Concerti Canzone D'Autore

I concerti della scena cantautorale italiana...


FRANCESCO DE GREGORI
GREATEST HITS LIVE
RADDOPPIA L’APPUNTAMENTO A MILANO 23 e 24 SETTEMBRE AL TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI!

Dopo il grande successo delle date estive, il tour di Francesco DE GREGORI, “DE GREGORI & ORCHESTRA – GREATEST HITS LIVE”, riprende il suo corso il 20 settembre all’ARENA DI VERONA, per poi arrivare a Milano, dove oltre alla data del 23 settembre al Teatro degli Arcimboldi, concede il bis il 24 settembre. Le prevendite per la nuova data saranno disponibili sul sito di TicketOne dalle ore 11.00 di domani, mercoledì 31 luglio, e dalle ore 11.00 di mercoledì 7 agosto nei punti di vendita e prevendita abituali. Con “DE GREGORI & ORCHESTRA – GREATEST HITS LIVE”, il cantautore presenta i suoi grandi successi in un contesto sinfonico, accompagnato sul palco dalla Gaga Symphony Orchestra, diretta da Simone Tonin e composta da 40 elementi, dal quartetto degli Gnu Quartet, (Raffaele Rebaudengo alla viola, Francesca Rapetti al flauto, Roberto Izzo al violino e Stefano Cabrera al violoncello), dalla band che accompagna De Gregori ormai da lungo tempo (Guido Guglielminetti al basso, Carlo Gaudiello al pianoforte, Paolo Giovenchi alle chitarre, Alessandro Valle alla pedal steel guitar e al mandolino e Simone Talone alle percussioni) e dalle due coriste Vanda Rapisardi e Francesca La Colla. Le orchestrazioni sono state realizzate da Stefano Cabrera. Dopo l’intro strumentale (“Oh Venezia”) della Gaga Symphony Orchestra con gli Gnu Quartet, il concerto prosegue con l’ingresso in scena di Francesco De Gregori, in scaletta brani come “Generale”, “La Storia” “Pablo”, “La Leva Calcistica della classe ‘68”, “La valigia dell’attore”, “Un Guanto”, “Sempre e per sempre”, “Santa Lucia”, “Alice”, “La donna cannone”, “L’abbigliamento di un fuochista”, “Titanic”, “Buonanotte Fiorellino”, “Rimmel” e altri… Queste tutte le date del tour “DE GREGORI & ORCHESTRA - GREATEST HITS LIVE” (prodotto e organizzato da Friends & Partners con Caravan):  

20 SETTEMBRE all’Arena di VERONA – opening act Tricarico
23 SETTEMBRE a MILANO al Teatro degli Arcimboldi – opening act Tricarico
24 SETTEMBRE a MILANO al Teatro degli Arcimboldi – opening act Tricarico (NUOVA DATA)

I biglietti per le date del tour sono disponibili su TicketOne.it e nei punti vendita abituali. Per informazioni: www.friendsandpartners.it.

________________________________________________________________________________

DE ANDRÉ CANTA DE ANDRÉ
IL TOUR DI CRISTIANO DE ANDRÉ
“STORIA DI UN IMPIEGATO”
CONTINUA ANCHE IN ESTATE! 
Porta in tutta Italia il concept album di Faber riarrangiato in chiave ROCK
Fiesole, Villa Lagarina, Roma, Sassari, Sogliano sul Rubicone, Follonica e Brescia


Grande successo per il tour “STORIA DI UN IMPIEGATO” di CRISTIANO DE ANDRÉ, ispirato al celebre concept album di Faber, che torna così a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968 e a vent’anni dalla scomparsa del suo autore. Il tour, iniziato a novembre 2018, sta ricevendo ottimo riscontro da parte di pubblico e critica, registrando sold out nei teatri d’Italia. Dopo le ultime date nei teatri (il 14 maggio al Teatro Lyrick di Assisi e il 23 maggio al Teatro Colosseo di Torino), a grande richiesta, il tour proseguirà anche in estate! Dalla Toscana alla Lombardia, passando per Lazio e Sardegna, Cristiano De André attraverserà tutta la penisola, con questo spettacolo di cui è stato scritto «Un evento destinato a regalare emozioni», «Un album che a distanza di cinquant’anni è ancora tremendamente attuale, e che finalmente ha avuto la considerazione che da subito avrebbe meritato», «I testi, le poesie di Fabrizio fanno bene all’anima e Cristiano ha saputo rinnovarle e renderle attuali, confermandone la potenza e la passione. Il pubblico che ha conosciuto Fabrizio c’è ed ora, grazie all’apostolo, conta tanti nuovi fan». Di seguito le date estive del tour “CRISTIANO DE ANDRÉ - STORIA DI UN IMPIEGATO”:

20 settembre a Piazza della Loggia a Brescia

In “Cristiano De André - Storia di un Impiegato” lo storico disco, arrangiato come una vera e propria opera rock, è affiancato da altri celebri brani di repertorio come “Fiume Sand Creek” e “Don Raffaè”, che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, e altre perle, come “Il pescatore”, contenute nei progetti discografici di grande successo “De André canta De André – Vol. 1” (2009), “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e “De André canta De André – Vol. 3” (2017). La regia dello spettacolo, curata da Roberta Lena, è piena di soprese, dai visual, alle luci. Cristiano De André sul palco è accompagnato da Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito e Riccardo Di Paola. Il tour è prodotto e organizzato da Intersuoni Srl, divisione Booking & Management Unit. Le prevendite sono disponibili su Ticketone e sui circuiti abituali. Cristiano De André, unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano, ha attinto dall'immenso repertorio di Fabrizio rileggendo il disco del 1973 sempre più attuale, un concept album sugli anni di piombo e sulla speranza di costruire un mondo migliore. “Storia di un impiegato” racconta infatti il gesto di un impiegato degli anni ’70, animato dal ricordo della rivolta collettiva del Maggio francese del 1968. Il Sessantotto non fu tanto una rivoluzione politica, quanto sociale e culturale: anni di “lotta dura, senza paura”, come recitava uno dei tanti slogan, ma anche uno spartiacque tra passato e futuro. L’artista ha ardentemente voluto portare in scena quest’opera (a partire dalla fine del 2018, nel 50esimo anniversario del ’68), un disco che mette in discussione le basi su cui si fonda il potere. Arrangiare “Storia di un impiegato” ha significato per Cristiano De André riportare in auge i figli della rivoluzione pacifista: l’utopia, l’anarchia, il Sogno, da una parte, il Potere, la paura, l’inabissamento delle qualità individuali a discapito delle esigenze globali, dall’altra. Come recita il testo di “Nella mia ora di libertà”: Certo bisogna farne di strada/da una ginnastica d'obbedienza/fino ad un gesto molto più umano/che ti dia il senso della violenza/però bisogna farne altrettanta/per diventare così coglioni/da non riuscire più a capire/che non ci sono poteri buoni. Cristiano De André e Stefano Melone (alla produzione artistica) hanno dato una nuova vita musicale alle canzoni del disco, un suono rock-elettronico, calibrato sui momenti psicologici del protagonista della storia, dall’iniziale clima di sfida dettato dall’introduzione sui giorni del Maggio francese sino al fallito attentato e al carcere. Racconta Cristiano De André «Dopo che avevo arrangiato l’ultimo concerto del 1998, Fabrizio mi chiese di portare avanti il suo messaggio e la sua memoria. Mi è parsa una bella cosa proseguire il suo lavoro caratterizzando l’eredità artistica con nuovi arrangiamenti, che possano esprimere la mia personalità musicale e allo stesso tempo donino un nuovo vestito alle opere, una mia impronta. Con questo tour voglio risvegliare le coscienze, mio padre diceva che noi cantanti portiamo un messaggio e in questo non posso che appoggiarlo». «Io sono il bombarolo che dorme dentro me, io sono l’esaltazione del parossismo e delle sue declinazioni. Io sono inferno, purgatorio e poche volte paradiso, io sono tutto questo adesso, nel duemila diciotto, tra poltrone e soliti livori, occhi che non dormono ma dormi-vegliano. Io sono un impiegato e per questo sono il terrorista di me stesso» scrive la giovane poetessa Ottavia Pojaghi Bettoni, a proposito della messa in scena di questo live. «Storia di un impiegato è un’opera adatta per capire i sogni di chi credeva in un mondo migliore, di coloro che non si accontentavano di un lavoro qualsiasi solo per sbarcare il lunario. Un disco che anticipa i tempi perché mette in discussione le basi su cui si fonda il potere» analizza lo scrittore Alfredo Franchini.

