra con matite, tamburo a cornice, zumpettana, zampogna e live electronics. Nella ricerca timbrica, melodica e ritmica, lo spettacolo racconta una verità intima ed attuale, in grado di evocare suggestioni diverse, nel presente.

Sabato 13 agosto. ore 21:30. Piazza Leonardo Leo
LA RONDA DI COREUTICA
Il cerchio rituale della pizzica arriva nella piazza principale del paese per coinvolgere tutti in una grande festa a ritmo di tamburi. Nella cultura popolare del Salento, la “ronda” rappresenta una delle modalità grazie alla quale si esprimeva e si esprime la danza della pizzica pizzica: nelle feste domestiche, nelle campagne e oggi nelle piazze e nei luoghi della danza, lo stringersi in cerchio ha a che fare con la creazione di una piccola comunità fatta di ritmo e di movimento nella quale due persone hanno la possibilità di danzare, di manifestare la propria presenza. I codici sono iscritti nei tamburi che battono lo stesso tempo, nelle mani che sostengono il ritmo e che vogliono farsi movimento, nella danza che dialoga con l’altro senza invadere. La serata prevede momenti di performance musicale e coreutica in stile tradizionale e momenti in cui l’inclusione gioca la parte principale: tutti sono chiamati a danzare e a suonare, nel rispetto dei codici tradizionali, questa musica antica e contemporanea e questa danza semplice e potente. Ospite d’eccezione sarà Salvatore Cavallo Galenda, accompagnato da Giuseppe Giumentaro, Daniele Giumentaro, Emanuele Liquori, Matteo Scatigna.

ATTIVITÀ E LABORATORI

LA DANZA DELLA PIZZICA - lezioni a cura degli insegnanti della Scuola di Pizzica di San Vito
6 - 7 - 8 - 10 - 12 -13 agosto (ogni lezione ha una durata di 1 ora e 30 minuti)

Lezione 1 - I passi semplici e la danza di coppia
Livello base
In questa lezione verranno affrontati gli argomenti che riguardano la danza individuale, la ricerca dell’equilibrio fisico e le forme semplici con le quali è possibile instaurare una relazione con l’altro nella danza.
Lezione 2 - Le variazioni dei passi semplici e le braccia
Livello base e intermedio
Lezione dedicata alla tecnica e allo stesso tempo alla gestualità, indagando gli aspetti che riguardano la consapevolezza ritmica e la ricerca del proprio stile nella danza.
Lezione 3 - Circolarità e rotazioni individuali Livello intermedio e avanzato
Argomento di questa lezione sarà la ricerca del proprio asse, le possibilità individuali e di coppia declinate nella circolarità, le rotazioni semplici e complesse che possono essere espresse con diversi passi.
Lezione 4 - I dispositivi coreutici: la ronda e la festa
Livello unico
Durante questa lezione l’aspetto della relazione tra individui che danzano sarà indagato presentando le forme in cui la pizzica si presenta oggi (la ronda di pizzica, la festa a ballo), mettendone in pratica i codici esecutivi.
Lezione 5 - Sequenze complesse ed estetica della pizzica
Livello avanzato
Dato per acquisito un repertorio individuale di movimenti, in questa lezione si cercherà di legare insieme alcuni passi attraverso alcune sequenze; allo stesso tempo sarà dedicato un focus all’estetica propria della pizzica, mettendo in risalto caratteristiche universali e stile individuale.
Lezione 6 - Sperimentazione coreografica
Livello avanzato
In relazione alle possibilità espressive del patrimonio coreutico della pizzica, si darà spazio alla sperimentazione coreografica legata ai percorsi degli insegnanti.

IL TAMBURELLO - laboratori sulle tecniche tradizionali di pizzica a cura di Vincenzo Gagliani 7 - 9 - 11 agosto (ogni laboratorio ha una durata di 2 ore)
Laboratorio 1
Presentazione delle due tecniche esecutive incontrate negli anni dall’insegnante nel contesto di San Vito dei Normanni: una riguarda l’associazione del “battere” con il pollice, l’altra riguarda l’associazione del “battere” con i polpastrelli. Impostazione tecnica generale, che riguarda il rapporto del corpo intero con lo strumento: postura, impugnatura, equilibrio, gestione del peso. Sviluppo della prima delle due tecniche (lancio del pollice).
Laboratorio 2
Prosecuzione del lavoro sulla prima tecnica esecutiva attraverso l’analisi di elementi specifici e la pratica dello strumento; introduzione della seconda tecnica esecutiva che prevede l’associazione del “battere” della musica con i polpastrelli della mano.
Laboratorio 3
Pratica della seconda tecnica esecutiva; approfondimento sulla sensibilizzazione ritmica: percezione della pulsazione, uso del corpo (pollice, mano, corpo intero).

LA DANZA SUL TAMBURO OGGI - Seminario di connessione tra danza e tamburello a cura della Scuola di Pizzica di San Vito
12 agosto (Durata: 3 ore)
Questo laboratorio vuole esplorare le possibilità di linguaggio tra la danza e il tamburello, sia in chiave tradizionale che in chiave sperimentale. Nel contesto tradizionale l’analisi parte da alcuni “dispositivi coreutici” in uso come: la ronda di pizzica e i cerchi rituali; la festa a ballo e i raduni di musica popolare di oggi; i concerti del folk revival. Allo stesso tempo, l’indagine toccherà il contesto formativo e performativo: attraverso quali metodologie è possibile instaurare un rapporto virtuoso tra queste due arti; presentazione del metodo della Scuola di Pizzica di San Vito tra danza e tamburello; le possibilità sperimentali del rapporto tra la danza e il tamburo nella tarantella.

