Concerti Canzone D'Autore

I concerti della scena cantautorale italiana...

FRANCESCO DE GREGORI
RINVIATO AL 2021 IL TOUR “DE GREGORI & BAND LIVE – THE GREATEST HITS” DI FRANCESCO DE GREGORI, LA CUI PARTENZA ERA PREVISTA PER IL 20 GIUGNO 2020



A causa delle restrizioni legate alla pandemia di Covid-19 e in ottemperanza alle disposizioni governative, rinviato al 2021 il tour “DE GREGORI & BAND LIVE – THE GREATEST HITS” di FRANCESCO DE GREGORI. Queste le nuove date del tour:
10 luglio 2021 all’Anfiteatro Il Vittoriale di Gardone Riviera - BS (recupero dell’11 luglio 2020)
12 luglio 2021 in Piazza Duomo a Pistoia (recupero del 13 luglio 2020)
24 luglio 2021 in Piazza Garibaldi a Cervia – RA (recupero del 25 luglio 2020)
13 agosto 2021 a Villa Bertelli a Forte dei Marmi - LU (recupero del 13 agosto 2020)

Entro il 31 luglio verranno comunicati gli spostamenti delle seguenti date: 20 giugno a Mantova - Esedra di Palazzo Te, 6 luglio a Cervere (CN) – Anfiteatro dell’Anima, 15 luglio a Molfetta (BA) - Banchina San Domenico, 19 luglio a Locarno – Piazza Duomo (Moon & Stars), 9 agosto a Lecce – Piazza Libertini, 12 agosto a Macerata – Sferisterio. I biglietti già acquistati in prevendita rimangono validi per le nuove date corrispondenti. È possibile rivendere i biglietti utilizzando la piattaforma Fansale di TicketOne: https://www.fansale.it/fansale/. Per tutte le informazioni:www.friendsandpartners.it

VENDITTI & DE GREGORI
5 SETTEMBRE 2020
ROMA – STADIO OLIMPICO
un evento unico nel cuore della Capitale
Biglietti in prevendita su Ticketone.it



LA DATA DEFINITIVA DELL’EVENTO VERRÀ COMUNICATA QUANTO PRIMA
POICHÉ AL MOMENTO LA DATA PREVISTA PER IL 5 SETTEMBRE 2020 NON PUO’ ESSERE CONFERMATA
IN RAGIONE DELLA SITUAZIONE DELL’EMERGENZA SANITARIA IN ATTO
E ALLA LUCE DELLE RELATIVE DISPOSIZIONI GOVERNATIVE

Una storia comune e diversa, quella di due artisti che hanno segnato la musica italiana: ANTONELLO VENDITTI & FRANCESCO DE GREGORI tornano insieme il 5 settembre 2020 allo Stadio Olimpico di Roma per un evento musicale che si preannuncia imperdibile! I due artisti cominciano a collaborare poco più che ventenni durante un viaggio in Ungheria, scrivono le loro prime canzoni insieme, per arrivare al comune esordio discografico con Theorius Campus dove Antonello incide “Roma Capoccia”, subito grandissimo successo, e Francesco “Signora Aquilone”. Un disco che sancì per entrambi l’inizio del proprio percorso artistico…. il resto è storia! Due personalità differenti, ma affini. Due stature artistiche diverse, ognuna con la sua poetica. Dopo 50 anni VENDITTI & DE GREGORI tornano insieme protagonisti sul palco dello Stadio Olimpico di Roma, nella loro città, là dove tutto iniziò, nella cantina della loro musica. I biglietti per l’evento saranno disponibili in prevendita dalle ore 16.00 di oggi, venerdì 22 novembre, sul sito www.ticketone.it e dalle ore 11.00 di venerdì 29 novembre nei punti vendita abituali. 

