Concerti Classica

I principali concerti di musica classica e contemporanea

ROBERTO CACCIAPAGLIA
Il pianista e compositore
ANNUNCIA IL NUOVO TOUR
DIAPASON - Piano Solo Concert
Al via il 26 febbraio dal Teatro Bibiena di Mantova

Dopo aver attraversato tutta l’Italia, gli Stati Uniti e aver entusiasmato la Russia, la Cina e la Turchia con il DIAPASON Worldwide Tour, in cui ha presentato dal vivo i brani contenuti nel nuovo disco di inediti, ROBERTO CACCIAPAGLIA ritorna in tour in Italia dal 26 febbraio al 4 aprile e dal 10 maggio con una lunga tournée in Russia. I concerti saranno l’occasione per ascoltare dal vivo sia i nuovi brani tratti da “DIAPASON” sia i grandi capolavori del Maestro che, solitamente accompagnato dalla Royal Philharmonic Orchestra e da altre prestigiose orchestre internazionali, si esibirà eccezionalmente al piano solo. “DIAPASON – Piano Solo” (Believe Distribution Services), uscito lo scorso il 24 gennaio, è l’ultimo disco del pianista e compositore, versione per pianoforte solo del lavoro di inediti “DIAPASON” registrato con la Royal Philharmonic Orchestra negli Abbey Road Studios di Londra. L’album è il simbolo della vibrazione sonora, il suono puro che attraversa lo spazio, la sorgente di tutti i suoni che fa vibrare e risuonare ogni corpo sulla stessa frequenza, in sintonia con il tutto. «Spesso ho definito il pianoforte strumento centrale del mio lavoro. L’orchestra e gli strumenti elettronici sono come delle costellazioni, delle onde sonore, ma il sole, lo strumento centrale ed essenziale, rimane il pianoforte. È da sempre lo strumento con cui mi esprimo, uno specchio che mi permette di tornare all’essenza.» - racconta Roberto Cacciapaglia - «Il rapporto che ho con questo strumento da anni è in stretta relazione con la mia ricerca di evoluzione. Davanti al pianoforte ho modo di sentirmi in un fluire vasto e senza limiti, ho l’opportunità di trasmettere e di comunicare quello che provo, quello in cui credo. Per questo ho deciso di realizzare una versione per pianoforte solo del mio ultimo lavoro di inediti “Diapason” e di dedicare un intero CD e un nuovo tour a questo strumento, per condividere un’esperienza intima e profonda con chi ascolta la mia musica ed è interessato al mio lavoro.» - continua il pianista e compositore - «Il pianoforte è il suono centrale in una dimensione che si espande e le sue emanazioni armoniche diventano raggi, che rimangono nell'aria e hanno la capacità di entrare e permeare una dimensione trasparente, un livello profondo. Mentre suono metto in relazione uno stato interiore di presenza con la produzione e la propagazione del suono». Nella musica di Roberto Cacciapaglia convivono l’età classica, la tradizione, le avanguardie e la contemporaneità. Nella sua esplorazione continua, ha toccato tutti i generi e tutti i campi per scoprirne l’essenza, il principio che va oltre le divisioni. Il suono diviene sguardo profondo davanti al mistero delle cose, attraverso il quale si arriva ad una consonanza, ad un’armonia profonda. Video di “GRATITUDE"

Ecco le prime date del tour italiano annunciate:

26 FEBBRAIO 2020 ORE 21:00
MANTOVA TEATRO BIBIENA - RASSEGNA PIANI E FORTI
Per informazioni: EVENTI VERONA SRL 045/8039156