________________________________________________________________________________

PFM 
DOPO LO STRAORDINARIO SUCCESSO IERI SERA ALL’ARENA DI VERONA
DOMANI SARÀ OSPITE DEI 100CELLOS DI GIOVANNI SOLLIMA ED ENRICO MELOZZI
in uno straordinario concerto allo SFERISTERIO DI MACERATA

…mentre prosegue in tutta Italia il
“TVB - The Very Best TOUR”
con i più grandi successi del suo vastissimo repertorio

Domani, mercoledì 31 luglio PFM – Premiata Forneria Marconi sarà ospite del 100Cellos di Giovanni Sollima ed Enrico Melozzi in uno straordinario concerto che si terrà allo Sferisterio di Macerata nell’ambito del Macerata Opera Festival (ore 21.00). Insieme presenteranno 2 brani tratti dal prestigioso album “PFM in Classic”. Intanto prosegue in tutta Italia il “TVB - The Very Best  TOUR” durante il quale PFM presenterà al pubblico i brani più significativi di tutta la storia di PFM: dai primi anni fino ai grandissimi successi di oggi, aprendo anche una finestra su De André e il pezzo di storia della musica italiana che insieme hanno condiviso. Il tour durante l’estate attraverserà moltissime città italiane. Queste le prossime date del “TVB The Very Best Tour” (organizzato da D&D concerti): 6 agosto Celle Di Bulgaria (Sa) (Piazza Umberto I); 14 agosto Marina di Pisa  (Piazza Gorgona); 15 agosto Melfi (Pt) (piazza Duomo); 17 agosto Anzio (Rm) (Villa Adele); 18 agosto Candela (Fg) (Piazza Plebiscito); 19 agosto Porto Recanati (Mc) (Arena Gigli); 24 agosto San Salvo (Ch) (Piazza Cristoforo Colombo); 28 agosto Castagnola Delle Lanze (At) CONTROFESTIVAL (Piazza San Bartolomeo); 14 settembre Atripalda (Av) (Piazza Umberto I); 28 settembre Sondrio (Teatro Sociale). Visto il grande successo del tour “PFM canta De André Anniversary” sono già previste repliche in autunno in diverse città tra cui Bergamo, Torino, Firenze, Lugano e molte altre…calendario sempre in aggiornamento! PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante. Nata discograficamente nel 1971, la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d'oro in Giappone. Continua fino ad oggi a rappresentare un punto di riferimento. Nel 2011 PFM debutta con l’ambizioso progetto “PFM in classic” dove si cimenta con mostri sacri della musica classica come  Mozart, Prokofiev, Verdi, Korzakov e molti altri… a questo progetto fanno seguito un tour in Giappone (accompagnati da un'orchestra giapponese), un tour teatrale in Italia con l’uscita di un doppio cd. Nel 2017 PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella "Royal Rock Hall of Fame" di 100 artisti più importanti del mondo, mentre nel 2018 ha ricevuto a Londra il prestigioso riconoscimento come “Band internazionale dell’anno” ai Prog Music Awards UK. A febbraio 2019 la band è stata invitata, per la terza volta, a salire a bordo della “CRUISE TO THE EDGE” (CTTE) come unico artista italiano che ha partecipato all’evento insieme alle più grandi prog band del mondo, capitanate degli YES.

________________________________________________________________________________

DAVIDE VAN DE SFROOS
PROSEGUE CON SUCCESSO IL TOUR ESTIVO
“VANTOUR 2019”
MERCOLEDÌ 31 LUGLIO IN CONCERTO IN PIAZZA DEL SOLE A BELLINZONA

 

Prosegue con successo il “VANTOUR 2019”, tour estivo del cantautore e scrittore DAVIDE VAN DE SFROOS. A differenza del tour teatrale, il live estivo si presenta in una veste più coinvolgente per far ballare e cantare il pubblico. Lo spettacolo, infatti, sarà arricchito da nuovi strumenti e suoni, in particolare dal basso e dalla fisarmonica, che regaleranno ai brani più famosi del suo repertorio delle sfumature nuove. Affiancano sul palco Davide Van De Sfroos i musicisti Angapiemage Galliano Persico (violino, tamburello, cori), Riccardo Luppi (sax tenore e soprano, flauto traverso), Paolo Cazzaniga (chitarra elettrica e acustica, cori) e Francesco D’Auria (batteria, percussioni, tamburi a cornice, hang), Alessandro De Simoni (Fisarmonica), Simone Prina (basso). Queste le date del “VanTour 2019”:
Domenica 25 agosto
Piazza delle Torri celebrazione “Plozza 100”, TIRANO (SO) – ingresso gratuito
sabato 31 agosto 
Campo Sportivo Via Ermizada, CLIVIO (VA) – NUOVA DATA
(www.ticketone.it/www.biglietteria.ch)
Giovedì 5 settembre
Teatro Ariston, SANREMO (IM) - ingresso a pagamento
(www.ticketone.it)
sabato 7 settembre
Parco di Villa Tittoni, DESIO (MB) - (www.ticketone.it e www.mailticket.it) – NUOVA DATA

Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con "vanno di frodo".  In diciassette anni di carriera musicale ha pubblicato sei album di inediti, ha ricevuto il Premio Maria Carta, ha vinto due volte il Premio Tenco (“Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002) e ha pubblicato cinque romanzi editi da La Nave di Teseo e Bompiani. Nel 2011 si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano che ha dato il nome al quinto album, certificato disco d’oro. Il brano "El Carnevaal de Schignan", tratto dall’album “Yanez”, viene scelto come colonna sonora del film “Benvenuti al Nord”. Nel 2012 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo ma come autore del brano "Grande mistero" interpretato da Irene Fornaciari. Nel 2015 esce l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music), contenente 14 brani storici del cantautore comasco riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. Recentemente ha pubblicato i libri “Ladri di foglie” e “Taccuino d'ombre”, editi dalla casa editrice La Nave di Teseo.

www.davidevandesfroos.it - www.facebook.com/davidevandesfroosofficial/
www.instagram.com/davide_van_de_sfroos/
________________________________________________________________________________

Peppe Voltarelli
 in tournée
in Canada dall’8 al 22 agosto

Tra i protagonisti di due importanti festival internazionali di World Music e della Settimana della cultura italiana a Montreal.

Figura a dir poco poliedrica -scrittore, interprete e compositore nonché volto prestato con grande efficacia ad alcune delle più innovative opere teatrali e cinematografiche degli ultimi anni anni-, Peppe Voltarelli continua nella sua instancabile azione di promozione oltre i confini nazionali della grande canzone d’autore italiana. Inizia infatti domani 8 agosto la sua tournée in Canada che lo vede tra i protagonisti di due importanti appuntamenti internazionali di World Music, come il Festival Rythmes du Monde di Saguenay (8 agosto) e il Festival des Tradition du Monde di Sherbrooke (10 agosto), oltre che della Settimana della cultura italiana a Montreal dove 16 agosto si esibirà nella Petit Italie, il cuore pulsante dell’Italianità del Quebéc. Il tour, organizzato da Productions Casa Nostra dell’artista italo-canadese Marco Calliari, toccherà altre cinque città del Quebéc e si concluderà il 22 agosto al Parc Bombardier di Montreal in un gran concerto finale che non mancherà di suscitare attenzione ed entusiasmo nel pubblico locale che da tempo segue ed apprezza l’opera del crooner della Sibaritide. Assidua presenza nella scena artistica e culturale canadese da almeno dieci anni, Voltarelli ha infatti partecipato al Montreal Jazz Festival nel 2013, alle Francofolies di Montreal del 2011, al Luminato Festival di Toronto e al Festival del Cinema di Calgary nel 2008: e non a caso i suoi dischi sono pubblicati in Canada e le sue canzoni trasmesse regolarmente dalle radio canadesi, più frequentemente in verità di quanto non accada con quelle italiane. In tutti questi appuntamenti, Voltarelli assieme alla sua musica, e all’estro che lo contraddistingue sul palco rendendo i suoi concerti unici e irripetibili, porterà anche la sua esperienza di profondo conoscitore della canzone italiana, studiata e approfondita e poi assimilata e fatta proprio in modo del tutto originale. Dal folk alla canzone d’autore, il suo sarà pertanto un viaggio nelle melodie e ragioni che hanno reso famoso in tutto il mondo il canto italiano. Due volte Targa Tenco, come miglior album in dialetto e come miglior interprete, presenterà al pubblico canadese anche la sua rivisitazione di alcuni brani di Domenico Modugno tra i quali “Dio come ti amo”, un cui coinvolgente remix è stato prodotto dai francesi Bart&Baker a conferma della vocazione internazionale di un autore che ha scalato le classifiche di molti paesi europei ed extra-europei, dalla repubblica Ceca al Cile, e ha avviato collaborazioni di grande prestigio con artisti come l'argentino Kevin Johansen e il The Tiptons Sax Quartet di New York. Riconoscimenti e riscontri conseguiti da un artista che va sempre più definendo anche il pubblico cui rivolgere la propria proposta artistica, votata a raccontare storie, a declinarle in musica fuggendo come la peste il sermone e la predica che spesso ammantano solo una desolante mancanza di ispirazione. Del richiamo al proprio campanile e alle proprie radici Voltarelli ha fatto uno dei suoi fondamentali motivi ispiratori senza per questo rinchiudersi nell'elegia del piccolo villaggio: temi e motivi attorno ai quali si svilupperà anche il suo nuovo cd di brani inediti al quale sta lavorando, in uscita nei primi mesi del 2020.

Info: info@squilibri.it; www.squilibri.it
_________________________________________________________________________________

Parte il tour estivo di
Francesca Incudine



Partirà il 6 luglio da Siracusa il tour estivo di Francesca Incudine, la cantautrice ennese che la critica ha definito una delle realtà più interessanti della world music italiana. Ospite di "Feste Archimedee", riceverà un premio per il brano “Ninna nanna in re” di Bianca d'Aponte, inciso prima nel suo album “Iettavuci”, e ora inserito nella compilation ““Ninne nanne da tutto il mondo”, un progetto voluto dal pediatra Carlo Gilistro. Il giorno dopo, domenica 7 luglio, Francesca Incudine e i suoi musicisti saranno a Caserta, al Belvedere San Leucio, per aprire il concerto degli Avion Travel. Da lì, un bel giro per l'Italia (molte date sono ancora in via di definizione), dalla Sicilia al continente dal Cilento, alla Liguria fino al Veneto. Francesca Incudine, Traga Tenco 2018 per il miglior album in diletto e vincitrice del premio Bianca d'Aponte, propone un live di grande impatto; si muove tra canzone d’autore e world music per raccontare di viaggi, di speranza, di coraggio e di cambiamento, “di semi sparsi al vento”. Semi come sogni e come segni, volati via dalla corolla del dente di leone, il tarassaco, il nuovo fiore simbolo scelto per questo nuovo percorso artistico che dà il nome al suo fortunato album, “Tarakè”. Brani ben piantati per terra, che raccontano storie coraggiose, amori fecondi, finestre sul reale e sul possibile, desideri e volontà. Quadri sonori dipinti dagli arrangiamenti di Carmelo Colajanni e Manfredi Tumminello, che la accompagnano anche in questo viaggio live, che uniscono sapientemente il suono alla parola, il pop alla world music, il siciliano all’italiano, per restituire al pubblico una trama ispirata. E, seguendo la traiettoria dei batuffoli di tarassaco, Francesca Incudine è partita alla ricerca di storie e di emozioni da raccontare, per lo più in siciliano, nelle tracce del disco: le operaie della Triangle Waist Company di New York morte in fabbrica avvolte dalla fiamme; i dubbi di Colombo e Gutierrez che, in una immaginaria conversazione, si interrogano sulle ragioni del viaggio; il dramma dell’immigrazione e il coraggio dell’umanità; la voglia di cambiamento; la forza dell’amore quando è appartenenza e non possesso; la capacità di trasformare le “cadute” in danza; il tempo che passa vissuto con la leggerezza dell’infanzia. È un disco che racconta l’impegno di vivere 'Tarakè', ma lo racconta con la delicatezza e la levità dei semi nel vento. Sul palco: Francesca Incudine, percussioni e voce; Carmelo Colajanni, fiati; Manfredi Tumminello, chitarra; Salvo Compagno: percussioni. Il tour di Francesca Incudine, prodotto da BubbaMusic Management e Booking, è reso possibile anche grazie al supporto del Nuovo Imaie ai sensi dell’Art. 7 Legge 93/92 per attività di sostegno, per le date del 7 luglio (open act Avion Travel Caserta), 21 luglio (Bordighera) e 20 agosto (S. Teresa Di Riva). Le prime date del tour:

20 agosto, S. Teresa Di Riva - Villa Ragno
6 settembre, Fish Folk Festival Palermo - Villa Filippina
5 ottobre, Premio dei Premi Faenza
25-26 ottobre, Premio Bianca d'Aponte Aversa
_________________________________________________________________________________

“MENTRE LE OMBRE SI ALLUNGANO”
appunti scenici per voci, suoni e immagini
Torna in scena lo spettacolo simbolo dell’avanguardismo dei
LA CRUS
La storica band milanese si riunisce esclusivamente per ridare vita a questa performance e per pochissime date

Dopo il grande successo delle prime date al Teatro Elfo Puccini di Milano, proseguono gli appuntamenti di  MENTRE LE OMBRE SI ALLUNGANO - appunti scenici per voci, suoni e immagini”. A venti anni dalla sua prima rappresentazione, torna in scena lo spettacolo simbolo dell’approccio artistico/avanguardista dei LA CRUS e capostipite delle performance multidisciplinari di quella stagione rivoluzionaria che fu il rock italiano degli anni ’90. Non una reunion, ma la riproposizione di uno spettacolo seminale che ha fatto scuola, aperto scenari nuovi e che ha aveva spostato il percorso dei La Crus verso una forma scenica sempre più vicina a quella propriamente teatrale e multimediale. Proprio di "appunti scenici" si tratta: rapide tracce di un modo diverso di intendere la scena da parte di un gruppo musicale in costante ricerca, in cui le canzoni rappresentano l’innesco all’esplosione di un mondo fatto di parole, immagini e suoni. Il gruppo si ripresenta in un'inedita versione a due, Mauro Ermanno Giovanardi e Cesare Malfatti - voce e suoni - in una sorta di immobilità scenica che favorisce il fluire dei ricordi e delle immagini. Riaffiorano innanzitutto le canzoni che hanno segnato la storia del gruppo: da Come ogni volta a Notti bianche, da Dentro me a Nera Signora, da Natale a Milano a L'uomo che non hai - in nuove versioni, ancora più sperimentali e oblique, tra sferzate d'energia e caldo intimismo. Da un gracchiante walkman si diffondono frammenti di voci; versi di Pasolini, Pagliarani, Bufalino, Salinas, Tenco che canta l'amata Angela.  Sullo schermo, come una grande finestra, scorrono le immagini oniriche, campionate dai primi esperimenti di cinema di Man Ray, ed elaborate da Francesco Frongia; piccoli film che accompagnano ogni canzone in un emozionato ed emozionante "inventario" di sogni, visioni, delusioni e passioni. Un'ora di poesia, semplicemente. I La Crus saranno quindi di nuovo insieme unicamente per questo progetto che esce dall'alveo dello spettacolo per entrare in un universo culturale più ampio e stratificato. Un'occasione irripetibile per rivedere sullo stesso palco le due anime fondanti della band milanese e l'occasione per ammirare un progetto visionario e anticipatore, unico nel suo genere.
ECCO I PRIMI APPUNTAMENTI

07 Settembre Ancona - Mole Vanvitelliana - La Mia Generazione Festival
01 Novembre Parma - Casa della Musica 13° edizione festival “Il rumore del lutto”. Parma 2020 capitale della cultura
15 novembre Firenze – Viper Theatre – NUOVA DATA
_________________________________________________________________________________

NADA
"È UN MOMENTO DIFFICILE, TESORO” 
Tour Estivo


NADA prosegue il tour estivo che la vedrà impegnata sui palchi di tutta la penisola per presentare “È UN MOMENTO DIFFICILE, TESORO”, il nuovo album. Un fitto calendario di nuove occasioni live per l’artista che continua a riscuotere il favore di un numeroso pubblico: nella primissima serie di concerti indoor, infatti, Nada ha registrato diversi sold out, confermandosi interprete e autrice dalla classe e dalla sensibilità uniche. Il nuovo album “È un momento difficile, tesoro” vede il ritorno alla produzione di John Parish (già produttore di PJ Harvey, Eels, Giant Sand, Afterhours ed altri), che torna al fianco di Nada dopo lo splendido lavoro fatto nell’album “Tutto l’amore che mi manca” (2004). Per presentare il disco, Nada ha partecipato ad importanti trasmissioni, come “Quelli che il calcio” (Rai2), “Save the date” (Rai5 e in replica su Rai3), “Di Martedì” (La7), “Linea Notte” (Rai3) ed è stata ospite ai microfoni di diverse radio nazionali, tra cui Radio Capital, Radio24, Rai Radio1 e Rai Radio2. Inoltre, un suo intero concerto è stato trasmesso in diretta su Rai Radio2 per “Radio2live”. Durante l’ultima edizione del Festival di Sanremo, inoltre, Nada è stata ospite di Motta, vincendo il Premio Miglior Duetto per la loro esibizione nel brano “Dov’è l’Italia”.