Per informazioni: www.friendsandpartners.it
www.francescodegregori.net - www.facebook.com/fdegregori - twitter.com/fdegregori
www.youtube.com/user/degregori - instagram.com/degregoriofficial
_________________________________________________________________________________

DAVIDE VAN DE SFROOS 
POSTICIPATI AL 22 E 23 FEBBRAIO 2021 I DUE CONCERTI AL TEATRO DAL VERME DI MILANO
inizialmente previsti l’11 e il 12 maggio

L’ARTISTA PRESENTERÀ PER LA PRIMA VOLTA I BRANI DEL SUO NUOVO ALBUM DI INEDITI IN USCITA IN AUTUNNO

prevendite disponibili da domani su Ticketone.it

A causa del perdurare dello stato di emergenza e alla luce delle disposizioni governative, i due concerti del cantautore e scrittore DAVIDE VAN DE SFROOS al Teatro Dal Verme di Milano, previsti inizialmente l’11 e il 12 maggio, sono stati rinviati. I due importanti appuntamenti milanesi sono posticipati al 22 e 23 febbraio 2021 e rappresenteranno l’Anteprima Ufficiale del Tour 2021 (non più 2020 come precedentemente comunicato). Per l’occasione, Davide Van De Sfroos eseguirà per la prima volta live i brani tratti dal nuovo album di inediti in uscita in autunno. A distanza di 6 anni da “Goga e Magoga” (2014), ultimo disco di inediti, l’artista è infatti al lavoro per definire e registrare le tracce che comporranno il suo nuovo album, che si promette già ricco di storie e trame particolarmente emozionanti. I biglietti già acquistati per i due concerti di Milano rimangono validi per le nuove date corrispondenti. Le prevendite delle nuove date saranno disponibili a partire dalle ore 10.00 di domani, mercoledì 13 maggio, su Ticketone.it. Ulteriori informazioni su: www.mynina.live. Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con "vanno di frodo".  In diciassette anni di carriera musicale ha pubblicato sei album di inediti, ha ricevuto il Premio Maria Carta, ha vinto due volte il Premio Tenco (“Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002) e ha pubblicato cinque romanzi editi da La Nave di Teseo e Bompiani. Nel 2011 si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano che ha dato il nome al quinto album, certificato disco d’oro. Il brano "El Carnevaal de Schignan", tratto dall’album “Yanez”, viene scelto come colonna sonora del film “Benvenuti al Nord”. Nel 2012 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo ma come autore del brano "Grande mistero" interpretato da Irene Fornaciari. Nel 2015 esce l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music), contenente 14 brani storici del cantautore comasco riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. Recentemente ha pubblicato i libri “Ladri di foglie” e “Taccuino d'ombre”, editi dalla casa editrice La Nave di Teseo, e una raccolta live “Quanti Nocc” che contiene i suoi brani più famosi arrangiati e rivisitati presentati durante il tour teatrale “Tour De Nocc” e il tour estivo “Van Tour”, concerti che hanno riscontrato un incredibile successo di pubblico e di critica. Vanta anche una collaborazione con Zucchero “Sugar” Fornaciari per il brano “Testa o croce” contenuto nell’ultimo album “D.O.C”.

________________________________________________________________________________

‘VOCI PER LA LIBERTÀ’ FESTEGGIA IL COMPLEANNO DI AMNESTY INTERNATIONAL
Il 28 MAGGIO ALLE 21.00 SU WWW.FACEBOOK.COM/VOCIXLALIBERTA UNA SERATA DI MUSICA E TESTIMONIANZE, CON IL REGALO DI “PANE E CORAGGIO” DI IVANO FOSSATI RIFATTA DA 30 ARTISTI