20 MARZO 2020 ORE 20:45
MILANO CONSERVATORIO – SALA VERDI
Per informazioni: www.internationalmusic.it

21 MARZO 2020 ORE 21:00
PRATO TEATRO METASTASIO
Per Informazioni: www.fonderiacultart.it PREVENDITE www.ticketone.it

4 APRILE 2020 ORE 21:00
FOLIGNO AUDITORIUM SAN DOMENICO

RUSSIAN TOUR

10 MAGGIO 2020
VLADIVOSTOK  Philharmonia

12 MAGGIO 2020
KRASNOYARSK  Siberian Institute of Culture

13 MAGGIO 2020
NOVOSIBIRSK Culture Space Energy

15 MAGGIO 2020
PERM Philharmonia Small Hall

17 MAGGIO 2020
EKATERINBURG Children Philharmonia

19 MAGGIO 2020
ROSTOV Philharmonia – Big Hall

21 MAGGIO
ST PETERSBURG Jaanikirik

22 MAGGIO
MOSCOW Folk Theatre

24 MAGGIO
KAZAN BKZ Saydashev Hall

_________________________________________________________________________________

ASPETTANDO LA PRIMAVERA
TRE APPUNTAMENTI FIRMATI DIGRESSIONE

Cambiano le stagioni, cambiano i ritmi delle stagioni, ma il fascino della primavera resta intatto. Che fiorisca d’inverno o d’estate, i fiori di pesco richiamano nostalgie lontane e speranze assopite. È il fascino della primavera! Digressione organizza tre eventi per ricordare la bellezza di questo tempo; il primo, martedì 3 marzo presso lo studio di Digressione Area Dig, dove verrà presentato il disco CASTELNUOVO TEDESCO Dedications con Angelo Arciglione al pianoforte e introduzione di Emanuele Arciuli. Secondo appuntamento è presso il Duomo di Molfetta sabato 7 marzo con i suoni antichi dei pastori della tradizione ciociara: zampogne, ciaramella, fisarmonica e tamburi allieteranno la serata tra canti e balli con Marco Tomassi, Marco Iamele, Massimo Antonelli, Gianfranco Santucci e Francesco Migliaccio. Terzo appuntamento è l’8 marzo per un omaggio musicale all’universo femminile con Clorinda Panaro e Pietro Verna. CASTELNUOVO TEDESCO Dedications, disco fortunato per l’apprezzato riscontro avuto tra specialisti ed appassionati scopritori del compositore fiorentino, fuggito in America dopo la promulgazione delle leggi razziali. Un disco che presenta due raccolte mai registrate prima, lavori del periodo americano del secondo dopo-guerra, quando Castelnuovo-Tedesco si manteneva grazie alle colonne sonore per Hollywood e le lezioni private. Angelo Arciglione restituisce la bellezza di queste composizioni con sagacia timbrica e astratta oggettività. Il gruppo che si esibisce il 7 marzo è composto da Marco Tomassi, Marco Iamele, Massimo Antonelli, Gianfranco Santucci e Francesco Migliaccio, appassionati ricercatori delle tradizioni della Valle di Comino che nel 1994 hanno fondato l’associazione Calamus con il proposito di promuovere, studiare, valorizzare tutte quelle attività in qualche modo inerenti e/o ricollegabili all’antico strumento musicale usato, ancora oggi, nella tradizione Ciociara, e che è chiamato Zampogna e ciaramelle. L’Associazione si propone di favorire nella Valle di Comino la rinascita di questo strumento musicale. Infatti, da anni essa si è fatta carico di organizzare incontri, manifestazioni, convegni, patrocinando e incentivando ogni attività diretta a raccogliere, ordinare e conservare testimonianze storiche, di arte, di tecnica e culturali inerenti a quest’antica tradizione. Una parte importante della propria attività, è stata rivolta al recupero di antiche  tecniche costruttive, al fine di istruire e formare nuovi giovani costruttori; alla ricerca, alla catalogazione e registrazione di vecchi e nuovi repertori musicali. La sua attività, infatti, come “laboratorio di cultura locale” e l’organizzazione annuale dal 1998 del festival musicale interetnico “Cominia Etnica” serve da stimolo per giovani musicisti, artisti ed artigiani, ai quali offre l’opportunità di esprimersi e diffondere la ricca cultura di tradizioni popolari della Valle di Comino. Infine, l’8 marzo l’immancabile appuntamento al femminile con la voce suadente di Colinda Panaro e la melodiosa chitarra di Pietro Verna: un duo dalla convincente carriera che unisce l’attività cantautorale con repertori che spaziano dalla musica colta alla letteratura poetica.