VOCI IN ASCOLTO - Laboratorio di canto corale a cura di Davide Ambrogio 
8 - 9 - 10 agosto (durata: 8 ore)
L’obiettivo di voci in ascolto è quello di approfondire lo strumento-voce attraverso canti del repertorio di tradizione orale di diverse parti d’Italia. Negli incontri dal vivo lo studio di queste polifonie dà la possibilità di conoscere e apprendere nuovi elementi estetici e interpretativi, in modo da poter arricchire il proprio vocabolario musicale in termini tecnici e artistici. Gli aspetti melodici, timbrici, armonici e ritmici dei canti vengono analizzati attraverso un approccio orale incentrato principalmente sul gioco, l’imitazione, l’improvvisazione e lo sviluppo della memoria legata al suono e alle parole senza l’ausilio di testi e spartiti.

SENTIRE - Stage di pizzica con Veronica Calati
 9 agosto (Durata: 3 ore)
Il rapporto tra il corpo e la musica popolare è affidato a questa espressione: mentre danziamo si stabilisce una connessione del tutto peculiare tra alcuni strumenti e le possibilità che ha il corpo di muoversi in relazione allo spazio e in relazione agli altri. Obiettivo dello stage è approfondire questo rapporto nella pizzica pizzica, personale e diretto, attraverso l’esercizio dei passi e l’ascolto della musica. Intenzione, espressione ed estetica sono i punti cardinali dell’incontro. Veronica Calati, raffinata interprete contemporanea di pizzica, ci condurrà in questo viaggio attraverso concetti e parole chiave del suo “sentire”.

TARANTA ATELIER - Laboratorio di danza teatrale sugli aspetti simbolici, coreutici e rituali del Tarantismo e della Pizzica salentina a cura di Maristella Martella
11 agosto (Durata: 3 ore)
Come tutte le arti la danza trasmette e rispecchia i gusti, lo spirito, i conflitti e le speranze del propri tempo. Da sempre accompagna la celebrazione degli eventi importanti della vita di una comunità: nascite, matrimoni, eventi naturali. La danza come forma artistica ed espressione collettiva e popolare tramanda valori culturali e sociali. La danza popolare è una danza aperta a tutti, agli uomini e alle donne, ai danzatori esperti e ai neofiti, agli anziani e ai bambini. Sono tanti i motivi che spingono gli appassionati ad avvicinarsi a queste danze, quasi sempre sono personali. La ricerca delle proprie radici, la necessità di liberarsi dallo stress metropolitano, di trovare una danza semplice e spontanea, che nasce in una terra poi non così lontana, sono alcune delle motivazioni che riempiono i corsi e i laboratori soprattutto nelle città, dove in fondo è nato il movimento di riproposta della musica e della danza popolare. Oggi siamo testimoni di un rinnovato movimento culturale che ha investito la pizzica-pizzica e la Tarantella in generale e che si alimenta col passare degli anni. Questo fenomeno che ha superato i confini nazionali appassionando all'estero quanto in Italia, ha portato inevitabilmente alla trasformazione della danza popolare, che è passata negli anni dall'intimità dei cortili e delle feste familiari-private alle ronde nelle piazze, ai laboratori didattici e agli spettacoli dal vivo. Se non si ha avuto la fortuna di far parte di una comunità tradizionale, di danzare in ambienti familiari e conoscere i codici culturali della comunità di appartenenza, e' necessario studiare e approfondire non solo gli aspetti cinetici della danza scelta ma l'inesauribile serbatoio di esperienze e conoscenze della tradizione di un popolo che la rappresenta. La Pizzica ha subito inevitabilmente delle trasformazioni a ragione anche del successo che vive. Probabilmente è sentita dal pubblico e dagli appassionati come una danza libera, anche se in realtà ha dei codici specifici che vanno rispettati. Per evitare lo stravolgimento dei codici stessi e degli stili, ai miei allievi dico sempre che è necessario danzarla con passi piccoli e contenuti, con piccoli salti che sollevano il corpo ritmicamente da terra. La Pizzica-pizzica è una danza di resistenza, nell'eseguirla è importante resistere alla stanchezza e alla tentazione di esagerare. Il suo segreto e la bellezza è nell'oscillazione continua del corpo che segue il ritmo dei sonagli, un movimento incessante che è vita. Il linguaggio coreutico e teatrale contemporaneo offre diverse possibilità di lettura e di interpretazione dei codici tradizionali e delle loro trasformazioni. Durante il laboratorio di danza teatrale, Taranta Atelier si creano coreograficamente sequenze danzate e in base alla disponibilità del gruppo si costruisce una storia: il tema è “il Tarantismo, oggi”.

TABELLA RIASSUNTIVA DELLE ATTIVITA’ CHE PREVEDONO UN COSTO DI PARTECIPAZIONE
ISCRIZIONE
Per iscriversi:
Richiedere l'iscrizione inviando una e-mail all'indirizzo scuoladipizzicadisanvito@worldmusicacademy.it nella quale è necessario specificare i pacchetti o le attività indicate in tabella a cui si è interessati;
Versare un anticipo di €50 tramite bonifico intestato a WORLD MUSIC ACADEMY tramite IBAN: IT24J0760115900001029608153, con causale “COREUTICA2022” specificando i dati del partecipante, il pacchetto o le attività scelte; inoltre si richiede di inviare la ricevuta di avvenuto pagamento (pdf, screenshot, foto) all'indirizzo mail scuoladipizzicadisanvito@worldmusicacademy.it. In alternativa è possibile recarsi e pagare in contanti presso la sede della World Music Academy nel centro culturale ExFadda di San Vito dei Normanni in via Brindisi, previa richiesta appuntamento al numero +39 3487932055 (Whatsapp).

Posta un commento