Giovedì 28 maggio sarà il 59° compleanno di Amnesty International e Voci per la libertà, il festival musicale strettamente legato ad Amnesty, festeggerà l’avvenimento con un ricco programma, a partire dalle 21 su www.facebook.com/vocixlaliberta e su www.youtube.com/user/vocixlaliberta/videos . Oltre trenta artisti legati al festival (in gran parte ex vincitori o finalisti del premio per emergenti) daranno vita ad una diretta streaming piena di musica e testimonianze. In più un vero e proprio regalo: una reinterpretazione in forma collettiva da parte di tutti loro (sotto il nome di “Le stelle di Voci per la Libertà”) di “Pane e coraggio”, il brano di Ivano Fossati che vinse premio Amnesty International Italia nella sezione Big nel 2004. Un modo per ricordare il 28 maggio 1961, quando, con la pubblicazione sulla prima pagina dell’Observer di un articolo-appello dell’avvocato inglese Peter Benenson intitolato ‘I prigionieri dimenticati’, nacque Amnesty International. Cinquantanove anni d’impegno per la tutela e la promozione dei diritti umani, accanto e insieme ai titolari dei diritti; cinquantanove anni di campagne per liberare i prigionieri di coscienza, abolire la pena di morte, porre fine alla tortura e alla violenza contro le donne, contrastare impunità e discriminazione, garantire il diritto all’alloggio, alla salute, all’ambiente e all’istruzione, riaffermare i diritti umani di migranti, richiedenti asilo e rifugiati. A condurre la serata del 28 sarà Savino Zaba (di Rai Radio 1), lo storico presentatore del festival. Oltre agli interventi musicali saranno ospiti Alessandro Guerra e Riccardo Noury, presidente e portavoce di Amnesty International Italia; Giovanni Stefani e Michele Lionello, presidente e direttore artistico dell’Associazione Voci per la Libertà; Enrico Deregibus e Melania Ruggini, consulenti artistici dell’associazione. Gli artisti coinvolti sono: Riky Anelli, Giorgio Barbarotta, Eleonora Betti, Elisa Erin Bonomo, Cloud, Leo Miglioranza e Alberto Cendron dei Do’Storieski, Adolfo Durante, Davide Nosea de Les Fleurs des Maladives, Massimo Francescon, Giovi, Roberto Cossu Cortejanas dei Golaseca, Gianluca Casazza dei Grace N Kaos, Francesco Mucè dei Loren, Anna Luppi, Valentina Benaglia de La Malaleche, Marcondiro, Maurizio Zannato dei Marmaja, Michele Mud, Assia Fiorillo delle Mujeres Creando, Chiara Patronella, Totò Nocera de Pupi di Surfaro, Fabrizio “Pachamama” Russo della Riserva Moac, Danilo Ruggero, Carlo Valente, Giulia Ventisette, Kumi Watanabe, Michela Grena dei Wicked Dub Division, Giulio Wilson, L’evento ed il brano sono a sostegno di di #nessunoescluso , la campagna di Amnesty International per il diritto alla salute, che deve essere garantito anche a chi non ha un'assistenza sanitaria adeguata, a chi non ha una casa o vive in condizioni di precarietà. Per sostenere Amnesty International Italia: bonifico bancario intestato a Amnesty International – Sezione Italiana, via Magenta 5, 00185 Roma, C/C IT69Y0501803200 000010000032 presso Banca Popolare Etica o sul sito ww.amnesty.it/nessunoescluso/#dona. La serata del 28 è la conclusione degli eventi in streaming e delle aste organizzate da “Arte per la Libertà”, il festival della creatività per i diritti umani, nato dall’unione di “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty” e “DeltArte – il Delta della Creatività”. A partire da metà marzo, ci sono state 40 performance artistiche, quasi 200.000 visualizzazioni sui social e oltre 2.000€ raccolti a favore di associazioni impegnate contro il coronavirus. Il brano “Pane e coraggio” è stato realizzato dal collettivo “Le Stelle di Voci per la Libertà” e ha visto la direzione artistica di Michele Lionello. Alla segreteria organizzativa Martina Manfrinati, mix & mastering di Marco Malavasi di Sonic Design, montaggio video di Andrea Artosi di Studio Artax. Sarà disponibile online a partire dal 29 maggio.

Nelle prossime settimane saranno annunciate le date del festival estivo ed il vincitore del Premio Amnesty International Italia, sezione Big, per il 2020
_________________________________________________________________________________

Sei concerti in Olanda dal 26 novembre, un nuovo tour teatrale in Italia dal 10 gennaio per la popolare tribute band dei Pink Floyd, considerata dalla critica la migliore in Europa  
A Saucerful Of Secret Songs: i Big One tornano dal vivo! 