22/08 Commezzadura (TN) - Note d'Alta Quota *in duo
30/08 Venaus (TO) - Borgate dal Vivo 2019 / Scenario Montagna 2019
31/08 Novello (CN) – Attraverso
06/09 Nespoli (FC) - Festival Mosto *in duo
________________________________________________________________________________

AREA LIVE 
presenta

TERESA DE SIO
ANNUNCIATE LE PRIME DATE DEL TOUR DI PRESENTAZIONE
Il 3 maggio 2019 è uscito Puro Desiderio, il nuovo disco di Teresa De Sio : un album che segna il passaggio in una nuova era della creatività dell’artista. A due anni dall’uscita del lavoro devozionale Teresa canta Pino dedicato all’amico Pino Daniele, dopo una intensa ricerca e divulgazione sulla musica folk, testimoniata da dischi che hanno venduto complessivamente oltre due milioni e mezzo di copie, il docu-film Craj premiato al Festival del Cinema di Venezia nel 2005, i fortunati romanzi Metti il diavolo a Ballare e L’Attentissima, la cantautrice con questo nuovo disco svela al pubblico un suo mondo musicale e poetico intimo, rimasto a lungo privato. Puro desiderio è un disco che scava, parla di sentimento e suona contemporaneo. Realizzato col giovane produttore, compositore e arrangiatore Francesco Santalucia, il disco è un mix di ritmi acustici che a tratti sfiorano l’elettronica, dove le splendide orchestrazioni si fondono con percussioni, strumenti etnici e chitarre steel, in cui il suono profondo e caldo delle registrazioni analogiche spazia in universi musicali diversi dal rock al pop d’autore diventando quasi lisergico e progressive, senza mai tradire la scrittura diretta ed evocativa di testi intimi e profondi. Dieci tracce che ci appartengono nel profondo, dieci storie in cui, di quanto in quanto, entra la lingua napoletana, ad eccezione del brano Quante nuvole interamente in dialetto, che cattura per la contemporaneità nell’uso della lingua. Ancora una volta Teresa De Sio riesce a sorprendere per la capacità di ricerca, per la voglia di libertà e la capacità di innovare e attraversare mondi musicali solo apparentemente lontani ed unirli in modo semplice, come più volte ha già saputo fare nella sua carriera. Un disco sull’amore in cui più che raccontare le storie degli altri, la De Sio fa una riflessione su se stessa, sui sentimenti. L’album è impreziosito dal featuring di Ghemon nel brano In un soffio di vento, testimonianza di un’amicizia nata su un palco e che svela una comune sensibilità artistica e umana.

Domenica 1 Settembre - Mendicino (CS) - Festival Radicamenti – NUOVA DATA
Domenica 29 Settembre - San Giorgio a Cremano (NA) – Ethnos – NUOVA DATA

JAMES SENESE
NAPOLI CENTRALE
Annunciati nuovi imperdibili appuntamenti estivi con JAMES SENESE NAPOLI CENTRALE. Continua il tour dell’instancabile artista partenopeo che festeggia mezzo secolo di carriera. Senese, tra gli storici testimoni del Neapolitan Power, prosegue la serie di concerti iniziata nel 2018 per presentare “Aspettanno ‘O Tiempo”, il doppio cd live antologico. Il doppio album (uscito il 25 maggio 2018 per Ala Bianca/ Warner) rappresenta sia il primo dal vivo che il primo best of di James Senese Napoli Centrale. L’album è stato registrato durante il tour invernale del 2017 per festeggiare i 50 anni di carriera del sassofonista partenopeo e contiene tutti i suoi grandi successi, oltre a due inediti (lo strumentale Route 66 e 'll' America, scritta da Edoardo Bennato) e a una rilettura di Manha de Carnaval, qui intitolata Dint’ ‘o core. La formazione attuale dei Napoli Centrale vede James Senese alla voce e sax, Ernesto Vitolo alle tastiere, Gigi de Rienzo al basso e Agostino Marangolo alla batteria. Band, questa, che registrò Nero a metà di Pino Daniele, forse il disco più famoso dello scomparso artista napoletano. Attualmente in studio per la realizzazione di un disco tutto strumentale.

25/08/2019 Sant'Angelo d'Ischia (NA) – Piazzetta
31/08/2019 Aradeo (LE) - Irregolare Festival 2019 - Piazza San Nicola
14/09/2019 Altamura (BA) - NUOVA DATA

ENZO GRAGNANIELLO
“LO CHIAMAVANO VIENT’ ‘E TERRA”
Il 26 aprile 2019 uscirà Lo Chiamavano Vient' e Terra, il nuovo album di Enzo Gragnaniello (Arealive/Warner Music Italy). Il disco esce a quattro anni di distanza dal precedente Misteriosamente. Dodici brani firmati, prodotti e arrangiati dal cantautore napoletano tre volte vincitore della Targa Tenco e reduce dai riconoscimenti per la colonna sonora del film Veleno, del brano Vasame incluso nella colonna sonora di Napoli velata di Ferzan Ozpetek (interpretata da Arisa) e del brano L’erba cattiva presente nella colonna sonora di Gatta Cenerentola. Musicista ed autore raffinato, interprete autentico della musica della Napoli (dove tuttora vive) più magica e vera, Enzo Gragnaniello sia in quest’album che dal vivo miscela sapientemente ritmi sinceri ed atavici con la musica classica napoletana e sonorità mediterranee. Ama la sua città, le sue radici ed è affezionato alla sua cultura ma la sua voce attraversa le barriere e crea suoni universali; guarda avanti senza mai dimenticare lo scopo della sua musica e del suo canto, che è quello di emozionare e di alimentare lo spirito dell’ascoltatore. Una esperienza emozionale più che un semplice concerto.  Di seguito i prossimi appuntamenti:

21/08/2019 Moiano (BN) - Festa Sant'Antonio
07/09/2019 Bosco - San Giovanni a Piro (SA) - Equinozio d'Autunno
20/09/2019 Castelfranco Emilia (MO) - Poesia Festival

ENZO GRAGNANIELLO & SOLIS STRING QUARTET
Esiste un territorio musicale di confine, sospeso tra sogno e realtà, in cui non conta la lingua che si adoperi, perché l’unico alfabeto ammesso è quello delle emozioni, dei sentimenti. In quel territorio, appunto, si muovono Enzo Gragnaniello e i Solis String Quartet attraverso questo progetto. Il loro può essere letto come un viaggio appassionato nella galassia dei cantautori di ogni paese, ma assomiglia ai viaggi romantici di Salgari, di quelli compiuti senza mai muoversi da casa perché quello che conta, nel mondo della canzone, è l’universo che si coltiva dentro, nel profondo dell’anima. Un universo infinitamente sfaccettato, seducente, magico eppure declinabile da un’unica voce d’interprete, italiana e mediterranea solo per caso, o forse no. Jacques Brel, Tom Waits, Chico Buarque, Leonard Cohen e tanti altri poeti della musica diventano, dunque, ideali compagni d’avventura in una passeggiata d’autore, compiuta e raccontata con spirito libero ed il doveroso rispetto che si deve, in ogni circostanza, alle cose più belle. Il disco che racchiude il progetto dal titolo In viaggio coi Poeti, uscirà entro la fine del 2019.

