Progetto Editoriale

Blogfoolk, ovvero costruire un sogno possibile

Quando nell'aprile del 2010 ho dato vita a Blogfoolk, non avrei mai immaginato che quel semplice blog a carattere personale si sarebbe trasformato in pochi anni in un vero e proprio magazine. Più volte avevo tentato di dare vita ad un progetto editoriale “a conduzione personale”, che in qualche modo raccogliesse tutto quanto non riuscivo a trattare sulle riviste per le quali abitualmente collaboro, ma per motivi diversi il progetto si era sempre arenato. Poi nacque l’idea del blog, era una forma agile e veloce per pubblicare i vari articoli, ma mancava ancora il nome. Provai a registrarlo come Blogfolk, ma la fortuna volle che non fosse disponibile e così aggiunsi una “o”, evocando idealmente un concetto di folk che fosse folle, e quindi aperto alla contaminazione. Dopo il numero zero, l'idea cominciò ad avere tratti meglio delineati e quel fare di necessità virtù nella scelta del nome, divenne la marcia in più della mia idea. Decisi che sarebbe diventata una pubblicazione periodica, e soprattutto cominciai a concentrare le mie forze sulla musica popolare italiana, sulla world music e più in generale sul folk. Era nato l’embrione di Blogfoolk. Dopo i primi numeri incominciarono ad arrivare i primi riscontri positivi da parte di addetti ai lavori ed appassionati, ma soprattutto un inatteso servizio nella rubrica Neapolis del TG3 RAI (Il servizio di TG3 Neapolis) furono per me galvanizzanti, e così cominciai a credere sempre di più in questo sogno. Lavorando sodo, e quasi sempre in solitudine come un navigatore solitario di Oceani, Blogfoolk è cresciuto, arricchendosi via via di collaborazioni sempre più prestigiose come quella con l’indimenticato amico e maestro Ernesto De Pascale. Proprio Ernesto scriveva in un editoriale su Il Popolo Del Blues: “Non esisterà futuro senza specializzazione e conoscenza profonda”, e quelle parole sono sempre state una sorta di manifesto di Blogfoolk, perché ci hanno aiutato ad uscire dalle logiche e delle facilonerie di un certo giornalismo italiano, e parlo anche di quello di settore. La grande svolta, è arrivata insieme a Ciro De Rosa, già veterano di altre iniziative editoriali, che poco più di un anno dopo la nascita di Blogfoolk, decise di sposare il mio progetto. In breve tempo quello che era solo un blog si è trasformato in una vera e propria testata giornalistica, un laboratorio di informazione sempre aperto, che ha sovvertito il concetto editoriale di sito tematico e soprattutto quello di testata specialistica, diventando sia uno strumento di informazione e diffusione culturale flessibile, immediato e veloce, ma anche una vera e propria piattaforma culturale di approfondimento e di incontro per addetti ai lavori come per gli appassionati. Abbiamo cercato attraverso le pagine di Blogfoolk, di allargare sempre più l'orizzonte musicale, ed abbattendo ogni "pregiudizio tematico" abbiamo tentato di trattare le varie sfumature che la musica popolare e il folk hanno assunto negli ultimi anni. La nostra natura un po’ folle ci ha condotto negli anni ad occuparci tanto delle produzioni più importanti della scena world e trad, quanto anche dei dischi autoprodotti, così come non abbiamo tralasciato l’imprescindibile dimensione live e quella editoriale, guardando sempre con grande interesse al mondo della ricerca e a quello accademico. Abbiamo inseguito il sogno di realizzare qualcosa di nuovo e soprattutto di offrire ai lettori gli stimoli giusti a stuzzicare la loro curiosità. Ben lungi dal volerci arrogare di essere un punto di riferimento per la scena world e trad in Italia (sarebbe un eresia non da poco, anche solo a volerlo pensare), abbiamo cercato di offrire uno spazio di approfondimento nel quale potessero confluire quella che è l’informazione musicale altra, quella che non si trova nei magazine in edicola, né sui tanti siti specializzati online. Negli anni il nostro percorso si è arricchito di crescenti soddisfazioni, come le partecipazioni al MEI, durante le quali Blogfoolk è stato protagonista di alcune importanti iniziative come il Tavolo di Lavoro sulla Musica Popolare per gli Stati Generali della Musica 2015. Altrettanto prestigiose sono le tante media-partnership a cui abbiamo dato vita negli anni con il Folk Meeting di Dalmine, l'importante meeting internazionale della musica folk Fira Mediterranea che annualmente si tiene a Manresa (Spagna), nonché il Festival aretino Pifferi, Muse e Zampogne diretto da Silvio Trotta, e le più recenti con Il Meeting Internazionale del Tamburello, l’importante Festival Orienteoccidente, e da ultimo ma non meno importante la collaborazione con Mare e Miniere. Pian piano anche il numero dei collaboratori è cresciuto sempre di più, arricchendosi di firme prestigiose, tanto in ambito giornalistico quanto in quello accademico, e ognuno con la sua specificità ha dato un contributo determinante per la nostra crescita. La definizione di blog, così, ci andava ormai troppo stretta, e nel Settembre 2014 abbiamo finalmente registrato Blogfoolk presso il registro della stampa del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Da ultimo mi sembra importante citare la presenza sui social del nostro magazine, con le sempre attivissime pagine su Facebook, Twitter, e Google+, le quali ci auguriamo diventino occasioni preziose per interagire con i lettori, e gli addetti ai lavori, che potranno utilizzare queste piattaforme per proporci i loro lavori, così come eventuali forme di collaborazione. 

Salvatore Esposito 
Direttore Editoriale di www.blogfoolk.com

Editorial's Project

Highly respected by the Italian music folk & world scene, both industry professionals, music lovers and researchers, with over 35,000 contacts every month, Blogfoolk  is a leading online, open access magazine dedicated to folk, traditional & world music, with bites of jazz, indie folk, songwriting and 'border music'.  Our definition of world music includes traditional and contemporary folk and roots music from the whole planet, as well as cross-cultural and 'third space’ fusions. Blogfoolk comes out weekly in a newsletter format featuring CD and book reviews, in depth articles and scientific essays, interviews and live and festival reports. Editorial team members are supported by an Editorial Advisory Panel of well-known academics in ethnomusicology and cultural anthropology. A youtube channel is available and our website is continuously updated with CD new releases, live dates, concerts, festivals, workshops, academic works and call for papers.   www.blogfoolk.com. Please contact blogfoolk@gmail.com.