Big One, The Voice and Sound of European Pink Floyd Show 
presents
"A Saucerful of Secrets Songs"

Martedì 26 novembre: con il concerto al Melkweg di Amsterdam tornano dal vivo i Big One, la più apprezzata tribute band europea dei Pink Floyd, artefice di un nuovissimo show intitolato A Saucerful Of Secret Songs! Dopo il recente successo - straordinario sold out - al Teatro Auditorium S. Chiara di Trento, dal primo dicembre i Big One saranno in tour in Olanda (Amsterdam, Haarlem, Utrecht, Middelburg, Uden e Breda), dal 10 gennaio 2020 con il concerto al Blue Note a Milano comincerà il loro tour italiano, che toccherà dodici città con dei concerti già annunciati in teatri prestigiosi. Si tratta di un duplice evento importantissimo per la band veronese, nota a livello internazionale per la riproduzione fedele delle sonorità e degli arrangiamenti dei Pink Floyd, con una strumentazione vintage e un visionario light-show in perfetta armonia con l'immaginario Floydiano.  Il riferimento a A Saucerful Of Secrets (pubblicato nel giugno 1968) è voluto visto che per l'occasione i Big One interpreteranno alcuni brani dal secondo album dei Pink Floyd, ma rivisiteranno anche l'intero repertorio allo scopo di offrire un vero e proprio "scrigno di canzoni segrete". Durante la prima parte del concerto la band proporrà una successione di brani tratti dai primi due album e dal celeberrimo The Dark Side of the Moon; nel secondo set ci sarà una reinvenzione del meglio della musica floydiana fino al loro ultimo The Endless River. Dichiara il chitarrista e leader Leonardo De Muzio, intervistato da Athos Enrile: "Quasi ogni anno aggiorniamo il repertorio. Quello dei Pink Floyd è talmente vasto che ci possiamo permettere di aggiornarlo per buona parte della durata della scaletta. Stavolta portiamo in giro un po’ di brani dal loro esordio fino a A Saucerful of Secrets. In realtà, a parte un paio di brani di quell’album, riproponiamo anche pezzi antecedenti e successivi, intervallati anche da brani più recenti. Cerchiamo di accontentare - rimanendo nel tema del titolo dello spettacolo - anche chi conosce solo i brani per cui i Floyd sono diventati famosi. Si tratta proprio di uno scrigno di canzoni segrete che però non intendo rivelare: il pubblico scoprirà tutto ai nostri concerti". Nati nel 2005, protagonisti di tour italiani ed esteri che li hanno consacrati come migliore tribute band floydiana in Europa, i Big One hanno quattordici anni di attività durante i quali hanno attinto a piene mani dai classici di tutta la produzione dei Pink Floyd, spaziando dal periodo psichedelico dei primi anni '70 fino agli album più recenti, riproponendo in maniera fedele sonorità e arrangiamenti con i quali David Gilmour, Roger Waters, Syd Barrett, Nick Mason e Rick Wright hanno fatto la storia del rock. Sottolinea Di Muzio: "Siamo l’unico gruppo italiano a suonare questo genere nel Nord Europa, questo ci lusinga molto. È il sesto anno che ci chiamano. Siamo diventati un vero riferimento in quei paesi molto diversi dall’Italia, dove la gente conosce molto più in profondità la musica dei Pink Floyd, non vuole ascoltare solo le hit e ama i brani meno conosciuti". I Big One tornano sul palco con l'organico a settetto (Leonardo De Muzio, Luigi Tabarini, Stefano Raimondi, Stefano Righetti, Marco Scotti, Debora Farina e Pamela Perez) e con il consueto live-set caratterizzato da un allestimento di suoni, luci e video fedele al clima floydiano, ma soprattutto con il rigore e la passione: "Col passare degli anni miglioriamo sempre il repertorio, per qualità e particolari aggiunti. Ci atteniamo, diversamente da tante cover band, alla vera essenza del gruppo inglese, ai loro migliori live, ai veri Pink Floyd. Mettiamo tanta passione nel fare ciò che proponiamo al pubblico. Non basta rifare le stesse note per essere una tribute band. Oggi ci provano in tanti, hanno capito che c’è un buon ritorno, anche economico, ma pochi ci riescono. Devi averla dentro quella musica e noi modestamente l’abbiamo!". BIG ONE:  Leonardo De Muzio: chitarra solista, voce, synth, arrangiamenti;  Luigi Tabarini: basso e voce;  Stefano Raimondi: batteria e percussioni;  Stefano Righetti: organo Hammond, piano, synth, sequenze, voce; Special Guests: Marco Scotti: sax;  Debora Farina e Pamela Perez: cori.

14 Maggio Torino, Teatro Altieri
25 Ottobre Milano, Teatro dal Verme