25/08/2019 @ Ischia (NA) - Piazzetta

PEPPE SERVILLO & SOLIS STRING QUARTET
Dopo la partecipazione al Festival di Sanremo 2018, che lo ha visto protagonista in duo con Enzo Avitabile, il maestro Peppe Servillo è ripartito in tour con i Solis String Quartet, dopo la ristampa - ai primi di Febbraio - dell'album Spassiunatamente (arricchito di due inediti). Il concerto è un omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana da parte di una delle figure di riferimento, insieme al fratello attore Tony, della napoletanità contemporanea. Un evento unico nel suo genere, che propone una lettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E. A. Mario fino a Renato Carosone, e che racconta una Napoli non oleografica, bensì una città che è stata ed è a pieno titolo una autentica capitale culturale europea. Una simile scelta artistica spoglia di tutti gli orpelli questi capolavori, rendendoli assolutamente eleganti, e lasciando che conservino quella forza ed incisività che ne hanno decretato il successo a livello mondiale. Torneremo a sentire canzoni indimenticabili, entrate prepotentemente nella nostra memoria personale e collettiva, quali Maruzzella, Che t'aggia di, Dicitencello vuie, O' Munastero 'e Santa Chiara, Te voglio bene assai, Te vurria vasa, Guapparia, 'O surdato 'nnamurato, Dove sta Zazà .

17/12/2019 @ Monfalcone (GO) - Teatro Comunale
________________________________________________________________________________

La band guidata da Dario Sansone in concerto a Paestum. I Foja salutano l'estate con un concerto esclusivo al tramonto in spiaggia prima di partire per il tour italo-canadese.

FOJA
 in "Sunset fest"
sabato 31 Agosto 2019
Dum Dum Republic, Via Laura a Mare - Loc. Paestum, Capaccio (Sa)
Apertura porte: ore 15:00
Inizio concerto: Ore 18:00 [orario tassativo] - Ingresso: 10€ con Drink

Paestum (SA): concerto in spiaggia per il gruppo guidato dal cantante, regista e illustratore Dario Sansone. Prima della partenza del tour italiano, e successiva tournée in Canada; i Foja suoneranno dal vivo e in anteprima - come in una sorta di rodaggio - la nuova scaletta pensata per i due intensi mesi di live che il gruppo affronterà tra settembre ed ottobre 2019. La location scelta per l'occasione è un luogo magico, alle porte del Cilento, una casa per i Foja: il Dum Dum Republic; una spiaggia dove la musica è immancabile come il mare. L'evento che si svolgerà durante l'ultimo week end di agosto si terrà al tramonto, infatti inizierà tassativamente alle ore 18:00, ma l'ingresso sarà possibile già dalle ore 15:00 per permettere al pubblico di farsi anche un tuffo prima di scatenarsi sotto palco. I Foja stanno limando la scaletta con i brani che faranno da show per gli oltre venti concerti previsti tra settembre ed ottobre, tra i brani non mancheranno quelli ri-scritti e pensati per il mercato internazionale; tracce che gettano un nuovo ponte culturale che parte da Napoli e che, ad oggi, è arrivato in Francia con il featuring di Pauline Croze, in USA con il featuring dei Black Noyze, in Spagna con il featuring de La Pegatina e non ultimo in Canada con il featuring di Shaun Ferguson con il quale i Foja hanno ri-elaborato in lingua franco-napoletana il brano "Tutt 'e Duje", estratto dall'album 'O treno che va".  I Foja, quindi, ritornano a collaborare con l'artista canadese Shaun Ferguson con il quale si erano esibiti dal vivo in occasione di un secret concert il quattordici febbraio scorso, giorno di San Valentino. Infatti il raffinato singer-songwriter, e virtuoso del violoncello suonato come una chitarra-basso; durante il suo soggiorno napoletano ha registrato con i Foja il brano ri-intitolato per l'occasione "Ensemble (Tutt 'e Duje)". Il brano, registrato nello storico studio Auditorium900 (Phonotype records) di Napoli, è accompagnato da un video live - con la regia di Tato Strino e Yulan Morra - disponibile sul canale Youtube e su tutti i digital store.

FOJA
meets Shaun Ferguson
in "ENSEMBLE (TUTT'E DUJE)" TOUR 2019
Foja in tour in Italia e in Canada.  Special guest l'artista canadese Shaun Ferguson.

Il tour italiano inizierà da Taurasi (Avellino) e condurrà i Foja a condividere il palco con gli amici romani de Il Muro del Canto presso il Parco Tittoni di Desio (MB): i due gruppi si ritrovano in occasione della rassegna di concerti Hello Folks World Session in una serata che si preannuncia ad alto tasso adrenalinico. I giorni successivi Dario Sansone & co. continueranno la tournée a Torino e Siena - sempre in compagnia di Shaun Ferguson - prima della partenza per il Canada.Shaun Ferguson è un chitarrista e compositore canadese che, attraverso la sua musica strumentale moderna, libera e trascendente, affascina il pubblico con canzoni che incantano. Nato e cresciuto nella penisola di Acadian, nel nord-est del New Brunswick, ha navigato ed esplorato vari campi musicali per quasi vent'anni. Ha pubblicato due album, "Résilience" nel dicembre 2017, mentre la sua prima opera, "Ascensions" risale al 2011. Autodidatta ha sempre fatto affidamento sul suo istinto imparando a suonare, comporre ed esplorare diverse forme musicali che armonizza con le sue visioni musicali. Attraverso varie collaborazioni artistiche è stato in grado di trasferire le sue abilità di chitarrista a molti altri strumenti a corda, ovvero il violoncello e il basso, nonché vari strumenti a percussione. Con una vera passione per l'arte, in tutte le sue forme, Shaun ama coinvolgersi in progetti che combinano poesia, arti visive, danza e musica. Duranti i suoi lunghi viaggi (Regno Unito, Danimarca, Australia, Spagna, Francia, Corea del Sud, Giappone, Cina, Repubblica Ceca e Stati Uniti) ha incontrato/incrociato/assorbito e promosso arte e cultura; questa volta il karma lo porta a Napoli e nella città più multiculturale che ci sia in Occidente non poteva che incrociare Dario Sansone dei Foja.