Per informazioni e soprattutto prenotazione per l’Area Dig scrivere a info@digressionemusic.it o telefonare al n.3474250444
_________________________________________________________________________________

CAMERA MUSICALE ROMANA
Cripta della Chiesa di Santa Lucia del Gonfalone
Via delle Carceri, 8 - Roma

Domenica 8 marzo 2019 ore 19.30
“Frühlingsmelodien” 
Musiche di
W. A. Mozart, K. Kreutzer,  G. Meyerbeer, F. Mendelssohn-Bartholdy, J. Brahms, G. Mahler, C. Sinding,  A. Fries,  A. Biancamano, S. Rachmaninov

Eseguono:
Alessandra Càpici, soprano; Vincenzo Isaia, clarinetto; Francesco Del Fra, pianoforte



Al mese di Marzo è ispirato il concerto “Frühlingsmelodien” proposto dal trio formato da Alessandra Capici (soprano) e dal duo Résonance (Vincenzo Isaia Clarinetto, Francesco Del Fra pianoforte); alle immagini del risveglio della Natura o all’estasi che esso produce nell’animo dei poeti sono infatti dedicati i brani di Sinding, Brahms, Fries e di altri autori dell’Europa transalpina dell’800 e contemporanei. Ma l’8 Marzo è anche la festa della donna, e alla delicata questione della violenza di genere è dedicato il brano “Petali blu” del maestro marchigiano Angelo Biancamano, che verrà eseguito in prima assoluta.

Programma

Wolfang Amadeus Mozart (1756 -1792) - Parto! Ma tu ben mio dalla “Clemenza di Tito” (sop cl pf) 
Konradin Kreutzer (1780 -1849) - Das Mühlrad (sop cl pf)
Giacomo Meyerbeer (1791-1864) - Hirtenlied (sop cl pf)
Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809 - 1847) - Studio op. 104-a n. 2 in si minore (pf)
Johannes Brahms (1833 -1897) - Gestillte Sehnsucht (sop cl pf) Opera 91 N. 1
Gustav Mahler (1860 -1911) - Wir geniessen die Himmlischen Freuden dalla Quarta Sinfonia (sop cl pf)
Christian Sinding (1856 - 1941) - Mormorio di primavera op. 32 n.3 (pf)
Sergej Rachmaninov (1873-1943) - Ne poy, krasavitsa, pri mne op. 4 n.4 (sop cl pf)
Angelo Biancamano (1964) - Petali blu (prima esecuzione assoluta) (sop cl); Résonance (sop cl pf) 
Albin Fries (1955) - Ahnung op.39 n.1 da Im alten Parke (sop cl pf)

Ingresso / Ticket € 15,00 - ridotto) € 10,00 (riservato ai soci, ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti universitari e di conservatorio purché muniti di libretto). Servizio gratuito di prenotazione (vivamente consigliata)
Info e prenotazioni:
cameramusicaleromana@gmail.com
Tel.: +39 333 45 71 245/ 3498256457
________________________________________________________________________________

Annullati i concerti del Cuarteto Latino Americano e di Pepe Romero & Los Romeros in programma nel cartellone musicale della Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara"  

A seguito dell’emergenza sanitaria di questi giorni, i musicisti provenienti da Sud America e Stati Uniti hanno rinunciato alle tournèe già programmate in Italia. Pertanto i concerti previsti per il 6 marzo (Cuarteto Latino Americano) e per il 13 marzo (Pepe Romero & Los Romeros) sono annullati. Al momento, invece, restano confermati gli ultimi due appuntamenti di marzo. Il Teatro Massimo di Pescara ospiterà venerdì 20 marzo il concerto della Camerata Ducale e giovedì 26 marzo il recital pianistico di Anika Vavic.  Sono confermati anche i tre appuntamenti con la stagione teatrale che si svolgeranno al Teatro Circus di Pescara: Regalo di Natale, previsto per martedì 3 marzo e, in replica pomeridiana, mercoledì 4 marzo; Il Nodo di Johnna Adams, con Ambra Angiolini, in scena martedì 17 e, in replica pomeridiana, mercoledì 18 marzo; Così Parlò Bellavista, adattamento teatrale di Geppy Gleijeses del film e del romanzo di Luciano De Crescenzo e interpretato da Geppy Gleijeses e Marisa Laurito, in programma martedì 31 marzo e, in replica pomeridiana, mercoledì primo aprile.
________________________________________________________________________________

 II Stagione Concertistica
SFERE SONORE
prodotta dall’Associazione Musicale Opera Prima. Sei appuntamenti interamente dedicati al repertorio cameristico per strumenti ad arco


Ticket ingresso Sfere Sonore 5 euro. Ingressi gratuiti riservati ai bambini partecipanti a Sistema Musica Arnesano. Per informazioni e acquisto biglietti sferesonore@gmail.com o 3342428633.

Nessun commento