13 Settembre
Colle Val D’Elsa (SI), Bottega Roots
Ottobre e Novembre in tournée in Canada. Calendario To be Announced!
________________________________________________________________________________

LA MASCHERA
IN TOUR NUMEROSI FESTIVAL E NUOVE DATE IN TUTTA ITALIA 
Parte domenica 30 giugno il Tour estivo de La Maschera, una delle band più amate dal pubblico e ricercate della scena indipendente partenopea. Sul palco, Roberto Colella (Voce/Tastiera/Chitarra), Vincenzo Capasso (Tromba), Antonio Gomez Caddeo (Basso), Marco Salvatore (Batteria) e Alessandro Morlando (Chitarra Elettrica), daranno vita alle storie di ParcoSofia, il disco uscito nel novembre 2017 per l’etichetta Full Heads; non mancheranno ovviamente alcuni brani diventati ormai famosi di ’O Vicolo ‘e l’Allerìa, il primo album de La Maschera. Rientrati da poco dalla Corea del Sud, la band si prepara a suonare sul palco di alcuni dei principali festival nazionali ed internazionali tra cui il Folkest, il Giffoni, l’Home Festival di Venezia e lo Sziget di Budapest, ai quali si aggiungeranno numerose altre date sui palchi estivi di tutta Italia. “Siamo molto contenti di questo nuovo tour che sta per partire, e che ci porterà a calcare tanti palchi, sia in Italia che all’estero – racconta Roberto Colella, frontman de La Maschera. Suonare in giro, far ascoltare la nostra musica, è la cosa più bella del nostro lavoro, e non vediamo l’ora di ripartire. Stiamo anche scrivendo nuovi brani, ma questo è un altro discorso e per ascoltarli bisognerà aspettare ancora un po’. Nel frattempo però, veniteci a trovare, ci vediamo in giro!”. Di seguito le date già fissate:

22 agosto – Cellole (CE)
8 settembre – Roma @Na Cosetta Estiva
(date in continuo aggiornamento)
_________________________________________________________________________________

THERIVATI IN TOUR: ESTATE NUDI!
“Non c’è un cazzo da ridere – Neanche questa estate TOUR”
Prossimi concerti estivi dei TheRivati in Campania, Basilicata, Puglia

Estate nudi con i TheRivati: fa caldissimo ai loro concerti! È un ottimo consiglio per godersi al meglio ogni prossimo live della band partenopea nel tour “Non c’è un cazzo da ridere – Neanche questa estate”! Il gruppo campano ha pubblicato in primavera il terzo album “Non c’è un cazzo da ridere” (Italy Sound Lab) e si appresta a scaldare piazze, palchi e festival del Sud-Italia, tra Campania, Basilicata e Puglia, con “Funk, soul e cazzimma”. “La musica dei TheRivati rende omaggio a quel connubio fra napoletanità e black music che in passato ha raggiunto vette artistiche assolute – Napoli Centrale e Pino Daniele in primis.” (F. Durante – Billboard Italia). L’incontenibile entusiasmo live dei TheRivati sale dalle profonde radici culturali afro-americane della Neapolitan Power Music e si sposa con la naturale attitudine del cantautorato napoletano all’essere tremendamente schietto e poetico, romantico e carnale. Da questo perfetto connubio nasce uno spettacolo intenso, irriverente e divertente, che trasuda tutta la passione dei TheRivati, il loro vero amore per la musica nuda, sincera, che fa ballare e sudare sotto il palco.

22 agosto - Gesualdo Folk Event - Gesualdo (Av)

CALENDARIO IN AGGIORNAMENTO
_________________________________________________________________________________

La cantautrice Lara Molino di nuovo in Molise con “La terra è di chi la canta”
Una delle sue ultime tappe estive il 24 agosto alla Fattoria Sociale di Montemitro

Lara Molino, torna in Molise , col suo spettacolo “La terra è di chi la canta”. Dopo diversi concerti tenuti in varie parti d’Italia, partecipazioni a festivals internazionali di musica folk e dopo  il bellissimo concerto del 16 agosto, tenuto a Roccacaramanico (PE), nel cuore del Parco Nazionale della Majella, la cantautrice, insieme al fisarmonicista Giuseppe Di Falco, sabato, 24 agosto, si esibirà presso la Fattoria Sociale Il Giardino dei Ciliegi di Montemitro (CB). L’appuntamento è alle ore 20:00. Canterà, accompagnata dalla sua inseparabile chitarra, i suoi brani in lingua abruzzese. Racconterà storie e personaggi della terra d’Abruzzo e non solo. Proporrà nuove canzoni, composte negli scorsi mesi, antichi canti del lavoro e brani tratti dal suo ultimo disco dal titolo “Fòrte e gendìle”. Lo spettacolo sarà introdotto dalla compagnia teatrale “Sipario Bisaccia”, capitanata da Antonio Miri. La serata è organizzata da Maurizio Marino. Per partecipare occorre prenotare al numero: 347.1926278.

_________________________________________________________________________________

Da questa parte del mare
da Gianmaria Testa
con
Giuseppe Cederna



29 agosto 2018 - ore 21.00
SIRTORI (CN), Villa Besana - Festival L'Ultima Luna d'Estate 2019

31 agosto 2018 - ore 21:30
VOLPEDO (AL), Piazzetta Quarto Stato - Biennale d'Arte, Cultura, Spettacolo Pellizza 2019 _ X Edizione in collaborazione con Attraverso Festival
_________________________________________________________________________________

MURO DEL CANTO
Tour di presentazione de L'Amore Mio Non More

IL MURO DEL CANTO questa estate in tour per presentare “L’AMORE MIO NON MORE”, il nuovo album di inediti. Proseguono gli appuntamenti estivi in cui Il Muro del Canto porta sul palco il proprio suono ruvido e intensissimo, che unisce modernità e tradizione in un’autentica voce popolare senza tempo. La band che è attesa in concerto a Villa Ada a Roma il prossimo 2 agosto, è stato l’unico gruppo di apertura del live di Ben Harper & The Innocent Criminals a Torino, unica data italiana sold out del tour dell’artista statunitense. Il Muro del Canto, che dall’uscita del disco non ha mai messo in pausa il tour, nella sua intensa attività live sta registrando un continuo crescendo di pubblico. Solo nella giornata di presentazione del disco a Roma, tenuta lo scorso 24 febbraio, sono state, infatti, oltre 5mila le persone che hanno accolto Il Muro del Canto in Piazza Sauli a Garbatella. Il gruppo rock folk romano ha presentato “L’amore mio non more”, il suo quarto lavoro in studio, in televisione in diversi programmi, tra cui Il caffè di Rai1, il Tgr Buongiorno regione su Rai3 e, con intervista e minilive, a L’Italia con voi in onda su Rai Italia. Il Muro del Canto ha presentato, con intervista e minilive, l’album “L’amore mio non more” anche in diverse trasmissioni radiofoniche, come Radio1 Music Club su Rai Radio1, Rocknroll Circus su Rai Radio2 e La lingua batte su Rai Radio3 ed è stato intervistato da numerose altre radio regionali e locali.

31.08 Prezza (AQ), Piazza Umberto I (Ingresso gratuito)
11.09 Desio (MB), Hello Folks c/o Parco Tittoni (+ FOJA) (Ingresso € 10 + prev / € 10 cassa)
19.10 Bologna, Partirò per Bologna vol. 3 c/o Estragon (ingresso € 18,00 + prev.)
_______________________________________________________________________________

THE ZEN CIRCUS
“CANTA CHE TI PASSA TOUR”

Dopo la partecipazione al concertone del Primo Maggio in Piazza San Giovanni a Roma, THE ZEN CIRCUS si preparano al “CANTA CHE TI PASSA TOUR”, la nuova serie di concerti che li vedrà impegnati nel corso della prossima estate. Il tour prende il nome dal titolo del nuovo singolo della band, uscito lo scorso 23 aprile. Link al videoclip di “Canta che ti passa”: https://www.youtube.com/watch?v=Wc7hliMuiWc. Hanno appena festeggiato venti anni di carriera musicale con un sold out al concerto-evento al Palazzetto dello sport di Bologna (Paladozza). Ora in partenza un nuovo tour, tra importanti location e grandi festival estivi, in cui il pubblico potrà godere dell’energia trascinante della band, frutto della potenza espressiva e della forza catartica che The Zen Circus, da veri artigiani della musica, riescono a creare salendo sul palco. Quest'anno in gara al Festival di Sanremo 2019 con il brano “L’amore è una dittatura", The Zen Circus hanno recentemente pubblicato l’album “VIVI SI MUORE – 1999 - 2019”, la raccolta che ripercorre venti anni di storia musicale della band e contiene anche gli inediti “L’amore è una dittatura” e “La festa”. Info biglietti concerti “Canta che ti passa tour”: https://thezencircus.it

23/08 Riola Sardo (OR) - Extra Sound Festival (ore 21,30 ingresso € 25,00)
_________________________________________________________________________________

LA MUNICIPÀL
“BELLISSIMI DIFETTI”
ANNUNCIATE LE PRIME DATE DEL TOUR ESTIVO

Dopo l’uscita del videoclip “I tuoi bellissimi difetti”, pubblicato in anteprima esclusiva su Rolling Stone Italia, LA MUNICIPÀL prosegue il tour estivo per presentare “BELLISSIMI DIFETTI” il nuovo album. I fratelli Carmine e Isabella Tundo, nuovi romantici e sperimentatori del pop d'autore, sono il cuore pulsante del progetto La Municipàl. Link al videoclip “I tuoi bellissimi difetti” su YouTube: . La band, vincitrice nel 2018 del premio 1M NEXT, il contest del Concerto del Primo Maggio a Roma, si è esibita anche quest’anno sul palco del concertone di Piazza San Giovanni. Link esibizione Primo Maggio Roma 2019. Band che fa del Pop Crepuscolare la propria matrice stilistica, La Municipàl pubblica il suo secondo disco di inediti, uscito il 29 marzo per luovo e anticipato dai singoli “Vecchie dogane”, “I Mondiali del ‘18”, “Italian Polaroid”, “Mercurio Cromo” e “Punk Ipa”, rilasciati nel corso del 2018, seguiti da “Finirà tutto quanto” e dall’ultimo estratto “I tuoi bellissimi difetti”.

23 Ago - Segrate (MI) – Magnolia / Linoleum – NUOVA DATA
24 Ago - Pico (FR) – Castle Beer
06 Set - Palo Del Colle (BA) – Rigenera Smart City
07 Set - Settimo Torinese (TO) – Fuori tutti festival – NUOVA DATA
08 set - Lecce – Villa Baldassarri – NUOVA DATA
_________________________________________________________________________________

GIANCANE
“NON DORMO PIÙ TOUR”

GIANCANE ritorna dal vivo con il suo “NON DORMO PIÚ TOUR”, che lo vedrà impegnato nel corso dell’estate 2019. Il tour prende il nome dal titolo del nuovo brano “Non dormo più”, appena pubblicato dall’artista romano. Il nuovo singolo e il tour seguono il successo di “Ansia e Disagio”, l’ultimo album di inediti di Giancane, uscito nel novembre 2017. Dalla pubblicazione dell’album, infatti, l’artista ha realizzato un lunghissimo tour che ha contato oltre 100 concerti e numerosi sold out, confermandosi come uno dei cantautori più ironici e irriverenti del panorama italiano. Dal disco “Ansia e Disagio” sono stati estratti diversi videoclip tra cui “Limone”, prodotto da Image Hunters e Chef Rubio, con la sua società di produzione audiovisiva indipendente TUMAGA, e “Ipocondria” feat. Rancore, il primo video musicale interamente disegnato dal fumettista Zerocalcare. Link al videoclip di “Limone”.

23.08 Vinadio (CN) - Balla coi Cinghiali (ingresso 24,44 euro)
_______________________________________________________________________________

AGRICOOLTOUR FESTIVAL 2019 
DA DOMANI VIA AL TOUR MUSICALE DI ISOLA TOBIA LABEL CHE ATTRAVERSERÀ TUTTA LA PENISOLA

Finalmente ci siamo! Dopo lunghi mesi di preparazione, domani avrà ufficialmente inizio l’edizione targata 2019 di Agricooltour Festival, il tour musicale tra fattorie e aziende agricole ideato nel 2016 da Carlo Mercadante e divenuto dal 2017 un festival promosso proprio da Isola Tobia Label. Ad accompagnare con la propria musica questo viaggio bucolico sarà, per la maggior parte delle date, la cantautrice LIANA MARINO – che è l’artista scelta del tour – mentre in alcune tappe è prevista l’esibizione dei cantautori di Isola Tobia Label JACOPO PEROSINO e GERARDO TANGO, ciascuno in location diverse. Riconfermato quindi l’obiettivo del festival di unire la raffinata semplicità di un concerto acustico con le bellezze e le genuine tipicità del Bel Paese, così come hanno già fatto i protagonisti delle scorse edizioni, e cioè Mercadante nell’anno di esordio della manifestazione, Francesca Incudine nel 2017 e Carlo Valente nel 2018. L’evento attraverserà tutta la Penisola sino a fine agosto; a fare da cornice, le strutture che hanno dato la loro adesione e che sono state poi selezionate fra le più adatte ad ospitare Agricooltour Festival:

LIANA MARINO
21 agosto
COOLtour (Bolzano - Trentino Alto Adige)
LIANA MARINO
23 agosto
B&B Sud e Magia (San Vittore del Lazio, FR - Lazio)
GERARDO TANGO
30 agosto
La Casa sulla Roccia (Enna - Sicilia)
CARLO MERCADANTE
                 
Alle date già confermate potrebbero però aggiungersene altre! C’è infatti ancora la possibilità di candidarsi per diventare una delle sedi dell’Agricooltour festival, ma conviene affrettarsi perché rimangono poche date disponibili. Le aziende interessate a possono fare richiesta compilando il form presente al link https://isolatobialabel.com/agricooltour/agricooltour-form-1/ oppure contattando il numero 351 8307228. A partire da quest’anno, tra l’altro, le strutture partecipanti si contenderanno il premio per la miglior location, che consisterà nella possibilità di organizzare gratuitamente l’evento il prossimo anno e in una targa artigianale in legno, che verrà consegnata pure agli artisti del tour.